Bloody Sunday

Il 30 gennaio del 1972, a Derry, cittadina dell'Irlanda del Nord, l'esercito britannico fece fuoco sui partecipanti ad una marcia per i diritti civili, uccidendone tredici. L'evento fu subito battezzato "Bloody Sunday". A partire da quel giorno, il conflitto già in atto fra cristiani e protestanti si trasformò in una vera e propria guerra civile e sull'onda di questa tragedia molti giovani confluirono nelle file dell'IRA, dando vita così, ad un periodo tragico durato circa venticinque anni.
Il film racconta proprio di quella giornata: dall'arrivo all'alba dei militari fino allo scontro fra questi e la folla di dimostranti.
Ha avuto coraggio Paul Greengrass a voler affrontare un tema che è ancora una piaga sanguinante della storia inglese, ma anche e soprattutto di quella irlandese. La pellicola è strutturata come se fosse una successione di diapositive che si fermano lì sullo schermo e che ti colpiscono dritto allo stomaco. La cinepresa si sofferma sulle storie di Ivan Cooper (James Nesbitt - Lucky Break), protestante, leader del movimento per i diritti civili, di Gerry Donaghy (Declan Duddy), diciassettenne che vorrebbe poter vivere in pace la sua storia con una ragazza protestante, di Patrick Maclellan (Nicholas Farrell - Pearl Harbour), il brigadiere a cui viene chiesto di fermare la manifestazione, e di un giovane radio-operatore del reparto dei paracadutisti che prende parte alla rappresaglia. I tanti primissimi piani, le inquadrature volutamente sfocate o poco centrate, i dialoghi essenziali, fanno di questa pellicola quasi un documentario, un video amatoriale: è questa la sua forza, ciò che la rende così reale da far sì che lo spettatore se ne senta parte integrante. La storia è troppo coinvolgente e gli attori così ben calati nella loro parte che è impossibile non venirne fagocitati, grazie anche all'aiuto della colonna sonora, la ormai celebre "Sunday bloody sunday" degli U2. Ad un tratto le comode poltrone del cinema scompaiono: sto con i manifestanti, sento le pallottole passarmi sopra la testa, i mezzi corazzati avanzare. Sento le urla dei feriti, la paura si impadronisce della mia parte razionale. Vorrei correre, ma non posso: sono bloccata con gli altri dietro una rudimentale barricata, alzare la testa significa fare da bersaglio agli innumerevoli proiettili esplosi dai militari. Con uno sforzo immane ritorno alla realtà, mi guardo intorno. Le persone accanto a me sono come ipnotizzate. Nessuno riesce a distogliere gli occhi dallo schermo. Capisco che non è facile restare insensibili a scene del genere, sono crude, forti, dure da accettare, ma fanno parte della storia dell'umanità. Pensare che purtroppo, non ne facciamo tesoro e permettiamo che fatti del genere, se non ancora più brutali continuino ad accadere.

Teresa Lavanga

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, DVD, Recensione, Opinioni, Soundtrack.






I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Once | Domino | Copia originale | La Donna scimmia | Se la strada potesse parlare | Dolor y Gloria | Solo cose belle | Tutti Pazzi a Tel Aviv | Men in Black: International (V.O.) | Nevermind | Aladdin (NO 3D) | La signora della porta accanto | Quasi nemici - L'importante è avere ragione | Edison - L'uomo che Illuminò il Mondo | Il primo re | Toy Story 4 (NO 3D) | Wolf Call - Minaccia in alto mare | Pop Black Posta | Annabelle 3 | Sofia | Diamantino - Il calciatore più forte del mondo | La tartaruga rossa | Peterloo | Santiago, Italia | Sangue nella bocca | Dolcissime | Tutte le mie notti | Submergence | Ma cosa ci dice il cervello | Bohemian Rhapsody | La mia vita con John F. Donovan | Pallottole in libertà | Charlie says | Fast & Furious - Hobbs & Shaw | I morti non muoiono | Spider-Man: Far From Home (NO 3D) | Rapina a Stoccolma | L'uomo fedele | Hotel Artemis | Kin | A Star Is Born | Isabelle - L'ultima evocazione | Goldstone - Dove i mondi si scontrano | Due amici | Arrivederci Professore | Un Affare di Famiglia | The Nest - Il nido | Il traditore | L'ospite | Una famiglia al tappeto | Men in Black: International | Il mangiatore di pietre | Old Man & the Gun | Il professore e il pazzo | Men in Black: International (NO 3D) | Il Re Leone (V.O.) | Roma | The Quake - Il terremoto del secolo | Tutti Pazzi a Tel Aviv (V.O.) | La profezia dell'armadillo | Seguimi | La rivincita delle sfigate | First Man - Il primo uomo | Cold war | Selfie | 1960 | Green book | Il Re Leone (NO 3D) | Pets 2: Vita da animali (NO 3D) | Peterloo (V.O.) | Il Corriere - The Mule | The deep | Una giusta causa | Il ritratto negato | L'amour flou - Come separarsi e restare amici | Bangla | Toy Story 4 | Tesnota | Cafarnao - Caos e miracoli | Il Re Leone | Il Signor Diavolo | Birba - Micio combinaguai | Avengers: Endgame (NO 3D) | Nureyev - The White Crow | Genitori quasi perfetti | Crawl - Intrappolati | La prima vacanza non si scorda mai | A spasso con Willy | La donna dello scrittore | Sir - Cenerentola a Mumbai | Serenity - L'isola dell'inganno | Tutti lo sanno |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Il Sole è anche una Stella (2019), un film di Ry Russo-Young con Yara Shahidi, Anais Lee, Charles Melton.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: