FilmUP.com > Forum > Attualità - negare l olocausto?
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > negare l olocausto?   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 Pagina successiva )
Autore negare l olocausto?
AlZayd

Reg.: 30 Ott 2003
Messaggi: 8160
Da: roma (RM)
Inviato: 14-12-2006 16:59  
quote:
In data 2006-12-14 16:21, quentin84 scrive:
Gli ebrei non sono nè tutti ricchi, nè tutti comunisti (come blaterava Hitler) sono esseri umani come gli altri, che possono essere più o meno ricchi, più o meno intelligenti, più o meno simpatici esattamente come tutti noi. E' così difficile da capire ?



Infatti, era gente semplice, del popolo, come quella che vive ora, con dignitosa agiatezza suppongo (ora, molto meno prima) nel (ex) ghetto di Roma. Agiati, o ricchi, insomma, non più di tanti ricconi non ebrei, magari "berlusconisti"... Perchè non deportare e gasare anche quelli? No, perchè l'idea nazista era unicamente razzista. La madre di Hitler era ebrea...
_________________
"Bisogna prendere il veleno come veleno e il cinema come cinema" - L. Buñuel

  Visualizza il profilo di AlZayd  Invia un messaggio privato a AlZayd  Vai al sito web di AlZayd    Rispondi riportando il messaggio originario
quentin84

Reg.: 20 Lug 2006
Messaggi: 3011
Da: agliana (PT)
Inviato: 14-12-2006 17:03  
La madre di Hitler era ebrea...

[/quote] Questa dove l'hai sentita ?.
La storia delle presunte origini ebraiche di Hitler non è stata mai provata davvero e ho il fondato sospetto che sia una balla.

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 14-12-2006 alle 17:05 ]

  Visualizza il profilo di quentin84  Invia un messaggio privato a quentin84    Rispondi riportando il messaggio originario
Jakkma

Reg.: 07 Mag 2003
Messaggi: 1168
Da: Busto Arsizio (VA)
Inviato: 14-12-2006 17:26  
Infatti, è una leggenda smentita ormai da anni. Hitler non è mai stato ebreo. Per quanto riguarda la VERGOGNOSA conferenza di Teheran, direi che non meriterebbe commenti, se non fosse che anche Internet pullula di siti negazionisti. Poi, il fatto stesso che a quella conferenza del caxxo ci fosse un essere spregevole, vile, crudele e senza sentimenti come David Duke, il Re dei Razzisti, ricco a palate e sempre più assetato di soldi (gli pigliasse un canchero! Scusate, ma lo odio, quel maiale! : ) scredita in pieno i cosiddetti "studiosi" e "scienziati". Cosa ci fa quello lì, ad una conferenza???? Perché non hanno invitato anche Calderoli, allora? Tanto, la competenza storica, sociologica, scientifica, è più o meno la stessa! Negare l'Olocausto, dire che le cifre sono gonfiate, insultare Primo Levi, Elie Wiesel, Wiesenthal, è degno solo di disprezzo. Io credo che certe cose dovrebbero essere semplicemente vietate! In Germania, se ti pescano a negare l'Olocausto, finisci in galera!!!!
_________________
La storia è maestra, ma nessuno impara quasi mai niente. -Marco Travaglio-
L'indipendenza è una bella cosa; purtroppo, non ci sono uomini liberi. -Peter Gomez-

  Visualizza il profilo di Jakkma  Invia un messaggio privato a Jakkma    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 14-12-2006 17:51  
quote:
In data 2006-12-14 17:03, quentin84 scrive:
quote:

La madre di Hitler era ebrea...


Questa dove l'hai sentita ?.
La storia delle presunte origini ebraiche di Hitler non è stata mai provata davvero e ho il fondato sospetto che sia una balla.




buffo poi.. a me risultava che la diceria sostenesse essere il padre Ebreo, il che è molto più facile da accampare, essendo la madre sempre di identità certa mentre il padre no.
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 14-12-2006 18:06  
Cmq ribadisco un attimo il concetto: se l'Europa sa solo chiacchierare per affrontare le crisi è abbastanza inevitabile che persino le condanne dei suoi leader suonino vuote. Per esempio si possono interrompere le relazioni diplomatiche con Teheran? (che credo sia una delle sanzioni + scarse) nemmeno quello.. sennò con chi si dialoga? con chi si chiacchiera?

Mi chiedo poi se sia stato dato il giusto risalto invece ai coraggiosi studenti di Teheran
http://www.iltempo.it/approfondimenti/index.aspx?id=1093863


e al loro (probabilmente sinistro) destino
IRAN: SCOMPARSI QUATTRO STUDENTI CONTESTATORI DI AHMADINEJAD


Teheran, 11 dic. - (Aki) - Quattro degli studenti dell’Università Imam Hossein di Teheran, che questa mattina hanno preso parte alla manifestazione svoltasi al Politecnico Amir Kabir in occasione della visita del presidente Mahmoud Ahmadinejad, sarebbero scomparsi durante il ritorno nella loro università. Mehdi Tajik, Nasser Zohre, Nasser Kamali e Hassan Fadwi, tutti iscritti alla facoltà di Fisica, appartengono all'Associazione degli Studenti Repubblicani. Si sospetta che i quattro studenti, tra gli animatori della contestazione di questa mattina che ha costretto Ahmadinejad ad abbandonare l'università in anticipo, siano stati prelevati non dagli agenti del ministero dell'Intelligence, ma da alcuni membri dei Guardiani della Rivoluzione, i Pasdaran.
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 14-12-2006 18:09  
Cmq ritengo abbastanza incredibile che si riesca a parlare di Berlusconi persino qui. Niente, niente qualcuno è un poco fissato?
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Lollina
ex "lolly19"


Reg.: 11 Gen 2002
Messaggi: 19693
Da: albenga (SV)
Inviato: 14-12-2006 18:13  
quote:
In data 2006-12-12 12:20, Ayrtonit scrive:
conferenza a teheran

ieri sera puntata di matrix dedicata a questo sconcertante tema: come è possibile negare l olocausto?

hanno trasmesso diversi filmati raccapriccianti sui campi di sterminio, filmati storici e inoppugnabili, come le migliaia di testimonianze dei poveri sopravvissuti.

ora, capisco che un folle hitleriano come ahmadinejad possa negare l olocausto, ma con che coraggio una persona che si definisce studioso, storico, scienziato, può dire cose del genere?
con che coraggio si può camuffare il proprio vergognoso anitsemitismo dietro ai concetti di studioso e scienziato?

e ancora, possibile che l opinione pubblica mondiale , e italiana in primis, non sia scossa da questa vergognosa conferenza?

è davvero più comodo per le nostre coscienze dioggi, non ammettere l olocausto?




Pensiamo prima di tutto a non isolare il caso degli ebrei, considerandolo come l'unico esistito veramente.
Forse utilizziamo troppo spesso le parole "sterminio", "campi di concentramento" indirizzandole esclusivamente alla persecuzione degli ebrei... ma dobbiamo anche sapere che i campi di concentramento sono esistiti sempre in tutti le parti del mondo; sia in Cina che in Cambogia o nell'Est Europa.
E' solo un mio pensiero, non una critica al post.
_________________
Perchè sentiamo la necessita' di chiaccherare di puttanate, per sentirci a nostro agio?E' solo allora che sai di aver trovato qualcuno di davvero speciale,quando puoi chiudere quella cazzo di bocca per un momento e condividere il silenzio in santa pace.

  Visualizza il profilo di Lollina  Invia un messaggio privato a Lollina    Rispondi riportando il messaggio originario
honecker

Reg.: 31 Gen 2005
Messaggi: 626
Da: Pankow (es)
Inviato: 14-12-2006 19:45  
quote:
In data 2006-12-14 17:26, Jakkma scrive:
Infatti, è una leggenda smentita ormai da anni. Hitler non è mai stato ebreo. Per quanto riguarda la VERGOGNOSA conferenza di Teheran, direi che non meriterebbe commenti, se non fosse che anche Internet pullula di siti negazionisti. Poi, il fatto stesso che a quella conferenza del caxxo ci fosse un essere spregevole, vile, crudele e senza sentimenti come David Duke, il Re dei Razzisti, ricco a palate e sempre più assetato di soldi (gli pigliasse un canchero! Scusate, ma lo odio, quel maiale! : ) scredita in pieno i cosiddetti "studiosi" e "scienziati". Cosa ci fa quello lì, ad una conferenza???? Perché non hanno invitato anche Calderoli, allora? Tanto, la competenza storica, sociologica, scientifica, è più o meno la stessa! Negare l'Olocausto, dire che le cifre sono gonfiate, insultare Primo Levi, Elie Wiesel, Wiesenthal, è degno solo di disprezzo. Io credo che certe cose dovrebbero essere semplicemente vietate! In Germania, se ti pescano a negare l'Olocausto, finisci in galera!!!!



Alla conferenza erano invitati anche numerosi storici che sostengono la tesi sterminazionista.
Ovviamente questo non viene minimamente raccontato...

  Visualizza il profilo di honecker  Invia un messaggio privato a honecker    Rispondi riportando il messaggio originario
AlZayd

Reg.: 30 Ott 2003
Messaggi: 8160
Da: roma (RM)
Inviato: 14-12-2006 20:04  
quote:
In data 2006-12-14 17:03, quentin84 scrive:
La madre di Hitler era ebrea...


Questa dove l'hai sentita ?.
La storia delle presunte origini ebraiche di Hitler non è stata mai provata davvero e ho il fondato sospetto che sia una balla.

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 14-12-2006 alle 17:05 ]
[/quote]

Infatti è una questione controversa, ma non del tutto infondata. Poi se sia realmente o no di orgine ebrea, da parte di padre anzichè di madre, non cambia nulla. Resta senpre un criminale.

Ho trovato questo in Wilkipedia :

"Suo padre Alois Hitler (1837-1903) era un ufficiale inferiore delle dogane. Sua madre era Klara Pölzl, terza moglie di Alois. Dei loro sei figli, solo Adolf e sua sorella Paula sopravvissero all'infanzia.
Alois Hitler era figlio illegittimo, e per questo da giovane utilizzò il cognome della madre, Schicklgruber. Nel 1876 adottò legalmente il cognome del padre naturale (che però non lo riconobbe mai finché fu in vita), trasformandolo da Hiedler (o Hüttler) in Hitler. Se effettivamente Alois fosse il figlio naturale di Johann Hiedler (o Hüttler) (1807-1888), il padre di Adolf sarebbe stato parente di sangue della propria moglie Klara, la cui madre si chiamava Hüttler e potrebbe essere stata la sorellastra di Alois.
Il figlio Adolf non usò mai il cognome Schicklgruber. In seguito i suoi avversari politici fecero circolare delle voci che insinuavano che Hitler fosse di origine ebrea: dopo che Maria Teresa d'Austria aveva dato la cittadinanza piena agli ebrei che si convertivano al cattolicesimo, essi usavano tradurre i loro cognomi ebraici in tedesco e Schicklgruber era un cognome comune tra gli ebrei convertiti.
Inoltre, una diversa fonte afferma che Hitler non sapesse con certezza chi fosse stato suo nonno. Le voci che affermavano che egli fosse per un quarto ebreo sarebbero dovute al fatto che sua nonna Maria Anna Schicklgruber fosse rimasta incinta del padre di Adolf mentre era al servizio di una famiglia ebrea a Graz, in Austria. Il datore di lavoro di Maria, inoltre, le corrispose una cifra mensile per il mantenimento del figlio fino alla maggiore eta', cosa che difficilmente avrebbe fatto se non si fosse sentito in obbligo. Adolf adottò Hitler come nome d'arte quando dipingeva e lo mantenne contro le proteste della vera famiglia Hitler.
Secondo alcuni (storici) Maria Anna Schicklgruber era a Vienna quando rimase incinta, domestica della famiglia Rothschild. Il nonno paterno sarebbe un barone della famiglia Rothschild, il quale non riconobbe il figlio.
I Rothschild erano una famiglia di banchieri, ebrei-tedeschi. Con un nonno ebreo, lo stesso Hitler sarebbe un ebreo-tedesco. I legami poi con una famiglia di banchieri diventerebbero fondamentali per capire l'evolversi della storia.
Hitler era un bambino intelligente ma umorale, e fu bocciato due volte agli esami per ottenere l'ammissione all'educazione superiore a Linz. Era devoto alla sua indulgente madre e sviluppò un odio per suo padre, che più tardi descrisse come un tiranno sadico."

Ragione quest'ultima forse alla base della sua follia.

[ Questo messaggio è stato modificato da: AlZayd il 14-12-2006 alle 20:08 ]

  Visualizza il profilo di AlZayd  Invia un messaggio privato a AlZayd  Vai al sito web di AlZayd    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 14-12-2006 21:49  
Negare l'olocausto?
Si bene, libertà di parola e di espressione sono tesori da difendere.
Altrimenti se vogliamo sentire solo quello che ci piace e imprigionare o punire i dissidenti, ci sono già modelli di libertà come la Cina o lo steso Iran.
Non resta che trasferirvisi.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Futurist

Reg.: 30 Giu 2005
Messaggi: 1290
Da: firenze (FI)
Inviato: 14-12-2006 23:47  
quote:
In data 2006-12-14 16:21, quentin84 scrive:
quote:
In data 2006-12-14 04:43, AlZayd scrive:
quote:
In data 2006-12-14 03:20, Futurist scrive:
Probabilmente se anche Hitler si fosse dato allo sterminio dei poveracci indifesi (della serie i cowboys che massacrano i pellirossa) nessuno avrebbe avuto da ridire (i presidenti americani mica sono stati processati); e invece si mise a perseguitare una casta ricca, agiata e influente come quelle ebrea, tutta qui è la rovina del nazismo.



Giusto ciò che dici del genocicio dei pellerossa,a ma il resto è puro delirio.


Totalmente d'accordo con Al-Zayd.
Futurist, non ti accorgi nemmeno di quanto sei razzista quando parli degli ebrei come se fossero tutti "ricchi, agiati e influenti" ? è come dire che tutti i neri "hanno il ritmo nel sangue":un luogocomune razzista e basta.
Il fatto che esistano ebrei ricchi (così come esistono cristiani e musulmani ricchi) non significa che TUTTI gli ebrei siano ricchi ! Se fosse stata davvero una "casta" (che termine orrendo hai usato, non era meglio "popolo" ?) tanto influente dubito che Hitler sarebbe riuscito a fare quello che ha fatto.Mi dispiace dirtelo, ma la Shoah è avvenuta anche grazie a persone come te che ritenevano gli ebrei "una casta ricca, agiata e influente" e quindi da guardare con sospetto se non con odio.

Nell'Europa dell'Est e in Russia vivevano moltissimi ebrei poveri che sono stati sistematicamente uccisi dai pogrom dei cosacchi, prima e dai nazisti poi !

Gli ebrei non sono nè tutti ricchi, nè tutti comunisti (come blaterava Hitler) sono esseri umani come gli altri, che possono essere più o meno ricchi, più o meno intelligenti, più o meno simpatici esattamente come tutti noi. E' così difficile da capire ?



Ma insomma, ora si vuole pure negare che gli ebrei sono influenti e agiati (E OVVIAMENTE MI RIFERISCO ALLA COMUNITA' EBRAICA, NON AI SINGOLI EBREI, COME CREDEVO FOSSE OVVIO)... altro che revisionismo.
E poi accusandomi di razzismo cadi veramente male perchè io, a differenza dei più, non giudico mai gli uomini in base alla ricchezza, anche se socialisti e nazional socialisti ci vorrebbero far credere che un uomo ricco è anche malvagio ed il povero che si ribella al ricco ha sempre ragione. Quindi il fatto che le comunità ebraiche siano ricche ed influenti a me non tange, ma rimane un fatto, che a differenza di me tangeva a Hitler che aggiunse alla realtà solo un po' di propaganda ed ecco che le comunità ebraiche, agli occhi dei nazisti si intende, apparivano come mafie radicate a tutti i livelli nella società tedesca, che usavano il potere sociale e politico per servire i propri interessi prima che quelli della germania.
Ma una cosa è perseguitare delle comunità, ben'altra e organizzare un piano di sterminio di massa, che non credo sia mai realmente esistito. Ma su, che senso avrebbe deportare gli ebrei da un campo di lavoro all'altro sperando che muoiano per qualche motivo, quando per sterminarli avrebbero potuto sparargli direttamente. Ai tedeschi interessava usare gli ebrei (così come i soldati nemici catturati e internati) come schiavi nei campi di lavoro, mica farli fuori... e poi otterresti solo un mucchio di cadaveri inutili eh.

  Visualizza il profilo di Futurist  Invia un messaggio privato a Futurist    Rispondi riportando il messaggio originario
Kermunos

Reg.: 19 Nov 2004
Messaggi: 2306
Da: Gorizia (GO)
Inviato: 15-12-2006 00:09  
[quote]In data 2006-12-14 23:47, Futurist scrive:
[quote]In data 2006-12-14 16:21, quentin84 scrive:
quote:
In data 2006-12-14 04:43, AlZayd scrive:
quote:
In data 2006-12-14 03:20, Futurist scrive:


Ma una cosa è perseguitare delle comunità, ben'altra e organizzare un piano di sterminio di massa, che non credo sia mai realmente esistito. Ma su, che senso avrebbe deportare gli ebrei da un campo di lavoro all'altro sperando che muoiano per qualche motivo, quando per sterminarli avrebbero potuto sparargli direttamente. Ai tedeschi interessava usare gli ebrei (così come i soldati nemici catturati e internati) come schiavi nei campi di lavoro, mica farli fuori... e poi otterresti solo un mucchio di cadaveri inutili eh.


no comment
_________________
"Fortunatamente io rispetto un regime di droghe piuttosto rigido, per mantenere la mente diciamo... flessibile"

"Questo non é il Vietnam. E' FilmUp, ci sono delle regole"

  Visualizza il profilo di Kermunos  Invia un messaggio privato a Kermunos  Email Kermunos     Rispondi riportando il messaggio originario
quentin84

Reg.: 20 Lug 2006
Messaggi: 3011
Da: agliana (PT)
Inviato: 15-12-2006 00:30  
Se Futurist leggesse, non dico La banalità del male di Hannah Arendt, ma un qualsiasi manuale di storia saprebbe che il 20 gennaio 1942 i nazisti si riunirono in una villa sul lago Wansee per decidere i metodi migliori per attuare l'ordine di Hitler (ordine solo verbale, ma nella Germania nazista le parole del Fuhrer erano legge) di attuare lo sterminio fisico degli ebrei.

Le fucilazioni di ebrei che erano iniziate in Polonia sin dal 1939 ed erano continuate in Russia, Ucraina e nei Paesi Baltici (sia ricordata ,per esempio, la strage di Babi Yar in Ucraina) ad opera delle SS inquadrate nei famigerati Einsatzgruppen (squadristi delle SS che andavano al seguito della Wermacht), non sono più sufficienti, anche perchè i militari addetti alle fucilazioni non sempre resistono : la Germania nazista, nel '41 è padrona di quasi l'intera Europa continentale e gli ebrei sono tanti, per questo si decide di adottare il metodo della deportazione in campi di sterminio con camere a gas e forni crematori ( oltre naturalmente al lavoro schiavistico).
Sono tutte cose dimostrate e stra-dimostrate. Adolf Eichmann (che era stenografo alla Conferenza di Wannsee) le ha testimoniate al processo di Gerusalemme (leggete La banalità del male o guardatevi il documentario di Eyal Sivan Uno specialista-ritratto di un criminale moderno). Ci sono migliaia di filmati e testimonianze sulla pianificazione dello sterminio di ebrei, zingari, omosessuali e malati di mente ed è grottesco che ci sia ancora chi nega l'evidenza.
Forse Futurist non vuole ammettere che Hitler era peggio di tutti i dittatori comunisti messi insieme.

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 15-12-2006 alle 00:36 ]

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 15-12-2006 alle 00:37 ]

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 15-12-2006 alle 00:39 ]

  Visualizza il profilo di quentin84  Invia un messaggio privato a quentin84    Rispondi riportando il messaggio originario
Saeros

Reg.: 27 Mag 2004
Messaggi: 7565
Da: Napoli (NA)
Inviato: 15-12-2006 11:59  
l'olocausto c'e` stato.
che si parli solo degli ebrei e non degli omosessuali, degli zingari e dei contestatori politici di Hitler e` un'altra cosa che andrebbe si` aggiustata, ma l'olocausto comunque c'e` stato.
e ne farei un secondo per quella gente li`. Primo Levi fra tutti gli altri non si tocca.
_________________
Mizar:Sae è da interpretare stile rebus..
Un Lugubre Equivoco

  Visualizza il profilo di Saeros  Invia un messaggio privato a Saeros  Vai al sito web di Saeros     Rispondi riportando il messaggio originario
Futurist

Reg.: 30 Giu 2005
Messaggi: 1290
Da: firenze (FI)
Inviato: 15-12-2006 16:28  
quote:
In data 2006-12-15 00:30, quentin84 scrive:
il 20 gennaio 1942 i nazisti si riunirono in una villa sul lago Wansee per decidere i metodi migliori per attuare l'ordine di Hitler (ordine solo verbale, ma nella Germania nazista le parole del Fuhrer erano legge) di attuare lo sterminio fisico degli ebrei.

Le fucilazioni di ebrei che erano iniziate in Polonia sin dal 1939 ed erano continuate in Russia, Ucraina e nei Paesi Baltici (sia ricordata ,per esempio, la strage di Babi Yar in Ucraina) ad opera delle SS inquadrate nei famigerati Einsatzgruppen (squadristi delle SS che andavano al seguito della Wermacht), non sono più sufficienti, anche perchè i militari addetti alle fucilazioni non sempre resistono : la Germania nazista, nel '41 è padrona di quasi l'intera Europa continentale e gli ebrei sono tanti, per questo si decide di adottare il metodo della deportazione in campi di sterminio con camere a gas e forni crematori ( oltre naturalmente al lavoro schiavistico).
Sono tutte cose dimostrate e stra-dimostrate. Adolf Eichmann (che era stenografo alla Conferenza di Wannsee) le ha testimoniate al processo di Gerusalemme (leggete La banalità del male o guardatevi il documentario di Eyal Sivan Uno specialista-ritratto di un criminale moderno). Ci sono migliaia di filmati e testimonianze sulla pianificazione dello sterminio di ebrei, zingari, omosessuali e malati di mente ed è grottesco che ci sia ancora chi nega l'evidenza.
Forse Futurist non vuole ammettere che Hitler era peggio di tutti i dittatori comunisti messi insieme.



Vabbe, ma qui si fa finta di non capire e si continua a riportare i soliti argomenti tanto arcinoti quanto travisati. Si continua a non voler capire che la sola idea che i soldati tedeschi sterminassero gli ebrei a causa di un ordine verbale di Hitler, senza uno straccio di documento burocratico, è ridicola. Un sistema così non può funzionare. Quando le SS volevano far fuori qualcuno stilavano rapporti e ordini di eseguzione in triplice copia a chi di dovere... ma per gli ebrei avrebbero dovuto fare diversamente. Bhe non regge.

E comunque basta aprire un qualunque libro di storia, essere molto fortunati, e forse si potrà trovare una nota a margine che ci informa di come la crocerossa internazionale avesse pieno accesso ai campi di concentramento, smentendo la teoria bufala che vuole la scoperta dei campi avvenuta solo a fine guerra. Ad auschwitz in particolare la croce rossa inglese aveva un'accampamento fisso. In un'ispezione ufficiale avvenuta il 23 giugno 1944 (cioè nel bel mezzo dello sterminio di massa), il delegato della Croce Rossa Internazionale, lo svizzero Maurice Rossel, scrisse un dettagliato rapporto (e non un resoconto verbale improbabile) in cui confermava che tutto era a posto e che auschwitz era un normalissimo campo di lavoro.
Stranamente tutto continuò ad essere a posto finche la croce rossa abbandonò i campi di concentramento e sovraggiunse l'armata rossa, che si prodigò nel girare filmati palesemente propagandistici e palesemente montati ad arte, piazzando prove compromettenti ed inverosimili un po' ovunque.
Infatti chissà perchè gli alleati che avanzavano da ovest via via che arrivavano ai campi tedeschi in francia non trovavano nulla di rilevante che facesse pensare ad un piano di sterminio (cioè, i tedeschi sterminavano solo dalla parte dei russi... mah).
La cosa bizzarra è che gli stessi testimoni passati per i campi di concentramento sono contraddittori, perchè prima parlano di sterminio sistematico e spietato, però poi dicono di aver passato nei campi mesi o anni per poi essere liberati dai tedeschi che semplicemente si ritiravano lasciandoli lì, in vita (ma che sterminio è?).
Ma poi basta recarsi in uno di questi campi per vedere incongruenze evidenti. Ad Auschwitz per esempio c'è un magazzino pieno di valigie che appartenevano ai prigionieri arrivati lì e mai più ripartiti. Il primo pensiero è "cielo quanti morti!" ma poi la guida ti dice che ad auschwitz furono trucidate 600.000 persone... eppure io vedovo non più di un 1000 valigie nel deposito. Poi arrivi alla zona dei forni crematori, e ti vogliono far credere che da quei 5 buchi nel muro c'è passata mezza europa. Perchè infatti le leggi stesse della fisica e della tecnica ( http://www.codoh.com/inter/intausital.html ), che non sono certo di parte, sono lì a dimostrarci che l'olocausto è stato mooolto più ridotto sui numeri e che non esisteva nessun piano di sterminio organizzato.
In un campo come Auschwitz-Birkenau erano presenti fino a 200.000 detenuti, praticamente una città. Mi sembra ovvio che qualcuno potesse morire e che quindi fossero presenti forni crematori.
Quindi le teorie sterminazioniste contraddicono le leggi universali della fisica, vanno contro il buon senso, sono basate unicamente su filmini girati da addetti della propaganda stalinista, non si è salvato un solo documento di qualunque tipo a prova dello sterminio eccetto quelli della croce rossa internazionale che lo negano, le testimonianze sono contradditorie, le prove sono state dimostrate fittizie e incredibili. Bho, continuate a credere al diavolo se vi aggrada.

[ Questo messaggio è stato modificato da: Futurist il 15-12-2006 alle 16:29 ]

  Visualizza il profilo di Futurist  Invia un messaggio privato a Futurist    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 Pagina successiva )
  
0.209554 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: