FilmUP.com > Forum > Attualità - negare l olocausto?
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > negare l olocausto?   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 Pagina successiva )
Autore negare l olocausto?
quentin84

Reg.: 20 Lug 2006
Messaggi: 3011
Da: agliana (PT)
Inviato: 23-12-2006 10:43  
Auschwitz, sorgeva su un'area vastissima, di quasi 30 chilometri quadrati, era molto facile tenere nascoste le camere a gas.

Ma a che serve ? Potrei portarti altre prove documentali, potrei parlarti degli esperimenti "medici" che venivano svolti sui prigionieri e tu continueresti a ridermi in faccia e a ripetere che tutti i documenti sono falsi, che tutto e tutti mentono tranne i prodi eroi Faurisson, Mattogno & C., i coraggiosi smascheratori del Grande Complotto ordito dai sovietici, dagli americani e ovviamente dagli ebrei !

D'altra parte gli unici che potevano provare senza ombra di dubbio l'esistenza delle camere a gas, sono quelli che ci sono finiti dentro, ma sai com'è...sono morti.

Continua pure a credere che Hitler volesse solo far lavorare un po' troppo duramente questi "ricchi, agiati e influenti" ebrei, io continuerò a credere agli storici veri.

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 23-12-2006 alle 10:44 ]

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 23-12-2006 alle 10:45 ]

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 23-12-2006 alle 11:10 ]

  Visualizza il profilo di quentin84  Invia un messaggio privato a quentin84    Rispondi riportando il messaggio originario
Futurist

Reg.: 30 Giu 2005
Messaggi: 1290
Da: firenze (FI)
Inviato: 23-12-2006 13:22  
quote:
In data 2006-12-23 10:43, quentin84 scrive:
Auschwitz, sorgeva su un'area vastissima, di quasi 30 chilometri quadrati, era molto facile tenere nascoste le camere a gas.

Ma a che serve ? Potrei portarti altre prove documentali, potrei parlarti degli esperimenti "medici" che venivano svolti sui prigionieri e tu continueresti a ridermi in faccia e a ripetere che tutti i documenti sono falsi, che tutto e tutti mentono tranne i prodi eroi Faurisson, Mattogno & C., i coraggiosi smascheratori del Grande Complotto ordito dai sovietici, dagli americani e ovviamente dagli ebrei !

D'altra parte gli unici che potevano provare senza ombra di dubbio l'esistenza delle camere a gas, sono quelli che ci sono finiti dentro, ma sai com'è...sono morti.

Continua pure a credere che Hitler volesse solo far lavorare un po' troppo duramente questi "ricchi, agiati e influenti" ebrei, io continuerò a credere agli storici veri.


La tua mancata risposta alle foto che ho riportato mi fa credere che non ti vuoi rassegnare all'evidenza dei fatti, ovvero che quella non può essere una camera a gas.
Comunque informati, quella che ho riportato è stata spacciata per decenni per l'unica camera a gas di auschwitz-I. Dalle zona delle baracche degli ebrei di auschwitz-I quell'edificio è perfettamente visibile. La cosa buffa poi è che i fusti di Zyklon B erano custoditi in un edificio situato dall'altra parte del campo (non ha alcun senso logistico). Quindi gli ebrei avrebbero visto uscendo dalle loro baracche delle SS che facevano la spola da tale magazzino all'edificio delle sparizioni trasportando sulle spalle bidoni con un teschio dipinto sopra (e si perchè per mantenere la segretezza ogni fusto, almeno quelli ritrovati, era contrassegnato da simboli di pericolo e dalla dicitura "gas altamente tossico").
Le SS sopravvisute fino ai processi testimoniarono che quei fusti servivano per la disinfestazione dei parassiti (ovviamente).

Gli esperimenti medici condotti nei campi sono ben noti... ma non capisco bene cosa centri questo con lo sterminio...

E i morti nelle camere a gas avrebbero molto da dire, come ho già fatto notare, ad un medico legale. Ma nessuno ha deciso di interrogarli. Basterebbe esaminare le sostanze nei polmoni delle salme per scoprire tracce di gas... ma nessuno lo farà mai e se è stato fatto, non verrà mai detto.

  Visualizza il profilo di Futurist  Invia un messaggio privato a Futurist    Rispondi riportando il messaggio originario
quentin84

Reg.: 20 Lug 2006
Messaggi: 3011
Da: agliana (PT)
Inviato: 23-12-2006 14:26  
Sul fatto che i prigionieri (diversamente dalla Croce Rossa) sapessero dello sterminio e sul perchè (nella stragrande maggioranza dei casi), non abbiano cercato di ribellarsi, ti ha già risposto Primo Levi che, per te è "inattendibile" così come è "inattendibile" Adolf Eichmann, che evidentemente voleva a tutti i costi che gli israeliani lo impiccassero, mentre invece sono attendibilissime le SS che sostengono di aver usato lo Zyklon solo per gli insetti.

Sui corpi dei gasati non può essere fatta alcuna autopsia per il semplice fatto che li hanno bruciati in quei forni di cui nemmeno tu hai negato l'esistenza.
Mi fa piacere sapere che almeno non neghi gli esperimenti "medici" (ma allora non erano solo "campi di lavoro"!!).

Comunque, passando ad altro, quella stronzata sulle Eisantzgruppen che ammazzavano solo i partigiani polacchi su quali "documenti inoppugnabili" la basi di grazia?

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 23-12-2006 alle 14:28 ]

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 23-12-2006 alle 14:30 ]

  Visualizza il profilo di quentin84  Invia un messaggio privato a quentin84    Rispondi riportando il messaggio originario
Futurist

Reg.: 30 Giu 2005
Messaggi: 1290
Da: firenze (FI)
Inviato: 23-12-2006 17:26  
quote:
In data 2006-12-23 14:26, quentin84 scrive:
Sul fatto che i prigionieri (diversamente dalla Croce Rossa) sapessero dello sterminio e sul perchè (nella stragrande maggioranza dei casi), non abbiano cercato di ribellarsi, ti ha già risposto Primo Levi che, per te è "inattendibile" così come è "inattendibile" Adolf Eichmann, che evidentemente voleva a tutti i costi che gli israeliani lo impiccassero, mentre invece sono attendibilissime le SS che sostengono di aver usato lo Zyklon solo per gli insetti.

Sui corpi dei gasati non può essere fatta alcuna autopsia per il semplice fatto che li hanno bruciati in quei forni di cui nemmeno tu hai negato l'esistenza.
Mi fa piacere sapere che almeno non neghi gli esperimenti "medici" (ma allora non erano solo "campi di lavoro"!!).

Comunque, passando ad altro, quella stronzata sulle Eisantzgruppen che ammazzavano solo i partigiani polacchi su quali "documenti inoppugnabili" la basi di grazia?



Le SS non sono attendibili, come le testimonianze in generale. Ma non c'è bisogno di testimoni per capire che quella stanza non può essere una camera a gas e che il veleno Zyklon B poteva essere usato per scopi tutt'altro che omicidi (insomma, anch'io ho una confezione di veleno per topi nel garage).

Sui corpi dei presunti gasati di auschwitz non si può fare ricerca, è vero. Ma su quelli di Treblinka? Nel campo di Treblinka non c'erano forni, ma fosse comuni, e i cadaveri dei presunti gasati non venivano inceneriti ma sepolti.

Poi io non ho detto mai che le Einsatzgruppen ammazzavano solo i partigiani, ma che il loro ordini erano di arrestare i partigiani e, aggiungo ora per la precisione, di giustiziare sul posto i commissari politici comunisti trovati (l'armata rossa aveva 34000 commisari politici). Gli ordini di Hitler del luglio 1941 alle 4 squadre Einsatzgruppen sono scritti e dicono questo e basta, gli ebrei non sono neanche nominati.
Ciò non significa che le Einsatzgruppen non uccisero ebrei (si sa che i soldati, soprattutto se ubriachi e plagiati da sciocche idee razziste, possano abbandonarsi ai massacri), ma che non esisteva alcun piano di genocidio sistematico. E che sicuramente non uccisero un milione di ebrei come si volle far credere a Norimberga.

  Visualizza il profilo di Futurist  Invia un messaggio privato a Futurist    Rispondi riportando il messaggio originario
Futurist

Reg.: 30 Giu 2005
Messaggi: 1290
Da: firenze (FI)
Inviato: 23-12-2006 17:30  

  Visualizza il profilo di Futurist  Invia un messaggio privato a Futurist    Rispondi riportando il messaggio originario
quentin84

Reg.: 20 Lug 2006
Messaggi: 3011
Da: agliana (PT)
Inviato: 23-12-2006 18:23  
Sei meraviglioso Futurist: dici che Auschwitz era solo un campo di lavoro con alto tasso di mortalità, ma in quale campo di lavoro fanno esperimenti come quelli di Mengele sui gemelli ?

Ora vengo a sapere che la strage di Babi Yar in Ucraina (33.771 ebrei di Kiev massacrati dagli Eisantzgruppen e dai loro scherani ucraini tra il 29 e 30 settembre 1941) sarebbe stata compiuta da dei soldati ubriachi, all'insaputa dei loro superiori.
Certo che si ubriacavano ! Era il solo modo per sopportare il peso di quegli ordini atroci ! http://it.wikipedia.org/wiki/Babi_Yar Le teorie del camerata Faurisson sono state smontate sul piano storico e metodologico da Pierre Vidal-Naquet, Valentina Pisanty e Deborah Lipstadt, e con questo non intendo tornarci più sopra.
Ribadisco solo una cosa: i negazionisti (e ciò che scrivi Futurist, lo dimostra) sono dei pessimi storici, ma dei formidabili avvocati della difesa. Complimenti.

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 23-12-2006 alle 18:43 ]

  Visualizza il profilo di quentin84  Invia un messaggio privato a quentin84    Rispondi riportando il messaggio originario
Futurist

Reg.: 30 Giu 2005
Messaggi: 1290
Da: firenze (FI)
Inviato: 24-12-2006 02:50  
quote:
In data 2006-12-23 18:23, quentin84 scrive:
Sei meraviglioso Futurist: dici che Auschwitz era solo un campo di lavoro con alto tasso di mortalità, ma in quale campo di lavoro fanno esperimenti come quelli di Mengele sui gemelli ?

Ora vengo a sapere che la strage di Babi Yar in Ucraina (33.771 ebrei di Kiev massacrati dagli Eisantzgruppen e dai loro scherani ucraini tra il 29 e 30 settembre 1941) sarebbe stata compiuta da dei soldati ubriachi, all'insaputa dei loro superiori.
Certo che si ubriacavano ! Era il solo modo per sopportare il peso di quegli ordini atroci ! http://it.wikipedia.org/wiki/Babi_Yar Le teorie del camerata Faurisson sono state smontate sul piano storico e metodologico da Pierre Vidal-Naquet, Valentina Pisanty e Deborah Lipstadt, e con questo non intendo tornarci più sopra.
Ribadisco solo una cosa: i negazionisti (e ciò che scrivi Futurist, lo dimostra) sono dei pessimi storici, ma dei formidabili avvocati della difesa. Complimenti.



Ah... ma perchè non leggi quello che posti? Io leggo "in una riunione fra il comandante militare di Kiev, Generalmajor Eberhardti, l'ufficiale comandate lo Einsatzgruppe C, SS-Brigadeführer Dr Otto Rasch, e l'ufficiale comandate il Sonderkommando 4a, SS-Standartenführer Paul Blobel, si era deciso di ucciderli per rappresaglia agli attentati".
Da ciò si deduce che quello che ho scritto io è corretto, quello che invece dici te è sbagliato. Qui siamo davanti a decisioni prese in ambito locale, da ufficiali di stanza nella città di Kiev, la cui condotta è da rapportarsi alla volontà di condurre una rappresaglia, non certo di eseguire un ordine di genocidio. Quindi non esiste nessun piano organizzato dai vertici del Reich per sterminare tutti gli ebrei. A questo punto mi pare evidente.

Poi noto ancora che le foto che ho riportato sulla camera a gas di Auschwitz-I rimangono no comment... molto male. Migliaia di persone ogni anno visitano quel posto e vengono insultate nell'intelligenza, costrette a credere a bugie colossali.

Pierre Vidal-Naquet... ma non farmi ridere. Uno che è riuscito a scrivere un libro contro il revisionismo senza controllare le fonti, senza leggere un solo testo revisionista, sproloquiando solo per sentito dire, come fai te del resto. ( http://www.vho.org/aaargh/ital/archimatto/CMDil1A.html ).
Continui ad avere una visione distorta.
Sono i revisionisti che mettono sotto attacco la storia ufficiale, smontandola; non viceversa. Gli storici non riescono a confutare uno che sia uno degli argomenti revisionisti. Mentre i revisionisti confutano sistematicamente le dicerie sull'olocausto ed hanno avuto molti riconoscimenti ufficiali.
Io aspetto ancora di sentire commenti sulle camere a gas impossibili, sul consumo di coke nei forni incongruente, sulle fosse comuni centinaia di volte più piccole di quanto dovrebbero essere e in definitiva su come le SS hanno smaltito 6 milioni di cadaveri. Aspetto ancora di vedere un documento in cui si parli di genocidio o soppressione comleta degli ebrei (e non di deportazioni, rappresaglie o altri argomenti che non c'entrano nulla e che casomai vanno a confermare la tesi revisinista).

E per la precisione gli esperimenti medici vengono condotti su cavie umane ovunque. Il genocidio non c'entra, ripeto. Per esempio nel '41 i giapponesi diffusero la peste bubbonica in una città cinese per vedere che effetto faceva. Negli anni '50 l'URSS detonò bombe atomiche vicino a dei villaggi nel Kazakistan per studiare l'effetto delle radiazioni sui contadini. Gli USA nello stesso periodo innietavano sostanze radiattive in cavie umane reperite tra le minoranze etniche, mentre negli anni '70 somministravano ai carcerati e ai malati di mente droghe psicotrope sperimentali, elettroshock, mirati a studiare tecniche per il controllo mentale (operazione CIA MK-Ultra).
Nel lager nazista ti potevano succedere un mucchio di cose brutte (ampiamente documentate), compreso fare da cavia umana... ma non certo di finire gassato mentre ti facevi la doccia.

  Visualizza il profilo di Futurist  Invia un messaggio privato a Futurist    Rispondi riportando il messaggio originario
quentin84

Reg.: 20 Lug 2006
Messaggi: 3011
Da: agliana (PT)
Inviato: 24-12-2006 10:25  
Mio Dio Futurist, l'attentato del 19 settembre '41, operato dai partigiani russi contro i tedeschi era il pretesto che i nazisti stavano aspettando come lo fu l'incendio del Reichstag.Pensi davvero che la Notte dei Cristalli del '38 sia stata causata dall'uccisione del diplomatico tedesco Ernst von Rath ? Ma se a Babi Yar fu solo una rappresaglia perchè scelsero proprio gli ebrei?Perchè non hanno ucciso dei civili qualsiasi come hanno fatto in Italia? (immagino che per te l'eccidio di Sant'Anna di Stazzema sia colpa dei partigiani comunisti).
Non ho ancora capito qual è il campo di lavoro dove usano i lavoratori come cavie e comunque il fatto che giapponesi e americani abbiano commesso atrocità simili non assolve i nazisti.
Quanto al sito che hai linkato sono le solite stronzate di Carlo Mattogno: una serie di mezze verità, deduzioni capziose e interpretazioni forzate degne del dottor Azzeccagarbugli (il fatto che non tutti i membri del vertice nazista sapessero dello sterminio non prova un bel nulla, si sa che era un ordine segreto).Comunque anche tu dovresti leggere quello che posti: tra le tante cazzate c'è anche una cosa interessante: Mattogno dice di non condividere l'opinione di Faurisson secondo cui l'esistenza delle camere a gas nei campi nazisti è "radicalmente impossibile".

Il camerata Faurisson nell'intervista linkata a pag.6 afferma che Hitler non ha mai ordinato di uccidere nessuno a causa della sua razza o della sua religione (e anche che Hitler era un anticolonialista!Il camerata Faurisson quando le spara le spara grosse), ma le "imprese" degli Eisantzgruppen (non solo in Russia, ma anche in Polonia e nei Paesi Baltici)smentiscono tale affermazione.
Ora, seguendo il principio caro ai negazionisti del "falsus in uno falsus in omnibus" se Faurisson sbagliava su Hitler (e aggiungo si è sbagliato anche sul diario di Anna Frank che non è un falso come blaterava lui, e sul rapporto Leuchtner),forse sbaglia anche su tutto il resto.
Spero sia l'ultima volta che devo smontare le tue farneticazioni Futurist.
Malgrado tutto, Buone Feste.

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 24-12-2006 alle 10:30 ]

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 24-12-2006 alle 10:49 ]

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 24-12-2006 alle 10:56 ]

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 24-12-2006 alle 10:58 ]

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 24-12-2006 alle 11:07 ]

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 24-12-2006 alle 11:28 ]

  Visualizza il profilo di quentin84  Invia un messaggio privato a quentin84    Rispondi riportando il messaggio originario
Futurist

Reg.: 30 Giu 2005
Messaggi: 1290
Da: firenze (FI)
Inviato: 24-12-2006 12:40  
quote:
In data 2006-12-24 10:25, quentin84 scrive:
Mio Dio Futurist, l'attentato del 19 settembre '41, operato dai partigiani russi contro i tedeschi era il pretesto che i nazisti stavano aspettando come lo fu l'incendio del Reichstag.Pensi davvero che la Notte dei Cristalli del '38 sia stata causata dall'uccisione del diplomatico tedesco Ernst von Rath ? Ma se a Babi Yar fu solo una rappresaglia perchè scelsero proprio gli ebrei?Perchè non hanno ucciso dei civili qualsiasi come hanno fatto in Italia? (immagino che per te l'eccidio di Sant'Anna di Stazzema sia colpa dei partigiani comunisti).
Non ho ancora capito qual è il campo di lavoro dove usano i lavoratori come cavie e comunque il fatto che giapponesi e americani abbiano commesso atrocità simili non assolve i nazisti.
Quanto al sito che hai linkato sono le solite stronzate di Carlo Mattogno: una serie di mezze verità, deduzioni capziose e interpretazioni forzate degne del dottor Azzeccagarbugli (il fatto che non tutti i membri del vertice nazista sapessero dello sterminio non prova un bel nulla, si sa che era un ordine segreto).Comunque anche tu dovresti leggere quello che posti: tra le tante cazzate c'è anche una cosa interessante: Mattogno dice di non condividere l'opinione di Faurisson secondo cui l'esistenza delle camere a gas nei campi nazisti è "radicalmente impossibile".

Il camerata Faurisson nell'intervista linkata a pag.6 afferma che Hitler non ha mai ordinato di uccidere nessuno a causa della sua razza o della sua religione (e anche che Hitler era un anticolonialista!Il camerata Faurisson quando le spara le spara grosse), ma le "imprese" degli Eisantzgruppen (non solo in Russia, ma anche in Polonia e nei Paesi Baltici)smentiscono tale affermazione.
Ora, seguendo il principio caro ai negazionisti del "falsus in uno falsus in omnibus" se Faurisson sbagliava su Hitler (e aggiungo si è sbagliato anche sul diario di Anna Frank che non è un falso come blaterava lui, e sul rapporto Leuchtner),forse sbaglia anche su tutto il resto.
Spero sia l'ultima volta che devo smontare le tue farneticazioni Futurist.
Malgrado tutto, Buone Feste.



Uffa ma ancora. Faurisson prima che lo tirassi in ballo te non sapevo neanche chi fosse. Dello stesso Mattango ho letto solo qualche stralcio pubblicato sulla rete. Invece di continuare a ripetermi che questi signori sono stati sbugiardati (cosa di cui dubito ma posso anche prendertela per buona) dovresti spiegarmi perchè IO dovrei essere stato sbugiardato, visto che ancora mi ritrovo a ripetere le stesse cose senza ottenere una risposta. Il fatto che Faurisson le dica grosse non capisco che abbia a che fare con me, che non ho mai detto che Hitler non fece uccidere nessuno in base alla razza o che in tutto l'impero del reich non esistessero camere a gas (anzi, ho specificato in un post l'esistenza di una piccola camere per l'esecuzioni in un carcere vicino a Dachau).
Quello che dico io è chiaro: non esisteva nessun piano di eliminazione sistematica degli ebrei.
Non tirarmi fuori la storia che le SS abbisognavano dei pretesti per uccidere gli ebrei, che è ridicola. Ma lo sai che a Hitler per convincere milioni di tedeschi della necessità di scacciare gli ebrei bastò dire che Karl Marx era ebreo. Per dichiarare guerra a mezza europa e provocare milioni di morti al baffetto Hitler bastò dire che nel passato gli inglesi furono sleali. Se Hitler avesse voluto sterminare gli ebrei non avrebbe certo aspettato un pretesto, ne avrebbe trovato uno di rivalsa storica com'era nel suo stile, tipo quello preferito dagli inquisitori seicenteschi: "i giudei assassinarono Dio e lo tradirono, juda era un ebreo".

  Visualizza il profilo di Futurist  Invia un messaggio privato a Futurist    Rispondi riportando il messaggio originario
quentin84

Reg.: 20 Lug 2006
Messaggi: 3011
Da: agliana (PT)
Inviato: 24-12-2006 15:26  
Forse non mi sono spiegato: è ovvio che i nazisti non avevano bisogno di pretesti per uccidere gli ebrei: volevo dimostrare che Babi Yar NON fu una vera rappresaglia perchè ci sarebbe stata anche senza quell'attentato come ci sarebbe stata la Notte dei Cristalli anche senza l'assassinio di Von Rath.

Mi sono occupato di Faurisson e Mattogno solo perchè TU hai mostrato di trovarli più "attendibili" di Primo Levi, Hannah Arendt e Raul Hilberg (autore della famosa e fondamentale opera in tre volumi, documentatissima, La distruzione degli Ebrei d'Europa ).
Quanto a TE, sei già stato sbugiardato dagli studiosi sopracitati e da tanti altri che però consideri bugiardi e "inattendibili".
Siamo in democrazia e sia tu che io siamo liberi di credere in cosa e in chi vogliamo.
Tutto ciò che avevo da dire sull'argomento l'ho detto e non farei che ripetermi quindi, per quanto mi riguarda, la nostra appassionante discussione si può chiudere qui.

  Visualizza il profilo di quentin84  Invia un messaggio privato a quentin84    Rispondi riportando il messaggio originario
Jakkma

Reg.: 07 Mag 2003
Messaggi: 1168
Da: Busto Arsizio (VA)
Inviato: 27-12-2006 08:01  
Chiunque legga il "Mein Kampf", ci troverà tutto (TUTTO!!!!) quello che occorre per avere la conferma che la distruzione delle "razze inferiori" e la creazione di un "superuomo" ariano erano realtà. Io l'ho letto, e c'è proprio tutto: la divisione dell'Europa, la creazione di un impero espandendosi verso Est, per bloccare l'avanzata del bolscevismo, l'insistenza sullo sport e sull'igiene della razza, l'idea della superiorità della razza tedesca...Che non erano neppure invenzioni hitleriane: leggetevi i Discorsi alla Nazione Tedesca di Fichte, oppure l'idea dei Tre Imperi di Hegel (persiano, romano, tedesco), alcune idee di Nietzsche, a proposito della distruzione dei vecchi valori e la sostituzione con quelli nuovi, il superuomo, la volontà di potenza...Distorto quanto si vuole, ma è così. Il Mein Kampf è l'epitome di tutto quello che era il nazismo; parole testuali di Adolf Hitler in persona. Più chiaro e lampante di così...Indro Montanelli diceva che questo libro dovrebbe essere lettura obbligatoria nelle scuole, per capire cos'era davvero il nazismo. Egli definì il Mein Kampf "un cacciucco di coglionerie". Peccato che queste "coglionerie" abbiano distrutto migliaia di persone, in nome di ideali assurdi!
_________________
La storia è maestra, ma nessuno impara quasi mai niente. -Marco Travaglio-
L'indipendenza è una bella cosa; purtroppo, non ci sono uomini liberi. -Peter Gomez-

  Visualizza il profilo di Jakkma  Invia un messaggio privato a Jakkma    Rispondi riportando il messaggio originario
madpierrot

Reg.: 08 Mag 2004
Messaggi: 851
Da: Pista Uno (es)
Inviato: 02-01-2007 12:30  
[quote]In data 2006-12-21 23:08, quentin84 scrive:
[quote]In data 2006-12-17 00:58, Futurist scrive:
quote:
In data 2006-12-16 22:35, mescal scrive:
quote:
In data 2006-12-16 22:30, Futurist scrive:

E il rapporto Leuchter che era il suo cavallo vincente dove se lo infila?

Il rapporto Leuchter è già stato sbugiardato nel processo che hanno fatto al negazionista tedesco Ernst Zundel.
Quel rapporto sostiene che ad Auschwitz, lo Zyklon B serviva solo per uccidere gli insetti perchè nei locali indicati come camere a gas, le tracce dello Zyklon sono quasi assenti o comunque molto scarse. Ma , paradossalmente, gli insetti sono molto più resistenti delle persone allo Zyklon B, quindi per uccidere gli esseri umani occorrono quantitativi molto inferiori che per uccidere gli insetti.
Comunque dopo ogni gassazione, le camere venivano aerate e sgomberate, anche per questo, le tracce sono scarse.

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 21-12-2006 alle 23:10 ]

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 21-12-2006 alle 23:12 ]



Non solo.
Il rapporto Leuchter, che è la manna dei revisionisti, era già stato demolito nel libro dello studioso francese Pressac "AUSCHWITZ: Technique and Operation of the Gas Chambers" in cui viene documentata dal punto di vista tecnico scientifico l'efficienza della macchina di morte nazista.

Fra le altre cose lo stesso Leuchter, che si dichiarava ingegnere, non era in possesso nemmeno di una laurea e millantava titoli e competenze del tutto inventati.

  Visualizza il profilo di madpierrot  Invia un messaggio privato a madpierrot    Rispondi riportando il messaggio originario
madpierrot

Reg.: 08 Mag 2004
Messaggi: 851
Da: Pista Uno (es)
Inviato: 02-01-2007 12:32  
Inoltre non ho ancora capito perchè le testimonianze delle SS sarebbero storicamente inaffidabili.
L'unica risposta che c'è stata finora è più o meno: perchè si...!
_________________
"La via da percorrere non è facile né sicura, ma deve essere percorsa e lo sarà"

  Visualizza il profilo di madpierrot  Invia un messaggio privato a madpierrot    Rispondi riportando il messaggio originario
madpierrot

Reg.: 08 Mag 2004
Messaggi: 851
Da: Pista Uno (es)
Inviato: 02-01-2007 12:37  
quote:
In data 2006-12-22 12:00, Futurist scrive:
quote:
In data 2006-12-21 22:43, quentin84 scrive:
"Falsus in uno, falsus in omnibus" : se la testimonianza contiene un'imprecisione o un'errore ne consegue che l'intera testimonianza è falsa (per i negazionisti non c'è differenza tra menzogna e semplice imprecisione).


E già! Ma le cose stanno in ben altro modo. Qui non è questione di "vero o non vero", ma di "affidabile o non affidabile". Io ho detto che i testimoni oculari hanno, in linea teorica, la facoltà di testimoniare il vero o il falso. Data l'impossibilità di distinguere le testimonianze vere da quelle false (il caso di Belzec da me riportato è un esempio di ciò), allora lo storico serio non può basare i suoi argomenti su incertezze o probabili menzogne. Lo storico dovrebbe recarsi nei campi a fare indagini, esaminare documenti, ricercare la verità, verificando che le testimonianze siano corrette, o non dovrebbero farlo secondo te?

quote:
In realtà essendo i tre campi soprannominati adibiti allo sterminio, i prigionieri in vita di volta in volta era molto molto meno.


quando il diesel non produce monossido di carbonio, quindi non può uccidere nessuno nel giro di pochi minuti.



Il motore diesel emette monossido di carbonio, soltanto in minori quantità rispetto ai motori a benzina.
I due grossi motori diesel di carri armati sovietici utilizzati a Treblinka non erano certo comparabili alla "pulizia" dei motori diesel attuali e quindi hanno servito benissimo al loro scopo.

_________________
"La via da percorrere non è facile né sicura, ma deve essere percorsa e lo sarà"

[ Questo messaggio è stato modificato da: madpierrot il 02-01-2007 alle 12:37 ]

  Visualizza il profilo di madpierrot  Invia un messaggio privato a madpierrot    Rispondi riportando il messaggio originario
Futurist

Reg.: 30 Giu 2005
Messaggi: 1290
Da: firenze (FI)
Inviato: 02-01-2007 18:38  
Motori di Carri armati sovietici? Ma non erano generatori elettrici... a già, non lo si può sapere con certezza perchè certezze non ce ne sono.

Ma perchè madpierrot non provi a guardare semplicemente le immagini che ho postato sulla presunta camera a gas di Auschwitz.
Poi magari ti vai a istruire su come funziona una camera a gas e scoprirai che sono necessarie come minimo impianti di ventilazione per il ricircolo dell'aria e porte stagne rinforzate per evitare fughe di gas e di prigionieri. Non c'è mica bisogno di essere laureati per capirlo.

[ Questo messaggio è stato modificato da: Futurist il 02-01-2007 alle 18:40 ]

  Visualizza il profilo di Futurist  Invia un messaggio privato a Futurist    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 Pagina successiva )
  
0.052550 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: