FilmUP.com > Forum > Attualità - Pena di morte: un passo avanti.
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > Pena di morte: un passo avanti.   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 Pagina successiva )
Autore Pena di morte: un passo avanti.
alessio984

Reg.: 10 Mar 2004
Messaggi: 6302
Da: Napoli (NA)
Inviato: 02-03-2005 21:40  
Le leggi si fondano sulla razionalità e non sulle passioni.
_________________
Preferiremmo volare sulla luna piuttosto che dire le parole giuste quand'è tempo di dirle

  Visualizza il profilo di alessio984  Invia un messaggio privato a alessio984  Email alessio984    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 03-03-2005 09:57  
quote:
In data 2005-03-02 19:31, Buttercup scrive:
è paragonabile all'inquisizione medievale...in California è anche il risultato di aver messo Schwarzenegger come governatore, roba da pazzi...ve l'immaginate Renato Pozzetto presidente della Lombardia o Stefano Accorsi del Lazio?
Comunque almeno il levare la pena capitale ai minorenni potrebbe sembrare una luce in fondo al tunnel,và...




si già prima di Scwarzy la pena di morte non c'era!! E ora scwarzy in persona fumando un sigaro enorme e con gli occhiali da sole pronunciando la formula di rito "Asta la vista Baby" spara 100 caricatori sul condannato a morte che (ancora vivo!!) viene catapultato per 50 metri all'indietro per poi atterrare su una colata di acciaio. Ma va là
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 03-03-2005 10:00  
quote:
In data 2005-03-02 19:41, millio scrive:
quote:
In data 2005-03-02 15:22, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-03-02 15:03, millio scrive:

Da un punto di vista prettamente giuridico poi logicamente la pena di morte è inconcepibile in quanto la pena deve tendere alla rieducazione del condannato.




questo è il pensiero di qualche intellettuale, non certo un fatto incontestabile. Per me la pena serve solo come deterrente. Se poi occorre rieducare allora anche l'ergastolo è inconcepibile.



Semplicemente è la Costituzione italiana, all'articolo 27, comma terzo.



ah già dimenticavo che la costituzione è sacra e inviolabile manco fosse la Bibbia... poi però fino a pochi anni fa la pena di morte in Italia c'era ancora: nel codice penale militare di guerra. Anche la costituzione è una opinione e non una verità incontestabile.
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
millio

Reg.: 06 Gen 2005
Messaggi: 2394
Da: cagliari (CA)
Inviato: 03-03-2005 11:14  
Non credo che la Costituzione sia un'opinione. Se il nostro Stato ancora funziona, anche se non troppo bene, lo si deve anche a quei 139 articoli..

  Visualizza il profilo di millio  Invia un messaggio privato a millio  Stato di ICQ    Rispondi riportando il messaggio originario
Morgana74

Reg.: 05 Feb 2005
Messaggi: 1990
Da: Modena (MO)
Inviato: 03-03-2005 11:25  
La pena di morte è sicuramente un argomento molto scottante!!! Non so se essere del tutto favorevole, o del tutto contraria ma cmq sono contenta che in Italia non ci sia più perchè avrebbero finito per rimetterci i più coglioni come al solito!!
_________________
Parole crociate: "Qual'è una parola di quattro lettere per "il migliore amico di un uomo"? "Culo".
Fratelli per la pelle

  Visualizza il profilo di Morgana74  Invia un messaggio privato a Morgana74    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 03-03-2005 11:30  
quote:
In data 2005-03-02 14:41, DottorDio scrive:
quote:
In data 2005-03-02 13:53, gatsby scrive:
Io sono contrario per principio (oltre al discorso sulla fallabilità del sistema)però devo riconoscere anche qualche elemento positivo alla pena di morte, ovvero quelllo di poter scoraggiare anche determinati reati.



Quando hai fatto un omicidio o venti omicidi la pena è sempre la stessa: una volta che hai ucciso puoi uccidere quante volte ti pare! Scoraggia molto.

Gli USA vogliono esportare la democrazia quando loro ammettono anche la pena di morte: sono dei geniacci
Per fortuna che almeno per i minorenni la levano!



non dico certo che è una soluzione valida in tutto e per tutto, però magari se non si uccide neanche quella persona...
E comunque il mio discorso era riferito ai minorenni!!!
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 03-03-2005 11:31  
quote:
In data 2005-03-03 11:14, millio scrive:
Non credo che la Costituzione sia un'opinione. Se il nostro Stato ancora funziona, anche se non troppo bene, lo si deve anche a quei 139 articoli..




si vabbè la Costituente deve essere stata illuminata dallo spirito santo in quel momento per darci quel capolavoro di costituzione.

"La Repubblica Italiana è fondata sul Lavoro" e che cazzo vuol dire?
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
millio

Reg.: 06 Gen 2005
Messaggi: 2394
Da: cagliari (CA)
Inviato: 03-03-2005 11:39  
quote:
In data 2005-03-03 11:31, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-03-03 11:14, millio scrive:
Non credo che la Costituzione sia un'opinione. Se il nostro Stato ancora funziona, anche se non troppo bene, lo si deve anche a quei 139 articoli..




si vabbè la Costituente deve essere stata illuminata dallo spirito santo in quel momento per darci quel capolavoro di costituzione.

"La Repubblica Italiana è fondata sul Lavoro" e che cazzo vuol dire?



Prosegui nella lettura, non fermarti al primo articolo

  Visualizza il profilo di millio  Invia un messaggio privato a millio  Stato di ICQ    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 03-03-2005 11:43  
quote:
In data 2005-03-03 11:39, millio scrive:
quote:
In data 2005-03-03 11:31, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-03-03 11:14, millio scrive:
Non credo che la Costituzione sia un'opinione. Se il nostro Stato ancora funziona, anche se non troppo bene, lo si deve anche a quei 139 articoli..




si vabbè la Costituente deve essere stata illuminata dallo spirito santo in quel momento per darci quel capolavoro di costituzione.

"La Repubblica Italiana è fondata sul Lavoro" e che cazzo vuol dire?



Prosegui nella lettura, non fermarti al primo articolo



non capisco dove vuoi arrivare... spiegami intanto sta puttanata se ci riesci. Ma cmq il punto è un altro: i Costituenti avevano delle opinioni e sono giunti a un compromesso con questa costituzione. Dunque è frutto dell'intelletto. Perchè secondo te dovrebbe essere verità incontestabile?
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 03-03-2005 11:47  
Cmq grazie per il suggerimento. Anche la Costituzione Italiana ammette la pena di morte

Art. 27.

La responsabilità penale è personale.

L'imputato non è considerato colpevole sino alla condanna definitiva.

Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.

Non è ammessa la pena di morte, se non nei casi previsti dalle leggi militari di guerra.



_________________
Stanco della Realtà? Leggi L'Unità!

[ Questo messaggio è stato modificato da: ipergiorg il 03-03-2005 alle 11:51 ]

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
millio

Reg.: 06 Gen 2005
Messaggi: 2394
Da: cagliari (CA)
Inviato: 03-03-2005 12:15  
quote:
In data 2005-03-03 11:47, ipergiorg scrive:
Cmq grazie per il suggerimento. Anche la Costituzione Italiana ammette la pena di morte

Art. 27.

La responsabilità penale è personale.

L'imputato non è considerato colpevole sino alla condanna definitiva.

Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.

Non è ammessa la pena di morte, se non nei casi previsti dalle leggi militari di guerra.



_________________
Stanco della Realtà? Leggi L'Unità!

[ Questo messaggio è stato modificato da: ipergiorg il 03-03-2005 alle 11:51 ]


Vero, però era prevista solamente dal codice penale militare di guerra, ora, come giustamente hai detto, non lo prevede più neanche quello.

  Visualizza il profilo di millio  Invia un messaggio privato a millio  Stato di ICQ    Rispondi riportando il messaggio originario
millio

Reg.: 06 Gen 2005
Messaggi: 2394
Da: cagliari (CA)
Inviato: 03-03-2005 12:43  
quote:
In data 2005-03-03 11:43, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-03-03 11:39, millio scrive:
quote:
In data 2005-03-03 11:31, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-03-03 11:14, millio scrive:
Non credo che la Costituzione sia un'opinione. Se il nostro Stato ancora funziona, anche se non troppo bene, lo si deve anche a quei 139 articoli..




si vabbè la Costituente deve essere stata illuminata dallo spirito santo in quel momento per darci quel capolavoro di costituzione.

"La Repubblica Italiana è fondata sul Lavoro" e che cazzo vuol dire?



Prosegui nella lettura, non fermarti al primo articolo



non capisco dove vuoi arrivare... spiegami intanto sta puttanata se ci riesci. Ma cmq il punto è un altro: i Costituenti avevano delle opinioni e sono giunti a un compromesso con questa costituzione. Dunque è frutto dell'intelletto. Perchè secondo te dovrebbe essere verità incontestabile?



Quando ho detto che la pena di morte è inconcepibile, all'inizio della frase ho precisato che stavo parlando da un punto di vista giuridico.
Io non intendo dire che la Costituzione sia una verità incontestabile, anzi, semplicemente però quando fai una legge o la applichi, la Costituzione la devi rispettare pienamente.
Poi tu la puoi considerare come ti pare, però nell'ambito delle fonti del diritto è quella primaria, quindi volenti o nolenti bisogna sempre rispettarla.

  Visualizza il profilo di millio  Invia un messaggio privato a millio  Stato di ICQ    Rispondi riportando il messaggio originario
Hamish

Reg.: 21 Mag 2004
Messaggi: 8354
Da: Marigliano (NA)
Inviato: 03-03-2005 14:12  
quote:
In data 2005-03-02 15:25, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-03-02 14:46, Hamish scrive:
nessuno studio asserisce che essa abbia un qualsiasi valore di deterrenza.




casomai è il contrario... ho già postato tempo fa un grafico relativo agli omicidi negli stati uniti: perchè un 30 anni fa lì c'è stata una moratoria e gli omicidi sono saliti in quel momento e fino a quando non si è ricominciato a eseguire condanne a morte


Si,dipende sempre da che punto si guarda la questione..Anche io postai qualcosa che però asseriva il contrario..Cercherò prossimamente,ma ora non posso.
_________________
IO DIFENDO LA COSTITUZIONE. FIRMATE.

  Visualizza il profilo di Hamish  Invia un messaggio privato a Hamish    Rispondi riportando il messaggio originario
Hamish

Reg.: 21 Mag 2004
Messaggi: 8354
Da: Marigliano (NA)
Inviato: 03-03-2005 14:13  
quote:
In data 2005-03-02 19:41, millio scrive:
quote:
In data 2005-03-02 15:22, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-03-02 15:03, millio scrive:

Da un punto di vista prettamente giuridico poi logicamente la pena di morte è inconcepibile in quanto la pena deve tendere alla rieducazione del condannato.




questo è il pensiero di qualche intellettuale, non certo un fatto incontestabile. Per me la pena serve solo come deterrente. Se poi occorre rieducare allora anche l'ergastolo è inconcepibile.



Semplicemente è la Costituzione italiana, all'articolo 27, comma terzo.


E' inconcepibile giuridicamente per quanto riguarda l'Italia,purtroppo non è così per quanto riguarda molti altri paesi
_________________
IO DIFENDO LA COSTITUZIONE. FIRMATE.

  Visualizza il profilo di Hamish  Invia un messaggio privato a Hamish    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 03-03-2005 17:04  
quote:
In data 2005-03-03 12:43, millio scrive:

Quando ho detto che la pena di morte è inconcepibile, all'inizio della frase ho precisato che stavo parlando da un punto di vista giuridico.
Io non intendo dire che la Costituzione sia una verità incontestabile, anzi, semplicemente però quando fai una legge o la applichi, la Costituzione la devi rispettare pienamente.
Poi tu la puoi considerare come ti pare, però nell'ambito delle fonti del diritto è quella primaria, quindi volenti o nolenti bisogna sempre rispettarla.



si certo come no. Immagino che negli stati uniti la considerino una fonte di diritto la costituzione italiana. Mi dici che diamine c'entra sto dicorso sulle fonti del diritto?
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 Pagina successiva )
  
0.215377 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: