HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

Dogman

La recensione del film a cura della Redazione di FilmUP.com

di Rosanna Donato17 maggio 2018Voto: 8.0
 

  • Foto dal film Dogman
  • Foto dal film Dogman
  • Foto dal film Dogman
  • Foto dal film Dogman
  • Foto dal film Dogman
  • Foto dal film Dogman
Marcello è un uomo solo contro tutti, deciso ad ottenere il consenso degli abitanti del suo quartiere, un luogo degradato dove a farla da padrone è Simoncino, un ex pugile che tormenta la città. Ecco i due protagonisti di “Dogman”, il nuovo film di Matteo Garrone che vede tra i suoi interpreti principali Marcello Fonte e Edoardo Pesce, rispettivamente Marcello e Simone. Il primo si occupa di sua figlia e dei cani che gli vengono affidati, e fornisce la droga al secondo, il quale non si fa alcuno scrupolo a menare le mani per ottenere ciò che vuole.

“Dogman” è un film liberamente ispirato alla vera storia del Canaro della Magliana, ma è bene dire che è molto lontano dalla realtà dei fatti che coinvolsero Pietro De Negri e l’ex pugile Giancarlo Ricci.
Matteo Garrone pone l’attenzione sull’aspetto umano della vicenda, aumentando lo stato di inquietudine e di sottomissione in cui Marcello vive attraverso un’atmosfera cupa e un’ambientazione misera e priva di qualsiasi attrattiva per lo spettatore. È proprio la combinazione tra questi elementi a dare una maggiore profondità all’opera di Garrone, insieme a una colonna sonora che, nonostante non sia centrale nella narrazione, aumenta lo stato d’angoscia che riecheggia per tutta la durata della pellicola.

A livello visivo le scene di violenza fisica non sono esageratamente aggressive, come se il regista puntasse ad altro: alla violenza psicologica della realtà vissuta da Marcello, che viene lasciato solo anche nel suo momento più eroico. Quando pensa di aver trovato il suo posto nel quartiere, infatti, si rende conto che non basta per rimediare all’errore commesso in precedenza e che il suo destino ormai è quello di rimanere solo. Una consapevolezza che emerge nella perfezione dell’inquadratura finale, che lascia un senso di amaro in bocca non da poco. Ha avuto la sua vendetta, ma a cosa è servito? Non avrà più la fiducia che il quartiere gli aveva concesso prima di fare una determinata scelta. Il problema è quando si deve decidere tra l’accettazione da parte degli altri e la tua vita, e quanto si è disposti a perdere. Perché quando si fa una scelta si perde sempre qualcosa, e per lui non c’è più via d’uscita.

“Dogman”, oltre a mostrare il lato umano della situazione, è un chiaro esempio di come fare cinema eliminando tutto ciò che è superfluo, a partire dall’uso di inquadrature incisive, in grado di rendere le scene più intense molto suggestive. Un ritmo lento caratterizza la pellicola che, grazie anche ad una fotografia nitida e composta di tonalità fredde, rende al meglio il viaggio introspettivo del protagonista. Questo, soprattutto nel momento in cui capisce che la sua vita non cambierà. Marcello Fonte e Edoardo Pesce sono perfettamente in parte, come se i due personaggi fossero stati scritti apposta per loro. Entrambi credibili e mai fuori luogo per quanto riguarda l’espressività. Ma il punto di forza dell’accoppiata è la capacità di capirsi senza dirsi nulla. Dai loro sguardi emerge tutto ciò che il regista vuole dalla loro interpretazione. Infatti, nel film i dialoghi sono minimi e diretti, senza fronzoli. Insomma, una pellicola la cui riuscita si basa prevalentemente sulle scelte di regia e sulla magistrale performance dei protagonisti. Ma a dare il colpo di grazia allo spettatore è il parallelismo tra la scena iniziale, a cui consigliamo di fare particolare attenzione, e un momento che verrà mostrato in seguito e i cui protagonisti saranno Simoncino e Marcello, il quale adotterà un comportamento simile a quello iniziale.


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
L'albero del vicino | Hotel Transylvania 2 (NO 3D) | Il Club dei 27 | Gotti - Il primo padrino | Mamma mia! Ci risiamo | Bolgia totale | La Settima Musa | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa (NO 3D) | Tito e gli Alieni | Un Affare di Famiglia | Ride | Hotel Gagarin | Teen Titans Go! Il film | Padre | L'isola dei cani | Lola + Jeremy | Un marito a metà | Boxe Capitale | A Voce Alta - La Forza della Parola | Non-Fiction | Tre manifesti a Ebbing, Missouri | La melodie | La ragazza dei tulipani (V.O.) | Resta con me | Gotti - Il primo padrino (V.O.) | La Banda Grossi | Papillon | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa (V.O.) | A Voce Alta - La Forza della Parola (V.O.) | Il maestro di violino | Cento anni | The Nun: La Vocazione del Male | L'isola dei cani (V.O.) | Genesis 2.0 (V.O.) | Gli Incredibili 2 (V.O.) | Nico, 1988 | Un figlio all'improvviso | Saremo giovani e bellissimi | Transfert | La terra dell'abbastanza | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa | The Equalizer 2 - Senza perdono | Beate | A Star Is Born | Gli Incredibili 2 | Diva! | Dog Days | Una storia senza nome | Shark - Il primo squalo (NO 3D) | Bogside Story | Fire Squad: Incubo di Fuoco | La profezia dell'armadillo | Tully | Mary Shelley - Un amore immortale | La ragazza dei tulipani | Estate 1993 | A Quiet Passion | The Lone Ranger (NO 3D) | Quanto basta | Resident Evil: The Final Chapter (NO 3D) | Loro | Il sacrificio del cervo sacro | La stanza delle meraviglie | Mission: Impossible - Rogue Nation | Isis, tomorrow. The lost souls of Mosul | Mission Impossible: Fallout (V.O.) | Don't Worry | Mission Impossible: Fallout (NO 3D) | La Casa Sul Mare | La Signora Matilde - Gossip dal medioevo | Revenge | Gli Incredibili 2 (NO 3D) | Ritorno al Bosco dei 100 Acri | Lucky | The Equalizer 2 - Senza perdono (V.O.) | 1945 | Ant-Man and the Wasp (NO 3D) | L'inganno | Sulla mia pelle | Parigi a Piedi Nudi | Piazza Vittorio | Dogman | Le Fidèle | Tonya | New York Academy - Freedance | The Space in Between: Marina Abramovic and Brazil | 12 Soldiers | Visages villages (V.O.) | Dark Crimes | Toro scatenato (V.O.) | Toro scatenato | Asino vola | Slender Man | Mamma mia! Ci risiamo (V.O.) | Loveless | Come ti divento bella! |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer in versione italiana (it) per Ken il guerriero - La leggenda di Hokuto (2006), un film di Takahiro Imamura con Lorenzo Scattorin, Diego Sabre, Dario Oppido.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2018 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: