FilmUP.com > Forum > Attualità - 2 domande sull'aborto.
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > 2 domande sull'aborto.   
Vai alla pagina ( 1 | 2 | 3 Pagina successiva )
Autore 2 domande sull'aborto.
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 13-08-2004 09:27  
Tralasciando il grande tema sulla liceità o meno dell'aborto (o scoppia una guerra nel forum) vorrei fare due domande:

1) E' giusto secondo voi che a decidere sia solo la donna? Ovvero se per caso (raro, rarissimo) il padre volesse assumersi da solo tutte le responsabilità della crescita del figlio ma la donna non ne volesse sapere... è corretto secondo voi che la decisione spetti alla donna? (preciso che il caso è rarissimo e che credo che la donna in questione nella maggior parte dei casi acconsentirebbe a partorire senza rompere le scatole al legislatore.

2) In inghilterra vi è una nuova legge sui consultori per l'aborto. Se una ragazza minorenne vuole abortire gli assistenti devono chiederle di dirlo ai genitori ma se lei si rifiuta non possono fare altro che assecondarla. In pratica la decisione sull'aborto è affidata ad una minorenne. Che ne pensate?
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
fassbinder

Reg.: 29 Ago 2003
Messaggi: 1335
Da: reggio emilia (RE)
Inviato: 13-08-2004 09:37  
1) In sala parto ci va la donna, il dolore lo sente la donna, la vita a rischio è quella della donna, quindi decide la donna, non vedo chi altro possa farlo. La tua considerazione mi sembra veramente allucinante, non tiene conto dei 9 mesi di gravidanza e del parto (che spesso diviene una vera e propria operazione chirurgica e a volte presenta delle complicazioni non indifferenti) ma solo dell'eventuale nascituro.

2) Non vedo cosa ci sia di strano. Il corpo è della donna, il discorso è lo stesso fatto sopra.A decidere deve essere solo e sempre chi poi deve andare in sala parto.

_________________


[ Questo messaggio è stato modificato da: fassbinder il 13-08-2004 alle 09:42 ]

  Visualizza il profilo di fassbinder  Invia un messaggio privato a fassbinder    Rispondi riportando il messaggio originario
Julian

Reg.: 27 Gen 2003
Messaggi: 6177
Da: Erbusco (BS)
Inviato: 13-08-2004 09:45  
Però qua non si dice mai che per evitare
qualche inconveniente una persona non potrà
vivere.

  Visualizza il profilo di Julian  Invia un messaggio privato a Julian    Rispondi riportando il messaggio originario
fassbinder

Reg.: 29 Ago 2003
Messaggi: 1335
Da: reggio emilia (RE)
Inviato: 13-08-2004 09:52  
Beh, io non lo definirei "qualche inconveniente" sinceramente. Un figlio ti cambia la vita radicalmente, sia durante i 9 mesi di gravidanza (lavoro, possibilità di movimento, sessualità ecc.), sia dopo la nascita. E comunque, lo ripeto, noi possiamo stare qui a parlarne giorni interi, mi sembra una cosa perfettamente priva di significato: la decisione spetta alla donna, direi che si tratta di una banalità disarmante.

_________________


[ Questo messaggio è stato modificato da: fassbinder il 13-08-2004 alle 09:52 ]

  Visualizza il profilo di fassbinder  Invia un messaggio privato a fassbinder    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 13-08-2004 10:05  
Rispetto la tua opinione fass. Però io ho i miei dubbi sulla maturità di una ragazzina di 14 anni.
La questione del parere del padre secondo me non è banale in quanto molte posizioni abortiste hanno per motivazione: nascerebbe un orfano, il nascituro avrebbe una vita infelice ecc. ecc. (che per me tra l'altro sono sempre state puttanate ma è un altro discorso (non linciatemi l'avete già fatto))
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
mulaky

Reg.: 09 Lug 2002
Messaggi: 32104
Da: Catania (CT)
Inviato: 13-08-2004 13:29  
a me pare che fass abbia perfettamente capito e quindi dubito ci possa essere altro da dire....
io credo che una buona educazione sessuale sia a scuola che a casa possa evitare certi "intoppi" perchè si responsabilizza il ragazzo/a.
è inutile ragazzi, la donna deve decidere. stop
_________________
What you fear in the night in the day comes to call anyway

Well darling if the shit came out then, I suppose that the shit went in

(A.D.)

  Visualizza il profilo di mulaky  Invia un messaggio privato a mulaky    Rispondi riportando il messaggio originario
Hamish

Reg.: 21 Mag 2004
Messaggi: 8354
Da: Marigliano (NA)
Inviato: 13-08-2004 13:54  
Pur essendo contro l'aborto per principio riconosco il diritto della donna ad abortire.Non si può obbligare una donna a portare avanti una gravidanza contro la sua volontà,sarebbe assurdo e favorirebbe soltato gli aborti clandestini.

Per quanto riguarda la secinda questione io credo che comunque la decisione finale debba essere della donna (maggiorenne o minorenne che sia),però,nel caso in cui la ragazza in questione fosse minorenne,secondo me dovrebbe essere un dovere quello di avvisare la famiglia.
_________________
IO DIFENDO LA COSTITUZIONE. FIRMATE.

  Visualizza il profilo di Hamish  Invia un messaggio privato a Hamish    Rispondi riportando il messaggio originario
archer84

Reg.: 26 Gen 2004
Messaggi: 4249
Da: catania (CT)
Inviato: 13-08-2004 14:16  
è la donna che deve decidere, nn c'è alcun dubbio.. che ci sia un padre che si assume la responsabilità del bambino è un altro discorso ma resta il fatto che deve essere sempre la donna a dire l'ultima parola, padre o non padre...

per quanto riguarda il discorso delle minorenni... credo che i genitori abbiano il diritto di essere avvertiti (ma mi rendo conto che le situazioni cambiano da famiglia a famiglia) ma nn abbiano quello di interferire con le decisioni della figlia, per quanto giovane... anche perchè l'avere un figlio è già una questione gravosa a 30 anni... a quattordici sarebbe forse insostenibile
e cmq dipende dalla situazione ma dato che la legge nn può venir plasmata su tutte le situazioni possibili... approvoo quella inglese...
_________________
...(cit.)

  Visualizza il profilo di archer84  Invia un messaggio privato a archer84     Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 13-08-2004 14:27  
Se la famiglia viene informata è ovvio che interferirà sulla decisione della minorenne. Il governo inglese non è dunque caduto nel bizantinismo che proponete voi. Vi prego quindi di riformulare.
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Julian

Reg.: 27 Gen 2003
Messaggi: 6177
Da: Erbusco (BS)
Inviato: 13-08-2004 14:41  
quote:
In data 2004-08-13 09:52, fassbinder scrive:
Beh, io non lo definirei "qualche inconveniente" sinceramente. Un figlio ti cambia la vita radicalmente, sia durante i 9 mesi di gravidanza (lavoro, possibilità di movimento, sessualità ecc.), sia dopo la nascita. E comunque, lo ripeto, noi possiamo stare qui a parlarne giorni interi, mi sembra una cosa perfettamente priva di significato: la decisione spetta alla donna, direi che si tratta di una banalità disarmante.

_________________


[ Questo messaggio è stato modificato da: fassbinder il 13-08-2004 alle 09:52 ]


Quel che dici è legittimo
ma secondo me ingiusto umanamente.Ma
d'altra parte non ci si può aspettare che
tutte siano fatte in un certo modo.
Gli inconvenienti possono anche essere
gravissimi però conosco ragazze che non
abortirebbero per niente al mondo.Ovvio
che sono una minoraza..però per fortuna
esistono.

  Visualizza il profilo di Julian  Invia un messaggio privato a Julian    Rispondi riportando il messaggio originario
archer84

Reg.: 26 Gen 2004
Messaggi: 4249
Da: catania (CT)
Inviato: 13-08-2004 14:41  
in questo caso si parla di diritto e il bizantinismo è ovvio... dopotutto la legge è fatta di cavilli...

_________________
Non so che cosa renderebbe più conservatore un uomo, se il non conoscere null'altro che il presente, oppure null'altro che il passato.

J.M. Keynes

[ Questo messaggio è stato modificato da: archer84 il 13-08-2004 alle 14:43 ]

  Visualizza il profilo di archer84  Invia un messaggio privato a archer84     Rispondi riportando il messaggio originario
archer84

Reg.: 26 Gen 2004
Messaggi: 4249
Da: catania (CT)
Inviato: 13-08-2004 14:50  
quote:
In data 2004-08-13 14:41, Julian scrive:
quote:
In data 2004-08-13 09:52, fassbinder scrive:
Beh, io non lo definirei "qualche inconveniente" sinceramente. Un figlio ti cambia la vita radicalmente, sia durante i 9 mesi di gravidanza (lavoro, possibilità di movimento, sessualità ecc.), sia dopo la nascita. E comunque, lo ripeto, noi possiamo stare qui a parlarne giorni interi, mi sembra una cosa perfettamente priva di significato: la decisione spetta alla donna, direi che si tratta di una banalità disarmante.

_________________


[ Questo messaggio è stato modificato da: fassbinder il 13-08-2004 alle 09:52 ]


Quel che dici è legittimo
ma secondo me ingiusto umanamente.Ma
d'altra parte non ci si può aspettare che
tutte siano fatte in un certo modo.
Gli inconvenienti possono anche essere
gravissimi però conosco ragazze che non
abortirebbero per niente al mondo.Ovvio
che sono una minoraza..però per fortuna
esistono.


nn si tratta di fortuna o sfortuna... è molto soggettivo quel che dici... che ci siano donne che nn abortirebbero mai è un cosa buona ma che ce ne siano altrettante o di più che lo farebbero nn è necessariamente una cosa cattiva... ci sono tanti motivi per mettere al mondo un figlio quanti ce n'è per nn farlo...
_________________
...(cit.)

  Visualizza il profilo di archer84  Invia un messaggio privato a archer84     Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 13-08-2004 15:04  
quote:
In data 2004-08-13 14:41, archer84 scrive:
in questo caso si parla di diritto e il bizantinismo è ovvio... dopotutto la legge è fatta di cavilli...

_________________
Non so che cosa renderebbe più conservatore un uomo, se il non conoscere null'altro che il presente, oppure null'altro che il passato.

J.M. Keynes

[ Questo messaggio è stato modificato da: archer84 il 13-08-2004 alle 14:43 ]



ma qui non siamo legislatori. E compito del legislatore non dovrebbe essere quello di fare bella figura ma di portare una soluzione ai problemi. In Inghilterra Blair almeno in questo caso lo ha capito. In Italia persino l'utente di un forum non esprime la propria coscienza. Ma si rifugia dietro a battute come questa. Strano che poi le leggi italiane siano così arzigogolate e spesso non applicabili.
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
archer84

Reg.: 26 Gen 2004
Messaggi: 4249
Da: catania (CT)
Inviato: 13-08-2004 15:13  
quote:
In data 2004-08-13 15:04, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2004-08-13 14:41, archer84 scrive:
in questo caso si parla di diritto e il bizantinismo è ovvio... dopotutto la legge è fatta di cavilli...

_________________
Non so che cosa renderebbe più conservatore un uomo, se il non conoscere null'altro che il presente, oppure null'altro che il passato.

J.M. Keynes

[ Questo messaggio è stato modificato da: archer84 il 13-08-2004 alle 14:43 ]



ma qui non siamo legislatori. E compito del legislatore non dovrebbe essere quello di fare bella figura ma di portare una soluzione ai problemi. In Inghilterra Blair almeno in questo caso lo ha capito. In Italia persino l'utente di un forum non esprime la propria coscienza. Ma si rifugia dietro a battute come questa. Strano che poi le leggi italiane siano così arzigogolate e spesso non applicabili.



dov'è la battuta? io nn l'ho vista...

nn mi sembra di aver detto nulla di strano... nn sono un legislatore e nn lo sarò mai e nn metto in dubbio la validità di questa legge inglese... ho solo detto che gli arzigogoli legislativi esistono e ed esisteranno sempre... se ti sembra che mi rifugi (come hai poeticamente affermato tu) dietro battute per nn esprimere la mia coscienza... mi dispiace... evidentemente nn ho coscienza, dato che, in coscienza, la penso così...
_________________
...(cit.)

  Visualizza il profilo di archer84  Invia un messaggio privato a archer84     Rispondi riportando il messaggio originario
Foxissimo

Reg.: 21 Lug 2004
Messaggi: 986
Da: Lucca (LU)
Inviato: 13-08-2004 15:30  
Sulla prima questione sono perfettamente d'accordo con fassbinder...
la seconda è più delicata... per conto mio dovrebbe essere valutata non tanto la volontà della ragazza minorenne, quanto se ha chiaro completamente ciò che sta facendo e perchè..
_________________
morte a videodrome, gloria e vita alla nuova carne

  Visualizza il profilo di Foxissimo  Invia un messaggio privato a Foxissimo  Email Foxissimo     Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( 1 | 2 | 3 Pagina successiva )
  
0.131788 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: