FilmUP.com > Forum > RadioFilmUP - (((>>)))
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > RadioFilmUP > (((>>)))   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 Pagina successiva )
Autore (((>>)))
placid
ex "eminem"

Reg.: 21 Apr 2001
Messaggi: 2994
Da: Vicenza (VI)
Inviato: 04-05-2002 20:51  
ringrazio seanma,denise e Miss.. davvero

  Visualizza il profilo di placid  Invia un messaggio privato a placid    Rispondi riportando il messaggio originario
placid
ex "eminem"

Reg.: 21 Apr 2001
Messaggi: 2994
Da: Vicenza (VI)
Inviato: 04-05-2002 20:59  
..procedo..

Eccitato da tutta la mia felicità
Seduto mi sto plastificando

Non ti sei ricordato del mio compleanno
Sono caduto dalle scale sei mesi fa

Ho deciso che domani comincerò a piangere
E non smetterò più

Oppure domani comincerò a ridere fino a soffocare
E non smetterò più

In entrambi i casi sarò patetico

Esattamente quello che hai sempre stato tu

  Visualizza il profilo di placid  Invia un messaggio privato a placid    Rispondi riportando il messaggio originario
denisuccia

Reg.: 14 Apr 2002
Messaggi: 16972
Da: sanremo (IM)
Inviato: 04-05-2002 23:28  
quote:
In data 2002-05-04 20:51, placid scrive:
ringrazio seanma,denise e Miss.. davvero



procedi...

  Visualizza il profilo di denisuccia  Invia un messaggio privato a denisuccia    Rispondi riportando il messaggio originario
placid
ex "eminem"

Reg.: 21 Apr 2001
Messaggi: 2994
Da: Vicenza (VI)
Inviato: 05-05-2002 11:56  
..procedo..

Creatura celeste
che sei scesa dal cielo.
Adesso appari davanti a me.
Cosa ci fai qui? Perché mi stai guardando?

Cos’hai da dirmi? creatura celeste
Stavo uscendo in macchina, mi trovi qui per un pelo
Dimmi subito cosa c’è?
Lo so, ho qui una bottiglia di vodka e sto già blaterando

Creatura celeste
Non devi dirmi che sto sbagliando
Amico mio, non chiedermi con chi sto parlando
Ma adesso luce, non osare dirmi che sto sognando

Creatura, creatura, creatura meravigliosa
Non sono ubriaco ne felice.
Ma sto guidando ai 130 all’ora ed ho finito una bottiglia sola
Ne abbiamo altre 10 nel bagagliaio
E da solo berrò almeno tre litri di vodka, posso guidare?
Angelo celeste, non farmi soffrire questo abbaglio
Dimmi che con questa macchina sta notte potrò volare.

Creatura celeste
Mi sono innamorato davvero una volta in questa vita
Dimmi, già che sei qui, quante altre volte dovrei soffrire così?
Sei qui per dirmi che è finita?
Creatura celeste, sembri una rosa di ghiaccio assopita
Creatura celeste, aspetta che ti aiuti io.
Ho due braccia forti che nessuno ha mai voluto incrociare.
Creatura celeste, era troppo freddo lassù, non riesci neppure a parlare.
Vedi il mio volto, creatura celeste, nessuno l’ha mai voluto accarezzare
Creatura celeste, perché continui a tremare?

Creatura celeste, angelo profumato, fra le mie braccia
sussurrami il perché di queste lacrime
Creatura celeste, adesso guarda la mia faccia,
è il volto di un uomo stanco e ormai esanime.
Adesso asciugherò il ghiaccio che ti imprigiona
con la pioggia che cade dai miei occhi.
Sei qui per dirmi forse che il mio orologio sta già scoccando gli ultimi rintocchi?

Creatura celeste, domattina al telegiornale
parleranno dell’ennesima strage del sabato sera.
Forse adesso ho capito, allora è finito il mio temporale
Il tuo abbraccio si trasforma in una carezza… la più vera
Ma ancora non capisco però perché io stasera sono qui con te
ad asciugare il ghiaccio del tuo viaggio con il mio sangue.
Questa notte io sono ancora sobrio ma i miei amici si sono dimenticati di se.
Ma guarda mio padre laggiù che piange.
Ma guarda il mio ieri e il mio oggi… è tutto uguale.
E guarda domani… sarà il giorno del mio funerale.

Angelo celeste, ora non c’è più ghiaccio addosso a te
Ora non c’è più ghiaccio e finalmente puoi volare.
Caro angelo mio, ora puoi portarmi con te. Non c’è più gelo
con tutto il sangue e le lacrime con cui l’ho asciugato.
Per tutto il sangue e le lacrime che ho versato in questa mia vita.
Creatura celeste, adesso puoi finalmente dirmi che è finita
Che non rivedrò il prossimo maggio
Dimmi che questa non è stata vita….
….. e che quindi non ha più significato

Dimmi che ho finito di imbracciare questo volante
Dimmi che la radio smetterà presto di gridare
Dimmi che la vodka non avrà più questo odore lacerante
Dimmi che i miei occhi la smetteranno di lacrimare.
Dimmi che davanti a me vedrò un lampione fra un istante
E promettimi che non riuscirò in tempo a frenare.

Fa che io non possa più vedere questa terra
Fa che io dimentichi tutto quello che è stato.
Perché ho gridato troppo e sono senza fiato.
Perché ho sbagliato tutto e non lo voglio fare più.
Dimmi che non hai sentito niente di più vero.
Dimmi che una donna una volta mi ha amato e sei tu.
E ti dirò che vedo solo te adesso
…… e vedo quanto sei bella.
Ora ho finito di sentirmi un fesso
…….e salgo sulla mia stella.

Divina creatura scesa dal cielo,
fammi dimenticare da tutti
e fammi seppellire sotto il freddo gelo
di un albero a cui non sono mai nati i frutti,
un’altra creatura insomma che non sia mai servita a niente.
Proprio come me.
Un inutile ragazzo malfidente.
Di cui nessuno si accorge se non c’è.
Uccidimi adesso, creatura lontana.
Non m’interessa se fa male, purchè sia una morte vera,
nell’attesa di una stagione più fortunata,
la mia prossima primavera.

  Visualizza il profilo di placid  Invia un messaggio privato a placid    Rispondi riportando il messaggio originario
MikesAngel
ex "MissRigth"

Reg.: 09 Gen 2002
Messaggi: 7725
Da: Firenze (FI)
Inviato: 05-05-2002 15:06  
molto belli davvero ma sono tuoi?
_________________
"... ' fanculo a quelli che credono di capire un film, quando invece si fermano solo ad alcuni aspetti tecnici, credendo di essere dei grandi cineasti..."

  Visualizza il profilo di MikesAngel  Invia un messaggio privato a MikesAngel    Rispondi riportando il messaggio originario
placid
ex "eminem"

Reg.: 21 Apr 2001
Messaggi: 2994
Da: Vicenza (VI)
Inviato: 05-05-2002 15:23  
quote:
In data 2002-05-05 15:06, MissRigth scrive:
molto belli davvero ma sono tuoi?




Le ultime due pagine si, integralmente.
Le prime contengono anche alcune traduzioni di brani inglesi dei Radiohead.

  Visualizza il profilo di placid  Invia un messaggio privato a placid    Rispondi riportando il messaggio originario
MikesAngel
ex "MissRigth"

Reg.: 09 Gen 2002
Messaggi: 7725
Da: Firenze (FI)
Inviato: 05-05-2002 15:39  
Bè sai esprimere delle senzaioni molto coinvolgenti, anche se tutte molto tristi, forse più che tristi sono dei gridi contro monotonia e le cose scontate, nn sò spiegarmi molto bene e poi nn vorrei dare interpretazioni sbaglaite, è un pò come frugare nell'anima di qualcun' altro, però belle davvero!
_________________
"... ' fanculo a quelli che credono di capire un film, quando invece si fermano solo ad alcuni aspetti tecnici, credendo di essere dei grandi cineasti..."

  Visualizza il profilo di MikesAngel  Invia un messaggio privato a MikesAngel    Rispondi riportando il messaggio originario
placid
ex "eminem"

Reg.: 21 Apr 2001
Messaggi: 2994
Da: Vicenza (VI)
Inviato: 05-05-2002 15:55  
Io non mi ritengo triste o pessimista.. non mi autocommisero affatto.. semplicemente mi guardo intorno un pò deluso.. apparentemente triste.. ma in sostanza freddo, distaccato.. non impaurito, bensì infastidito ed a tratti innervosito.

Ma non vedo "tutto nero" come si potrebbe pensare.. cerco di andare oltre.. mi piace però studiare ciò che ho intorno.. sentire il calore di oggetti che tutti ritengono freddi e rifiutare i sorrisi ipocriti che troppa gente offre.. via la futilità.. voglio fare ciò che sento.

  Visualizza il profilo di placid  Invia un messaggio privato a placid    Rispondi riportando il messaggio originario
placid
ex "eminem"

Reg.: 21 Apr 2001
Messaggi: 2994
Da: Vicenza (VI)
Inviato: 06-05-2002 19:00  
Dita che affondano nella carne.
Spighe di grano sopra catrame e cemento.
Persone nutrite a pneumatici ed argento.
Fiumi di grida dove nuotano larve.

Da una parte morti di fame e dall’altra morti di noia.
Nei miei occhi la vergogna di avervi conosciuto.
Di aver sorriso una volta, poi sono cresciuto.
Ma non indosso la tua tunica da boia.

Sii sincero almeno una volta, almeno con te stesso.
Un padre che sbatte una porta, un’anima che vomita.

Non voglio sentire bambini piangere a causa di genitori incapaci.
Non voglio anime che si vendono. Cazzo, sono troppe le cose che non voglio.
Sarebbe molto più facile mandare al diavolo tutto..

Quante ambizioni nelle bocche di tutti
Quanta apatia mascherata.

Hai sbagliato parte del pianeta.
Perché quel muso lungo?

Non darmi del pessimista
Tu continua pure a ridere
E non rompermi i coglioni se non voglio farlo anch’io
Non sono vittima di una tua etichetta
Chiuditici la bocca

Aggrappato ad un mondo di nylon
colpito da una pioggia di polvere

Questo non fa per te.

  Visualizza il profilo di placid  Invia un messaggio privato a placid    Rispondi riportando il messaggio originario
lolita

Reg.: 03 Dic 2001
Messaggi: 1186
Da: roma (RM)
Inviato: 07-05-2002 11:41  
una volta mi hai chiesto d'interrompere le tue visioni

I that was near your heart was removed therefrom
To lose beauty in terror,terror in inquisition
I have lost my passion,why should I need to keep it
since what is kept must be adulterated
I have lost my sight,smell,hearing,taste and touch
How should I use them for your closer contact?

_________________
I've been revoltingly unfaithful to you

  Visualizza il profilo di lolita  Invia un messaggio privato a lolita  Email lolita    Rispondi riportando il messaggio originario
placid
ex "eminem"

Reg.: 21 Apr 2001
Messaggi: 2994
Da: Vicenza (VI)
Inviato: 07-05-2002 19:16  
The tiger springs in the new year. Us he devours. Think at last
We have not reached conclusion, when I
Stiffen in a rented house. Think at last 50
I have not made this show purposelessly
And it is not by any concitation
Of the backward devils
I would meet you upon this honestly.


quote:
In data 2002-05-07 11:41, lolita scrive:

I that was near your heart was removed therefrom
To lose beauty in terror,terror in inquisition
I have lost my passion,why should I need to keep it
since what is kept must be adulterated
I have lost my sight,smell,hearing,taste and touch
How should I use them for your closer contact?




_________________
She looks like the real thing..
She taste like the real thing..
My fake plastic love..

  Visualizza il profilo di placid  Invia un messaggio privato a placid    Rispondi riportando il messaggio originario
lolita

Reg.: 03 Dic 2001
Messaggi: 1186
Da: roma (RM)
Inviato: 08-05-2002 12:27  
Questi,con mille futili decisioni
prolungano il profitto del loro gelido delirio
agitano la membrana quando il senso è raffreddato
moltiplicano la varietà
in una desolazione di specchi

_________________
I've been revoltingly unfaithful to you

  Visualizza il profilo di lolita  Invia un messaggio privato a lolita  Email lolita    Rispondi riportando il messaggio originario
placid
ex "eminem"

Reg.: 21 Apr 2001
Messaggi: 2994
Da: Vicenza (VI)
Inviato: 08-05-2002 18:57  
Una volta.. una volta nella vita dico.. avrei voluto innamorarmi veramente. Guardare una ragazza negli occhi.. prima di guardarle le gambe o la scollatura. Non guardarla negli occhi dopo che lei ha seguito il mio sguardo che le fissava le gambe e la scollatura. Una volta nella vita dico… ho tanto amore da dare. Ho tante cose da dire. Mai nessuno che mi abbia detto veramente, Simone, siediti qui e parliamo. Parliamo della vita. Della tua, della mia, della nostra. Mai successo. Seduto ad un tavolo, mi sono ritrovato a parlare di debiti, crediti, donne, sport, sesso e lavoro. Ecco. Io al di fuori di queste parole trovo dell’altro. Qualcosa di più forte. Qualcosa di molto più attraente. No. Lo leggo nei suoi occhi. Non intendevo dire che trovo alcool al di fuori di queste parole, eh eh eh. Intendevo dire.. la vita non c’entra niente con il lavoro. La vita non c’entra niente con lo sport, con la massa delle donne, del sesso facile, le tasse. La vita forse è la natura. Secondo te può essere? No? Sto blaterando? Io.. io dico.. che non stiamo vivendo. Ma guardati con il tuo vestito perfetto, chi ti credi di essere? Poi guardo i miei vestiti.. cazzo quanti loghi nike.. e nemmeno me ne rendo conto.. appena mi vedrà un antiglobal con il coraggoi di muoversi da solo mi ucciderà.. eh eh eh.. amico, Finchè i miei soldi finiscono nella tua cassa, va bene. Hai paura che rompa qualcosa, vero? Qualche bene materiale. Qualcosa che tu debba ripagare. Amico, posso romperti la testa? Se ti rompo la testa tu per forza non devi ripagarla. E’ tutta assistenza sanitaria. Ti curano gratis, poi ti tieni la cicatrice, ma.. preferisci che ti rompo la testa piuttosto che la vetrata della porta, vero? Mi vuoi bene fino a che ti faccio ridere.. eh si.. mi vuoi bene.. sei anche tu come tutti gli amici.. come tutte le donne.. come gran parte diciamo degli amici.. come gran parte diciamo delle donne.. volete ridere ridere ridere.. poi si tira fuori qualcosa di già detto.. qualcosa di serio, fanculo se non è la prima volta che viene detto.. la prima volta che lo senti. Vomito. Vomito. Vomito. Io vivo in modo che.. che non interessa a nessuno.. tantomeno a me.. come sono arrivato fin qui. Non mi struggo attorno ad un ricordo. Mi piacerebbe farlo. Si. Mi piacerebbe farlo. Ma non so come si fa. Sono deluso e inconcludente. Deluso perché sono inconcludente. Oppure inconcludente perché sono deluso. Non lo so. Non me lo sono mai chiesto. E mi terrorizza pormi da solo una domanda a cui rispondere subito. A scuola ti fanno le domande a cui devi rispondere subito. E non serviva a niente di vero. Cos'ho fatto in fin dei conti di vero? Forse questo monologo.. in una giornata di pioggia.. uguale all'altro giorno.. uguale a dopodomani..

  Visualizza il profilo di placid  Invia un messaggio privato a placid    Rispondi riportando il messaggio originario
placid
ex "eminem"

Reg.: 21 Apr 2001
Messaggi: 2994
Da: Vicenza (VI)
Inviato: 09-05-2002 21:19  
tante le cose straniere
non per questo sarò ostile ad esse
non uccido chi non capisco
non uccido chi non mi capisce

ma al diavolo i vostri soldi

VOGLIO ARIA, NON I VOSTRI SOLDI

VOGLIO ARIA, NON I VOSTRI SOLDI

voglio sentirti, non voglio leggere le tue parole

non m'interessano, forse come a te non interessano più le mie

cos'è quello?
orgoglio di spensieratezza
orgoglio di nichilismo
orgoglio di un sorriso autoconvinto
orgoglio di vivere in questo pianeta

considerami un idiota.. è la cosa che ti viene meglio

  Visualizza il profilo di placid  Invia un messaggio privato a placid    Rispondi riportando il messaggio originario
placid
ex "eminem"

Reg.: 21 Apr 2001
Messaggi: 2994
Da: Vicenza (VI)
Inviato: 13-05-2002 22:03  
Passato, presente e fututo

Mi sveglio nella luce di un panorama solare
parlando sottovoce da una collina oltremare
Qui la gente sorride e lo fa sinceramente
Non ci sono corride e nessuno se ne pente
e la parola violenza qui è solo un sinonimo d'ignoranza
tra la gente c'è coscienza e tutti ricordano la propria infanzia
Mentre io non so nemmeno cosa voglia dire "giocare"
Non so essere sereno e mi sento una bomba nucleare
Mentre qui nessuno mi rinfaccia un mio peccato
E non importa che io piaccia per essere rispettato

Me ne è passato di tempo
ed è collassato l'olimpo
Ora siamo tutti finti in un mondo di plastica
con i capelli tinti o con in testa una svastica
Siamo marchiati nella pelle e nei vestiti che indossiamo
E non guardiamo mai le stelle ne sentiamo alcun richiamo
Siamo un mondo di robot orgogliosi della tecnologia
Futili come uno spot e prevedibili come una trilogia
E da tutto questo non traggo beneficio... e accendo un cero
Illuso di trovare in tutto questo artificio... un sentimento vero

Ora le strade sono vuote e tutte le finestre aperte
Per terra ci sono banconote e carcasse scoperte
E non c'è nessuno in vita per vedere tutto questo
l'umanità è finita e forse per me era troppo presto
Ma vedo questo parorama per un attimo ancora
Ed è finita ogni brama e forse così il mondo migliora
Il respiro del vento in questo momento è raggelante
Ma per esserne contento l'uomo deve starne distante
Ho capito che il male del mondo siamo proprio noi
Ho capito che la pace non è tra i nostri corridoi
Nemmeno in tutto il materialismo che ci uccideva
Eravamo un rutto di cinismo che nessuno voleva
E sotto al temporale sono proprio tutti morti
una purificazione letale per deboli e per forti
E non c'è respiro ne lo squillo di un cellulare
Nessun raggiro, era il prezzo da pagare
Questa realtà stava davvero raschiando il fondo
Ora sappiamo la verità.. forse questa è la pace nel mondo



--------------------------------

il buio nel giorno.. la luce nella notte

non m'interessa più nulla

non ho paura di morire.. nemmeno di vivere..

..voglio ripetere però, per l'ultima volta.. un testo..


Sono saltato dentro ad un fiume
E cosa ho visto?
Angeli dagli occhi neri che nuotavano con me
Una luna piena di stelle e carri astrali
E tutte le figure che di solito vedevo
Tutti i miei amori erano lì con me
Tutti i miei passati ed i futuri
Andammo tutti insieme in paradiso in una piccola barca a remi
Non c'era niente da temere
E niente di cui dubitare

  Visualizza il profilo di placid  Invia un messaggio privato a placid    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 Pagina successiva )
  
0.225335 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: