FilmUP.com > Recensioni > Beata ignoranza
HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

Beata ignoranza

La recensione del film a cura della Redazione di FilmUP.com

di Rosanna Donato20 febbraio 2017Voto: 6.0
 

  • Foto dal film Beata ignoranza
  • Foto dal film Beata ignoranza
  • Foto dal film Beata ignoranza
  • Foto dal film Beata ignoranza
  • Foto dal film Beata ignoranza
  • Foto dal film Beata ignoranza
Ci sono dolori che non passano mai ed Ernesto e Filippo lo sanno molto bene: i due hanno personalità agli antipodi e un unico punto in comune, ovvero sono entrambi professori di liceo. Filippo è un allegro progressista perennemente collegato al web. Bello e spensierato è un seduttore seriale sui social network ed è in grado di attrarre anche i suoi studenti grazie a un’app, creata da lui stesso, che rende immediata la soluzione di ogni possibile calcolo. Ernesto è un severo conservatore, rigorosamente senza computer, tradizionalista anche con i suoi allievi e che fa della sua austerità un punto d’onore e vanta una vita completamente al di fuori della rete. È probabilmente l’ultimo possessore vivente di un Nokia del ’95.
Un tempo Ernesto e Filippo erano “migliori amici”, ma uno scontro profondo e mai risolto li ha tenuti lontani, fino al giorno in cui si ritrovano fatalmente a insegnare nella stessa classe. I loro punti di vista opposti li portano inevitabilmente a una nuova guerra. Saranno obbligati ad affrontare il passato, che ritornerà nelle sembianze di Nina, una ragazza che li sottoporrà a un semplice esperimento il quale si trasformerà in una grande sfida: Filippo dovrà provare a uscire dalla rete ed Ernesto a entrarci dentro. Questo viaggio li cambierà profondamente, costringendoli a trovare un equilibrio tra la coscienza globale di chi si affida alla rete e la totale indifferenza di chi si ostina a resistere ad oltranza all’epoca digitale.
Massimiliano Bruno dirige Marco Giallini e Alessandro Gassmann nella nuova commedia italiana “Beata Ignoranza”, che vede tra i suoi interpreti anche Valeria Bilello e Carolina Crescentini.

Le aspettative in merito al progetto erano molto alte, soprattutto se pensiamo all’ultimo film diretto da Massimiliano Bruno, “Gli ultimi saranno ultimi”, che aveva molto da dare al grande cinema.
Questa volta però l’attore e regista non ha colto nel segno: una regia poco incisiva e curata può incidere profondamente sulla riuscita di una pellicola.
Quello che è difficile comprendere è il motivo per cui Bruno abbia deciso di inserire una grande quantità di flashback volti a raccontare il passato comune dei due professori. Uno stratagemma che tende a confondere lo spettatore piuttosto che chiarire la storia. Nonostante sia in parte utile per entrare a pieno nella vicenda, dall’altra non è un elemento necessario per rendere interessante la trama, anzi così facendo la storia perde di intensità, di umorismo e di interesse da parte del pubblico.
Probabilmente sarebbe stato meglio se la storia tra i due uomini fosse stata affrontata solo all’inizio, in modo da mantenere un filo conduttore logico ed evitare troppi salti temporali che non aiutano a mantenere l’attenzione.
Interessante è stata invece la scelta di mettere in pratica una tecnica che ultimamente sta avendo molto ‘successo’ nel panorama cinematografico: l’attore sposta lo sguardo davanti alla camera da ripresa per avere un contatto più diretto con lo spettatore, un po’ come Frank Underwood in “House of Cards”.
Certamente non si può dire che l’utilizzo di questa tecnica sia qualcosa di innovativo, eppure riesce sempre ad avere un certo impatto sulla persona che assiste, anche se ci chiediamo: non avrà usufruito un po’ troppo di questo strumento? Per quanto riguarda la sceneggiatura, non è del tutto soddisfacente. Beata ignoranza, infatti, pecca di prevedibilità. Non mancano però piccoli colpi di scena e una buona colonna sonora, capace di cogliere del tutto lo stato d’animo dei protagonisti.

Ciò che non delude affatto è l’interpretazione di Marco Giallini e Alessandro Gassmann, perfettamente in parte nei loro ruoli e mai sopra le righe, merito anche degli ottimi tempi comici dei due attori. Due personaggi che, visto le caratteristiche fisiche (almeno in apparenza), calzano a pennello a Giallini e Gassmann, soprattutto se teniamo conto che il primo anche nella realtà non usa particolarmente i social e il secondo, invece, ne usufruisce maggiormente (non certo quanto il suo Filippo).
Dal lungometraggio emerge quanto al giorno d’oggi l’importanza dei social sia aumentata a livello sociale (e globale), tanto che pare più rilevante essere presente sui social piuttosto che avere un tetto sopra la testa. Da ciò deriva il totale stato di estraniamento dalla realtà che i social provocano negli individui. C’è chi invece non si lascia influenzare dall’innovazione e preferisce mantenere un basso profilo, fatto di cultura, tradizioni e certezze.
Quando i ruoli vengono scambiati, però, i due capiranno che c’è del buono in entrambi i modi di vivere e che per affrontare la vita e rimanere a passo con i tempi è bene trovare un equilibro tra le due realtà: la cultura e la rete.


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Succede | Contromano | Rabbit School - I guardiani dell’Uovo d’Oro | Un sogno chiamato Florida | Nella tana dei lupi | Il sole a mezzanotte | Star Wars: Gli ultimi Jedi (NO 3D) | Il filo nascosto | Ex Libris : New York Public Library | Sotto il segno della vittoria | Valerian e La città dei Mille Pianeti (NO 3D) | La melodie (V.O.) | L'infanzia di un capo | Maria by Callas | I primitivi | Il Viaggio delle Ragazze | Anime nere | Ready Player One (NO 3D) | In Dubious Battle - Il coraggio degli ultimi | Tu mi nascondi qualcosa | Leo da Vinci - Missione Monna Lisa | Il prigioniero coreano | Loro 1 | Roberto Bolle - L'Arte Della Danza | Van Gogh - Tra Il Grano E Il Cielo | L'Amore secondo Isabelle (V.O.) | Avengers: Infinity War (NO 3D) | C'est la vie - Prendila come viene | Metti la nonna in freezer | Lovers | Il Tuttofare | Il filo nascosto (V.O.) | Peter Rabbit | Kong: Skull Island (NO 3D) | Rampage - Furia Animale (NO 3D) | Una questione privata | Hostiles - Ostili | Botticelli - Inferno | Veleno | Il giovane Karl Marx | Benvenuti a casa mia | Un amore sopra le righe | Parlami di Lucy | Il giovane Karl Marx (V.O.) | Ghost Stories | I fantasmi d'Ismael | Wajib - Invito al matrimonio | Black Panther (NO 3D) | Ore 15:17 - Attacco al treno | Escobar - Il fascino del male | Made in Italy | Parliamo delle mie donne | The Constitution - Due insolite storie d'amore (V.O.) | Gli Indesiderati d'Europa | The Happy Prince (V.O.) | L'ora più buia | Ricomincio da noi | Rampage - Furia Animale | Puoi baciare lo sposo | Charley Thompson | La teoria svedese dell'amore | Avengers: Infinity War | Lasciati Andare | Escobar | Last Men in Aleppo | L'uomo sul treno - The Commuter | La terra buona | Glory - Non c'è tempo per gli onesti | A Quiet Place - Un Posto Tranquillo | I segreti di Wind River | L'Amore secondo Isabelle | The Post | Moglie e marito | Visages villages | Io c'è | Maria Maddalena | Ready Player One | Tre manifesti a Ebbing, Missouri | The Constitution - Due insolite storie d'amore | Doppio amore | A Ciambra | Coco (NO 3D) | The Party | Van Gogh - La Grande Arte al cinema | Una festa esagerata | E' arrivato il Broncio | City of Rock | Pertini - Il Combattente | In viaggio con Jacqueline | Avengers: Infinity War (V.O.) | Escobar - Il fascino del male (V.O.) | Interruption | Chiamami col tuo nome | La Casa Sul Mare (V.O.) | Novecento | Ore 15:17 - Attacco al treno (V.O.) | Cezanne - Ritratti di una Vita | Pacific Rim - La rivolta (NO 3D) | Sherlock Gnomes | Terra Bruciata! il Laboratorio Italiano della Ferocia Nazista | Il GGG - Il Grande Gigante Gentile (NO 3D) | Il mio nome è Thomas | I segreti di Wind River (V.O.) | Wajib - Invito al matrimonio (V.O.) | Oltre la notte | Tonya | La melodie | Avengers: Age of Ultron (NO 3D) | Il mio uomo perfetto | Rudolf alla ricerca della felicità | Nome di donna | Youtopia | Dunkirk | Belle & Sebastien - Amici per sempre | Foxtrot - La Danza del Destino | Saint Amour | Egon Schiele: Death and the Maiden | Earth - Un giorno straordinario | A Casa Tutti Bene | The Silent Man | Molly's game (V.O.) | Molly's game | Benedetta Follia | Quanto basta | La Tenerezza | The Happy Prince | Il cratere | Io sono Tempesta | Visages villages (V.O.) | Captain America: Civil War (NO 3D) | La Forma dell'Acqua - The Shape of Water | Nato a Casal di Principe | La Casa Sul Mare | Lady Bird | Poesia senza fine |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Tully (2018), un film di Jason Reitman con Charlize Theron, Mackenzie Davis, Ron Livingston.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2018 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: