FilmUP.com > Forum > Attualità - Procreazione assistita
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > Procreazione assistita   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 Pagina successiva )
Autore Procreazione assistita
Ayrtonit
ex "ayrtonit"

Reg.: 06 Giu 2004
Messaggi: 12883
Da: treviglio (BG)
Inviato: 12-05-2005 15:25  
quote:
In data 2005-05-12 15:23, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-05-12 15:00, Ayrtonit scrive:
ma per favore, basta!
smettiamola di dire che l embrione è una persona e che siamo degli assassini quando ne scartiamo uno.
e il feto di un mese e mezzo di una donna che abortisce non è vita???non è ancora più una persona ?? e però l aborto in italia l abbiam votato NOI opinione pubblica, noi cittadini, oggi è legale.





Io sono per la tutela dell'embrione e, ovviamente contro l'aborto.

Le tue motivazioniche si possono quasi riassumere in: "la maggioranza deve sempre aver ragione" lascerebbero perplessi anche gli abortisti + convinti.



assolutamente no! a me questa teoria che la maggioranza debba sempre aver ragione lascia molto perplessa alcune volte.
in questo caso dicevo che bisogna essere coerenti (come nel tuo caso, pro embrione e vs aborto) e che chiunque ha votato si all aborto non dovrebbe scandalizzarsi per l embrione e votare si anche stavolta.
_________________
"In effetti la degenerazione non è mai divertente, bisogna saperla mantenere su livelli tollerabili.
Non è tanto una questione di civiltà, ma di intelligenza."
DEMONSETH

  Visualizza il profilo di Ayrtonit  Invia un messaggio privato a Ayrtonit    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 12-05-2005 15:55  
quote:
In data 2005-05-12 15:25, Ayrtonit scrive:
quote:
In data 2005-05-12 15:23, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-05-12 15:00, Ayrtonit scrive:
ma per favore, basta!
smettiamola di dire che l embrione è una persona e che siamo degli assassini quando ne scartiamo uno.
e il feto di un mese e mezzo di una donna che abortisce non è vita???non è ancora più una persona ?? e però l aborto in italia l abbiam votato NOI opinione pubblica, noi cittadini, oggi è legale.





Io sono per la tutela dell'embrione e, ovviamente contro l'aborto.

Le tue motivazioniche si possono quasi riassumere in: "la maggioranza deve sempre aver ragione" lascerebbero perplessi anche gli abortisti + convinti.



assolutamente no! a me questa teoria che la maggioranza debba sempre aver ragione lascia molto perplessa alcune volte.
in questo caso dicevo che bisogna essere coerenti (come nel tuo caso, pro embrione e vs aborto) e che chiunque ha votato si all aborto non dovrebbe scandalizzarsi per l embrione e votare si anche stavolta.




ma gli elettori non sono mica gli stessi. Secondo me in questo forum non ce ne è neppure uno che ha votato quella volta.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Ayrtonit
ex "ayrtonit"

Reg.: 06 Giu 2004
Messaggi: 12883
Da: treviglio (BG)
Inviato: 12-05-2005 20:33  
ok ma il succo è sempre quello: io dico, "sei favorevole all aborto?" se si, non ha senso votare no a questo referendum.

_________________
"In effetti la degenerazione non è mai divertente, bisogna saperla mantenere su livelli tollerabili.
Non è tanto una questione di civiltà, ma di intelligenza."
DEMONSETH

  Visualizza il profilo di Ayrtonit  Invia un messaggio privato a Ayrtonit    Rispondi riportando il messaggio originario
sloberi

Reg.: 05 Feb 2003
Messaggi: 15093
Da: San Polo d'Enza (RE)
Inviato: 12-05-2005 20:54  
Secondo me c'è anche una questione di cognizione di causa; quanti italiani capiranno veramente cosa intendono i quattro quesiti? Sinceramente io, giovane laureando di buona cultura, faccio fatica a capire appieno i punti che la legge e il referendum vanno a toccare; mi immagino la massa di anziani che dovrebbero andare alle urne.
Questo per dire che non so quanto abbia senso decidere attraverso un referendum riguardo a questioni del genere non essendoci ancora un'adeguata cultura sul tema. Per questo motivo inoltre credo che sarà difficile raggiungere il quorum. Io andrò a votare anche se non su tutto ho deciso; solo non so a quanto servirà.

  Visualizza il profilo di sloberi  Invia un messaggio privato a sloberi     Rispondi riportando il messaggio originario
mulaky

Reg.: 09 Lug 2002
Messaggi: 32104
Da: Catania (CT)
Inviato: 12-05-2005 22:30  
diciamo chiaramente che c'è stata poco informazione. se ne inizia a parlare di più ora visto che il mese prossimo si vota. più che altro bisognerebbe informarsi. molti perchè nn capiscono si astengono. poi vabbè i politici quando a loro nn conviene che dicono? "astenetevi..." però appena servono i voti "votate"...che merde.

e cmq io tuttora nn capisco perchè per votare no ci sono due soluzioni, mentre per il si solo una. levate questo quorum! se ti piace voti si, se nn ti piace voti no, ma per lo meno ti alzi il sedere dalla sedia e te ne vai a votare!
_________________
What you fear in the night in the day comes to call anyway

Well darling if the shit came out then, I suppose that the shit went in

(A.D.)

  Visualizza il profilo di mulaky  Invia un messaggio privato a mulaky    Rispondi riportando il messaggio originario
sloberi

Reg.: 05 Feb 2003
Messaggi: 15093
Da: San Polo d'Enza (RE)
Inviato: 13-05-2005 01:44  
Ma sì Mulaky, un bel calcio in culo al diritto di astenersi... il referendum abrogativo è caratterizzato dall'esistenza del quorum e l'astensione deve essere una possibilità più che legittima per l'elettore.
_________________
E' ok per me!

  Visualizza il profilo di sloberi  Invia un messaggio privato a sloberi     Rispondi riportando il messaggio originario
Ayrtonit
ex "ayrtonit"

Reg.: 06 Giu 2004
Messaggi: 12883
Da: treviglio (BG)
Inviato: 13-05-2005 09:00  
io credo che le polemiche sul diritto di astensione previsto dal referendum siano sterili.
come detto anche sopra e da più parti, se gli italiani si informassero e venissero informati sui quesiti referendari, non ci sarebbe il pericolo che jnon si raggiunga il quorum.
e in effetti ci tengo a dire che tutta questa oscurità e mistero nel tema della procreazione assistita non esistono proprio.
c'è una legge, il cui testo è chiaro,nero su bianco. sono stati proposti 4 quesiti, 4 cambiamenti alla legge. anche quelli son formulati in maniera chiara e semplice.
che cosa votare e le ragioni per farlo sono invece un problema di coscienza, domande che solo personalmente e intimamente possiamo risolvere in base a ciò che siamo. l importante resta sempre svegliarsi dall indifferenza e cercare di informarsi.

_________________
"In effetti la degenerazione non è mai divertente, bisogna saperla mantenere su livelli tollerabili.
Non è tanto una questione di civiltà, ma di intelligenza."
DEMONSETH

  Visualizza il profilo di Ayrtonit  Invia un messaggio privato a Ayrtonit    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 13-05-2005 09:06  
quote:
In data 2005-05-12 20:54, sloberi scrive:
Secondo me c'è anche una questione di cognizione di causa; quanti italiani capiranno veramente cosa intendono i quattro quesiti? Sinceramente io, giovane laureando di buona cultura, faccio fatica a capire appieno i punti che la legge e il referendum vanno a toccare; mi immagino la massa di anziani che dovrebbero andare alle urne.
Questo per dire che non so quanto abbia senso decidere attraverso un referendum riguardo a questioni del genere non essendoci ancora un'adeguata cultura sul tema. Per questo motivo inoltre credo che sarà difficile raggiungere il quorum. Io andrò a votare anche se non su tutto ho deciso; solo non so a quanto servirà.


condivido in tutto e per tutto

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Ayrtonit
ex "ayrtonit"

Reg.: 06 Giu 2004
Messaggi: 12883
Da: treviglio (BG)
Inviato: 13-05-2005 09:21  
quote:
In data 2005-05-13 09:06, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-05-12 20:54, sloberi scrive:
Secondo me c'è anche una questione di cognizione di causa; quanti italiani capiranno veramente cosa intendono i quattro quesiti? Sinceramente io, giovane laureando di buona cultura, faccio fatica a capire appieno i punti che la legge e il referendum vanno a toccare; mi immagino la massa di anziani che dovrebbero andare alle urne.
Questo per dire che non so quanto abbia senso decidere attraverso un referendum riguardo a questioni del genere non essendoci ancora un'adeguata cultura sul tema. Per questo motivo inoltre credo che sarà difficile raggiungere il quorum. Io andrò a votare anche se non su tutto ho deciso; solo non so a quanto servirà.


condivido in tutto e per tutto


si ma che è??
una scusa?
una giustificazione??
ah sai io non voto perchè non ho capito...
ma vaffanculo! son balle: se ti interessa la questione ( e DOVREBBE interessarti) ti informi. punto.
_________________
"In effetti la degenerazione non è mai divertente, bisogna saperla mantenere su livelli tollerabili.
Non è tanto una questione di civiltà, ma di intelligenza."
DEMONSETH

  Visualizza il profilo di Ayrtonit  Invia un messaggio privato a Ayrtonit    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 13-05-2005 09:52  
quote:
In data 2005-05-13 09:21, Ayrtonit scrive:
quote:
In data 2005-05-13 09:06, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-05-12 20:54, sloberi scrive:
Secondo me c'è anche una questione di cognizione di causa; quanti italiani capiranno veramente cosa intendono i quattro quesiti? Sinceramente io, giovane laureando di buona cultura, faccio fatica a capire appieno i punti che la legge e il referendum vanno a toccare; mi immagino la massa di anziani che dovrebbero andare alle urne.
Questo per dire che non so quanto abbia senso decidere attraverso un referendum riguardo a questioni del genere non essendoci ancora un'adeguata cultura sul tema. Per questo motivo inoltre credo che sarà difficile raggiungere il quorum. Io andrò a votare anche se non su tutto ho deciso; solo non so a quanto servirà.


condivido in tutto e per tutto


si ma che è??
una scusa?
una giustificazione??
ah sai io non voto perchè non ho capito...
ma vaffanculo! son balle: se ti interessa la questione ( e DOVREBBE interessarti) ti informi. punto.




guarda che io dubito pure che tu abbia capito la questione (e un tuo precedente post povero di argomenti me lo suggerisce).
Come dubito fortemente che gli entusiasti dei referendum prima si siano documentati e poi abbiano deciso. Come dubito fortemente che nel documentarsi abbiano avuto accesso anche a fonti di indirizzo contrario al proprio.

Poi io non vado a votare essenzialmente perchè mi conviene, sia chiaro. Ma ritengo anche che un referendum sia uno strumento eccessivamente rozzo per modificare una legge su una questione così complessa; può andar bene come strumento per decidere sul divorzio ma non per questo. Tant'è vero che ci si è inventati la cretinata dell'abolizione di singole frasi, o pezzi di frase per riplasmare una legge. E allora che diamine di abrogazione è?


Su questo punto si dividono anche gli scienziati. Anche quelli che hanno esperienza specifica nel campo, ma magari questo agli entusiasti referendari non viene detto. E tu pensi veramente di aver "capito" la questione perchè ti sei informata?

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Ladyanne
ex "ladyann2"

Reg.: 02 Lug 2004
Messaggi: 8834
Da: vicenza (VI)
Inviato: 13-05-2005 09:58  
certo Iper, allora il popolo non ha il diritto di decidere in quanto bue
ma per cortesia...

qui non si tratta di conoscenze scentifiche o meno (allora nemmeno il legislatore le conosce) ma di questioni che riguardano la coscienza
Sono convinta che il popolo abbia tutto il diritto di decidere su questi temi, ovviamente con il dovere di informarsi e non votare a casaccio.
Quello che dici tu è la classica scusa tirata fuori da quelli che appoggiano il no o l'astensionismo: "non abbiamo diritto di decidere perchè non ne abbiamo le conoscenze" a me queste cose fanno un pò incazzare
_________________
Tzè

  Visualizza il profilo di Ladyanne  Invia un messaggio privato a Ladyanne    Rispondi riportando il messaggio originario
Ladyanne
ex "ladyann2"

Reg.: 02 Lug 2004
Messaggi: 8834
Da: vicenza (VI)
Inviato: 13-05-2005 09:59  
quote:
In data 2005-05-12 22:30, mulaky scrive:
diciamo chiaramente che c'è stata poco informazione. se ne inizia a parlare di più ora visto che il mese prossimo si vota. più che altro bisognerebbe informarsi. molti perchè nn capiscono si astengono. poi vabbè i politici quando a loro nn conviene che dicono? "astenetevi..." però appena servono i voti "votate"...che merde.

e cmq io tuttora nn capisco perchè per votare no ci sono due soluzioni, mentre per il si solo una. levate questo quorum! se ti piace voti si, se nn ti piace voti no, ma per lo meno ti alzi il sedere dalla sedia e te ne vai a votare!



quello che dico sempre io eccheccazzo!
_________________
Tzè

  Visualizza il profilo di Ladyanne  Invia un messaggio privato a Ladyanne    Rispondi riportando il messaggio originario
Ayrtonit
ex "ayrtonit"

Reg.: 06 Giu 2004
Messaggi: 12883
Da: treviglio (BG)
Inviato: 13-05-2005 10:10  
quote:
In data 2005-05-13 09:52, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-05-13 09:21, Ayrtonit scrive:
quote:
In data 2005-05-13 09:06, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-05-12 20:54, sloberi scrive:
Secondo me c'è anche una questione di cognizione di causa; quanti italiani capiranno veramente cosa intendono i quattro quesiti? Sinceramente io, giovane laureando di buona cultura, faccio fatica a capire appieno i punti che la legge e il referendum vanno a toccare; mi immagino la massa di anziani che dovrebbero andare alle urne.
Questo per dire che non so quanto abbia senso decidere attraverso un referendum riguardo a questioni del genere non essendoci ancora un'adeguata cultura sul tema. Per questo motivo inoltre credo che sarà difficile raggiungere il quorum. Io andrò a votare anche se non su tutto ho deciso; solo non so a quanto servirà.


condivido in tutto e per tutto


si ma che è??
una scusa?
una giustificazione??
ah sai io non voto perchè non ho capito...
ma vaffanculo! son balle: se ti interessa la questione ( e DOVREBBE interessarti) ti informi. punto.




guarda che io dubito pure che tu abbia capito la questione (e un tuo precedente post povero di argomenti me lo suggerisce).




ahah.
ma guarda, se devi stare ad attaccare me sei tu che non hai argomenti.
io ho scritto le mie opinioni nei sondaggi aperti da hellboy, ho scritto qua dentro, ma soprattutto ho messo in firma il link a un sito su cui informarsi e con cui concordo. ho aggiunto che ho scritto un aricolo per il master in giornalismo che sto seguendo, proprio su questo tema. non lo pubblico ora perchè non so se posso. è evidente che nel scrivere l articolo io abbia avuto il DOVERE di legger documenti e siti favorevoli alla legge e quindi al no.
cmq, visto che nonostante ciò sostieni che io manchi di argomenti, scriverò , prima del referendu un ulteriore post con tutte le mie ragioni per i miei si.
e poi lady ha confermato quanto ti ho scritto nel post precedente: è meglio non votare perchè tato non ne capiamo nulla secondo te?
ma per favore, ma dove siamo nel medioevo? col popolo analfabeta e l elite intellettuale di corte?????
non diciamo cazzate, ti ripeto che quella del "non ho capito" è una scusa bella e buona. e oltretutto la più vergognosa. accetto che uno dica "ah, sono indeciso sul si o sul no, una questione delicata che mipone problemi, devo pensarci bene, etc etc" ma non che uno si lavi le mani dicendo "ah beh tanto qui non si capisce un cazzo, me ne tiro fuori".
pfffffffffffff!
_________________
"In effetti la degenerazione non è mai divertente, bisogna saperla mantenere su livelli tollerabili.
Non è tanto una questione di civiltà, ma di intelligenza."
DEMONSETH

  Visualizza il profilo di Ayrtonit  Invia un messaggio privato a Ayrtonit    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 13-05-2005 10:12  
quote:
In data 2005-05-13 09:58, Ladyanne scrive:
certo Iper, allora il popolo non ha il diritto di decidere in quanto bue
ma per cortesia...




per carità il popolo ha il diritto di decidere. Ma credo anche che l'elettore abbia anche il diritto di astenersi se ritiene inadeguato il suo giudizio, o lo strumento con cui lo esprime. Io per esempio ritengo la delega parlamentare molto + efficae in questo caso rispetto alla cancellazione di qualche parola (e solo quelle parole prestabilite per giunta).

E ritengo pure che non abbiate il diritto di dirgli "basta informarsi e che diamine!" quando l'elettore ritiene di non averci capito e di non poterci capire nulla. Perchè poi quell'elettore che si astiene per ignoranza è più consapevole della sua condizione di uno tra me o te. Perchè ad un bivio è evidente che uno di noi due sta sbagliando giudizio, solo che ovviamente ne è inconsapevole

[ Questo messaggio è stato modificato da: ipergiorg il 13-05-2005 alle 10:15 ]

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Ladyanne
ex "ladyann2"

Reg.: 02 Lug 2004
Messaggi: 8834
Da: vicenza (VI)
Inviato: 13-05-2005 10:24  
quote:
In data 2005-05-13 10:12, ipergiorg scrive:
per carità il popolo ha il diritto di decidere. Ma credo anche che l'elettore abbia anche il diritto di astenersi se ritiene inadeguato il suo giudizio, o lo strumento con cui lo esprime. Io per esempio ritengo la delega parlamentare molto + efficae in questo caso rispetto alla cancellazione di qualche parola (e solo quelle parole prestabilite per giunta).


fin qui nulla da eccepire, lo stato di diritto ti da uno strumento e poi stà a te usarlo o meno, io ad esempio lo uso sempre in quanto ritengo che sia una delle poche possibilità che ha il popolo di esprimersi.
quote:
In data 2005-05-13 10:12, ipergiorg scrive:
E ritengo pure che non abbiate il diritto di dirgli "basta informarsi e che diamine!" quando l'elettore ritiene di non averci capito e di non poterci capire nulla. Perchè poi quell'elettore che si astiene per ignoranza è più consapevole della sua condizione di uno tra me o te. Perchè ad un bivio è evidente che uno di noi due sta sbagliando giudizio, solo che ovviamente ne è inconsapevole



se l'elettore non ci ha capito nulla ma si è informato è un conto, ma se rinuncia in parteza non oso nemmeno definire com'è
ora non ho letto il topic percui non so da che parte stai tu (tengo per buona l'idea che tu ti sia informato)
penso che un tema come questo il popolo ha tutto il diritto (anzi direi il dovere) di dire la sua, lo considero alla stessa stregua di aborto e divorzio
sono convinta che sia il dovere sacrosanto di ogni cittadini quello di informarsi e farsi un idea (che può benissimo essere diversa dalla mia)
Mio padre ad esempio si astiene ma non perchè non sappia nemmeno che è la procreazione assistita, ma perchè è contrario.
qui si apre poi il discorso del quorum referendario, personalmente lo abolirei per evitare lo sperpero di denaro pubblico che deriva dal'indire un referendum che nemmeno raggiunge il quarum
Ora, siccome non viviamo nel paese della cioccolata, l'informazione è quella che è se il referendum va contro chi controlla i mezzi televisivi l'informazione è ridotta allo zero (è capitato qui in veneto con il referendum sull'abrogazione della riforma Moratti)
quello che dico io
C'è il referendum? ok sono a favore voto si, sono contro voto no
ma almeno vado a votare, e mi informo
_________________
Tzè

  Visualizza il profilo di Ladyanne  Invia un messaggio privato a Ladyanne    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 Pagina successiva )
  
1.904258 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: