FilmUP.com > Forum > Attualità - Si può cominciare ad aprire una riflessione sulla Legge 194
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > Si può cominciare ad aprire una riflessione sulla Legge 194   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 Pagina successiva )
Autore Si può cominciare ad aprire una riflessione sulla Legge 194
Karion

Reg.: 11 Mar 2005
Messaggi: 327
Da: Roma (RM)
Inviato: 19-06-2005 10:36  
quote:
In data 2005-06-16 09:45, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-06-15 17:53, Ascanio scrive:

Perchè i cattlici debbono imporre la loro visione del mondo e della vita??
Se un cattolico considera l'aborto un omicidio, non lo pratichi.
Ma perchè deve guastare la vita a chi la pensa diversamente?




non vedi che ti sei risposta da sola?
Secondo te gli omicidi non vanno ostacolati?




Secondo me nn deve necessarimante diventare legge cio che pensano i cattolici... anzi ne sn convinto.
_________________
http://s5.bitefight.it/c.php?uid=26299

  Visualizza il profilo di Karion  Invia un messaggio privato a Karion     Rispondi riportando il messaggio originario
Alfred

Reg.: 27 Mar 2004
Messaggi: 812
Da: Cagliari (CA)
Inviato: 19-06-2005 10:55  
quote:
In data 2005-06-19 09:21, ipergiorg scrive:
A confermare questa contraddzione c'è che non rispondete alla domanda sul caso ipotetico in cui un aborto che vi coinvolge sia fatto contro la vostra volontà.



A questo punto noto che sei tu a non capire.
Ti ho ripetuto decine di volte che per me è la donna a dover decidere per se stessa e per chi porta in grembo.
Un aborto fatto contro la volontà è sempre e comunque una prevaricazione, allo stesso modo dell'imposizione di portare a termine la gravidanza.
Fino a quando non imparerai a capire il significato della parola rispetto continuarea a vedere queste contraddizioni

  Visualizza il profilo di Alfred  Invia un messaggio privato a Alfred    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 19-06-2005 11:01  
quote:
In data 2005-06-19 10:55, Alfred scrive:
quote:
In data 2005-06-19 09:21, ipergiorg scrive:
A confermare questa contraddzione c'è che non rispondete alla domanda sul caso ipotetico in cui un aborto che vi coinvolge sia fatto contro la vostra volontà.



A questo punto noto che sei tu a non capire.
Ti ho ripetuto decine di volte che per me è la donna a dover decidere per se stessa e per chi porta in grembo.
Un aborto fatto contro la volontà è sempre e comunque una prevaricazione, allo stesso modo dell'imposizione di portare a termine la gravidanza.
Fino a quando non imparerai a capire il significato della parola rispetto continuarea a vedere queste contraddizioni



ho chiesto come reagireste. Come vi sentireste. Quante volte devo riscriverlo?

A proposito di rispetto. Quanto rispettoso è far finta ogni volta di rispondere alle domande? Cambiando le domande stesse? Ho chiesto una cosa precisa.
_________________


[ Questo messaggio è stato modificato da: ipergiorg il 19-06-2005 alle 11:08 ]

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 19-06-2005 11:03  
quote:
In data 2005-06-19 10:36, Karion scrive:
quote:
In data 2005-06-16 09:45, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-06-15 17:53, Ascanio scrive:

Perchè i cattlici debbono imporre la loro visione del mondo e della vita??
Se un cattolico considera l'aborto un omicidio, non lo pratichi.
Ma perchè deve guastare la vita a chi la pensa diversamente?




non vedi che ti sei risposta da sola?
Secondo te gli omicidi non vanno ostacolati?




Secondo me nn deve necessarimante diventare legge cio che pensano i cattolici... anzi ne sn convinto.




certo. Ma che cosa c'entra la tua opinione?

Se Ascanio capisce che per me aborto=omicidio... perchè si stupisce che poi cerchi di far qualcosa per impedirlo?
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
DottorDio

Reg.: 12 Lug 2004
Messaggi: 7645
Da: Abbadia S.S. (SI)
Inviato: 19-06-2005 11:06  
Le 2 leggi sono in forte contraddizione come ho fatto notare sarcasticamente e negarlo vuol dire negare la verità.
La decisione di abrotire spetta alla donna che se poi tiene la cosa segreta al marito sono problemi della coppia e basta!
Se posso scegliere tra far nascere mio figlio in condizioni di salute ottimali o malato lo faccio nascere sano e non vedo perchè non posso farlo grazie a questa legge da fondamentalismo religioso.
Non c'è un limite arbitrario in cui un embrione diventa feto, ma esiste solo un limite indicativo e per favore non continuate con il discorso "a 14 giorni meno 2 giorni è già feto, è embrione...sono solo dati indicativi che cambiano di caso in caso. La gravidanza per esempio dura 9 mesi sempre? No, ma nella maggior parte dei casi sì (o per lo meno facendo una media).
Evitiamo di pararci in queste quisquilie che travisano ampliamente il discorso generale!
Per quanto riguarda la difficoltà di scegliere d'abortire è logico che non è una decisione da prendere a cuor leggero, dopo tutto si tratta sempre di un essere umano potenziale e più la gravidanza è avanzata e più la scelta può risultare difficile.
Su una cosa si può star certi: prima viene la salute della donna (essere umano certo e sviluppato) e poi quella dell'embrione e del feto (essere umano solo potenziale).
Ma la cosa che ancora non si vuole capire è che non si può imporre a tutta la popolazione dei concetti morali religiosi che poi non trovano un minimo di filo logico in ambito scientifico, ci obbliga a seguire i principi morali dei vari Ruini e compagnia senza lasciarci libertà di scelta!
_________________
Geppetto è stato l'unico uomo ad aver fatto un figlio con una sega

Attention: Dieu est dans cette boite comme ailleurs et partout!

  Visualizza il profilo di DottorDio  Invia un messaggio privato a DottorDio    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 19-06-2005 11:11  
quote:
In data 2005-06-19 11:06, DottorDio scrive:
Le 2 leggi sono in forte contraddizione come ho fatto notare sarcasticamente e negarlo vuol dire negare la verità.
La decisione di abrotire spetta alla donna che se poi tiene la cosa segreta al marito sono problemi della coppia e basta!




stavi rispondendo forse a me? La pianti di far finta? Ti ho chiesto tu come diamine reagiresti.
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Alfred

Reg.: 27 Mar 2004
Messaggi: 812
Da: Cagliari (CA)
Inviato: 19-06-2005 11:12  
quote:
In data 2005-06-19 11:01, ipergiorg scrive:
ho chiesto come reagireste. Come vi sentireste. Quante volte devo riscriverlo?

A proposito di rispetto. Quanto rispettoso è far finta ogni volta di rispondere alle domande? Cambiando le domande stesse? Ho chiesto una cosa precisa.



La risposta precisa l'ho data.
Reagirei male.
Farei la denincia.
Il perchè l'ho scritto più volte, non sei tu a decidere se una donna deve interrompere una gravidanza, ma lei.

  Visualizza il profilo di Alfred  Invia un messaggio privato a Alfred    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 19-06-2005 11:16  
quote:
In data 2005-06-19 11:12, Alfred scrive:
quote:
In data 2005-06-19 11:01, ipergiorg scrive:
ho chiesto come reagireste. Come vi sentireste. Quante volte devo riscriverlo?

A proposito di rispetto. Quanto rispettoso è far finta ogni volta di rispondere alle domande? Cambiando le domande stesse? Ho chiesto una cosa precisa.



La risposta precisa l'ho data.
Reagirei male.
Farei la denincia.
Il perchè l'ho scritto più volte, non sei tu a decidere se una donna deve interrompere una gravidanza, ma lei.



veramente è la prima volta che lo scrivi.
Ma perchè te la prendi tanto? Era solo un mucchietto di cellule (come dice veronesi). Cos'è? Questo mucchietto di cellule è importante solo quando è desiderato?

Tra l'altro specificatamente a te avevo indicato il caso di una moglie che abortisce all'insaputa del marito. Troppo difficile da affrontare?

Questo perchè son curioso di sapere se reagiresti male perchè ti hanno leso dei diritti o perchè ritieni di aver perso un figlio.


[ Questo messaggio è stato modificato da: ipergiorg il 19-06-2005 alle 11:22 ]

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
DottorDio

Reg.: 12 Lug 2004
Messaggi: 7645
Da: Abbadia S.S. (SI)
Inviato: 19-06-2005 11:31  
quote:
In data 2005-06-19 11:11, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-06-19 11:06, DottorDio scrive:
Le 2 leggi sono in forte contraddizione come ho fatto notare sarcasticamente e negarlo vuol dire negare la verità.
La decisione di abrotire spetta alla donna che se poi tiene la cosa segreta al marito sono problemi della coppia e basta!




stavi rispondendo forse a me? La pianti di far finta? Ti ho chiesto tu come diamine reagiresti.



Quando una moglie tiene segrete delle cose così importanti al marito vuol dire che la situazione coniugale non è molto felice o è per lo meno in un momento di crisi (naturalmente la cosa vale anche a parti invertite).
è come dire "se la moglie ti tradisce, lo tiene segreto e un giorno la scopri o telo confessa", sono segreti che non ci dovrebbero essere all'interno di una coppia felicemente sposata.
Ci deve essere un rapporto di fiducia reciproca, altrimenti il matrimonio non funzionerà mai a dovere, questo è chiaro.
Come reagirei personalmente...dipende, in alcune circostanze potrei far finta di niente e in altre potrei incazzarmi come un bestia e spaccare casa. Dipende dalle circostanze: se tentiamo di aver un figlio, lei rimane incinta e a mia insaputa abortisce e lo vengo a sapere potrei incazzarmi se la decisione non è supportata da una giusta causa (giusta o per lo meno comprensibile ai miei occhi)
_________________
Geppetto è stato l'unico uomo ad aver fatto un figlio con una sega

Attention: Dieu est dans cette boite comme ailleurs et partout!

  Visualizza il profilo di DottorDio  Invia un messaggio privato a DottorDio    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 19-06-2005 11:51  
Oh finalemente! ti ringrazio per la risposta. Sei il primo.

Rinnovo però l'obiezione: se interessa avere un figlio si spacca casa, se invece non interessa è solo un mucchietto di cellule, non è un essere umano. Mi sembra un atteggiamento un po' "consumistico". E ci vedo una contraddizione non da poco.
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Alfred

Reg.: 27 Mar 2004
Messaggi: 812
Da: Cagliari (CA)
Inviato: 19-06-2005 12:04  
quote:
In data 2005-06-19 11:16, ipergiorg scrive:
veramente è la prima volta che lo scrivi.
Ma perchè te la prendi tanto? Era solo un mucchietto di cellule (come dice veronesi). Cos'è? Questo mucchietto di cellule è importante solo quando è desiderato?


L'ho scritto, ma lo riscrivo.
Non sei tu a dover decidere per gli altri

quote:

Tra l'altro specificatamente a te avevo indicato il caso di una moglie che abortisce all'insaputa del marito. Troppo difficile da affrontare?



L'avevo persa, ma non ho problemi a rispondere.
Io parto dal presupposto che in una vita di coppia si debba parlare.
Se uno dei 2 agisce all'insaputa del'altro è scorretto.
Fermo restando che la decisione ultima di tenere il bambino o meno spetterebbe a mia moglie.
[/quote]

quote:

Questo perchè son curioso di sapere se reagiresti male perchè ti hanno leso dei diritti o perchè ritieni di aver perso un figlio.


Come sopra.

  Visualizza il profilo di Alfred  Invia un messaggio privato a Alfred    Rispondi riportando il messaggio originario
Karion

Reg.: 11 Mar 2005
Messaggi: 327
Da: Roma (RM)
Inviato: 19-06-2005 12:12  
quote:
In data 2005-06-19 11:03, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-06-19 10:36, Karion scrive:
quote:
In data 2005-06-16 09:45, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-06-15 17:53, Ascanio scrive:

Perchè i cattlici debbono imporre la loro visione del mondo e della vita??
Se un cattolico considera l'aborto un omicidio, non lo pratichi.
Ma perchè deve guastare la vita a chi la pensa diversamente?




non vedi che ti sei risposta da sola?
Secondo te gli omicidi non vanno ostacolati?




Secondo me nn deve necessarimante diventare legge cio che pensano i cattolici... anzi ne sn convinto.




certo. Ma che cosa c'entra la tua opinione?

Se Ascanio capisce che per me aborto=omicidio... perchè si stupisce che poi cerchi di far qualcosa per impedirlo?




Il mio ragionamento è questo: questa legge è stata istituita SOLAMENTE x una questione morale: tu cattolico sei contrario alla procreazione assistita, ecc. Io laico, anemico, ecc; sono favorevole. Tu cattolico non puoi dire a me laico, anemico "non puoi farlo perchè va contro la mia morale"...
Sarebbe come dire ad un palestinese "te non puoi portare la kefia xkè io sono sionista" o come dire ad una donna islamica "te non puoi portare il burka perchè non sono d'accordo".
_________________
http://s5.bitefight.it/c.php?uid=26299

  Visualizza il profilo di Karion  Invia un messaggio privato a Karion     Rispondi riportando il messaggio originario
Alfred

Reg.: 27 Mar 2004
Messaggi: 812
Da: Cagliari (CA)
Inviato: 19-06-2005 12:43  
quote:
In data 2005-06-19 12:12, Karion scrive:
Il mio ragionamento è questo: questa legge è stata istituita SOLAMENTE x una questione morale: tu cattolico sei contrario alla procreazione assistita, ecc. Io laico, anemico, ecc; sono favorevole. Tu cattolico non puoi dire a me laico, anemico "non puoi farlo perchè va contro la mia morale"...
Sarebbe come dire ad un palestinese "te non puoi portare la kefia xkè io sono sionista" o come dire ad una donna islamica "te non puoi portare il burka perchè non sono d'accordo".




Questo è un concetto che ai fondamentalisti sfugge.

  Visualizza il profilo di Alfred  Invia un messaggio privato a Alfred    Rispondi riportando il messaggio originario
liliangish

Reg.: 23 Giu 2002
Messaggi: 10879
Da: Matera (MT)
Inviato: 19-06-2005 13:02  
quote:
In data 2005-06-19 12:12, Karion scrive:
come dire ad una donna islamica "te non puoi portare il burka perchè non sono d'accordo".




che, in effetti, è quello che ha fatto di recente il nostro buon ministro Castelli...

e, Iper, se il tuo dio avesse voluto che le donne partorissero anche contro la loro volontà, non avrebbe creato utero e placenta, gli avrebbe fatto deporre le uova come le tartarughe.

_________________
...You could be the next.

  Visualizza il profilo di liliangish  Invia un messaggio privato a liliangish    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 19-06-2005 14:34  
quote:
In data 2005-06-19 12:04, Alfred scrive:
quote:
In data 2005-06-19 11:16, ipergiorg scrive:
veramente è la prima volta che lo scrivi.
Ma perchè te la prendi tanto? Era solo un mucchietto di cellule (come dice veronesi). Cos'è? Questo mucchietto di cellule è importante solo quando è desiderato?


L'ho scritto, ma lo riscrivo.
Non sei tu a dover decidere per gli altri

quote:

Tra l'altro specificatamente a te avevo indicato il caso di una moglie che abortisce all'insaputa del marito. Troppo difficile da affrontare?



L'avevo persa, ma non ho problemi a rispondere.
Io parto dal presupposto che in una vita di coppia si debba parlare.
Se uno dei 2 agisce all'insaputa del'altro è scorretto.
Fermo restando che la decisione ultima di tenere il bambino o meno spetterebbe a mia moglie.



quote:

Questo perchè son curioso di sapere se reagiresti male perchè ti hanno leso dei diritti o perchè ritieni di aver perso un figlio.


Come sopra.

[/quote]

E infatti come sopra non hai detto come reagiresti. Hai semplicemente detto che tua moglie sarebbe stata scorretta. E allora?? Non era questo in discussione. E non ti ho chiesto mai se devo essere io a decidere degli altri.
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 Pagina successiva )
  
0.234109 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: