FilmUP.com > Forum > Attualità - Froci alla riscossa!
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > Froci alla riscossa!   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 Pagina successiva )
Autore Froci alla riscossa!
Tristam
ex "mattia"

Reg.: 15 Apr 2002
Messaggi: 10671
Da: genova (GE)
Inviato: 03-06-2002 13:13  
quote:
In data 2002-06-03 13:00, mattia scrive:
L'idea di aprire legalmente alle coppie omosessuali la prospettiva dell'adozione e quella della procreazione medicalmente assistita fa paura. Nessuno, ovviamente, immagina di proporre per gli omosessuali un diritto incondizionato al figlio. Si pone però la questione di un diritto uguale a quello degli eterosessuali, indipendentemente dalla sessualità delle coppie. In risposta, taluni invocano l'interesse dei minori, contrapponendo il "diritto del bambino" al "diritto al bambino". Ma questo discorso non tiene in nessun conto gli studi la cui sintesi è stata proposta dall'Associazione americana di psicologia: tutti concordano nel concludere che l'essere allevati da genitori dello stesso sesso non pone alcun problema particolare. Si dovrebbero tenere in considerazione questi dati empirici, a meno di pretendere di definire "l'interesse del bambino" a priori. Si sa bene peraltro quanto questa nozione sia problematica, caricata com'è di ideologia e di moralismo, ad esempio in materia di divorzio: il responso dell'esperto psicologo può giustificare qualsiasi conservatorismo.




_________________
"C'è una sola cosa che prendo sul serio qui, e cioè l'impegno che ho dato a xxxxxxxx e a cercare di farlo nel miglior modo possibile"

  Visualizza il profilo di Tristam  Invia un messaggio privato a Tristam  Vai al sito web di Tristam    Rispondi riportando il messaggio originario
marcomond

Reg.: 25 Nov 2001
Messaggi: 1968
Da: varese (VA)
Inviato: 03-06-2002 13:14  
Il panico sessuale viene al bambino cresciuto da due padri...quando gli impartiranno un minimo di educazione sessuale che esempi prenderanno? In un discorso cosi' intimi dovranno fare riferimento all'esterno? Panico...molto panico...

  Visualizza il profilo di marcomond  Invia un messaggio privato a marcomond  Vai al sito web di marcomond    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 03-06-2002 14:00  
Per te prenderanno l'esempio gay e saranno gay.

E allora...dov'è il problema?
Tutto qui? La paura che siano a loro volta gay?
Non mi sembrano argomentazioni serie.

[ Questo messaggio è stato modificato da: Quilty il 03-06-2002 alle 14:13 ]

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 03-06-2002 14:04  
Pillole di saggezza Mattia...
_________________
E' una storia che è successa ieri, ma io so che è domani.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 03-06-2002 14:19  
quote:
In data 2002-06-03 13:01, marcomond scrive:
quote:
In data 2002-06-03 12:42, Quilty scrive:
A questo punto mi piacerebbe proprio sapere quali sono le controindicazioni di un genitore gay..visto che non è stato fatto nessun accenno...che strano però questa sorta di barriera contro un certo tipo di famiglia quando ogni maledetto giorno,sui giornali,si sente la storia di un bambino picchiato,se non ucciso,da famiglie normalissime come tutte le altre.
L'80% delle violenze sui bambini avviene in famiglia(eterosessuale,altre in Italia non ve ne sono per ora)...eppure nessuno si sogna di dire che il modello famiglia -tradizionale è sbagliato...nonostante le evidenti e inconfutabili violenze che avvengono TUTTI I GIORNI.
Ora,sinceramente,tutte queste preoccupazioni-senza aver portato nessun esempio sui pericoli- per adozioni gay e nessun accenno a ciò che avviene realmente mi sa tanto di pregiudizio e scarso equilibrio.

Poi il problema non esiste...non esisterà più perchè tutti andranno in Olanda oppure si faranno i figli con il primo che passa e se lo terranno...alla faccia di chi starà ancora a discutere se è giusto o meno...



Innanzitutto è stato scritto e detto da piu' parti che il motivo principale di tale problema(le controindicazioni per intenderci)sono la marcata assenza di una figura femminile/maschile definita nella coppia gay.Il fatto che un bambino venga tolto ai genitori naturali per essere adottato implica il fatto che deve migliorare la sua situazione:migliora con due genitori dello stesso sesso?Lui, che per quanto maltrattato e non esente da problemi psicologici già suoi era comunque abituato a vedere un padre MASCHIO e una madre FEMMINA. Si sa che succedono cose gravi e scandalose nelle famiglie.E questo pero' giustifica quindi la tua idea? X la serie:"poverino, gli è andata male con i suoi genitori veri...proviamo con una coppia gay..." Tu continui a vedere pregiudizio in tutto senza stare li' a leggere attentamente, perchè se ne sta parlando dall'inizio dei problemi e lo scarso equilibrio ti si rivolta contro...e poi la frasetta di "fare i figli col primo che passa"...questo si' che è squilibrio puro e semplice altro che i pregiudizi...vai in un orfanotrofio,cosi' per dare un aiuto ai bambini (cosa che ho fatto) e chiedi ai responsabili la loro situazione...poi fatti due calcoli sul fatto di vederli in famiglie non definite come potrebbe esserlo una coppia gay.Hanno bisogno di sicurezza,stabilità e soprattutto normalità...normalità nell'ambito sessuale?Mha,una coppia gay non mi sembra.Ripeto liberissimi di esser gay, ma uomo/uomo non è normale. Pero' se queste cose non le capisci e continui con l'Olanda...


Non c'è niente da fare.
Se non leggi non puoi ribattere cose che ha già detto.
Ho detto che uno se un figlio lo vuole lo fa col primo che passa....vedi post precedenti.
Per cui meglio una famiglia certa per il bambino adottato...non un trucchetto ipocrita.
per questo sì alle adozioni...che già avvengono e per quanto poco ti piaccia un gay d'ora in avanti andrà in olanda ad adottare un figlio. Fine.
_________________
E' una storia che è successa ieri, ma io so che è domani.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
marcomond

Reg.: 25 Nov 2001
Messaggi: 1968
Da: varese (VA)
Inviato: 03-06-2002 14:23  
MA NO QUILTY, NON PRENDERANNO L'ESEMPIO GAY, MA AVRANNO COMUNQUE PROBLEMI.Ti ripeto un bambino che viene adottato non ha certo bisogno di una famiglia gay per risanare i suoi problemi,sempre sottolineando il rispetto comunque per gli omosessuali. Ripeto, non è cosa facile un bambino adottato da una famiglia gay. Il rischio di confusione mentale rimane il nemico più plausibile,accompagnato dai problemi che un bambino ha già di suo...Quilty, ma mi stai ascoltando? Quiltyyyyy?!

  Visualizza il profilo di marcomond  Invia un messaggio privato a marcomond  Vai al sito web di marcomond    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 03-06-2002 14:36  
Quale confusione mentale?

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 03-06-2002 14:37  
Pediatri Statunitensi dicono "SI" alle adozioni gay. L'Accademia Americana dei Pediatri ha appoggiato i gay nelle adozioni.




L'Accademia ha dichiarato che le coppie gay possono dare ai bambini una vita famigliare amorevole, stabile e salutare. Ha inoltre stimato che 9 milioni di bambini americani hanno come minimo un parente gay. La nuova linea di condotta si concentra sul concedere i diritti paternali ai gay conviventi, e potrà essere applicata alle coppie gay che vogliono adottare, dice Dr. Joseph Hagan Jr., presidente della comunità accademica.
"Negare la condizione legale di essere genitore attraverso l'adozione....impedise a questi bambini di avere una sicurezza psicologica e legale che normalmente deriva dall'avere due genitori, capaci e amorevoli".
I gruppi cristiani sono insorti contro l'Accademia, accusandola di essere un gruppo pro-omosessuale che vuole distruggere la tradizione della famiglia unita.
L'Accademia Americana degli psichiatri infantili e adolescenziali, e l'Associazione Psicologica Americana supportano anch'esse l'adozione omosessuale.


_________________
E' una storia che è successa ieri, ma io so che è domani.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
DanMcLeod


Reg.: 20 Mag 2002
Messaggi: 83
Da: Venaria Reale (TO)
Inviato: 03-06-2002 18:27  
quote:
In data 2002-06-01 17:22, seanma scrive:
quote:
In data 2002-06-01 12:24, DanMcLeod scrive:
Volete un mio parere...?


si,io lo voglio.



Io personalmente credo che al momento non sia possibile attuare l'adozione di bambini da parte di coppie gay perchè la società di oggi ancora non lo permette. Il fatto che ci sia gente come me, che per motivi che sinceramente non vi voglio spiegare non accetta i gay, non sarebbe l'ambiente ideale per far crescere dei bambini che inizierebbero a porre domande di difficile risposta. Probabilmente tra 1 o 2 generazioni, per merito di gente tollerante, si potrà anche vedere coppie di gay sposate con un bambino in un passeggino che camminano tranquillamente nel centro di ogni città. Ripeto, per motivi che non vi voglio spiegare, io faccio parte di quelli che la pensano in questo modo. Vi sembrano toni accettabili questi?
_________________
Ne resterà soltanto uno...

  Visualizza il profilo di DanMcLeod  Invia un messaggio privato a DanMcLeod    Rispondi riportando il messaggio originario
marcomond

Reg.: 25 Nov 2001
Messaggi: 1968
Da: varese (VA)
Inviato: 03-06-2002 18:35  
Finalmente mi offri un'argomentazione seria...purtroppo il problema rimane secondo me.Innanzi tutto questa accademia è americana,giusto? Ma a che serve quindi volgere l'occhio in Olanda, se i pediatri danno il "nulla osta"? Inoltre prendendo pur per vere le parole di Hagan,non mi sembra che spieghi in maniera esauriente il perchè una coppia gay può veramente avere in affidamento un bambino...ha parlato di amore e affetto, e qui nessuno mette in dubbio che due gay non ne possano dare...ma che paramentri di educazione vigono in questo senso?Cioè, quali sono le garanzie serie che opta Hagan a riguardo della formazione di un bambino affidato a due omosessuali? E soprattutto, lasciando perdere quesi cazzo dei gruppi cristiani, significa che in America le adozioni le fanno? Questo veramente non lo sapevo,non sto scherzando, se è così hai tirato "fuori dal cilindro" una carta a dir poco ottima.Ma se non è così, rimane l'opinione isolata di un gruppo di pediatri che possono "cozzare" come di fatto può succedere ovunque con le idee di altrettanti psichiatri o pediatri che siano. Mi sembrano delle cose isolate.Questa Academia Americana dei pediatri deve essere molto tangente, e di una certa fama. Quindi le fonti sono sicure...perchè rimane ancora un'utopia quindi l'adozione per i gay? Ma mi sembra ancora più strano Hagan...con che criterio sceglierebbe i bambini da dare a due omosessuali, e soprattuto quali bambini e con quali problemi? Questo non è per nulla chiaro...e non penso che sia così facile,scritto su carta come si è appena fatto...eh...

  Visualizza il profilo di marcomond  Invia un messaggio privato a marcomond  Vai al sito web di marcomond    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 03-06-2002 18:53  
In America (l'avevo già scritto) in alcuni stati è legale l'adozione per coppie gay...così come in Olanda da un anno e in qualche altro stato che non ricordo(forse Sud Africa o Australia?).

Gli studi si basano su tali esperienze che non hanno dato alcun aspetto particolarmente negativo.
Del resto due omosessuali non sono solo un cazzo che entra in un culo,sebbene le riserve si basino solo ed esclusivamente su queste caratteristiche che nulla c'entrano con l'educazione di un figlio.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Darlene

Reg.: 30 Nov 2001
Messaggi: 1184
Da: Parma (PR)
Inviato: 03-06-2002 19:37  
quote:
In data 2002-06-03 18:27, DanMcLeod scrive:
quote:
In data 2002-06-01 17:22, seanma scrive:
quote:
In data 2002-06-01 12:24, DanMcLeod scrive:
Volete un mio parere...?


si,io lo voglio.



Io personalmente credo che al momento non sia possibile attuare l'adozione di bambini da parte di coppie gay perchè la società di oggi ancora non lo permette. Il fatto che ci sia gente come me, che per motivi che sinceramente non vi voglio spiegare non accetta i gay, non sarebbe l'ambiente ideale per far crescere dei bambini che inizierebbero a porre domande di difficile risposta. Probabilmente tra 1 o 2 generazioni, per merito di gente tollerante, si potrà anche vedere coppie di gay sposate con un bambino in un passeggino che camminano tranquillamente nel centro di ogni città. Ripeto, per motivi che non vi voglio spiegare, io faccio parte di quelli che la pensano in questo modo. Vi sembrano toni accettabili questi?




Quindi fammi capire, per colpa di gente come te che, per motivi che non ha voglia di spiegare, non accetta i gay, gli omosessuali dovrebbero limitarsi nelle loro scelte di vita? Mi pare un discorso delirante, la tua intolleranza dovrebbe essere un problema tuo, non loro.
_________________
-Il sonno della ragione produce mostri-

  Visualizza il profilo di Darlene  Invia un messaggio privato a Darlene  Email Darlene    Rispondi riportando il messaggio originario
marcomond

Reg.: 25 Nov 2001
Messaggi: 1968
Da: varese (VA)
Inviato: 03-06-2002 19:37  
Ah bhe, ma allora nessuno mi viene a citare i casi che possono essere andati in frantumi...e sicuramente non avrebbero poi potuto sollevarne un caso andando a togliere i figli già in piena adozione ai gay. Ma chi assicura il successo di queste adozioni? E poi si parla di risultati...è già stata vista una persona ormai grande che ha avuto due genitori gay? Non so perchè ma non mi sento per nulla soddisfatto di questa presunta svolta che in teoria dovevi offrirmi...non so rimane funambola...c'è qualcosa che non mi torna...anche prima,che si parlava di Hagan...mi rimane come un gruppo di pensatori isolati,nettamente in contrasto morale o professionale sulla cosa con altrettanto validi professionisti del settore. Dove sta la stabilità di queste adozioni?

  Visualizza il profilo di marcomond  Invia un messaggio privato a marcomond  Vai al sito web di marcomond    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 03-06-2002 20:44  
Su basta dai...non essere ridicolo...stai trattando il caso come se fosse stato affidare un bambino a Frankenstein....
hai avuto le parole che volevi....ora basta...dai su chiudi che è meglio...dove sono le prove degli scienziati che dicono no ai bambini nelle fauci dei mostri gay? non vedo....non vedo nulla.......attendo ormai da troppi post...nulla.......nulla...........
..........
....
..
.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
marcomond

Reg.: 25 Nov 2001
Messaggi: 1968
Da: varese (VA)
Inviato: 03-06-2002 21:15  
Scusa bambinetto mio ma pensavi che con la storia di sta famosa Academia Americana risolvevi il problema? Parte che poi si parlava di documentazioni concrete e col senno di poi chi mi dice che comunque la cara Accademia non popoli di omosessuali...ma a parte questa informazione di sto Hagan mi pare che non avere ancora capito quali sarebbero i riscontri reali ed il vantaggio di un bambino adottato da una famiglia gay...ma che pensavi, quattro scritte in rosso e mi convincevi così? Certo finalmente ho potuto riflettere su qualcosa di più dignitoso di certe tue fantasticherie, ma quando mi parli di serenità e stabilità...e di nuovo, il rischio che un bambino diventi omosessuale deve per forza intercorrere? Per loro siamo noi i diversi...il figlio sarebbe loro...i gusti dei "genitori" sarebbero un po' troppo "di parte" per non venir impresso al bimbo...e su questo io non avrei ancora trovato nulla che mi possa smentire. Cioè le mie idee sono ancora qui. Datti da fare, la notte è ancora lunga figliolo...

  Visualizza il profilo di marcomond  Invia un messaggio privato a marcomond  Vai al sito web di marcomond    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 Pagina successiva )
  
0.277635 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: