C'è chi dice no
L’Italia non è un paese per...meritevoli.
E’ una realtà ormai diffusa da anni nella società italiana, caratterizzata, come tutti sanno, dalla piaga sociale delle "raccomandazioni" o "segnalazioni". Un mercimonio sempre esistito, che fa la sua comparsa in bella vista ogni giorno fra i titoli dei giornali, tanto che forse si è giunti alla rassegnazione? Tante persone seppur meritevoli vedono passare avanti persone immeritevoli, solo perché sono "figli di...", così la vita passa studiando e lavorando e non si ritrovano nulla in mano. E’ questo il tema centrale di "C’è chi dice No", una commedia di carattere sociale che con allegria racconta la rabbia sorda di tanti "nessuno", ma stavolta la rivolta prende il posto della rassegnazione, la "Vendetta" nei confronti del raccomandato che ha sabotato la loro vita. I protagonisti sono tre ragazzi ex compagni di scuola che si rendono conto di essere perseguitati da un nemico comune: i raccomandati. Max (Luca Argentero) è un giornalista di talento in un quotidiano locale, che scrive anche su riviste improbabili per poter arrotondare lo stipendio e, proprio quando sta per essere assunto, si vede scalzare il posto dalla figlia di un famoso giornalista. Irma (Paola Cortellesi) è una stimata dottoressa che vive grazie a delle borse di studio, ma non riesce ad ottenere il contratto perché le viene preferita la fidanzata del primario. Samuele (Paolo Ruffini) è un avvocato specializzato in diritto penale che passa la vita a fare da assistente-schiavo ad un barone universitario, sperando di riuscire a vincere il concorso da ricercatore, peccato che l’agognato posto venga affidato all’inconcludente genero del barone di turno, in questo caso interpretato da uno straordinario Giorgio Albertazzi.
Stanchi di essere messi da parte, di vedere il loro talento bloccato, di sentirsi umiliati e sconfitti ben sapendo che fuori non c’è "nulla" per loro, ecco che decidono di fondare il movimento "I pirati del Merito" e, scambiandosi i raccomandati, cominciano a perseguitarli con scherzi e minacce: stalking.
Con toni caustici, brillanti, irriverenti e a volte politicamente scorretti il regista Avellino squarcia il velo della rassegnazione, dando vita ad un gioco un po’ sadico teso alla vendetta contro chi ha la raccomandazione, al grido: "Chi ti ruba il merito, non ti ruba solo il lavoro: ti ruba la vita". Già perché avere il "calcio" blocca inevitabilmente il talento degli altri. Traendo spunto dal titolo della canzone di Vasco Rossi, il film risulta ben equilibrato nel suo insieme, divertente, allegro e capace di far ridere e far partecipare emotivamente il pubblico, che forse almeno una volta nella vita ha desiderato "farla pagare" al "qualcuno" di turno, ma improvvisamente proprio verso il finale, c’è una battuta d’arresto. Il tono scherzoso e "satirico" cambia a favore di un registro diverso, inconcludente e più bonario, che crea uno stacco molto forte lasciando l’amaro in bocca. Sembra mancare il coraggio per l’atto finale perfido e ironico, contemporaneamente malinconico, tipico dei grandi maestri come Scola, Monicelli e Risi. Non è certo un finale lieto, ma ha dentro di sé uno spirito troppo buonista, che manca di mordente, tanto da cambiare improvvisamente l’impianto propositivo fino ad allora seguito. Il messaggio di cambiamento del sistema sembra essere surclassato dall’idea che è inutile ribellarsi, l’unico modo per vivere e vedere riconosciuto il proprio talento è andare all’estero, perché qui non c’è speranza. E’ inutile ribellarsi al sistema perché è troppo radicato, perché l’omertà e l’interesse vincono su tutto e tutti.

La frase: "Ma perché questa putt... è venuta qui a Firenze a fare il concorso invece che andare a fare i soldi in America?".

Federica Di Bartolo

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.



© Claudio Iannone


© Claudio Iannone


© Claudio Iannone


© Emanuela Scarpa


© Claudio Iannone


© Emanuela Scarpa

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Panico | Maigret e il caso Saint Fiacre | La Caduta dell'Impero Americano | Book Club - Tutto può succedere | John McEnroe - L'impero della perfezione (V.O.) | Il campione | Alive in France | Tonya | Essere Leonardo da Vinci - Un'intervista impossibile | Le invisibili | Border - Creature di confine | Salvador Dalì - La ricerca dell'immortalità | Copia originale | Attenti a quelle due | Che fare quando il mondo è in fiamme? | Aladdin | After | Il colpevole - The Guilty | La città che cura | Dolor y Gloria (V.O.) | Il Venerabile W. | Ted Bundy - Fascino criminale | I villeggianti | L'uomo che comprò la luna | Sarah & Saleem - Là dove nulla è possibile | Il traditore | Stanlio e Ollio | Red Joan | Un Viaggio Indimenticabile | La douleur | Mò Vi Mento - Lira di Achille | Il gioco delle coppie | Alive in France (V.O.) | Se la strada potesse parlare | Stanlio e Ollio (V.O.) | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa (NO 3D) | Attacco a Mumbai - Una vera storia di coraggio | Le invisibili (V.O.) | La mia seconda volta | Sofia | L'uomo fedele | Palladio | Bohemian Rhapsody | Bentornato Presidente! | Le Grand Bal | Ricordi? | Nelle tue mani | La donna dello scrittore | Troppa grazia | Forse è solo mal di mare | Cyrano mon amour | Girl | Border - Creature di confine (V.O.) | Notti magiche | La Llorona - Le lacrime del male | Vice - L'uomo nell'ombra | In questo mondo | Tutti Pazzi a Tel Aviv (V.O.) | Momenti di trascurabile felicità | Avengers: Endgame (V.O.) | Dolceroma | Pokémon: Detective Pikachu | Van Gogh - Sulla soglia dell'eternità | La promessa dell'alba | Gloria Bell | Absolutely Fabulous: The Movie | Dolor y Gloria | Wonder Park (NO 3D) | John McEnroe - L'impero della perfezione | Che fare quando il mondo è in fiamme? (V.O.) | John Wick 3: Parabellum | Il professore e il pazzo | Maria, Regina di Scozia | Lucania - Terra Sangue e Magia | Pet Sematary | A un metro da te | Avengers: Endgame | Un valzer tra gli scaffali | John Wick 3: Parabellum (V.O.) | Pokémon: Detective Pikachu (NO 3D) | Metti la nonna in freezer | Avengers: Endgame (NO 3D) | Mamma + Mamma | La donna elettrica | Conversazioni Atomiche | Ancora un giorno (V.O.) | Non sono un assassino | Non bussare alla mia porta | Dilili a Parigi | A spasso con Willy | Red Joan (V.O.) | Una giusta causa | The Brink - Sull'Orlo dell'Abisso | Il viaggio di Yao | Toglimi un dubbio | Rwanda | The Brink - Sull'Orlo dell'Abisso (V.O.) | Ma cosa ci dice il cervello | Green book | Unfriended | Un viaggio a quattro zampe | Unfriended: Dark Web | Il Corriere - The Mule | Dumbo (NO 3D) | Mountain | Tintoretto - Un Ribelle A Venezia | Ancora un giorno | Normal | L'uomo che verrà | Torna a casa, Jimi! 10 cose da non fare quando perdi il tuo cane a Cipro | Un Padre, Una Figlia | Wonder Park | Solo cose belle | I Figli del Fiume Giallo | Il grande spirito | L'uomo fedele (V.O.) | Quando eravamo fratelli (V.O.) | Il Corpo della Sposa - Flesh Out | Asbury Park: Lotta, Redenzione, Rock 'n Roll | Beautiful Things | Fratelli nemici - Close Enemies | Aladdin (NO 3D) | Cafarnao - Caos e miracoli | Pokémon: Detective Pikachu (V.O.) | Cold war | Scuola in mezzo al mare | Aladdin (V.O.) | Bangla | Tutti Pazzi a Tel Aviv | Boy Erased - Vite cancellate | Le nostre battaglie | Quando eravamo fratelli | I fratelli Sisters | Se son rose | Sogno di una notte di mezza età | La diseducazione di Cameron Post | I fratelli Sisters (V.O.) | Shark - Il primo squalo (NO 3D) | We the Animals |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Sonic il Film (2019), un film di Jeff Fowler con Ben Schwartz, ,.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: