FilmUP.com > Forum > Attualità - la giusta pena per saddam...
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > la giusta pena per saddam...   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 Pagina successiva )
Autore la giusta pena per saddam...
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 05-11-2006 19:35  
quote:
In data 2006-11-05 16:22, Quilty scrive:
quote:
In data 2006-11-05 15:55, gatsby scrive:

se Saddam è stato processato solo per quel fatto è per evitare l'empasse successa con il processo di Milosevic.




Ma dai!
Se tu fossi stato il parente di una vittima di Saddam morta per altre circostanze a quelle prese in esame non saresti certo soddisfatto. Il processo farsa a Saddam è un insulto allo stato di diritto e una mortificazione della verità e della giustizia sulla recente storia irachena.
E' come se avessero preso Pinochet e fosse stato processato solo per qualche misfatto.




Sulla scelta di ocme processare Saddam c'è stato un lungo dibattito internazionale (anche i nostri giornali e parecchi editorialisti di CorSera e Repubblica ne han scritto).
Sull'onda del processo Milsoevic che per tutta la carne al fuoco è stato infinito, (e Milosevic nel frattempo è morto da MARTIRE), si è decisio di fare più processi in modo tale da arrivare presto ad una colcusione. E' naturale che già si sapeva che sarebbe stato condannato (ma perchè per qualcuno qui è innocente?), solo che per arrivare ad una condanna (che ha ragioni ed effetti politici) si è fatto così.
Non è che si volessero nascondere magagne statunitensi (el si sarebbero ocmunque nascoste) è solo che così è stato tutto più veloce e il problema Saddam (che comunque è pericoloso per quel che rappresenta anche in carcere) rappresenta.
----
Che poi ragazzi un minimo di cervello: è chiaro che Saddam era una patata bollente già per il fatto hce lo si dovesse processare, ma altrimenti cosa si faceva' lo si mandava in esilio?
Qualsiasi soluzione avrbbe avuto dei pro e dei contro. In questo caso a mio avviso, a parte la sentenza di morte, la situazione è stata gestita bene. Un altro caso Milosevic sarebbe stato peggio.
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 05-11-2006 19:38  
quote:
In data 2006-11-05 19:26, Harold scrive:
Ma dico.... è necessario discuterne?
Mi spiego meglio: è davvero assurdo star qui a parlare di 'processo farsa ' perchè basato su un unico capo di imputazione (e qui non mi dilungo,sia perchè non ho sufficienti informazioni sia perchè il punto del mio discorso è un altro).


E c'è qualcuno che si permette di mettere in discussione una (fin troppo )benevola sentenza di impicaggione.

Ma che mondo di merda.




Direi che un mondo in cui non ci si preoccupa di rendere giustizia alle migliaia di vittime del dittatore iracheno , ricostruendo i fatti e attribuendo le responsabilità a ciascuno per ogni crimine perpetrato è effettivamente un mondo di merda.


  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 05-11-2006 19:41  
guarda Quilty che poi, se non sbaglio, sarebbero stati intenati anche altri processi a saddam anche per tante altre cose. Solo che essendoci adesso una condanna a morte su cui discutere, l'appello e l'attenzione saranno puntati solo su quegli eventi.
Non è che Saddam non venga accusato anche di altro, ma lo si farà in altri processi (che poi se non si faranno perchè lui è ,morto è un altro discorso).
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
Harold

Reg.: 28 Ago 2006
Messaggi: 358
Da: Milano (MI)
Inviato: 05-11-2006 19:42  
quote:
In data 2006-11-05 19:38, Quilty scrive:
quote:
In data 2006-11-05 19:26, Harold scrive:
Ma dico.... è necessario discuterne?
Mi spiego meglio: è davvero assurdo star qui a parlare di 'processo farsa ' perchè basato su un unico capo di imputazione (e qui non mi dilungo,sia perchè non ho sufficienti informazioni sia perchè il punto del mio discorso è un altro).


E c'è qualcuno che si permette di mettere in discussione una (fin troppo )benevola sentenza di impicaggione.

Ma che mondo di merda.




Direi che un mondo in cui non ci si preoccupa di rendere giustizia alle migliaia di vittime del dittatore iracheno , ricostruendo i fatti e attribuendo le responsabilità a ciascuno per ogni crimine perpetrato è effettivamente un mondo di merda.



e mi spieghi cosa cambia?renderesti forse maggior giustizia riconoscendo al mostro ogni efferatezza compiuta? Invece no,la condanna cumulativa simbolica è una merda perchè non dà giustizia a ciascuna povera anima... sei sempre il solito Quilty campione dei dicorsi capziosi.... la verità è che come sempre devi avere qualcosa da rimproverare al potere costituito......
_________________
Si era visto come il re dell'anarchia, ma
l'uomo nero gli aveva guardato dentro e lo aveva ridotto a un sacco di ossa tremanti, Era rimasto vittima della sua adolescenza prolungata,
Era stato ucciso dalle sue stesse vedute velenose.

  Visualizza il profilo di Harold  Invia un messaggio privato a Harold     Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 05-11-2006 19:46  
quote:
In data 2006-11-05 19:35, gatsby scrive:

Sulla scelta di ocme processare Saddam c'è stato un lungo dibattito internazionale (anche i nostri giornali e parecchi editorialisti di CorSera e Repubblica ne han scritto).
Sull'onda del processo Milsoevic che per tutta la carne al fuoco è stato infinito, (e Milosevic nel frattempo è morto da MARTIRE), si è decisio di fare più processi in modo tale da arrivare presto ad una colcusione. E' naturale che già si sapeva che sarebbe stato condannato (ma perchè per qualcuno qui è innocente?), solo che per arrivare ad una condanna (che ha ragioni ed effetti politici) si è fatto così.
Non è che si volessero nascondere magagne statunitensi (el si sarebbero ocmunque nascoste) è solo che così è stato tutto più veloce e il problema Saddam (che comunque è pericoloso per quel che rappresenta anche in carcere) rappresenta.
----
Che poi ragazzi un minimo di cervello: è chiaro che Saddam era una patata bollente già per il fatto hce lo si dovesse processare, ma altrimenti cosa si faceva' lo si mandava in esilio?
Qualsiasi soluzione avrbbe avuto dei pro e dei contro. In questo caso a mio avviso, a parte la sentenza di morte, la situazione è stata gestita bene. Un altro caso Milosevic sarebbe stato peggio.



Questo era chiaro,ma..
le vittime?
Hai dimenticato la parte fondamentale per cui si svolge un processo, cioè quella di risarcire le vittime del danno subito.
La verità e la giustizia vengono onorate se i fatti vengono ricostruiti accuratamente e le responsabilità attribuite.
Questo è solo un processo sommario e spettacolare, ed è chiaro, per arrivare a una sentenza fregandosene dei fatti.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
pensolo

Reg.: 11 Gen 2004
Messaggi: 14685
Da: Genova (GE)
Inviato: 05-11-2006 19:46  
quote:
In data 2006-11-05 19:32, mescal scrive:
Saddam era uno stronzo e un criminale, ma durante il suo regime in Iraq non si stava peggio di ora.



Ma a dire il vero si stava peggio (forse) a causa di un embargo internazionale voluto dagli ex-amici che il dittatore avevano messo lì al potere e a cui egli si è poi ribellato (vero George Bush padre?)
_________________
Bart,voglio condividere con te le tre massime indispensabili per andare avanti nella vita.N°1:"Mi raccomando coprimi" N°2: "Miticooo!Ottima idea capo" N°3:"Era già così quando sono arrivato io"

  Visualizza il profilo di pensolo  Invia un messaggio privato a pensolo     Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 05-11-2006 19:49  
quote:
In data 2006-11-05 19:42, Harold scrive:
e mi spieghi cosa cambia?renderesti forse maggior giustizia riconoscendo al mostro ogni efferatezza compiuta? Invece no,la condanna cumulativa simbolica è una merda perchè non dà giustizia a ciascuna povera anima... sei sempre il solito Quilty campione dei dicorsi capziosi.... la verità è che come sempre devi avere qualcosa da rimproverare al potere costituito......



Ovviamente se fossi un parente di una vittima non parleresti così sapendo che non ci sarà mai giustizia per quella strage su cui non verrà mai processato nessuno.
Oppure è stato Saddam Hussein di persona a fare fuori ogni singolo iracheno?

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 05-11-2006 19:51  
quote:
In data 2006-11-05 19:41, gatsby scrive:

Non è che Saddam non venga accusato anche di altro, ma lo si farà in altri processi (che poi se non si faranno perchè lui è ,morto è un altro discorso).




No, il discorso è proprio questo!

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
pkdick

Reg.: 11 Set 2002
Messaggi: 20557
Da: Mercogliano (AV)
Inviato: 05-11-2006 19:51  
quote:
In data 2006-11-05 19:26, Harold scrive:
Si,sono e sarò sempre contro la pena di morte,per motivi ovvi. Ma cercxhiamo di capire che qui non si sta parlando di un delinquente qualunque. Si parla di un dittatore,cazzo. Di uomini privi del più elementare rispetto nei confronti non solo,come è ovvio,della dignità umana,ma soprattutto direi,della responsabilità di cui il potere (che in mano loro diviene assolutistico a cui tanto anelano li rende servi.


è in casi come questi che si dimostra di essere contrari alla pena di morte.
_________________
Quattro galìne dodicimila

  Visualizza il profilo di pkdick  Invia un messaggio privato a pkdick    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 05-11-2006 19:52  
quote:
In data 2006-11-05 19:51, Quilty scrive:
quote:
In data 2006-11-05 19:41, gatsby scrive:

Non è che Saddam non venga accusato anche di altro, ma lo si farà in altri processi (che poi se non si faranno perchè lui è ,morto è un altro discorso).




No, il discorso è proprio questo!


a parte che non è così, ma se anche fosse, la ragione politica ha un suo perchè.
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 05-11-2006 19:54  
La ragione politica non è giustificabile.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
pensolo

Reg.: 11 Gen 2004
Messaggi: 14685
Da: Genova (GE)
Inviato: 05-11-2006 19:54  
quote:
In data 2006-11-05 19:26, Harold scrive:
Si,sono e sarò sempre contro la pena di morte,per motivi ovvi. Ma cercxhiamo di capire che qui non si sta parlando di un delinquente qualunque. Si parla di un dittatore,cazzo. Di uomini privi del più elementare rispetto nei confronti non solo,come è ovvio,della dignità umana,ma soprattutto direi,della responsabilità di cui il potere (che in mano loro diviene assolutistico a cui tanto anelano li rende servi.



Mentre invece chi manda ragazzini-soldato al macello in una guerra assurda messa in piedi con motivazioni inventate...senza il minimo rispetto per le leggi internazionali si può definire una persona rispettosa della dignità umana?
_________________
Bart,voglio condividere con te le tre massime indispensabili per andare avanti nella vita.N°1:"Mi raccomando coprimi" N°2: "Miticooo!Ottima idea capo" N°3:"Era già così quando sono arrivato io"

  Visualizza il profilo di pensolo  Invia un messaggio privato a pensolo     Rispondi riportando il messaggio originario
Harold

Reg.: 28 Ago 2006
Messaggi: 358
Da: Milano (MI)
Inviato: 05-11-2006 20:04  
quote:
In data 2006-11-05 19:54, pensolo scrive:
quote:
In data 2006-11-05 19:26, Harold scrive:
Si,sono e sarò sempre contro la pena di morte,per motivi ovvi. Ma cercxhiamo di capire che qui non si sta parlando di un delinquente qualunque. Si parla di un dittatore,cazzo. Di uomini privi del più elementare rispetto nei confronti non solo,come è ovvio,della dignità umana,ma soprattutto direi,della responsabilità di cui il potere (che in mano loro diviene assolutistico a cui tanto anelano li rende servi.



Mentre invece chi manda ragazzini-soldato al macello in una guerra assurda messa in piedi con motivazioni inventate...senza il minimo rispetto per le leggi internazionali si può definire una persona rispettosa della dignità umana?


l'ho mai detto,pensolo ?mai affermato che bush è giustificabile?se si parla di coerenza vera,allora anche Bush merita di fare quella fine,certo.

pk,la tua mi sembra la classica frase gnomica che vuole dire un fracco di cose,ma che in realtà non significa niente.
_________________
Si era visto come il re dell'anarchia, ma
l'uomo nero gli aveva guardato dentro e lo aveva ridotto a un sacco di ossa tremanti, Era rimasto vittima della sua adolescenza prolungata,
Era stato ucciso dalle sue stesse vedute velenose.

  Visualizza il profilo di Harold  Invia un messaggio privato a Harold     Rispondi riportando il messaggio originario
honecker

Reg.: 31 Gen 2005
Messaggi: 626
Da: Pankow (es)
Inviato: 05-11-2006 20:17  
quote:
In data 2006-11-05 18:22, Verme87 scrive:
quote:
In data 2006-11-05 15:15, honecker scrive:


Saddam Hussein e' stato riconosciuto colpevole dall'Alta Corte Penale irachena per l'assassinio di 148 sciiti a Dujail nel 1982.
E tutti gli altri (tanti) reati che gli si imputavano che fine hanno fatto?
Viene da pensare o che non ci siano prove oppure che gli "inquisitori" messi lì dagli americani abbiano preferito tacere su alcune verità scomode...

Saddam era il presidente legittimo di uno stato sovrano, che è stato legittimamente invaso sulla base di una serie di spudorate menzogne e in spregio del diritto internazionale.
Gli stessi sedicenti "democratici" che lo hanno deposto, lo hanno processato e condannato a morte, regalandoci un mirabile esempio di civiltà giuridica. oltre che, come qualcuno giustamente ha fatto notare, un martire.
Questo significa, e in questo senso la condanna è positiva, ancora tanti tanti tanti problemi per gli invasori americani d'ora in avanti.

La stessa fine la meriterebbe Geroge W. Bush, ma non sarà così...




avrebbero dovuto lasciar perdere un dittatore e potenziale pericolo per i paesi occidentali !



Quale minaccia rappresentava Saddam?
_________________
Popolo, Patria, Socialismo

  Visualizza il profilo di honecker  Invia un messaggio privato a honecker    Rispondi riportando il messaggio originario
honecker

Reg.: 31 Gen 2005
Messaggi: 626
Da: Pankow (es)
Inviato: 05-11-2006 20:22  
quote:
In data 2006-11-05 19:41, gatsby scrive:

Non è che Saddam non venga accusato anche di altro, ma lo si farà in altri processi (che poi se non si faranno perchè lui è ,morto è un altro discorso).



Ammetterà anche Lei che quest'ultima affermazione, che probabilmente rispecchia ciò che succederà, getta una luce paradossale sull'intera vicenda.
_________________
Popolo, Patria, Socialismo

  Visualizza il profilo di honecker  Invia un messaggio privato a honecker    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 Pagina successiva )
  
0.171631 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: