FilmUP.com > Recensioni > Cosa fai a Capodanno?
HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

Cosa fai a Capodanno?

La recensione del film a cura della Redazione di FilmUP.com

di Francesco Lomuscio12 novembre 2018Voto: 4.0
 

  • Foto dal film Cosa fai a Capodanno?
  • Foto dal film Cosa fai a Capodanno?
  • Foto dal film Cosa fai a Capodanno?
  • Foto dal film Cosa fai a Capodanno?
  • Foto dal film Cosa fai a Capodanno?
  • Foto dal film Cosa fai a Capodanno?
Nei panni di due dipendenti di una ditta di catering immersi in un dialogo sulla sofferenza delle aragoste mentre si preparano per portare il loro carico in uno sperduto chalet di montagna, i primi che troviamo in scena sono Massimo De Lorenzo e Carlo De Ruggieri. Sperduto chalet in cui, a quanto pare, verrà consumata una notte di San Silvestro tra scambisti e dove è diretta, tra gli altri, una coppia di sposi in cerca di emozioni forti costituita da Riccardo Scamarcio e Valentina Lodovini.

Coppia che, in realtà, vediamo soltanto per pochissimi minuti, lasciando spazio ad un piuttosto perverso politico in sedia a rotelle dalle fattezze di Alessandro Haber e alla sua enigmatica accompagnatrice, in possesso di quelle di Vittoria Puccini. Soltanto due degli invitati che, come pure una femme fatale e signora dell’alta borghesia incarnata da Isabella Ferrari e il Ludovico Succio che sembrerebbe essere il suo toy boy, approdano nell’abitazione, in cui vengono accolti dai misteriosi Luca Argentero e Ilenia Pastorelli... prima che si torni a qualche ora prima.

Perché, sceneggiatore, tra l’altro, di “Perfetti sconosciuti” di Paolo Genovese e “L’ultima ruota del carro” di Giovanni Veronesi, al suo debutto dietro la macchina da presa Filippo Bologna decide di costruire la oltre ora e mezza di visione rivelando, fotogramma dopo fotogramma, segreti e verità nascoste nella corsa verso la mezzanotte.
E, con l’interno della dimora a fare quasi da unica scenografia, è evidente che tenda a privilegiare un’impostazione teatrale, ispirandosi chiaramente a “The hateful eight” di Quentin Tarantino, ricordato in maniera evidente anche in un dialogo riguardante la “d” eufonica, come quella muta di “Django unchained”.

Del resto, insieme al modo di fare black comedy di Joel e Ethan Coen, l’autore di “Pulp fiction” rientra proprio tra le dichiarate fonti d’ispirazione del neo regista, che, a partire da questo aspetto, lascia intuire in maniera tranquilla quanto possa essere fastidiosamente pretenzioso e, di conseguenza, fallimentare il suo esordio.
Tanto pretenzioso e con lo sguardo rivolto ai menzionati modelli alti da finire per ritrovarsi, invece, tra i più bassi della nostra peggiore commedia, in mezzo a falli di gomma usati come puntali natalizi e battute decisamente tristi e incapaci di strappare risate per quanto squallide.
Basterebbe citare “Il famoso punto 3G delle donne” o Haber che, osservando il fondoschiena della Pastorelli, le chiede se il segnale lo prende sia su Rai 1 che su Rai 2, ad infarcire un pessimo script non privo di strafalcioni (abbiamo addirittura chi propone di fare l’albero di Natale a Capodanno!!!) e che sfrutta perfino la banalissima carta dei momenti allucinatori.

Man mano che una colonna sonora di vecchie hit spaziante da “Kobra” di Donatella Rettore a “La musica è finita” di Ornella Vanoni cerca probabilmente di conferire quell’aspetto nostalgico che è emozionante quando popolare, ma vintage se, come in questo caso, l’aria che si respira è decisamente radical chic, con tanto di scontatissimi discorsi riguardanti l’immigrazione e i pregiudizi razziali.
Quindi, se l’ottimo “L’ultimo Capodanno” di Marco Risi era popolare nell’essere irresistibilmente pulp e l’irraggiungibile “Vacanze di Natale” di Carlo Vanzina lo era nell’attaccare efficacemente l’Italia degli arricchiti, il film di Bologna non sembra fare altro che incarnare questi ultimi nella loro più noiosa e meno condivisibile quotidianità trasudante difetti e snobismo.


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
A Star Is Born | Tito e gli Alieni | La mia vita da Zucchina | Hell Fest | Chesil Beach - Il segreto di una notte | Omicidio al Cairo | La donna elettrica | Bohemian Rhapsody | The Post | BlacKkKlansman | Tonya | Santiago, Italia | Il Tuttofare | Opera senza autore | A Quiet Passion | A Private War | Ride | Macchine mortali (NO 3D) | L'appartamento | Le Fidèle | Isabelle | Gli Incredibili 2 (NO 3D) | Tutti in piedi | Richard - Missione Africa | Non dimenticarmi | Beate | Lontano da qui | Klimt e Schiele - Eros e Psiche | Halloween | 2001: Odissea nello spazio | Il Banchiere Anarchico | Resta con me | Widows - Eredità criminale (V.O.) | Ella & John - The Leisure Seeker | Il testimone invisibile | A Voce Alta - La Forza della Parola | Shark - Il primo squalo (NO 3D) | Morto tra una settimana... o ti ridiamo i soldi | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald (V.O.) | Un marito a metà | Non ci resta che vincere | Sulle sue spalle | Dogman | L'atelier | Summer | L'apparizione | Il vizio della speranza | Roma | Zanna Bianca (NO 3D) | Un sacchetto di biglie | Tutti lo sanno | Il dubbio - Un caso di coscienza | Un Affare di Famiglia | La truffa dei Logan | Colette (V.O.) | La Strega Rossella e Bastoncino | Bohemian Rhapsody (V.O.) | Io e te | La casa delle bambole - Ghostland | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald (NO 3D) | Quasi nemici - L'importante è avere ragione | In guerra | Sulla mia pelle | Alpha - Un'amicizia forte come la vita | Se son rose | Una storia senza nome | Tutti lo sanno (V.O.) | Soldado | Assassinio sull'Orient Express | Robin Hood - L'origine della leggenda | Il mistero della casa del tempo | Alpha - Un'amicizia forte come la vita (NO 3D) | Come un gatto in tangenziale | First Man - Il primo uomo | Un giorno all'improvviso | Un figlio all'improvviso | L'ape Maia - Le olimpiadi di miele | Petit Paysan - Un eroe singolare | Roma (V.O.) | La prima pietra | Cosa dirà la gente | La donna dello scrittore | Il castello di vetro | Tre volti | La Casa dei Libri | The Children Act - Il verdetto | Girl | Corpo e anima | Il Grinch (V.O.) | Up&Down - Un film normale | The Wife - Vivere nell'ombra | Ovunque proteggimi | Conta su di me | Il complicato mondo di Nathalie | Estate 1993 | La fuitina sbagliata | Lucky | Terra Bruciata! il Laboratorio Italiano della Ferocia Nazista | Un nemico che ti vuole bene | Styx | In viaggio con Adele | Lo schiaccianoci e i quattro regni (NO 3D) | L'uomo che rubò Banksy | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa (NO 3D) | Il Grinch (NO 3D) | Euforia | Un piccolo favore | Una gita a Roma | La morte legale | Macchine mortali | Red Land (Rosso Istria) | Colette | La ragazza dei tulipani | Conversazioni Atomiche | Sono tornato | Chiamami col tuo nome | Don Chisciotte | Menocchio | In guerra (V.O.) | Troppa grazia | Senza lasciare traccia | Cosa fai a Capodanno? | Michelangelo - Infinito | Charley Thompson | Dickens - L'uomo che inventò il Natale | Il filo nascosto (V.O.) | Un piccione seduto su un ramo riflette sull'esistenza | Ti presento Sofia | Ulysses: A Dark Odyssey | Widows - Eredità criminale | Angel face | Ibi | Mary Shelley - Un amore immortale (V.O.) |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Ralph Spacca Internet (2018), un film di Phil Johnston, Rich Moore con Idina Menzel, Kristen Bell, Alan Tudyk.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2018 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: