FilmUP.com > Forum > Attualità - a proposito di astinenza sessuale per i giovani...
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > a proposito di astinenza sessuale per i giovani...   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 Pagina successiva )
Autore a proposito di astinenza sessuale per i giovani...
TesPatton

Reg.: 09 Giu 2004
Messaggi: 7745
Da: Pn (PN)
Inviato: 13-11-2006 22:46  
quote:
In data 2006-11-13 22:40, Harold scrive:

a voi donne fa ridere tutto




A noi donne fa ridere soprattutto quando un uomo ci dice che a noi fa tutto ridere.
_________________
Spegni la candela, non voglio vedere il colore dei miei pensieri.

  Visualizza il profilo di TesPatton  Invia un messaggio privato a TesPatton    Rispondi riportando il messaggio originario
Harold

Reg.: 28 Ago 2006
Messaggi: 358
Da: Milano (MI)
Inviato: 13-11-2006 22:49  
quote:
In data 2006-11-13 22:46, Janet13 scrive:
quote:
In data 2006-11-13 22:40, Harold scrive:
quote:
In data 2006-11-13 22:39, Janet13 scrive:
Io la sto prendendo in maniera molto distaccata e sinceramente mi fa ridere...
ma in effetti se penso alla situazione inversa (magari un uomo e 3 ragazze) mi fa abbastanza schifo...

comunque è una storia analoga a quella di Nicole Kidman in "Da Morire"...già vista quindi


a voi donne fa ridere tutto

ma è una storia disgustosa

che sessismo di merda.



stupido e anche cieco, eh?
se ho scritto che vista al contrario mi fa schifo significa che comunque mi rendo conto che è una boiata...


sessismo.... puh.
_________________
Si era visto come il re dell'anarchia, ma
l'uomo nero gli aveva guardato dentro e lo aveva ridotto a un sacco di ossa tremanti, Era rimasto vittima della sua adolescenza prolungata,
Era stato ucciso dalle sue stesse vedute velenose.

  Visualizza il profilo di Harold  Invia un messaggio privato a Harold     Rispondi riportando il messaggio originario
Janet13
ex "vinegar"


Reg.: 23 Ott 2005
Messaggi: 15804
Da: Cagliari (CA)
Inviato: 13-11-2006 22:53  
quote:
In data 2006-11-13 22:49, Harold scrive:

sessismo.... puh.




ma se non sai neanche che significhi?
_________________
"Mi scusi ma... non m'ha già visto in qualche posto?"
"Ricordo il nome ma non la faccia"

  Visualizza il profilo di Janet13  Invia un messaggio privato a Janet13    Rispondi riportando il messaggio originario
Harold

Reg.: 28 Ago 2006
Messaggi: 358
Da: Milano (MI)
Inviato: 13-11-2006 22:54  
quote:
In data 2006-11-13 22:53, Janet13 scrive:
quote:
In data 2006-11-13 22:49, Harold scrive:

sessismo.... puh.




ma se non sai neanche che significhi?


se va bè... e poi nn è vero che sn discriminato. ma vattene,va...
_________________
Si era visto come il re dell'anarchia, ma
l'uomo nero gli aveva guardato dentro e lo aveva ridotto a un sacco di ossa tremanti, Era rimasto vittima della sua adolescenza prolungata,
Era stato ucciso dalle sue stesse vedute velenose.

  Visualizza il profilo di Harold  Invia un messaggio privato a Harold     Rispondi riportando il messaggio originario
nboidesign

Reg.: 18 Feb 2006
Messaggi: 4789
Da: Quartu Sant'Elena (CA)
Inviato: 13-11-2006 22:55  
minchia..precoci i bambini!!

  Visualizza il profilo di nboidesign  Invia un messaggio privato a nboidesign  Vai al sito web di nboidesign     Rispondi riportando il messaggio originario
Slater80


Reg.: 09 Gen 2004
Messaggi: 323
Da: Alba Adriatica (TE)
Inviato: 14-11-2006 00:25  
quote:
In data 2006-11-13 12:54, mulaky scrive:
zoccola è una donna "allegra", malata è una che se la fa con i minorenni




Ma per favore!!
ma quale malata..... non confondiamo la pedofilia con una professoressa che fa vedere la patata ad un 13enne arrapato!!

basta a fare i puritani!!

viva le professoresse troie!
_________________

  Visualizza il profilo di Slater80  Invia un messaggio privato a Slater80    Rispondi riportando il messaggio originario
riddick

Reg.: 14 Giu 2003
Messaggi: 3018
Da: san giorgio in bosco (PD)
Inviato: 14-11-2006 07:28  
quote:
In data 2006-11-14 00:25, Slater80 scrive:
quote:
In data 2006-11-13 12:54, mulaky scrive:
zoccola è una donna "allegra", malata è una che se la fa con i minorenni




Ma per favore!!
ma quale malata..... non confondiamo la pedofilia con una professoressa che fa vedere la patata ad un 13enne arrapato!!

basta a fare i puritani!!

viva le professoresse troie!



fermo restando che quei tredicenni non mi fanno nessuna pena, che età dovrebbe avere il ragazzino patata esposto secondo te per essere considerata pedofilia?

  Visualizza il profilo di riddick  Invia un messaggio privato a riddick    Rispondi riportando il messaggio originario
Slater80


Reg.: 09 Gen 2004
Messaggi: 323
Da: Alba Adriatica (TE)
Inviato: 14-11-2006 10:41  
[/quote]
fermo restando che quei tredicenni non mi fanno nessuna pena, che età dovrebbe avere il ragazzino patata esposto secondo te per essere considerata pedofilia?
[/quote]

nel 2006 si fa ancora confusione sul termine pedofilia!

non si dovrebbe neanche pronunciare questo termine per un fatto del genere(infatti ho sbagliato).

a 13 anni un bambino è pienamente consapevole e coscente di fronte alla professoressa che gli mostra il "sesso", non sono INNOCENTI! li ho avuti anche io 13 anni..... ma quale innocenza! non diciamo cazzate..

pedofilia non significa andare con un minorenne...altrimenti staremmo tutti in galera,anche i carabinieri!

pedofilia è approfittarsi della mente innocente di un "bambino" per scopi sessauli e di violenza....

in questo caso sono solo un gruppo di ragazzetti che si sono divertiti con una baldracca.

chi ne fa un "caso" scandaloso contribuisce a rendere questo paese chiuso e ancora con i taboo dell'800!!!

sono a favore della professoressa!!!!!!!
cosa volete farmi,arrestarmi?
prego!

_________________

  Visualizza il profilo di Slater80  Invia un messaggio privato a Slater80    Rispondi riportando il messaggio originario
Harold

Reg.: 28 Ago 2006
Messaggi: 358
Da: Milano (MI)
Inviato: 14-11-2006 12:04  
No,amico sei solo un cretino.

Un contesto del genere è terribilmente sbagliato per scoprire certi argomenti,secondo me. Non nego che i tredicenni di oggi sono quel che sono,ma meglio che si facciano una sega su internet piuttosto che questo

Ritengo sia un fatto sociopsicologico di confusione dei ruoli. E' pericoloso per gente immatura come i bambini d'oggi (immaturi di cervello ovvio,non di cazzo,tanto x farmi capire anche dai minorati ) pensare che sia 'normale ' che l'autorità si comporti con loro con tanta 'disinvoltura ' . Non stupiamoci poi se tra vent'anni parleremo di questa gente che stupra le quindicenni e vede le donne come schiave.

Cretino!

Umile opinione di uno stronzo.
_________________
Si era visto come il re dell'anarchia, ma
l'uomo nero gli aveva guardato dentro e lo aveva ridotto a un sacco di ossa tremanti, Era rimasto vittima della sua adolescenza prolungata,
Era stato ucciso dalle sue stesse vedute velenose.

  Visualizza il profilo di Harold  Invia un messaggio privato a Harold     Rispondi riportando il messaggio originario
RICHMOND

Reg.: 03 Mag 2003
Messaggi: 13088
Da: genova (GE)
Inviato: 14-11-2006 12:06  
quote:
In data 2006-11-13 22:46, TesPatton scrive:
quote:
In data 2006-11-13 22:40, Harold scrive:

a voi donne fa ridere tutto




A noi donne fa ridere soprattutto quando un uomo ci dice che a noi fa tutto ridere.




Ahahahaha!

Ops, cazzo!
_________________
L'amico Fritz diceva che un film che ha bisogno di essere commentato, non è un buon film . Forse, nella sua somma chiaroveggenza, gli erano apparsi in sogno i miei post.

  Visualizza il profilo di RICHMOND  Invia un messaggio privato a RICHMOND  Email RICHMOND  Vai al sito web di RICHMOND    Rispondi riportando il messaggio originario
HistoryX

Reg.: 26 Set 2005
Messaggi: 4234
Da: cagliari (CA)
Inviato: 14-11-2006 12:35  
quote:
In data 2006-11-14 10:41, Slater80 scrive:

pedofilia è approfittarsi della mente innocente di un "bambino" per scopi sessauli e di violenza....

in questo caso sono solo un gruppo di ragazzetti che si sono divertiti con una baldracca.



Si, ma non consideri un elemento essenziale, quella baldracca era la loro insegnante preposta.

_________________
[ Lei non sa di essere portata via da un vento che ama. Crede di essere libera ma... la distanza che la separa da sè rende invisibile ogni realta`... ]

[ Questo messaggio è stato modificato da: HistoryX il 14-11-2006 alle 12:38 ]

  Visualizza il profilo di HistoryX  Invia un messaggio privato a HistoryX    Rispondi riportando il messaggio originario
RICHMOND

Reg.: 03 Mag 2003
Messaggi: 13088
Da: genova (GE)
Inviato: 14-11-2006 12:57  
quote:
In data 2006-11-14 12:04, Harold scrive:
Non nego che i tredicenni di oggi sono quel che sono,ma meglio che si facciano una sega su internet piuttosto che questo




Parto di qui per esprimere la mia opinione. Su questo, in fin dei conti, non sono affatto daccordo. Internet confonde comunque il virtuale con la realtà, oltread essere una trappola prorpio per i ragazzini, in quanto (pur con tutti i vantaggi che ha) è a volte un ricettacolo di delinquenti e deviati mentali.
Passando poi a discutere dell'argomento del topic, occorre anzitutto premettere che il contesto in cui la vicenda postata da pensolo si è svolta è indubbiamente il meno adatto. E solo questo basterebbe a far si che la professoressa in questione, come infatti è accaduto, possa essere incriminata.
Poi occorrerebbe soffermarsi sul concetto vero e prioprio di "pedofilia". Effettivamente - e ciò emerge chiaramente dai commenti di molte persone sul forum, dalla diffusa opinione pubblica ecc... - si è portati a giudicare come casi di "violenza sessuale" fatti magari analoghi a questo, però commessi da uomini.
Ed effettivamente mi rendo conto che non è facile inquadrare la situazione. Probabilmente non si verrà a capo di nulla nè da parte nostra, nè da quella dei potenziali legislatori che volessero rivedere le leggi sulla violenza sessuale sui minori e sulla pedofilia. Troppo diverse sono le personalità di un "aggressore" maschio rispetto a quelle di una femmina. Troppo diverso è il modo di porsi di un pedofilo maschio rispetto a quello di una femmina. Inoltre il discorso potrebbe fuorviare qualora si passasse a parlare di sesso omosessuale: si potrebbero trovare scusanti per la donna, in quanto il suo atteggiamento (seppur immorale) andrebbe in ogni caso secondo natura, e non sconvolgerebbe oltremodo la sessulità del soggetto vittima, seppur cambiandone la personalità (probabilmente) precocemente. Ma in realtà tutti noi sappiamo che la pedofilia non è strettamente e necessariamente collegata ad altre forme di devainza come l'omosessualità. Quanti casi si sono sentiti di pedofili maschi che hanno violentato o aggredito bambine? Moltissimi. Il gesto rimane sempre ai confini dell'orrore.
Quindi il problema è di difficile individuazione anche in questo senso.
Potremmo cercare di chiudere il cerchio di questi ragionamenti senza apparente logica e soluzione dicendo che, sicuramente, è più facile che un'aggressione di tipo sessuale da parte di un soggetto maschio possa avere modalità di vera e prorpia violenza. Più difficile è che accada la stessa cosa nel caso in cui autrice della "violenza" sia una donna.
Non esiste, però, solo la violenza fisica, ma anche quella psicologica. Lavorare sulla mente non ancora pienamente capace di intendere e di volere (non ancora capace di distinguere da sola quale sia il bene e quale il male) è comunque un reato, sia dal punto di vista penale che dal punto di vista morale. Quindi, sotto questo profilo, la professoressa è una criminale. Lo sarebbe comunque, probabilmente (forse solo dal punto di vista penale) anche in virtù del ragionamento che mi appresto a scrivere.
Occorre tenere accuratamente distinto il maschio dalla femmina. Quello che può qui sembrare un ragionamento sessista è, in realtà, una possibile via di uscita per capire come ci si debba comportare in casi come quello preso qui in esame, rifacendosi, ovviamente, a teorie anatomiche e psicologiche.
Da un punto di vista anatomico: a tredici anni una femmina è già in gran parte sviluppata. Non occorre spiegare nei particolari il senso di questa mia affermazione.
Un maschio, invece, a questa età non sempre è pienamente sviluppato (nella maggior parte dei casi non lo è).
Da un punto di vista psicologico: la femmina, sia da adulta che da adolescente, si interessa in modo particolare al rapporto con l'altro sesso, oltre a farlo abbastanza presto. E ciò accade su due fronti: da un punto di vista prettamente sessuale e fisico. E da un punto di vista sociale e sentimentale. Ovviamente tutto ciò può indurre a generalizzare. Sarebbe un grave sbaglio. Occorre sempre tenere presente che l'"individualità" è un fattore sempre estremamente determinante nella formazione (soprattutto sessuale) delle persone.
Tornando al discorso di prima (e rimanendo comunque dell'idea che non si debba generalizzare): la femmina generalmente dà molta importanza al rapporto con l'altro sesso e alla propria vita sessuale. Ma proprio questa importanza fa si che l'"approccio" (specialmente il "primo approccio", quello considerato il più importante) con l'altro sesso avvenga a determinate condizioni, in mancanza delle quali lo stesso evento potrebbe rappresentare, invece che una svolta positiva, al contrario un fattore estremamente negativo per l'intera esistenza dell'individuo, capace di condizionare la vita sessuale della donna in maniera sbagliata (ansie, paure, paranoie legate al "rapporto sessuale"). Il tutto va unito anche al diverso rapportarsi socialmente della donna rispetto all'uomo. E' meno frequente l'atteggiamento competitivo e l'ambizione al dominio su tutto e tutti.
Ecco perchè, più che mai, la violenza sessuale praticata da un maschio su una femmina (ancor peggio se vergine o molto giovane) è un fatto negativo, per la stessa psicologia della femmina. Se poi per "violenza" intendiamo anche, oltre al plagio ed altre forme di condizionamenti psicologici, la "violenza fisica"....la situazione non fa altro che aggravarsi. Siamo di fronte indubbiamente ad un reato.

Normalmente il maschio si rapporta in modo diverso, a mio modo di vedere, con il sesso.
Anche per il maschio è estremamente importante l'approccio sessuale, il primo approccio. La cosiddetta "prima volta". Ma lo è in modo diverso che per la donna.
E'anzitutto insensato ritenere che il maschio, magari a tredici anni (per rimanere su questa età convenzionale, suggeritaci dal caso in esame) si disinteressi totalmente al rapporto sentimentale. Ciò non accade minimamente superata la soglia della prima adolescenza. Ma generalmente non accade - almeno in parte - nemmeno nella prima adolescenza.
Vero è, però, che effettivamente la femmina dà (come già discusso) un valore diverso al tutto.
Per il maschio il legame sesso-sentimento, sesso- amore arriva forse un po' dopo la prima adolescenza.
Ovviamente va scartata l'idea che il maschio a tredici anni sia un bambino. In realtà lo è sotto il profilo legale e anche sotto molti profili informali (e ovviamente la situazione varia da soggetto a soggetto). Ma sotto il profilo sessuale è sbagliato ritenere ciò. Il maschio a tredici anni è sicuramente già fortemente attratto dall'altro sesso (magari lo era anche a cinque anni, ma in modo diverso). A tredici anni il maschio si interessa sessualmente alla femmina, comincia ad immaginare fantasie erotiche, si sente potenzialmente pronto a "dominare una femmina", pur magari non essendolo per niente. Questo perchè il rapportarsi dell'uomo col sesso è, come stiamo dicendo, diverso rispettoa quello della donna. E allora avrà una valenza diversa anche il "primo approccio": per la femmina, come abbiamo già detto, può avvenire anche precocemente, ma solo a determinate condizioni.
Per il maschio deve avvenire, a tutti i costi, quanto prima. E assume il significato di una sorta di rito di iniziazione, dal quale chi rimane tagliato fuori non è un uomo, degno di competere con gli altri.
D'istinto il maschio è il sesso dominante, o definendolo meglio, quello che aspira a dominare. In tutte le specie è così. Ovviamente anche nell'uomo.
Ma come si può pensare che un tredicenne, preso dall'affanno per la ricerca delle sue prime esperienze sessuali, che devono avvenire prima o poi, e nella speranza che ciò si verifichi il prima possibile...possa effettivamente dimostrare di essere un dominatore? Le sue coetanee sono alla ricerca di ragazzi più grandi (si badi....non di molto più grandi, ma di due o tre anni di differenza!) che, proprio per il diverso rapportarsi con la vita sessuale delle femmine rispetto ai maschi, sono più ambiti dalle ragazze.
E' allora è chiaro che, se si presenta a un maschio un occasione come la famosa "professoressa" in questione, difficilmente se la farà scappare. Il ragazzino è confuso e disorientato. Ricordiamo che non è più a tutti gli effetti un bambino, ma non è nemmneo ancora un uomo. Non ragiona più come ragionava prima, ma non vede nemmeno le cose con gli occhi di un adulto. Non sa se quello che sta per fare sia giusto o sbagliato. Una femmina agirebbe, probabilmente (se consenziente) in virtù di sensazioni personali: "mi sento pronta? Si"; "Non mi sento pronta? No". Un maschio, invece, condizionato anche dai racconti mitici dei coetanei, spinti per spirito di competizione a raccontare anche qualche poco credibile bugia, probabilmente nella maggior parte dei casi arriverà alla conclusione che, se anche non si sentisse pronto per affrontare quella determinata situazione, in realtà lo è.
Inconsciamente, però, anche il maschio - che come la femmina a una sua particolare psicologia, anche in questi ambiti - si imbarcherà in una situazione difficile, che irreparabilmente ne condizionerà la vita sessuale. Il rapporto sessuale con la professoressa diventa una sorta di rito di iniziazione, la professoressa non è più una femmina da associare alla classica figura della femmina (da corteggiare, da conquistare), ma è una donna "molto più grande", matura, sessualmente esperta, che svezza dei ragazzini, dei bambini. E allora il ragazzino, probbailmente, si sentirà insicuro, anche in futuro, in qualunque rapporto con l'altrpo sesso. Perchè il suo primo rapporto è avvenuto in modo innaturale.
Ecco perchè, a mio avviso, anche quella praticata dalla professoressa è una violenza sessuale. Ed essendo stata fatta su minori, è pura pedofilia.
Non c'è tempo - e non è neppure il caso - di prendere in considerazione, invece, l'analisi della pedofilia omosessuale.
Sarebbe interessante, ma qui non è il caso.
Mi premeva solo esprimere la mia opinione inmerito. Probabilmente ho detto tutto e niente, e forse non sono stato nemmeno troppo chiaro. Ho cercato di fare un discorso quanto più scientifico (per quello che le mie conoscenze e il mio osservare mi permettono), sperando che non venga frainteso, che non venga interpretato come un discorso sessista.

_________________
Perchè, perchè la domenica mi lasci sempre sola?

[ Questo messaggio è stato modificato da: RICHMOND il 14-11-2006 alle 13:05 ]

[ Questo messaggio è stato modificato da: RICHMOND il 14-11-2006 alle 13:24 ]

  Visualizza il profilo di RICHMOND  Invia un messaggio privato a RICHMOND  Email RICHMOND  Vai al sito web di RICHMOND    Rispondi riportando il messaggio originario
riddick

Reg.: 14 Giu 2003
Messaggi: 3018
Da: san giorgio in bosco (PD)
Inviato: 14-11-2006 13:20  
quote:
In data 2006-11-14 10:41, Slater80 scrive:
sono a favore della professoressa!!!!!!!
cosa volete farmi,arrestarmi?
prego!




a favore della professoressa ? se fosse stato tuo figlio forse la penseresti diversamente.
nemmeno io credo che quei ragazzini abbiano subito un trauma. hanno trombato, hanno fatto quello che qualsiasi tredicenne sogna; io mi sarei venduto mia madre per subire un trauma del genere. stando al corriere sono da tre giorni in piazza a tirarsela con tutti, l'unica conseguenza sulla loro psiche è che per un po penseranno che la loro merda profumi di violette.
ma non mi puoi venire a dire che un paese è bacchettone perchè non vede di buon occhio una professoressa che tocca il pisello a dei ragazzini.

  Visualizza il profilo di riddick  Invia un messaggio privato a riddick    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 14-11-2006 14:00  
Ma in una scuola media intitolata a "segantini" onestamente c'era da aspettarselo..
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Slater80


Reg.: 09 Gen 2004
Messaggi: 323
Da: Alba Adriatica (TE)
Inviato: 14-11-2006 14:49  
quote:
In data 2006-11-14 12:04, Harold scrive:
No,amico sei solo un cretino.

Un contesto del genere è terribilmente sbagliato per scoprire certi argomenti,secondo me. Non nego che i tredicenni di oggi sono quel che sono,ma meglio che si facciano una sega su internet piuttosto che questo

Ritengo sia un fatto sociopsicologico di confusione dei ruoli. E' pericoloso per gente immatura come i bambini d'oggi (immaturi di cervello ovvio,non di cazzo,tanto x farmi capire anche dai minorati ) pensare che sia 'normale ' che l'autorità si comporti con loro con tanta 'disinvoltura ' . Non stupiamoci poi se tra vent'anni parleremo di questa gente che stupra le quindicenni e vede le donne come schiave.

Cretino!

Umile opinione di uno stronzo.




Ma per favore!!! ma smettila!

"sociolpsicologico"!! ma fammi il piacere va!!

ma che cazzo state a fare un problema per una puttanata del genere!

beati a quei ragazzi!!! altro che modo sbgaliato di scoprire la sessualità!!
quando saranno grandi si ricorderanno per sempre di aver avuto la fortuna di aver visto la figa della prof a 13 anni!!

"psicologia un beneamato cazzo!"

Meglio questo che le pippe sui siti a pagamento vietati ai minori.....

Parlare di questo argomento come un "problema" è una cosa vergognosa.

quello che è successo a quei ragazzini è un miracolo!!

viva il sesso in tutte le sue forme!(tranne che quello "veramente" violento).


_________________

  Visualizza il profilo di Slater80  Invia un messaggio privato a Slater80    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 Pagina successiva )
  
0.233969 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: