FilmUP.com > Forum > Attualità - giudice deficiente..., Adel smith e il crocifisso
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > giudice deficiente..., Adel smith e il crocifisso   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 Pagina successiva )
Autore giudice deficiente..., Adel smith e il crocifisso
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 29-10-2003 10:10  
Leggi ben il mio intervento, sono d'accordo con Quilty per metà, ho infatti detto che la questione sollevata non è solo un appiglio per la destra ma anche per la sinistra, in modi diversi, ma lo è per ambedue. La destra forse per i motivi spiegati da Quilty, la sinistra per accaparrarsi o quanto meno per non precludersi l'elettorato cattolico.
_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
pibedeoro

Reg.: 26 Giu 2003
Messaggi: 1866
Da: Carrara (MS)
Inviato: 29-10-2003 10:14  
quote:
In data 2003-10-29 10:10, ginestra scrive:
Leggi ben il mio intervento, sono d'accordo con Quilty per metà, ho infatti detto che la questione sollevata non è solo un appiglio per la destra ma anche per la sinistra, in modi diversi, ma lo è per ambedue. La destra forse per i motivi spiegati da Quilty, la sinistra per accaparrarsi o quanto meno per non precludersi l'elettorato cattolico.




Si ma la mia non era una domanda sul tuo intervento in particolare, però come al solito la solita gente porta sempre un esempio e basta, la "destra reazionaria", mentre come dici te c'è l'interesse anche della sinistra...
Secondo me invece un caso politico è venuto fuori dopo e ora questi signori ci sguazzano...
_________________
Non può piovere per sempre

  Visualizza il profilo di pibedeoro  Invia un messaggio privato a pibedeoro  Email pibedeoro    Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 29-10-2003 10:35  
Sicuramente ci sguazzano, sono dei gran pesci che sguazzano in un mare di merda.
_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
xander77

Reg.: 12 Ott 2002
Messaggi: 2521
Da: re (RE)
Inviato: 29-10-2003 12:13  
quote:
In data 2003-10-29 10:00, pibedeoro scrive:
quote:
In data 2003-10-28 18:45, xander77 scrive:
quote:
In data 2003-10-28 17:36, pibedeoro scrive:
Oddio per tre quarti del tuo discorso ero d'accordo con te... su tutto...
E mi stupivo di questo fatto...
Poi naturalmente ci hai visto i retroscena politici come al solito ovunque si parli...



Ma scusami un attimo, è diventato un caso politico o no?



Che lo sia diventato sono d'accordo, ma quinty sostiene che è una macchinazione dei reazionari di destra volta a destabilizzare l'opinione pubblica nei confronti degli immigrati... Il che è un pò diverso...
Perchè vedere sempre tutto contro la destra ginestra? voi due che vi difendete a vicenda spiegatemi come mai sempre questi retroscena?
Gatsby ha solo detto la pura verità, quinty ha una concezione della vita in un modo, non la cambierà mai...



Non si può negare che il caso sia stato strumentalizzato. Come e da chi, è sotto gli occhi di tutti.

  Visualizza il profilo di xander77  Invia un messaggio privato a xander77    Rispondi riportando il messaggio originario
MikesAngel
ex "MissRigth"

Reg.: 09 Gen 2002
Messaggi: 7725
Da: Firenze (FI)
Inviato: 29-10-2003 12:36  
Credo che ieri sera al Costanzo Show Smith abbia ampiamente dimostrato chi è, come è risultato charissimo che non è appoggiato dai musulmani che solo lui dice di rappresentare. Credo infine che anche noi continuando a scrivere su questo argomento non faciamo atro che il suo gioco, quindi per me personalmente la questione si chuide qua!
_________________
"... ' fanculo a quelli che credono di capire un film, quando invece si fermano solo ad alcuni aspetti tecnici, credendo di essere dei grandi cineasti..."

  Visualizza il profilo di MikesAngel  Invia un messaggio privato a MikesAngel    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 29-10-2003 12:42  
Chi odia gli stranieri si sa bene di che schieramento fa parte.
Il giudice ha sbagliato,ma pompare questa vicenda e strumentalizzarla fa solo danni ai musulmani onesti che vivono in Italia e che saranno visti male dopo questa montatura mediatica di poco o scarso interesse-a chi interessa che ci sia o meno il crocifisso in aula? da quando in qua è diventato un caso nazionale?
Dal momento in cui c'è dietro alla vicenda un travestito da musulmano e le tv amplificano una faccenda di scarso interesse creando uno scontro tra religioni inutile e dannoso,alimentando i pregiudizi verso gli immigrati,specie di altre religioni e creando barriere. Questo non è un comportamento responsabile.
A chi giova tutto questo è una domanda che è lecito porsi. E' un dovere.
_________________
E' una storia che è successa ieri, ma io so che è domani.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
pibedeoro

Reg.: 26 Giu 2003
Messaggi: 1866
Da: Carrara (MS)
Inviato: 29-10-2003 16:14  

Bhe te la risposta l'hai già come al solito...
Invece credo che quella di ginestra sia l'affermaz<ione più giusta e ragionata...

  Visualizza il profilo di pibedeoro  Invia un messaggio privato a pibedeoro  Email pibedeoro    Rispondi riportando il messaggio originario
gmgregori

Reg.: 31 Dic 2002
Messaggi: 4790
Da: Milano (MI)
Inviato: 29-10-2003 23:25  
Ginestra, come disse River: "e' bello vedere che ci siamo capiti". Non mi riferivo, allovvio caso politico creatosi a livello mediatico, quanto alle considerazioni persecutorie di Quilty e della sua visione "politica"
_________________
la bruttura del vuoto è tanto profonda fin quando, cadendo, non ti accorgi di poterti ripigliare. I ganci fanno male, portano ferite, ma correre e faticare per poi giorie è un obbiettivo per cui vale la pena soffrire.
_________________

  Visualizza il profilo di gmgregori  Invia un messaggio privato a gmgregori  Email gmgregori    Rispondi riportando il messaggio originario
gmgregori

Reg.: 31 Dic 2002
Messaggi: 4790
Da: Milano (MI)
Inviato: 29-10-2003 23:30  
Dice quilty, "E' un assist a bossi e gentaglia simile. "
In primis gentaglia, suona fortemente in contrappsizione con la tua labile linea gravitazionale, secondo: " ma che c'entra?", dico io.
Ieri da Costanzo li stessi portavoce mussulmani hanno osteggiato quel pirlotto di Smith, dichiarando che un crocefisso non da alcun fastidio alla comuità, anzi c'è stata anche un'accesissima dicussione.
quando deciderai di fare una crociera in difesa delle balene, allora ne riparleremo.
ciao. Nulla di personale.
_________________
la bruttura del vuoto è tanto profonda fin quando, cadendo, non ti accorgi di poterti ripigliare. I ganci fanno male, portano ferite, ma correre e faticare per poi giorie è un obbiettivo per cui vale la pena soffrire.
_________________

  Visualizza il profilo di gmgregori  Invia un messaggio privato a gmgregori  Email gmgregori    Rispondi riportando il messaggio originario
OneDas

Reg.: 24 Ott 2001
Messaggi: 4394
Da: Roma (RM)
Inviato: 30-10-2003 00:18  
L'Italia è uno Stato laico e non confessionale. Quindi il principio statuito dal giudice è, a mio parere, sacrosanto.

Detto questo, il giudice si sarebbe dovuto limitare a porre l'eccezione di costituzionalità sulla legge che dispone l'affissione del crosifisso nelle scuole e rimandare tutto alla Consulta che avrebbe dovuto decidere circa la correttezza dellal egge rispetto alla Costituzione.

Poi, mi domando, ma se la questione l'avesse posta un cittadino italiano invece di un mussulmano arabo ci sarebbe stato tutto questo clamore ?
_________________
tu che lo vendi, cosa ti compri di migliore ?

  Visualizza il profilo di OneDas  Invia un messaggio privato a OneDas  Email OneDas    Rispondi riportando il messaggio originario
pibedeoro

Reg.: 26 Giu 2003
Messaggi: 1866
Da: Carrara (MS)
Inviato: 30-10-2003 11:24  
quote:
In data 2003-10-29 23:30, gmgregori scrive:
Dice quilty, "E' un assist a bossi e gentaglia simile. "
In primis gentaglia, suona fortemente in contrappsizione con la tua labile linea gravitazionale, secondo: " ma che c'entra?", dico io.
Ieri da Costanzo li stessi portavoce mussulmani hanno osteggiato quel pirlotto di Smith, dichiarando che un crocefisso non da alcun fastidio alla comuità, anzi c'è stata anche un'accesissima dicussione.
quando deciderai di fare una crociera in difesa delle balene, allora ne riparleremo.
ciao. Nulla di personale.




Magari ora si parlerà meno diquesto fatto come una cosa politica, fatta dalla destra per fomentare il popolo contro gli immigrati, altrimenti non avrebbero dato spazio sulle televisioni ai musulmani contro Adel Smith...

  Visualizza il profilo di pibedeoro  Invia un messaggio privato a pibedeoro  Email pibedeoro    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 30-10-2003 11:37  
Non per forza ci dev'essere sempre qualcosa sotto a muovere il tutto.

I mass media hanno dato risalto al tutto perchè son notizie che fanno audience.
Il loro scopo è quello.
E quella del crocefisso non mi sembra notizia meno importante delle tante che vengono date con ugual o poco minor risalto.
Poi sicuramente c'è chi ne trae benficio dal tutto,come in qualisiasi cosa, ma
1-Non c'è niente di male
2-Tutte le tesi che ho letto, sonon solo parole supportate dal nulla.

_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 30-10-2003 12:03  
Vi faccio un esempio di come spesso vedo che alcuni ragionano.

Prendo una notizia di ieri, che molto è oggi roportata da giornali, e che sicuramente entrerà rotocalchi televisivi come La vita in diretta,o da Bruno Vespa.

Deragliano 3 vagoni merci in Friuli, chiusa la Venezia-Udine
(ANSA) - UDINE, 29 OTT - Tre vagoni di un treno merci partito da Venezia e diretto in Austria sono deragliati, poco dopo le 21,30, nei pressi della stazione ferroviaria di Udine. Nell'incidente non vi sono stati feriti, ma la linea Venezia-Udine-Tarvisio e' chiuso al traffico e i collegamenti sono assicurati con servizi sostitutivi su autocorriera. I vagoni, che facevano parte di un convoglio di una ventina di carri merci, sono deragliati per cause in corso di accertamento da parte della polizia ferroviaria. 2003-10-29 - 23:12:00


Ecco adesso per prima cosa bisogna pensare:

A chi giova questo?

La risposta potrebbe essere:
Alla rete autostradale che sicuramente acquisterà maggior traffico, maggiori introiti, quindi maggior ricchezza a discapito dei treni che perdono la fiducia dei consumatori.

Ma perchè i treni deragliano?
-Errori umani
-mancanza d'investimenti.
-sabotaggi

Sugli errori umani e sui sabotaggi c'è poco da fare, ma la gente si dirà:
Se non investono io non mi fido, non voglio andare su ferri vecchi.

Che faccio?
Vado in autostrada?
Ma posso andare in autostrada dove ogni anno ci sono migliaia di morti, dove le strade spesso sono strette e il manto è sempre più logoro?

Il veneto allora dirà:
SI vado in autostrada visto che stanno investendo sulle autostrade.Vado in autostrda visto che proprio lì dove c'è stato il deragliamento stanno facendo i lavori per la terza corsia con i fondi stanziati dal governo.

Ma chi è il governo?
BERLUSCONI

Quindi chi è stato a far dergliare il treno?Gli uomini di Berlusconi che così fa vedere di far del bene a investire i soldi dei contribuenti sulle autostrade, guadagna elettori e se ce la fa da anche qualche appalto a Lunardi che poi gli rigira un poco dei soldi gudagnati.

Errore umano?
Macchè dite poveri mortali!
E' STATO BERLUSCONI!

Ma non può esser stato un errore umano?
NO, la gente di là lavora da tempo e non ha mai sbagliato nulla, è stato sabotaggio.





_________________
Il prossimo Sabato sera ti rimanderò indietro nel futuro



[ Questo messaggio è stato modificato da: gatsby il 30-10-2003 alle 12:43 ]

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
pibedeoro

Reg.: 26 Giu 2003
Messaggi: 1866
Da: Carrara (MS)
Inviato: 30-10-2003 12:11  

Occhio Gatsby che poi certe persone ci credono veramente... è tutto un complotto...
Fatto ovviamente dalla solita persona...

  Visualizza il profilo di pibedeoro  Invia un messaggio privato a pibedeoro  Email pibedeoro    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 30-10-2003 13:14  

Innanzitutto gmgregori la mia non è una crociera in difesa di nessuno se non del buon senso comune e del quieto vivere civile tra cittadini onesti.

Non ho preso le difese di Adel Smith che trovo un personaggio volgare,creato dai media per istigare all'odio nei confronti degli stranieri ed in particolare dei musulmani.
Non ho preso nemmeno le difese del giudice,in quanto non spetta a lui legiferare ma applicare le leggi.

Ho parlato della legge che impone un crocifisso nelle scuole giudicandola anacronistica poichè l'Italia è uno stato laico e non una teocrazia. Non ho preso nemmeno le difese della legge in questione.

Quindi per la crociera in difesa delle balene puoi cominciare già a partire fin da adesso, e chissà che magari non ti diano la tessera di greenpeace e ti insegnino qualcosina su come funziona il mondo che non sia il classico stereotipo a cui ti aggrappi disperatamente per etichettare dei comportamenti che sono completamente fuori dalla tua capacità intellettiva.

Veniamo ora al comportamento dei mass media.
Se vogliamo vivere in un mondo incantato,fatto di fiabe siamo liberi di continuare a farlo. Siamo liberi di continuare a ingannarci e non cogliere i segni per un nesso.

La televisione rappresenta la volgarità.

E' uscito l'altro giorno un articolo che sottolineava che il vocabolario televisivo si riduce a circa 500 parole, che sono all'ordine del giorno strafalcioni,errori grammaticali e di sintassi che passano del tutto inosservati perchè ormai entrati nel classico linguaggio del piccolo schermo
e pertanto accettati dal videodipendente come succede per ogni consuetudine.

Non esistono, in televisione,programmi che si possano definire di cultura,dove una persona possa apprendere qualche cosa che non sia uno stereotipo. Il linguaggio televisivo è un linguaggio veloce,sintetico,tratta argomenti a volte complessi in maniera semplicistica,generalista;pertanto le nozioni che una persona può apprendere sono nozioni che si basano sul pressapochismo.
Di sicuro chi si vuole informare su un fatto(storico oppure di cultura generale)in maniera seria e approfondita non troverà sicuramente in nessun programma televisivo alcunchè di tutto questo.

Siamo quindi di fronte all'imbarbarimento della cultura,del linguaggio quando ci troviamo di fronte a certi programmi che si spacciano come "programmi di scienza" o ancora peggio dibattiti su argomenti di attualità.

Siamo davanti alla spazzatura.
Siamo davanti ad una televisione generalista adatta a trattare argomenti superficiali.
Basti come esempio il classico telegiornale,uno qualsiasi. Esso pretenderebbe di informare il cittadino sui fatti che accadono in tutto il mondo in un lasso di tempo di 25 minuti.
Questi 25 minuti di TG vengono dedicati alle notizi più svariate,tra le quali: le previsioni del tempo,le notizie sulla borsa(vengono riferiti solo alcuni indici che di certo non stanno a significare nulla per chi gioca quotidianamente in piazza affari,e non risultano utili quindi a chi vorrebbero rivolgersi,dato che il cittadino che non ha azioni tralascierà queste notizie generali reputandole di nessun interesse),lo sport ed in particolare in calcio, le notizie dal mondo dello spettacolo,qualche fatto di cronaca generale ed inutile come le code in autostrada o quelle dal medico per il vaccino autunnale. Restano all'incirca 15 minuti.

In 15 minuti una persona dovrebbe farsi un'idea della situazione mondiale. Considerando che ogni servizio dura all'incirca 3 minuti, in 3 minuti un elettore dovrebbe formare la sua opinione in base ai fatti presentati.

Siamo quindi di fronte alla spazzatura, al puro pettegolezzo,alla più totale superficialità e banalità.

Sempre meno persone leggono i quotidiani,dove si possono trovare notizie argomentate in maniera molto più completa e complessa,dove il cittadino ha il tempo di fermarsi a riflettere,prendere in mano un articolo, fermarsi di nuovo,rileggerlo più volte per poter capire e metabolizzare i contenuti.

La televisione costringe una persona a subire le notizie piuttosto che a elaborarle e a formare una coscienza critica.
I pochi fatti presentati vengono imposti velocemente e in un linguaggio il più elementare e semplice possibile, in modo che sia accessibile a tutti.

Siamo di fronte ad un fenomeno aberrante: una persona che non leggesse mai un giornale ma si affidasse esclusivamente ai telegiornali per formulare le sue opinioni sarebbe una persona alienata,con una visione della realtà totalmente distorta e semplificata ad un livello tale da rendene innocuo qualsiasi pensiero eversivo.Azzerare ogni capacità critica in modo che qualsiasi pensiero "deviato" e quindi potenzialmente pericoloso non si fossa formare. Stroncato sul nascere,prosciugato alla fonte.

Tutti questi fenomeni riportati sopra e non smentibili da nessuno che abbia cervello non sono certo fenomeni che avvengono per caso.

L'elettore deve starsene tranquillo e non creare domande troppo scomode. Non gli si deve dare la possibilità di ragionare autonomamente,potrebbe diventare un pericolo;specie nel momento in cui decidesse di aggregarsi ad altre persone e pretendere di voler entare nel merito delle questioni e di partecipare attivamente alla vita pubblica e alla politica del paese.
Potrebbe mettersi in testa la pazza idea di cambiare lo status quo,e questo non è bene.
la televisione funziona principalmente per mantenere sotto sedativo l'elettore e provvedere a distrarlo, sviarlo, lobotomizzarlo.
Una Tv di Stato non ha come obiettivo l'audience,quindi non ha alibi alcuno.
Una Tv commerciale per sopravvivere potrebbe essere costretta a sparare la notizia più clamorosa,il pettegolezzo più curioso. Aumentando gli ascolti aumenta le entrate e si garantisce la sopravvivenza.
Una Tv di Stato no.
perchè allora si comportano entrambe allo stesso modo,tant'è che è quasi impossibile fare un elenco dei programmi non simili tra di loro?
Se veramente il motivo di certe notizie dipende dagli ascolti,avremmo un gap sostanziale tra due aziende che hanno interessi diversi e obiettivi diversi.
Questo non avviene e ciò comferma quanto sopra riportato.

Un metodo di controllo della gente, e da sempre uno dei più efficaci è quello di stimolare le reazioni del pubblico innescandogli sentimenti forti come la rabbia,lo sdegno,oppure l'odio.
Davanti a queste emozioni la razionalità fatica a mantenere il sopravvento per lasciare spazio agli istinti umani. E' proprio su queste basi che si punta a modificare il pensiero comune,perchè sono le più accessibili vie per creare consenso.

Pertanto, in periodi come questo dove si proclamano intenzioni sovversive come quelle di voler concedere il voto agli extracomunitari,ecco che bisogna tamponare la ferita.
C'è un cambiamento in atto,quindi un pericolo,poichè le cose non dovrebbero mai procedere in meglio.
E arriva un giudice a pontificare sul crocifisso nelle scuole,supportato da un italiano che si spaccia per portavoce della cominità musulmana(tant'è che egli stesso tende a sottolinearlo ).
La volgarità quindi dilaga sullo schermo. Vengono concessi i più ampi spazi su tutte le testate di "informazione",su tutti i programmi "di approfondimento culturale",in tutti i salotti tv possibili e disponibili.
Adel Smith parla e parla e parla,compromettendo la credibilità dei veri musulmani e suscitando, con autentiche provocazioni al limite del grottesco,sentimenti di fastidio,di repulsione,di rabbia verso questo concetti espressi da un "musulmano" contro il simbolo della "religione di Stato".

Non importa nemmeno se si dia spazio anche alla replica delle comunità musulmane che non si riopnoscono in Adel Smith(replica che non avrà mai la portata ,in termini di spazio e di concetti,alle argomentazioni del provocatore). Il vaso è già traboccato e di sicuro la campagna da crociata innescata da Smith e amplificata dai media fa presa su chi vive e si ciba da sempre di televisione e possiede una capacità critica ridotta.
L'italiano medio non è composto da studenti universitari che hanno la facoltà di capire le esagerazioni , se Smith sia solo una macchietta o il portavoce di una comunità religiosa. Solo una parte dell'elettorato possiede gli anticorpi per il virus immesso prepotentemente,basti pensare che affrontare questi discorsi sul potere delle tv
con una comune casalinga o una persona di una certa età
sarebbe come parlare delle caratteristiche fisiche di marziani.

Ecco quindi che Smith godrà del più ampio risalto a livello nazionale, nessun palcoscenico gli verrà negato e potrà liberamente procedere a sputare sul crocifisso provocando una reazione.
Stimolo-reazione.

Chi possiede capacità critica valuta obittivamente,chi no rimane incastrato nella "lotta tra religioni" istigata dai media.

In un luogo volgare si da spazio ad argomenti volgari usando un linguaggio volgare di facile e immediata presa sui più labili.
Il fenomeno mediatico è creato e serve da tampone contro ogni possibile cambiamento,andando a stimolare attraverso aromenti provocatori la sensibilità dell'elettore su determinate questioni di notevole importanza.
Ogni qual volta che questo "musulmano" riaprirà la bocca godrà del più ampio bacino di utenza,contando sul supporto infallibile della televisione ,andando a confermare in qualche mente quei concetti che sono stati così intelligentemente programmati,inculcati tanto da diventare alla fine parte del pensiero di quella mente,la video parola che si è fatta carne.



  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 Pagina successiva )
  
0.227702 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: