Leonardo.it

FilmUP.com > Recensioni > Stonehearts Asylium
HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

Stonehearts Asylium

La recensione del film a cura della Redazione di FilmUP.com

di Thomas Cardinali21 ottobre 2014
 

  • Foto dal film Stonehearts Asylium
  • Foto dal film Stonehearts Asylium
  • Foto dal film Stonehearts Asylium
  • Foto dal film Stonehearts Asylium
  • Foto dal film Stonehearts Asylium
  • Foto dal film Stonehearts Asylium
La pazzia è la protagonista del film “Stonehearts Asylium” firmato da Brad Anderson. Il regista abbraccia una svolta da big production con una love story dal background di cinema gotico. La Millennium Film, produttrice tra le altre della serie “I Mercenari”, questa volta decide di finanziare una storia dalla sceneggiatura più articolata, basata liberamente su una novella di Edgar Allan Poe. Il cast è stellare, con i premi Oscar Michael Caine e Ben Kingsley come guest stars e i bravi Kate Beckinsale e Jim Sturgess come protagonisti.

La storia è un sottile gioco su due binari, quello della pazzia e della normalità che si incontrano all’interno del manicomio della campagna inglese. Un giovane medico, Edward Newgate, si presenta a Stoneherarts per studiare le tecniche del dott. Silias Lamb, direttore della struttura. Una volta all’interno scopre che le terapie non sono come le aveva sempre immaginate e che i malati vengono gestiti come persone normali. Una paziente in particolare attira le sue attenzioni, la bella e sensuale Eliza Graves. L’uomo si innamora perdutamente della donna e scopre come in realtà la struttura sia guidata non da dei medici, ma dagli stessi pazzi. La follia man mano che i fotogrammi scorrono diventa sempre più evidente, specie nel falso medico e nel suo sovrintendente Finnick, il David Thewlis professor Lupin nella saga di “Harry Potter”. Anche il manicomio in lontananza per uno scherzo del destino ricorda un castello, ma all’interno la situazione ha tutto fuorché il fantasy. E’ un romanticismo carico di horror quello che viene trasposto dal regista americano, con la storia d’amore come vera protagonista. Non è l’amore tra i due protagonisti, ma il sentimento in sé che mostra come la follia non sia un elemento estraneo ad esso. I malati alla fine sembrano quasi essere le persone più normali all’interno di Stonehearts. Il manicomio è un piccolo universo a se stante dove l’ordine naturale delle cose viene stravolto. La passione ardente dei due protagonisti a volte risulta quasi assurda e poco realistica, sicuramente forse questa è la parte meno riuscita del lungometraggio.

Certo vedere nuovamente il grande Ben Kingsley nei panni del medico analista dopo “Shutter Island” non potrà che provocare un po’ di nostalgia nel grande pubblico, anche se qui le caratteristiche del personaggio sono “leggermente diverse”. Il film punta molto sui dialoghi di una sceneggiatura ben scritta, che tranne nel passaggio più romantico, risultano sempre efficaci e puntuali. In alcuni frangenti, come nelle cure anticonformiste, prova a ricordare in alcuni aspetti “Qualcuno volò sul nido del cuculo”, ma l’innovazione di quel film è troppo leggendaria e il confronto non è neanche lontanamente ipotizzabile.

L’interesse per scoprire come si evolve, la vicenda è forte e il colpo di scena sempre dietro l’angolo. L’interpretazione della follia della mente umana di Anderson è un’opera in grado di allietare palati di tutti i gusti e con la svolta romantica punta anche a ottenere un buon successo ai box office, d’altronde tutti, chi più chi meno, si piegano alle logiche del mercato.


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Manifesto (V.O.) | Don't Blink - Robert Frank | Detroit | La signora dello zoo di Varsavia | Le Ardenne - Oltre i confini dell'amore | Star Wars - Episodio I - La Minaccia Fantasma (NO 3D) | Non uno di meno | Mr. Ove | Cattivissimo me 3 (NO 3D) | L'intrusa | L'età imperfetta | Gomorra 3 - La serie | Finche' nozze non ci separino | My Little Pony: Il Film | Gifted - Il dono del talento | Good Time | Star Wars: Gli ultimi Jedi | La ruota delle meraviglie | Vado a scuola: Il grande giorno | Smetto quando voglio - Ad Honorem | Il diritto di contare | Appuntamento al parco | L'ordine delle cose | Nut Job - Operazione Noccioline (NO 3D) | 120 battiti al minuto | La forma della voce | La La Land | Amore e inganni | Gli sdraiati | Sami Blood | Le energie invisibili - Da Milano a Roma in cammino | L'altra metà della storia | L'arte viva di Julian Schnabel | Capitan Mutanda: Il film (NO 3D) | Paddington 2 | Vampiretto | Amori che non sanno stare al mondo | Easy - Un viaggio facile facile | Malarazza | The Teacher | Due sotto il burqa (V.O.) | Il colore nascosto delle cose | Loving Vincent | Ammore e malavita | Il GGG - Il Grande Gigante Gentile (NO 3D) | Suburbicon (V.O.) | Daddy's Home 2 | Sicilian Ghost Story | The Void - Il vuoto | Gli eroi del Natale | Assassinio sull'Orient Express (V.O.) | La battaglia dei sessi | L'equilibrio | Raffaello - Il principe delle Arti | L'Insulto (V.O.) | Star Wars: Gli ultimi Jedi (NO 3D) | Barriere | Seven Sisters | Il figlio sospeso | Egon Schiele: Death and the Maiden | Il domani tra di noi | The Place | Veleno | Io Danzerò | Due sotto il burqa | Mistero a Crooked House (V.O.) | La febbre del sabato sera | Happy End (V.O.) | Lion - La strada verso casa | La storia dell'amore | Ovunque tu sarai | King Arthur: Il potere della spada (V.O.) | Gabo - Il mondo di Garcia Marquez | Free Fire | Riccardo va all'inferno | Good Time (V.O.) | Naples '44 | Nico, 1988 | Parigi può attendere | Aspettando il Re | In Dubious Battle - Il coraggio degli ultimi | Caccia al tesoro | La botta grossa | Non lasciarmi | Parliamo delle mie donne | Kong: Skull Island (NO 3D) | The Big Sick - Il matrimonio si può evitare, l'amore no | La febbre del sabato sera (V.O.) | 50 Primavere | Justice League | Bad Moms - Mamme Molto Cattive | Suburbicon | Star Wars: Gli ultimi Jedi (V.O.) | Il Gruffalò & Gruffalò e la sua Piccolina | Il palazzo del Viceré | Vittoria e Abdul | Happy End | Il mio Godard (V.O.) | La corazzata Potemkin | Ogni tuo respiro | Patti Cake$ | Vasco Modena Park - Il film | Manchester by the Sea | Le cose che verranno - L'avenir | Una questione privata | Mistero a Crooked House | Fuori c'è un mondo | Revolution - La Nuova Arte per un Mondo Nuovo | Vi presento Toni Erdmann | Nut Job 2: Tutto molto divertente | Quello che so di lei | Una famiglia | Flatliners - Linea mortale | Florence | The Tribe | Daddy's Home | Era d'estate | Anime nere | Auguri per la tua morte | La Tenerezza | Lasciati Andare | Love Is All | Captain Fantastic | Gatta Cenerentola | Barbiana '65 | Chiedo asilo | Collateral Beauty | Glory - Non c'è tempo per gli onesti | Il Viaggio - The Journey | La casa di famiglia | Valerian e La città dei Mille Pianeti (NO 3D) | A Ciambra | Finché c'è prosecco c'è speranza | Il mio Godard | L'inganno | Thor: Ragnarok (NO 3D) | Manifesto | L'Insulto | Il Premio | Star Wars: Il Risveglio della Forza (NO 3D) | Borg McEnroe | Lo sconosciuto del lago | The Wicked Gift | Assassinio sull'Orient Express | The Paris Opera | Justice League (NO 3D) | American Assassin | The Square | Noi Siamo Tutto | Bad Moms 2 - Mamme molto più cattive | Pipì Pupù e Rosmarina in Il Mistero delle Note Rapite | I figli della notte | La ragazza nella nebbia | Il senso della bellezza | Cuori Puri | Un altro me | Loveless | Addio Fottuti Musi Verdi | Terapia di coppia per amanti | Mister Universo |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Teaser trailer in italiano (it) per The Little Mermaid (2017), un film di Rebecca Thomas con Chloë Grace Moretz, ,.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2016 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: