FilmUP.com > Forum > Attualità - muerte!!!!
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > muerte!!!!   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 Pagina successiva )
Autore muerte!!!!
archer84

Reg.: 26 Gen 2004
Messaggi: 4249
Da: catania (CT)
Inviato: 11-03-2004 21:02  
quote:
In data 2004-03-11 20:44, caiomario scrive:
non serve ad un cazzo.....la pena di morte è stupida....


quoto...

_________________
...(cit.)

  Visualizza il profilo di archer84  Invia un messaggio privato a archer84     Rispondi riportando il messaggio originario
archer84

Reg.: 26 Gen 2004
Messaggi: 4249
Da: catania (CT)
Inviato: 11-03-2004 21:08  
oh le magie del forum...
_________________
...(cit.)

  Visualizza il profilo di archer84  Invia un messaggio privato a archer84     Rispondi riportando il messaggio originario
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 11-03-2004 22:08  
che bello, leggendo le pagine precedenti mi sono fatto una cultura sul bonjour finesse
_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
archer84

Reg.: 26 Gen 2004
Messaggi: 4249
Da: catania (CT)
Inviato: 11-03-2004 22:30  
quote:
In data 2004-03-11 22:08, Tenenbaum scrive:
che bello, leggendo le pagine precedenti mi sono fatto una cultura sul bonjour finesse



i filmuppiani sono campioni in quest'arte...
_________________
...(cit.)

  Visualizza il profilo di archer84  Invia un messaggio privato a archer84     Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 11-03-2004 22:31  
Io all'epoca ancora non ero iscritto, comunque cerchiamo di non emluarli.

Adesso si può riprenderre la discussioni, siamo un pò troppo off-topic.
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 12-03-2004 00:17  
Dibattito rovente...confermo questa mia posizione.

Chi veramente detesta ogni forma di violenza non può che essere contrario a qualsiasi tipo di violenza.

Uccidere la gente è un orrore talmente grande che non può essere minimamente accettato.

La pena di morte è una contraddizione spaventosa in termini logici, un paradosso .
Si punisce il criminale con lo stesso medoto per il quale lo si condanna.

Hai ucciso?
Sì.
Allora ti uccido.
Perchè mi uccidi?
Perchè hai ucciso.

Che differenza c'è tra questi?
Qualcuno forse sa spiegare senza cadere nel ridicolo perchè ci sono diversi gradi di moralità nell'uccidere un uomo?

Qualcuno sa spiegare senza cadere nel ridicolo perchè lo Stato, difensore(presumibilmente) della tutela della vita, dovrebbe usare lo stesso metodo di un lurido assassino?

Qualcuno mi sa spiegare perchè vengono "giustiziati" degli innocenti, per errori processuali?

Qualcuno mi sa spegare perchè i difensori dell'assassinio legalizzato non citano mai i casi americani per i quali solo se sei benestante riesci a comprare un buon avvocato che è in grado di difendere meglio i diritti di un imputato?

Qualcuno mi sa spiegare perchè sono i SOLDI, il denaro, la differenza che conta per una sentenza di condanna a morte?

Qualcuno ha voglia di tacere su questi punti?

Qualcuno con la coscienza sporca ha voglia di spiegare perchè sono stati giustiziati innocenti,perchè se sei povero e non puoi difenderti adeguatamente finisci sulla brace?

Qualcuno mi saprebbe spiegare perchè si cita tanto il nostro sistema giudiziario come fallimentare, pieno di errori, e parlando invece dell'omicidio legalizzato non si prende in considerazione che la verità processuale non è detto che risulti essere quella vera? Che non si verifichino errori come succede tutti giorni?

Qualcuno mi sa spiegare queste cose senza cadere nel ridicolo?

Qualcuno mi sa spiegare perchè tutte le associazioni umanitarie, Amnesty International, la Carta dei Diritti Umani, lottano strenuamente per l'abolizione della pena di morte?

Qualcuno mi sa spiegare perchè in un tema tanto infuocato bisogna anteporre al raziocinio gli istinti umani più biechi, la vendetta, l'odio?
_________________
E' una storia che è successa ieri, ma io so che è domani.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 12-03-2004 10:10  
a aprte tutte le cose condivisibili che hai scritto potrei fare una domanda:
ma hai visto in che mondo viviamo ?

Non è una domanda polemica, è evidente che l'unico fine dell'uomo sia ridurre le ingiustizie visto che non potranno mai scomparire.

...........................................
"Qualcuno mi sa spegare perchè i difensori dell'assassinio legalizzato non citano mai i casi americani per i quali solo se sei benestante riesci a comprare un buon avvocato che è in grado di difendere meglio i diritti di un imputato? "

questa affermazione invece non è completamente vera perchè ci sono vari casi di negri pezzenti che grazie al lavoro svolto dai propri legali sono riusciti ad essere scagionati successivamente alla condanna a morte.


_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
VALENTINAV

Reg.: 11 Feb 2004
Messaggi: 603
Da: CUVEGLIO (VA)
Inviato: 12-03-2004 10:40  
MAI E POI MAI POTRO' ESSERE FAVOREVOLE!!

Chi ha il diritto di stabilire chi deve vivere e chi deve morire????????

Siamo superiori alla giustizia?????
Ognuno di noi può decidere liberamente se VENDICARSI??????

Siamo superiori a un etica, o a Dio???????

Trovo SPAVENTOSO E ORRIBILE CHE ANCORA SI DISCUTA SE E'GIUSTA O MENO LA PENA CAPITALE!!!
Non ho mai capito come fa un Paese civile e all'avanguardia come gli Stati Uniti ad applicare ancora questa pratica inumana, e aggiungerei, inutile, perchè si è largamente dimostrato che NON SERVE COME DETERRENTE.

E ANCOR PIU' TERRIFICANTE TROVO CHE CI SIANO ANCORA PERSONE CHE CONFONDONO "PENA CAPITALE" E "GIUSTIZIA", CHE SONO 2 CONCETTI ASSOLUTAMENTE OPPOSTI!

Chi ha ucciso deve pagare il suo debito morale con la società, per questo abbiamo le galere. Se i sistemi giudiziari (in particolare il nostro) non garantiscono la certezza della pena, non è un buon motivo per ELIMINARE una persona, che HA COMUNQUE IL DIRITTO DI PENTIRSI, per quanto difficile sia da verificare l'eventuale autentico pentimento.

UCCIDERE E' MORALMENTE SBAGLIATO
IN OGNI CASO
NON SERVE A RIDARE PACE E SERENITA' A CHI HA PERSO UN FAMILIARE, O UN AMICO, O UNA PERSONA CARA.

E' PERICOLOSO PERCHE' C'E' IL RISCHIO REALE CHE STIMOLI LA CULTURA DELLA VIOLENZA E DELLA VENDETTA
LE PERSONE, ANCHE LE PEGGIORI, BISOGNA CERCARE DI RECUPERARLE, E SE NON E' POSSIBILE, O SE QUESTE NON SI DIMOSTRANO DOCILI A UN CAMBIAMENTO, VANNO TENUTE IN CARCERE PER PROTEGGERE I CITTADINI, MA MAI UCCISE, PERCHE' CHI LO FA SI ABBASSA AL LIVELLO DEL CONDANNATO.

Forse efferati omicidi non saranno recurabili, ma è dovere di una società giusta e democratica, e comprensiva, almeno provarci.
E vorrei aggiungere che questa pratica nasconde l'insidia dell'errore GIUDIZIARIO, di cui, guarda caso, la storia è piena.
Cosa serve scoprire dopo decenni che il condannato era INNOCENTE, tanto ormai è morto!!
E si vede bene come negli USA spesso vanno all'aldilà condannati delle classi sociali basse, senza quattrini sufficienti per pagarsi una decente difesa, mentre chi sta in alto e possiede magari degli appoggi politici riesce almeno a commutare la pena di morte in incarcerazione a vita.
Cose del genere non dovrebbero accadere.
ValentinaV
_________________
"Allora si potrebbe immaginare un umanesimo nuovo
con la speranza di veder morire
questo nostro medioevo"

  Visualizza il profilo di VALENTINAV  Invia un messaggio privato a VALENTINAV    Rispondi riportando il messaggio originario
VALENTINAV

Reg.: 11 Feb 2004
Messaggi: 603
Da: CUVEGLIO (VA)
Inviato: 12-03-2004 11:06  
quote:
In data 2002-07-11 14:20, marcomond scrive:
quote:
In data 2002-07-11 13:16, Quilty scrive:
Disprezzo massimo per l'omicidio, in qualsiasi forma.
La pena di morte è una barbarie da terzo mondo.
Se uccidere è sbagliato, la pena di morte è un'atrocità programmata,un omicidio premeditato,una vendetta,odio su odio.

Nella nostra società non vogliamo morte di Stato,vogliamo vivere!

Qualsiasi persona ha il dovere di battersi per il diritto alla vita di tutti, diritto inalienabile.

No agli omicidi.


Ti ho già spiegato che il DIRITTO DI VITA DI QUELLI CHE BARBARAMENTE INFRANGONO IL DIRITTO DI VITA ALTRUI, VA ANNULLANDOSI AUTOMATICAMENTE...ne abbiamo già discusso, inutile prolungarsi...x quanto mi riguarda uno che stupra e poi ammazza barbaramente non merita che ci sia rispetto per la sua vita...e non vedo neppure Nè IL BISOGNO, Nè LA VOGLIA DI REINSERIRLO NELLA SOCIETà...medita in galera e poi scompari...se no esci che non sei nessuno, e poi che fai? delinqui...oppure stai un po' in galera e poi esci di nuovo a fare il coglione?...ma questo e sadomasochismo acuto e pure ignoranza...certi discorsi si fanno contro la Cina che ti ammazza x un furto di una mela, ma qui...

NO al sadomasochismo!
NO all'ignoranza!
Sì ALLA GIUSTA PUNIZIONE!!!
***************************************


Ah, perchè secondo te, uccidere è la giusta punizione??
Vabbè, pensala come ti pare, tanto per fortuna in Europa chi vota per la vita è in maggioranza.
ValentinaV
_________________
"Allora si potrebbe immaginare un umanesimo nuovo
con la speranza di veder morire
questo nostro medioevo"

  Visualizza il profilo di VALENTINAV  Invia un messaggio privato a VALENTINAV    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 12-03-2004 11:07  
quote:
In data 2004-03-12 10:10, Tenenbaum scrive:

...........................................
"Qualcuno mi sa spegare perchè i difensori dell'assassinio legalizzato non citano mai i casi americani per i quali solo se sei benestante riesci a comprare un buon avvocato che è in grado di difendere meglio i diritti di un imputato? "

questa affermazione invece non è completamente vera perchè ci sono vari casi di negri pezzenti che grazie al lavoro svolto dai propri legali sono riusciti ad essere scagionati successivamente alla condanna a morte.






Certo ma è una giustizia che gioca con la vita della gente e si basa sulla capacità degli avvocati difensori di tirar fuori le castagne dal fuoco nel modo più abile possibile. E' chiaro che uno come O J Simpson ha 10.000 volte più possibilità di insinuare nella giuria un legittimo dubbio che un pezzente che deve accontentarsi di un avvocatello d'ufficio che non ha nessuna esperienza. E che la vita della gente ,anche quella più malfamata,dipenda da quanti soldi hai in tasca credo che sia il punto più basso che si possa toccare,sempre parlando di un tema come la giustizia.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
clagle01

Reg.: 18 Set 2003
Messaggi: 1566
Da: Lissone (MI)
Inviato: 12-03-2004 11:44  
contro a quasi tutte le forme di pena di morte vigenti soprattutto in paesi con governi di sinistra.........certo per alcune persone non farebbe poi così male(pedofili e islamisti fanatici soprattutto).........cmq in generale non serve a nulla.......carcere a vita.
_________________
Nulla accade per caso.....

  Visualizza il profilo di clagle01  Invia un messaggio privato a clagle01  Email clagle01  Vai al sito web di clagle01     Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 12-03-2004 11:51  
questo argomento appassiona ancora tantissimi, eppure è così scontato a priori essere contrari alla pena di morte, che non bisognerebbe nemmeno discuterne.Ossia, in pratica, io mi rifiuterei di parlare con qualcuno che è favorevole, non è degno di risposta alcuna.
_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 12-03-2004 12:11  
bah, questo modo di porsi di solito denota insicurezza, cosa che sicuramente te non hai Ginestra, ma che onesatemente penserei caso mai non avessi seguito altre tue discuissioni.

Io invece ne soino talemnte convinto che accetterei qualsiasi discussione convinto del fatto che le argomentazioni al riguardo sono tali e tante che non si possa alla fine obiettare che io abbia ragione.

Molte sono state già espresse nelle pagine precedenti,se a quelle chi è favorevole volesse far seguire le sue controargomentazioni,senza divagare, sarò felice di confrontarmi.
L'importante è che prima si risponda ai commenti di chi già si espresso e non semplicemente si dicano le proprie trascurando su punti essenziali.
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 12-03-2004 14:06  
Se coloro che si schierano per la pena di morte, avessero letto, per bene, Beccaria e Zanardelli(cito solo questi, perché questi ho letto approfonditamente, capirebbero la sostanza della questione, a prescindere dall'atto in sé di giustiziare una persona.Credere di poter punire in questo modo è presunzione e pregiudizio.Non posso credere che la storia e i suoi secoli di errori siano passati invano sulla pelle degli uomini.

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 12-03-2004 14:53  
quote:
In data 2004-03-12 14:06, ginestra scrive:
Se coloro che si schierano per la pena di morte, avessero letto, per bene, Beccaria e Zanardelli(cito solo questi, perché questi ho letto approfonditamente, capirebbero la sostanza della questione, a prescindere dall'atto in sé di giustiziare una persona.Credere di poter punire in questo modo è presunzione e pregiudizio.Non posso credere che la storia e i suoi secoli di errori siano passati invano sulla pelle degli uomini.



non tutti hanno letto Beccaria; bisognerebbe rendere obbligatoria la lettura di certi testi dell'illuminismo. Mi sento di consigliare anche "Sulla tolleranza " di Locke
_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 Pagina successiva )
  
0.238570 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: