FilmUP.com > Forum > Attualità - Dottrina fascista
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > Dottrina fascista   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 Pagina successiva )
Autore Dottrina fascista
sloberi

Reg.: 05 Feb 2003
Messaggi: 15093
Da: San Polo d'Enza (RE)
Inviato: 24-05-2005 00:45  
quote:
In data 2005-05-23 09:29, ipergiorg scrive:

mi pare che lo stesso greenday si reputi fascista, quindi sperare in lodi sperticate da parte sua mi pare francamente ridicolo. Capisco che il tono che assume non è consueto, ma non vorremo mica per forza il Pensiero Unico?




Non chiedo lodi sperticate ma un riconoscimento netto del lavoro fatto dai partigiani. Perchè per lui il repubblichino che ha lottato coi fascisti è degno di rispetto e il partigiano rosso che sperava in un'Italia comunista no? Lottava anche questo per un'ideale; un'ideale che io credo sbagliato, ma cercava comunque di liberare l'Italia da quello che Mariano ha giustamente chiamato "il male assoluto", o sbaglio?

Ma desidero un'altra risposta da Greenday e Ipergiorg: quando parlate di quei partigiani che hanno lottato sempre e costantemente per quella che chiameremo la giusta causa, mi spiegate cosa intendete per pochi? In percentuale più o meno.

  Visualizza il profilo di sloberi  Invia un messaggio privato a sloberi     Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 24-05-2005 09:23  
quote:
In data 2005-05-24 00:45, sloberi scrive:
quote:
In data 2005-05-23 09:29, ipergiorg scrive:

mi pare che lo stesso greenday si reputi fascista, quindi sperare in lodi sperticate da parte sua mi pare francamente ridicolo. Capisco che il tono che assume non è consueto, ma non vorremo mica per forza il Pensiero Unico?




Non chiedo lodi sperticate ma un riconoscimento netto del lavoro fatto dai partigiani. Perchè per lui il repubblichino che ha lottato coi fascisti è degno di rispetto e il partigiano rosso che sperava in un'Italia comunista no? Lottava anche questo per un'ideale; un'ideale che io credo sbagliato, ma cercava comunque di liberare l'Italia da quello che Mariano ha giustamente chiamato "il male assoluto", o sbaglio?

Ma desidero un'altra risposta da Greenday e Ipergiorg: quando parlate di quei partigiani che hanno lottato sempre e costantemente per quella che chiameremo la giusta causa, mi spiegate cosa intendete per pochi? In percentuale più o meno.



ribadendo che non ho fatto studi granchè approfonditi, ti dico che a quanto ne ho capito i partigiani della prima ora erano molto meno dei partigiani dell'ultima ora: se non erro c'era una frase di Churchill che diceva In Italia c'è una popolazione di 100milioni di persone: 50 milioni di partigiani che hanno combattuto contro 50 milioni di fascisti. Tra i partigiani della prima ora credo che il 60% fossero dei comunisti. Ma questa è ovviamente una pura congettura.
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 24-05-2005 09:29  
quote:
In data 2005-05-23 17:12, Buttercup scrive:
hai solo sostituito = con R. Forse la mia cuginetta saprebbe far meglio. E cmq passi per "in relazione", cambia poco lo stesso.




divertente parli di matematica e di proprietà transitiva (invitandoci ad aprire un libro) e poi non ti rendi nemmeno conto che tu non hai enunciato la proprietà transistiva ma la hai solo applicata all'uguaglianza.
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
madpierrot

Reg.: 08 Mag 2004
Messaggi: 851
Da: Pista Uno (es)
Inviato: 24-05-2005 12:14  
quote:
In data 2005-05-24 00:45, sloberi scrive:
quote:
In data 2005-05-23 09:29, ipergiorg scrive:

mi pare che lo stesso greenday si reputi fascista, quindi sperare in lodi sperticate da parte sua mi pare francamente ridicolo. Capisco che il tono che assume non è consueto, ma non vorremo mica per forza il Pensiero Unico?




Perchè per lui il repubblichino che ha lottato coi fascisti è degno di rispetto e il partigiano rosso che sperava in un'Italia comunista no? Lottava anche questo per un'ideale; un'ideale che io credo sbagliato, ma cercava comunque di liberare l'Italia da quello che Mariano ha giustamente chiamato "il male assoluto", o sbaglio?




Bravo! Hai sottolineato la grande ipocrisia di chi grida a ogni piè sospinto "Onore ai vinti".
Molti, giovani e non, cresciuti e abbeveratisi per anni con la sola propaganda fascista, dopo il settembre del'43 hanno scelto di combattere il fascismo: non capisco come questo debba essere arbitrariamente interpretato come cieco opportunismo politico, e non, come invece è avvenuto in molti casi, una attiva presa di cosceinza (dopo vent'anni di buio) e una scelta quindi consapevole, civile e morale. Un "risveglio" di questo tipo mi pare tutt'altro che disonorevole: meno male che ci furono molti che si ravvidero in tempo.
Il ruolo della Resistenza italiana oltre che strategico (molte citàà del Nord all'arrivo, lento, in alcuni casi lentissimo degli Alleati, erano già state liberate dai partigiani - sai com'è - cacciare via i tedeschi anche con solo qualche giorno di anticipo significava qualche morto in meno) è stato importante proprio dal punto di vista del risveglio morale e civile del nostro Paese. Lo stesso De Gasperi cita l'opera dei partigiani alla conferenza di Parigi e il ruolo della Resistenza italiana nella lotta al nazifascismo è fra le motivazioni che hanno permesso all'Italia di godere dei finananziamenti del piano Marshall.

  Visualizza il profilo di madpierrot  Invia un messaggio privato a madpierrot    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 24-05-2005 13:01  
Ribadisco che non sono molto ferrato madpierrot. Ma l'affermazione sulla resistenza che ci ha fatto entrare nel piano Marshall, mi sembra gratuita. Anche la germania Ovest ne godette.

Come io stigmatizzavo i partigiani fuori tempo massimo. Quelli del settembre '43 mi pare siano stati ancora in tempo per il ravvedimento. Temo che le immagini dei cadaveri di Mussolini e della Petacci siano una efficace metafora dell'italiano pronto a soccorrere i vincitori..
_________________
Jammin Festival

[ Questo messaggio è stato modificato da: ipergiorg il 24-05-2005 alle 13:06 ]

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
madpierrot

Reg.: 08 Mag 2004
Messaggi: 851
Da: Pista Uno (es)
Inviato: 24-05-2005 13:45  
quote:
In data 2005-05-24 13:01, ipergiorg scrive:
Ribadisco che non sono molto ferrato madpierrot. Ma l'affermazione sulla resistenza che ci ha fatto entrare nel piano Marshall, mi sembra gratuita. Anche la germania Ovest ne godette.

Come io stigmatizzavo i partigiani fuori tempo massimo. Quelli del settembre '43 mi pare siano stati ancora in tempo per il ravvedimento. Temo che le immagini dei cadaveri di Mussolini e della Petacci siano una efficace metafora dell'italiano pronto a soccorrere i vincitori..
_________________
Jammin Festival

[ Questo messaggio è stato modificato da: ipergiorg il 24-05-2005 alle 13:06 ]


Ma parliamo di partigiani? O genericamente di anti fascisti?

  Visualizza il profilo di madpierrot  Invia un messaggio privato a madpierrot    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 24-05-2005 13:52  
quote:
In data 2005-05-24 13:45, madpierrot scrive:
quote:
In data 2005-05-24 13:01, ipergiorg scrive:
Ribadisco che non sono molto ferrato madpierrot. Ma l'affermazione sulla resistenza che ci ha fatto entrare nel piano Marshall, mi sembra gratuita. Anche la germania Ovest ne godette.

Come io stigmatizzavo i partigiani fuori tempo massimo. Quelli del settembre '43 mi pare siano stati ancora in tempo per il ravvedimento. Temo che le immagini dei cadaveri di Mussolini e della Petacci siano una efficace metafora dell'italiano pronto a soccorrere i vincitori..
_________________
Jammin Festival

[ Questo messaggio è stato modificato da: ipergiorg il 24-05-2005 alle 13:06 ]


Ma parliamo di partigiani? O genericamente di anti fascisti?



a te la distinzione pare così netta? Dal 43 al 45 i contorni delle due compagini non mi paiono facilmente distinguibili.
Cmq, per fartela breve, credo che gli iscritti all'ANPI siano un po' troppi. Secondo te no?
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
madpierrot

Reg.: 08 Mag 2004
Messaggi: 851
Da: Pista Uno (es)
Inviato: 24-05-2005 13:52  
quote:
In data 2005-05-24 13:01, ipergiorg scrive:
Ribadisco che non sono molto ferrato madpierrot. Ma l'affermazione sulla resistenza che ci ha fatto entrare nel piano Marshall, mi sembra gratuita. Anche la germania Ovest ne godette.

Come io stigmatizzavo i partigiani fuori tempo massimo. Quelli del settembre '43 mi pare siano stati ancora in tempo per il ravvedimento. Temo che le immagini dei cadaveri di Mussolini e della Petacci siano una efficace metafora dell'italiano pronto a soccorrere i vincitori..
_________________
Jammin Festival

[ Questo messaggio è stato modificato da: ipergiorg il 24-05-2005 alle 13:06 ]



sono un'efficace metafora di persone che non ne potevano più di vent'anni di fascismo...

  Visualizza il profilo di madpierrot  Invia un messaggio privato a madpierrot    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 24-05-2005 13:55  
quote:
In data 2005-05-24 13:52, madpierrot scrive:
quote:
In data 2005-05-24 13:01, ipergiorg scrive:
Ribadisco che non sono molto ferrato madpierrot. Ma l'affermazione sulla resistenza che ci ha fatto entrare nel piano Marshall, mi sembra gratuita. Anche la germania Ovest ne godette.

Come io stigmatizzavo i partigiani fuori tempo massimo. Quelli del settembre '43 mi pare siano stati ancora in tempo per il ravvedimento. Temo che le immagini dei cadaveri di Mussolini e della Petacci siano una efficace metafora dell'italiano pronto a soccorrere i vincitori..
_________________
Jammin Festival

[ Questo messaggio è stato modificato da: ipergiorg il 24-05-2005 alle 13:06 ]



sono un'efficace metafora di persone che non ne potevano più di vent'anni di fascismo...



scusa ma da questa affermazione sembra quasi che tu a Milano avresti fatto lo stesso gesto. Ho capito male?
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
madpierrot

Reg.: 08 Mag 2004
Messaggi: 851
Da: Pista Uno (es)
Inviato: 24-05-2005 14:04  
quote:
In data 2005-05-24 13:55, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-05-24 13:52, madpierrot scrive:
quote:
In data 2005-05-24 13:01, ipergiorg scrive:
Ribadisco che non sono molto ferrato madpierrot. Ma l'affermazione sulla resistenza che ci ha fatto entrare nel piano Marshall, mi sembra gratuita. Anche la germania Ovest ne godette.

Come io stigmatizzavo i partigiani fuori tempo massimo. Quelli del settembre '43 mi pare siano stati ancora in tempo per il ravvedimento. Temo che le immagini dei cadaveri di Mussolini e della Petacci siano una efficace metafora dell'italiano pronto a soccorrere i vincitori..
_________________
Jammin Festival

[ Questo messaggio è stato modificato da: ipergiorg il 24-05-2005 alle 13:06 ]



sono un'efficace metafora di persone che non ne potevano più di vent'anni di fascismo...



scusa ma da questa affermazione sembra quasi che tu a Milano avresti fatto lo stesso gesto. Ho capito male?



Facile condannare ora un gesto simile, e doveroso anche, ovvio.
Ma francamente non so come mi sarei comportato allora.

_________________
"La via da percorrere non è facile né sicura, ma deve essere percorsa e lo sarà"

  Visualizza il profilo di madpierrot  Invia un messaggio privato a madpierrot    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 24-05-2005 14:09  
quote:
In data 2005-05-24 14:04, madpierrot scrive:
Facile condannare ora un gesto simile, e doveroso anche, ovvio.
Ma francamente non so come mi sarei comportato allora.



Complimenti sinceri per l'umiltà allora. Ma non credo che questa umiltà debba sfociare nella sospensione del giudizio della serie: "in situazioni estreme si compiono atti estemi e non è colpa di nessuno neppure quando questi atti sono inutili"
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
greenday2

Reg.: 02 Lug 2004
Messaggi: 1074
Da: reggio emilia (RE)
Inviato: 24-05-2005 18:59  
quote:
In data 2005-05-24 00:45, sloberi scrive:
quote:
In data 2005-05-23 09:29, ipergiorg scrive:

mi pare che lo stesso greenday si reputi fascista, quindi sperare in lodi sperticate da parte sua mi pare francamente ridicolo. Capisco che il tono che assume non è consueto, ma non vorremo mica per forza il Pensiero Unico?




Non chiedo lodi sperticate ma un riconoscimento netto del lavoro fatto dai partigiani. Perchè per lui il repubblichino che ha lottato coi fascisti è degno di rispetto e il partigiano rosso che sperava in un'Italia comunista no? Lottava anche questo per un'ideale; un'ideale che io credo sbagliato, ma cercava comunque di liberare l'Italia da quello che Mariano ha giustamente chiamato "il male assoluto", o sbaglio?

Ma desidero un'altra risposta da Greenday e Ipergiorg: quando parlate di quei partigiani che hanno lottato sempre e costantemente per quella che chiameremo la giusta causa, mi spiegate cosa intendete per pochi? In percentuale più o meno.



Certo, ognuno puo lottare per l'ideale in cui crede, ma ciononostante bisogna ricordare come sono stati perseguiti questi ideali. Per cui, e' ora di finirla con la storia romanzata del partigiano immacolato che lotta per una causa giusta contro i demoni del '900; raccontiamo le cose come realmente son accadute....

i partigiani hanno ucciso tanto se non piu dei repubblichini e dei nazisti. Poi ognuno puo credere nell'ideale che vuole...

  Visualizza il profilo di greenday2  Invia un messaggio privato a greenday2    Rispondi riportando il messaggio originario
honecker

Reg.: 31 Gen 2005
Messaggi: 626
Da: Pankow (es)
Inviato: 24-05-2005 19:24  
quote:
In data 2005-05-24 14:09, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-05-24 14:04, madpierrot scrive:
Facile condannare ora un gesto simile, e doveroso anche, ovvio.
Ma francamente non so come mi sarei comportato allora.



Complimenti sinceri per l'umiltà allora. Ma non credo che questa umiltà debba sfociare nella sospensione del giudizio della serie: "in situazioni estreme si compiono atti estemi e non è colpa di nessuno neppure quando questi atti sono inutili"



Quanta enfasi attorno all'episodio di Piazzale Loreto: e sempre da parte dei fascisti, proprio loro, dopo quello che hanno combinato in vent'anni, ci tocca sentire piagnistei sulla violenza e l'inciviltà della folla. E additano un episodio come questo per gettare ombra sulla lotta all'anitifascismo nella sua interezza: che guitti!
Sono finiti appesi a testa in giù come maiali: e allora? E' un "memento" per quello che erano, che sono e che sempre saranno.

  Visualizza il profilo di honecker  Invia un messaggio privato a honecker    Rispondi riportando il messaggio originario
sloberi

Reg.: 05 Feb 2003
Messaggi: 15093
Da: San Polo d'Enza (RE)
Inviato: 24-05-2005 19:41  
Iper, se tu incontrassi la persona che è causa della tua rovina, che casomai ti ha fatto perdere moglie o fratello, che ha trascinato i tuoi connazionali nel più sanguinoso inferno che l'umanità ricordi cosa faresti? Lo accompagneresti al commissariato per il processo? Ho seri dubbi.
_________________
E' ok per me!

  Visualizza il profilo di sloberi  Invia un messaggio privato a sloberi     Rispondi riportando il messaggio originario
madpierrot

Reg.: 08 Mag 2004
Messaggi: 851
Da: Pista Uno (es)
Inviato: 24-05-2005 20:50  
quote:
In data 2005-05-24 18:59, greenday2 scrive:
quote:
In data 2005-05-24 00:45, sloberi scrive:
quote:
In data 2005-05-23 09:29, ipergiorg scrive:

mi pare che lo stesso greenday si reputi fascista, quindi sperare in lodi sperticate da parte sua mi pare francamente ridicolo. Capisco che il tono che assume non è consueto, ma non vorremo mica per forza il Pensiero Unico?




Non chiedo lodi sperticate ma un riconoscimento netto del lavoro fatto dai partigiani. Perchè per lui il repubblichino che ha lottato coi fascisti è degno di rispetto e il partigiano rosso che sperava in un'Italia comunista no? Lottava anche questo per un'ideale; un'ideale che io credo sbagliato, ma cercava comunque di liberare l'Italia da quello che Mariano ha giustamente chiamato "il male assoluto", o sbaglio?

Ma desidero un'altra risposta da Greenday e Ipergiorg: quando parlate di quei partigiani che hanno lottato sempre e costantemente per quella che chiameremo la giusta causa, mi spiegate cosa intendete per pochi? In percentuale più o meno.



i partigiani hanno ucciso tanto se non piu dei repubblichini e dei nazisti.



Si, e anche più della bomba atomica, e i "romanzi" sono quelli degli altri:ma per favore...

  Visualizza il profilo di madpierrot  Invia un messaggio privato a madpierrot    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 Pagina successiva )
  
0.231644 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: