FilmUP.com > Forum > Attualità - giudice deficiente..., Adel smith e il crocifisso
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > giudice deficiente..., Adel smith e il crocifisso   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 Pagina successiva )
Autore giudice deficiente..., Adel smith e il crocifisso
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 30-10-2003 14:00  
quote:
In data 2003-10-29 10:35, ginestra scrive:
Sicuramente ci sguazzano, sono dei gran pesci che sguazzano in un mare di merda.




Attenzione, i signori che ci sguazzano era riferito ai politici. Non vorrei essere stata fraintesa, nella risposta a Pibe.

A proposito del crocifisso, nelle mie classi non ce n'è nemmeno uno.
_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 30-10-2003 14:16  
Quilty condivido con quasi tutto il tuo pensiero prima riportato.
Il fatto comunque è che la Tv di Stato basa le propria esistenza molto più tramite gli introiti pubblicitari che attraverso l'abbonamento. Da ciò corrisponde una pariteticità delle situazioni tra commerciale e statale.Non è bello, ma è cos' ormai da più di un decennio.
Già l'esistenza di tre reti pubbliche è la prova che non si vuole informare attrerso la tv, quanto guadagnare.
Perchè,sennò tre tg, migliaia di varietà spazzatura simili, centinaia di giornalisti sportivi che fanno diversi servizi sulle stesse partite?
Perchè si sa che la gente cerca la pluralità di voci, e per non lascirsi sfuggire qualcosa, le alternative le si creano in casa.
Ma tutto ciò è il frutto della politica del passato, quando rispettivamente a canale Rai corrispondeva Dc,PSI,PCI

_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
gmgregori

Reg.: 31 Dic 2002
Messaggi: 4790
Da: Milano (MI)
Inviato: 30-10-2003 16:30  
quilty, complimenti! Dici tutto, dici niente!
La seconda parte del tuo post è ineccepibile, sulla prima avrei qualcosa da dire.

_________________
la bruttura del vuoto è tanto profonda fin quando, cadendo, non ti accorgi di poterti ripigliare. I ganci fanno male, portano ferite, ma correre e faticare per poi giorie è un obbiettivo per cui vale la pena soffrire.
_________________

  Visualizza il profilo di gmgregori  Invia un messaggio privato a gmgregori  Email gmgregori    Rispondi riportando il messaggio originario
Deckard82

Reg.: 06 Giu 2003
Messaggi: 190
Da: catania (CE)
Inviato: 30-10-2003 16:56  
Io sono daccordo con l'eliminazione dei crocifissi dalle aule, ma a prescindere da Adel Smith e dalle sue esagerazioni, diciamo per altri motivi.
L'Italia è uno stato laico e non uno stato confessionale.

La religione viene giustamente considerata una cosa "privata" e quindi con la scuola pubblica non ha nulla in comune...

Inoltre tengo a precisare che la legge sui crocifissi nelle aule è una legge risalente agli anni '20, una legge fascista di una chiesa connivente col fascismo.

_________________
Io voglio più vita, padre!

  Visualizza il profilo di Deckard82  Invia un messaggio privato a Deckard82  Email Deckard82     Rispondi riportando il messaggio originario
pibedeoro

Reg.: 26 Giu 2003
Messaggi: 1866
Da: Carrara (MS)
Inviato: 30-10-2003 17:56  
quote:
In data 2003-10-30 16:30, gmgregori scrive:
quilty, complimenti! Dici tutto, dici niente!
La seconda parte del tuo post è ineccepibile, sulla prima avrei qualcosa da dire.



Il discorso du quinty sulla televisione lo trovo totalmente giusto...
Ebbene si una volta ogni tanto devo dare ragione a quinty ( e la cosa è strana, cioè che io e Quinty abbiamo un punto in comune)...
Detto questo mi sembrava dai post antecedenti che qualcuno parlasse di questa "importanza mediatica" data ad Adel SMith come di una campagna della destra ( o di parte di essa cmq) per far vacillare nella coscienza degli elettori quel rispetto nei confronti dei mussulmani ed extracomunitari in genere...
Allora qui secondo me stà l'errore, il vederci il complotto dietro...
_________________
Non può piovere per sempre

  Visualizza il profilo di pibedeoro  Invia un messaggio privato a pibedeoro  Email pibedeoro    Rispondi riportando il messaggio originario
pibedeoro

Reg.: 26 Giu 2003
Messaggi: 1866
Da: Carrara (MS)
Inviato: 30-10-2003 18:00  
quote:
In data 2003-10-30 16:56, Deckard82 scrive:
L'Italia è uno stato laico e non uno stato confessionale.
La religione viene giustamente considerata una cosa "privata" e quindi con la scuola pubblica non ha nulla in comune...
Inoltre tengo a precisare che la legge sui crocifissi nelle aule è una legge risalente agli anni '20, una legge fascista di una chiesa connivente col fascismo.



Bhe in parte è vera questa affermazione è altrettanto vero che un crocifisso appeso non è che dia molto fastidio...
Inoltre non saremo come dici te uno stato confessionale ma abbiamo a Roma la Città del Vaticano e il massimo esponente del Cattolicesimo, quindi non ci vedo molto di sbagliato nel crocifisso...
E' altrettanto vero che se a uno da fastidio e la maggioranza della classeè favorevole il crocifisso si toglie senza problemi...
_________________
Non può piovere per sempre

  Visualizza il profilo di pibedeoro  Invia un messaggio privato a pibedeoro  Email pibedeoro    Rispondi riportando il messaggio originario
Natalija

Reg.: 22 Ott 2003
Messaggi: 500
Da: Pianella (PE)
Inviato: 30-10-2003 19:15  
Premetto ke non ho letto tutte le opinioni.

Sono convinta che nelle scuole non dovrebbero essere presenti simboli religiosi, quindi il fatto ke si sia deciso di eliminare il crocifisso(per ora)non può ke farmi piacere.
Ciò ke di sbagliato c'è in questa storia è IL MOTIVO per cui la croce è stata bollata, ke non è altro ke 1 altro motivo religioso ke oltre ad essere inadatto ad 1 contesto scolastico (a mio parere i bambini non l'avevano quasi notato), è completamente distante dalla nostra tradizione.
L'Italia è un Paese laico, nel quale però è fortemente radicata la religione cattolica, praticata dalla stragrande maggioranza della popolazione; ed la nostrqa società non può essere scoinvolta da 1 unico musulmano ke ci accusa (per altro senza alcun fondamento) di essere intolleranti verso le religioni altrui.
_________________
E Ciàula si mise a piangere, senza saperlo, senza volerlo, dal gran conforto, dalla grande dolcezza che sentiva, nell'averla scoperta, là, mentr'ella saliva pel cielo, la Luna.

  Visualizza il profilo di Natalija  Invia un messaggio privato a Natalija    Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 30-10-2003 19:45  
Pibe, quando imparerai a scrivere il nome di Quinty - Quilty??????
_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 30-10-2003 19:53  
Una sola cosa mi ha dato fastidio, per la verità, perché deve essere un musulmano a decidere se il crocifisso debba o non debba stare lì? Nessuno ha tenuto niente da obiettare, finora, eppure qualche prof. ateo o di religione diversa, ci sarà stato nella scuola.Tutti stupidi e malaccorti questi ultimi????
_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
Julian

Reg.: 27 Gen 2003
Messaggi: 6177
Da: Erbusco (BS)
Inviato: 30-10-2003 20:19  
Premetto che sono ateo e di estrema sinistra
e che ritengo ingiusto insegnare la religione cattolica nelle scuole pubbliche
a spese dello stato.Sarebbe come insegnare ateismo nelle scuole cattoliche a spese
del Vaticano..in ogni caso credo che nessuno
abbia il diritto di chiedere la rimozione
del crocifisso perchè il voler imporre la
propria religione è un atto molto più intollerante del crocifisso..è un intolleranza verso una cultura diversa dalla
propria ma radicata in questo paese e condivisa dalla maggioranza.Chiedere la rimozione è stato il vero atto di intolleranza

  Visualizza il profilo di Julian  Invia un messaggio privato a Julian    Rispondi riportando il messaggio originario
mulaky

Reg.: 09 Lug 2002
Messaggi: 32104
Da: Catania (CT)
Inviato: 31-10-2003 09:25  
secondo me il crocifisso in una classe è inutile per vari motivi:
1) l'italia è uno stato laico
2) non esiste solo la religione cattolica
3) i cattolici non posso aggrapparsi su un oggetto...se sono credenti lo sono, a prescindere dal crocifisso!!

non vedo il motivo per il quale appeso in una aula deve starci solo il crocifisso: o tutti i simboli o nessuno!! questa sarebbe la vera tolleranza!!
_________________
What you fear in the night in the day comes to call anyway

Well darling if the shit came out then, I suppose that the shit went in

(A.D.)

  Visualizza il profilo di mulaky  Invia un messaggio privato a mulaky    Rispondi riportando il messaggio originario
pibedeoro

Reg.: 26 Giu 2003
Messaggi: 1866
Da: Carrara (MS)
Inviato: 31-10-2003 11:00  
quote:
In data 2003-10-30 19:45, ginestra scrive:
Pibe, quando imparerai a scrivere il nome di Quinty - Quilty??????




Mi impegnerò in questo se a te fa piacere

  Visualizza il profilo di pibedeoro  Invia un messaggio privato a pibedeoro  Email pibedeoro    Rispondi riportando il messaggio originario
pibedeoro

Reg.: 26 Giu 2003
Messaggi: 1866
Da: Carrara (MS)
Inviato: 31-10-2003 11:03  
quote:
In data 2003-10-31 09:25, mulaky scrive:
secondo me il crocifisso in una classe è inutile per vari motivi:
1) l'italia è uno stato laico
2) non esiste solo la religione cattolica
3) i cattolici non posso aggrapparsi su un oggetto...se sono credenti lo sono, a prescindere dal crocifisso!!
non vedo il motivo per il quale appeso in una aula deve starci solo il crocifisso: o tutti i simboli o nessuno!! questa sarebbe la vera tolleranza!!



All'incontrario allora non vedo come il crocifisso passa dare fastidio ad un ateo...
La tolleranza sono d'accordo mache non sia un pretesto, se proprio nonse ne può fare a meno e da così fastidio si farà una votazione in quella classe... Ma se tutti lo vogliono e uno no, quello si adegua, è democrazia...
_________________
Non può piovere per sempre

  Visualizza il profilo di pibedeoro  Invia un messaggio privato a pibedeoro  Email pibedeoro    Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 31-10-2003 14:14  
Appunto, in democrazia vale la maggioranza!!Ma è sempre così oppure questa parola è diventata, in alcuni casi,una chimera????
_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
gmgregori

Reg.: 31 Dic 2002
Messaggi: 4790
Da: Milano (MI)
Inviato: 31-10-2003 16:49  
leggendo tutti i topici, vedo una certa moderazione. Il discorso credo sia complesso e debbe essere visto da due angolazioni. Siamo tutti d'accordo sulla laicità dello stato Italiano,e che ognuno debba essere libero di seguire la religione che vuole o altro.A prescindere da Smith e dal giusto discorso mediatico di Quilty, credo che la situazione debba essere circosctitta, al concetto logico e antropologico, dell'identità di una comunità, le cui basi storiche, nel Bene e nel Male, trovano radici, comunque nel Cristianesimo, la dottrina. Esattamente come ha detto il presidente dei giovani mussulmani in Italia, il simbolo a loro non crea problemi, a meno che non rappresenti un'imposizione.
Quello che si deve capire è che un processo evolutivo ed integrativo( col vincolo problematico della xenofobia) fa parte non delle singole individualità ma della società in toto. Molto probabilmente, l'integrazione e l'accettazione in Italia avranno il loro sviluppo, non facile.
Esattamente come Borghezio, Smith è un provocatore, forse anche un fasullo mitomane(togliamo il forse), però ha dato il LA perchè si inizi a pensare.
Personalmente, conserverei ancora il Cristo, sempre che non dia, come dice Smith, "problemi psicofisici ai bimbi".
_________________
la bruttura del vuoto è tanto profonda fin quando, cadendo, non ti accorgi di poterti ripigliare. I ganci fanno male, portano ferite, ma correre e faticare per poi giorie è un obbiettivo per cui vale la pena soffrire.
_________________

  Visualizza il profilo di gmgregori  Invia un messaggio privato a gmgregori  Email gmgregori    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 Pagina successiva )
  
0.231130 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: