FilmUP.com > Forum > Attualità - la giusta pena per saddam...
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > la giusta pena per saddam...   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 Pagina successiva )
Autore la giusta pena per saddam...
liliangish

Reg.: 23 Giu 2002
Messaggi: 10879
Da: Matera (MT)
Inviato: 05-11-2006 15:36  
quote:
In data 2006-11-05 15:15, honecker scrive:


La stessa fine la meriterebbe Geroge W. Bush, ma non sarà così...



quoto questo e mi basta.

e comunque sono d'accordo con Gatsby sul fatto che la condanna a morte sia la cosa peggiore che potessero fare.
ma del resto è l'unica cosa che gli americani potrebbero fare senza perdere la faccia, visto che per esser condannati a morte in america basta aver fatto un centesimo di quel che ha fatto Saddam.

questo si ottiene a mettere le sorti del mondo in mano a un manipolo di macellai scelti.
_________________
...You could be the next.

  Visualizza il profilo di liliangish  Invia un messaggio privato a liliangish    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 05-11-2006 15:55  
quote:
In data 2006-11-05 15:15, honecker scrive:
Saddam Hussein e' stato riconosciuto colpevole dall'Alta Corte Penale irachena per l'assassinio di 148 sciiti a Dujail nel 1982.
E tutti gli altri (tanti) reati che gli si imputavano che fine hanno fatto?
Viene da pensare o che non ci siano prove oppure che gli "inquisitori" messi lì dagli americani abbiano preferito tacere su alcune verità scomode...

Saddam era il presidente legittimo di uno stato sovrano, che è stato legittimamente invaso sulla base di una serie di spudorate menzogne e in spregio del diritto internazionale.
Gli stessi sedicenti "democratici" che lo hanno deposto, lo hanno processato e condannato a morte, regalandoci un mirabile esempio di civiltà giuridica. oltre che, come qualcuno giustamente ha fatto notare, un martire.
Questo significa, e in questo senso la condanna è positiva, ancora tanti tanti tanti problemi per gli invasori americani d'ora in avanti.

La stessa fine la meriterebbe Geroge W. Bush, ma non sarà così...



a parte la considerazione finale, che si commenta da sola ed è il frutto di un luogocomunismo imperante,
se Saddam è stato processato solo per quel fatto è per evitare l'empasse successa con il processo di Milosevic. Ma sicuramente Honecker visto che sei così informato, quetsa cosa già la sapevi e te ne eri dimenticato...
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 05-11-2006 16:22  
quote:
In data 2006-11-05 15:55, gatsby scrive:

se Saddam è stato processato solo per quel fatto è per evitare l'empasse successa con il processo di Milosevic.




Ma dai!
Se tu fossi stato il parente di una vittima di Saddam morta per altre circostanze a quelle prese in esame non saresti certo soddisfatto. Il processo farsa a Saddam è un insulto allo stato di diritto e una mortificazione della verità e della giustizia sulla recente storia irachena.
E' come se avessero preso Pinochet e fosse stato processato solo per qualche misfatto.

E' solo un processo mediatico, falso e costruito ad arte per evitare che vengano fuori tutte le verità sui responsabili delle atrocità del dittatore iracheno: e gli Usa hanno gravissime responsabilità in tutto questo.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 05-11-2006 16:25  

Critica anche Amnesty International. "Una vicenda losca - è il giudizio dell'organizzazione umanitaria - marcata da gravi vizi che mettono in dubbio la capacità del tribunale com'è costituito attualmente, di amministrare correttamente la giustizia, nel rispetto degli standard internazionali".
"Questo processo - continua Amnesty - avrebbe dovuto essere un contributo decisivo all'introduzione della giustizia e dello stato di diritto in Iraq, volto ad assicurare verità e responsabilità sulle immense violazioni dei diritti umani perpetrate dal regime di Saddam Hussein, ma così non è stato".

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
pkdick

Reg.: 11 Set 2002
Messaggi: 20557
Da: Mercogliano (AV)
Inviato: 05-11-2006 16:56  
quote:
In data 2006-11-05 15:36, liliangish scrive:
quote:
In data 2006-11-05 15:15, honecker scrive:


La stessa fine la meriterebbe Geroge W. Bush, ma non sarà così...



quoto questo e mi basta.

e comunque sono d'accordo con Gatsby sul fatto che la condanna a morte sia la cosa peggiore che potessero fare.
ma del resto è l'unica cosa che gli americani potrebbero fare senza perdere la faccia, visto che per esser condannati a morte in america basta aver fatto un centesimo di quel che ha fatto Saddam.

questo si ottiene a mettere le sorti del mondo in mano a un manipolo di macellai scelti.



quoto (tutto) questo e mi basta
_________________
Quattro galìne dodicimila

  Visualizza il profilo di pkdick  Invia un messaggio privato a pkdick    Rispondi riportando il messaggio originario
Hamish

Reg.: 21 Mag 2004
Messaggi: 8354
Da: Marigliano (NA)
Inviato: 05-11-2006 17:52  
Il processo a Saddam è stato evidentemente un processo farsa e fatto in fretta e furia con l'unico scopo di giungere a questo risultato.Non lo dico io,lo dicono Amnesty International,l'alto commissario per i diritti umani dell'Onu e tanta altra gente molto più influente di me...Quello che mi chiedo io è:perchè se Saddam doveva andare a giudizio per crimini contro l'umanità non è stato processato dal Tribunale penale internazionale?Oppure perchè non è stato costituito un Tribunale ad hoc dalle nazioni unite come è successo nei casi del Ruanda e del Kosovo?E non mi dite che è stato fatto perchè doveva rimanere una questione strettamente irachena...Questa affermazione è falsa per una serie di motivi:1)La tutela dei diritti umani e i fatti riguardanti crimini contro l'umanità sfuggono al "dominio domestico" dei singoli Stati diventando problemi di rilevanza internazionale;
2)Se doveva restare una questione di dominio interno Saddam doveva essere processato per decine di altri capi di imputazione.
3)Esiste il precedente dei Tribunali speciali nei casi del Ruanda e del Kosovo.
4)Un tribunale deve soddisfare le garanzie minime di imparzialità e del giusto processo,cosa che non può avvenire in un paese occupato da una nazione straniera.

Tutte queste mie considerazioni ovviamente non contrastano col mio giudizio personale sulla persona Saddam Hussein.E' stato un dittatore brutale e sanguinario,colpevole della morte di migliaia di persone,ma non venitemi a parlare di giustizia nel caso del suo processo.
Non è stata giustizia,è stata vendetta degli Usa nei confornti del loro ex amico. Tra l'altro fa quasi ridere che l'episodio che è costato la condanna a Saddam risale al periodo in cui era il miglior amico degli Usa e dell'Europa,protetto e coccolato da coloro che oggi lo condannano e che a suo tempo gli fornirono armi e tecnologie per realizzare i suoi massacri senza alzare un dito nè dire una parole di biasimo all'epoca dei fatti in questione.

Lo so,è politica e la politica va così,ma per favore non parlatemi di giustizia...Ipocrisia e vendetta,di questo si tratta.
_________________
IO DIFENDO LA COSTITUZIONE. FIRMATE.

  Visualizza il profilo di Hamish  Invia un messaggio privato a Hamish    Rispondi riportando il messaggio originario
Verme87

Reg.: 01 Set 2006
Messaggi: 2564
Da: catanzaro (CZ)
Inviato: 05-11-2006 18:13  
quote:
In data 2004-07-01 12:24, gruccia scrive:
discutendo con amici e familiari a proposito della giusta pena di saddam, è venuto fuori che dovrebbe morire con la pena di morte.... sinceramente la morte così lo farebbe soffrire molto di meno, e che l'ergastolo lo farebbe stare peggio... io penso invece, che bisognerebbe fargli passare quello che hanno subito le persone del suo popolo, anche se ij questo modo ci si abbasserebbe al suo indegno livello...
che ne pensate????




Hai ragione..ucciderlo sarebbe troppo comodo...Dovrebbero torturarlo lentemente per anni...e quando si sono stancati dovrebbero liberarlo in qualche villaggio di curdi...ci penserebbero loro a la giusta fine di questo mostro !
_________________
JEFF BUCKLEY FORUM

SINEAD O'CONNOR FORUM

  Visualizza il profilo di Verme87  Invia un messaggio privato a Verme87     Rispondi riportando il messaggio originario
Verme87

Reg.: 01 Set 2006
Messaggi: 2564
Da: catanzaro (CZ)
Inviato: 05-11-2006 18:22  
quote:
In data 2006-11-05 15:15, honecker scrive:


Saddam Hussein e' stato riconosciuto colpevole dall'Alta Corte Penale irachena per l'assassinio di 148 sciiti a Dujail nel 1982.
E tutti gli altri (tanti) reati che gli si imputavano che fine hanno fatto?
Viene da pensare o che non ci siano prove oppure che gli "inquisitori" messi lì dagli americani abbiano preferito tacere su alcune verità scomode...

Saddam era il presidente legittimo di uno stato sovrano, che è stato legittimamente invaso sulla base di una serie di spudorate menzogne e in spregio del diritto internazionale.
Gli stessi sedicenti "democratici" che lo hanno deposto, lo hanno processato e condannato a morte, regalandoci un mirabile esempio di civiltà giuridica. oltre che, come qualcuno giustamente ha fatto notare, un martire.
Questo significa, e in questo senso la condanna è positiva, ancora tanti tanti tanti problemi per gli invasori americani d'ora in avanti.

La stessa fine la meriterebbe Geroge W. Bush, ma non sarà così...




Ma ke cacchio scrivi ? presidente leggittimo dell'iraq ? e sì...una dittatura tu la definisci leggittima...!
invasori americani ? hai ragione...tutti le nazioni avrebbero dovuto fregarsene di sto paese di merda....lasciarli crepare in nome di Allah...! avrebbero dovuto lasciar perdere un dittatore e potenziale pericolo per i paesi occidentali !
LA tua affermazione finale poi...svela la tua ottusità sull'argomento...!

_________________
JEFF BUCKLEY FORUM

SINEAD O'CONNOR FORUM

  Visualizza il profilo di Verme87  Invia un messaggio privato a Verme87     Rispondi riportando il messaggio originario
mescal

Reg.: 22 Lug 2006
Messaggi: 4695
Da: napoli (NA)
Inviato: 05-11-2006 18:56  
Complimenti per la civiltà e la democrazia esportate in Iraq.

  Visualizza il profilo di mescal  Invia un messaggio privato a mescal    Rispondi riportando il messaggio originario
Verme87

Reg.: 01 Set 2006
Messaggi: 2564
Da: catanzaro (CZ)
Inviato: 05-11-2006 19:01  
Democrazia di sicuro...anche se ci vorrà tempo per la ricostruzione dell'Iraq...civiltà? è un Paese che non diventerà mai civile...è tempo sprecato con quegli ottusi ingrati !
_________________
JEFF BUCKLEY FORUM

SINEAD O'CONNOR FORUM

  Visualizza il profilo di Verme87  Invia un messaggio privato a Verme87     Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 05-11-2006 19:08  
Si è vero, poveri ingrati, e pensare che qualcuno era venuto a salvarli e loro nemmeno un minino di riconoscenza !
Ma vaffanculo (cit).
_________________
E' una storia che è successa ieri, ma io so che è domani.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Harold

Reg.: 28 Ago 2006
Messaggi: 358
Da: Milano (MI)
Inviato: 05-11-2006 19:26  
Ma dico.... è necessario discuterne? A molti,scritto ciò che penso,verranno fuori le solite critiche garantiste e dettate da un assurdo buonsenso che non so da dove venga,condito naturalmente da un usuale ' ma non eri tu quello contro la pena di morte ' ..

Mi spiego meglio: è davvero assurdo star qui a parlare di 'processo farsa ' perchè basato su un unico capo di imputazione (e qui non mi dilungo,sia perchè non ho sufficienti informazioni sia perchè il punto del mio discorso è un altro).

Si,sono e sarò sempre contro la pena di morte,per motivi ovvi. Ma cercxhiamo di capire che qui non si sta parlando di un delinquente qualunque. Si parla di un dittatore,cazzo. Di uomini privi del più elementare rispetto nei confronti non solo,come è ovvio,della dignità umana,ma soprattutto direi,della responsabilità di cui il potere (che in mano loro diviene assolutistico a cui tanto anelano li rende servi.

Sono ratti,corpi estranei della società civile di ogni sperduto buco del mondo. Avocano a sè ogni controllo,ogni decisione,ogni libertà,annullano ogni individualità per far posto a se stessi e al proprio successo.

E c'è qualcuno che si permette di mettere in discussione una (fin troppo )benevola sentenza di impicaggione.

Ma che mondo di merda.
_________________
Si era visto come il re dell'anarchia, ma
l'uomo nero gli aveva guardato dentro e lo aveva ridotto a un sacco di ossa tremanti, Era rimasto vittima della sua adolescenza prolungata,
Era stato ucciso dalle sue stesse vedute velenose.

  Visualizza il profilo di Harold  Invia un messaggio privato a Harold     Rispondi riportando il messaggio originario
Verme87

Reg.: 01 Set 2006
Messaggi: 2564
Da: catanzaro (CZ)
Inviato: 05-11-2006 19:29  
quote:
In data 2006-11-05 19:08, Quilty scrive:
Si è vero, poveri ingrati, e pensare che qualcuno era venuto a salvarli e loro nemmeno un minino di riconoscenza !
Ma vaffanculo (cit).




Quilty non sei altro che un comunista con il cervello limitato...! Insulta pure...non fai altro che dimostrare la tua bassezza intellettuale !
_________________
JEFF BUCKLEY FORUM

SINEAD O'CONNOR FORUM

  Visualizza il profilo di Verme87  Invia un messaggio privato a Verme87     Rispondi riportando il messaggio originario
Verme87

Reg.: 01 Set 2006
Messaggi: 2564
Da: catanzaro (CZ)
Inviato: 05-11-2006 19:32  
quote:
In data 2006-11-05 19:26, Harold scrive:


Si,sono e sarò sempre contro la pena di morte,per motivi ovvi. Ma cercxhiamo di capire che qui non si sta parlando di un delinquente qualunque. Si parla di un dittatore,cazzo. Di uomini privi del più elementare rispetto nei confronti non solo,come è ovvio,della dignità umana,ma soprattutto direi,della responsabilità di cui il potere (che in mano loro diviene assolutistico a cui tanto anelano li rende servi.

Sono ratti,corpi estranei della società civile di ogni sperduto buco del mondo. Avocano a sè ogni controllo,ogni decisione,ogni libertà,annullano ogni individualità per far posto a se stessi e al proprio successo.

E c'è qualcuno che si permette di mettere in discussione una (fin troppo )benevola sentenza di impicaggione.

Ma che mondo di merda.



Ben detto Harold...!
_________________
JEFF BUCKLEY FORUM

SINEAD O'CONNOR FORUM

  Visualizza il profilo di Verme87  Invia un messaggio privato a Verme87     Rispondi riportando il messaggio originario
mescal

Reg.: 22 Lug 2006
Messaggi: 4695
Da: napoli (NA)
Inviato: 05-11-2006 19:32  
Ma dico io... Questi dittatori saranno anche criminali terribili, ma devono saperci fare un bel po' con la pistola, per riuscire a tenere in ostaggio un intera nazione...
Io ho il vago sospetto che qualcuno li aiuti.
E poi, oggi, com'è la situazione in Iraq? Questo Harold si è mai informato sui corimini commessi dagli americani in quel paese? Sulla guerra civile che infuria, sulle stragi, sulle fosse comuni che stanno venendo fuori, perchè le etnie in cui è diviso il paese si stanno massacrando l'una con l'altra?
Saddam era uno stronzo e un criminale, ma durante il suo regime in Iraq non si stava peggio di ora.


  Visualizza il profilo di mescal  Invia un messaggio privato a mescal    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 Pagina successiva )
  
0.345574 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: