FilmUP.com > Forum > Attualità - negare l olocausto?
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > negare l olocausto?   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 Pagina successiva )
Autore negare l olocausto?
Futurist

Reg.: 30 Giu 2005
Messaggi: 1290
Da: firenze (FI)
Inviato: 16-12-2006 22:30  
quote:
In data 2006-12-16 21:48, mescal scrive:
Sulla home del sito revisionista dove hai trovato queste belle informazioni campeggia tra le altre la foto del più noto storico negazionista, David Irving.
Leggiti questa sua intervista:
http://www.storiainrete.com/articolo.php?i=7



Dell'abiura di un carcerato non so che farmene, non è diversa da quella strappata a galileo galilei.

  Visualizza il profilo di Futurist  Invia un messaggio privato a Futurist    Rispondi riportando il messaggio originario
mescal

Reg.: 22 Lug 2006
Messaggi: 4695
Da: napoli (NA)
Inviato: 16-12-2006 22:35  
quote:
In data 2006-12-16 22:30, Futurist scrive:
quote:
In data 2006-12-16 21:48, mescal scrive:
Sulla home del sito revisionista dove hai trovato queste belle informazioni campeggia tra le altre la foto del più noto storico negazionista, David Irving.
Leggiti questa sua intervista:
http://www.storiainrete.com/articolo.php?i=7



Dell'abiura di un carcerato non so che farmene, non è diversa da quella strappata a galileo galilei.


Ah, ecco, quindi immagino che i documenti che cita scompariranno misteriosamente, una volta che sarà fuori. Non mi sembra molto serio, considerato che di certo non è sottoposto a tortura.

  Visualizza il profilo di mescal  Invia un messaggio privato a mescal    Rispondi riportando il messaggio originario
quentin84

Reg.: 20 Lug 2006
Messaggi: 3011
Da: agliana (PT)
Inviato: 16-12-2006 23:40  
quote:
In data 2006-12-16 21:19, Futurist scrive:
quote:
In data 2006-12-16 18:47, quentin84 scrive:
Sul perchè i prigionieri non si ribellassero contro i nazisti (che erano in inferiorità numerica) e, in qualche caso, collaborassero con i loro aguzzini, gli storici veri hanno scritto fiumi d'inchiostro e Primo Levi ha analizzato brillantemente il problema in I sommersi e i salvati che ti consiglio ancora una volta di leggere, Futurist.

Levi racconta di un tentativo di ribellione ad Auschwitz, da parte dei Sonderkommando (i prigionieri addetti ai forni crematori) che venne, ovviamente, represso senza pietà.



A questo punto è giunto il momento di affrontare il tema dei testimoni oculari, che in qualunque circostanza sono da considerarsi inaffidabili soprattutto se hanno subito un trauma. Il mondo pulula di libri i cui scrittori affermano di essere testimoni oculari dei fatti più incredibili, dalle torture subite sui dischi volanti alle streghe che rapiscono i bambini. Esistono racconti più verosimili di altri, o storie in gran parte vere ma con parti immaginate. I racconti sull'olocausto sono in massima parte leggende, miti. Ad esempio in molti processi post-bellici soldati tedeschi furono condannati sulla base di testimoni che giuravano di aver visto trattare i cadaveri nei campi per trasformarli in saponette, paralumi, bottoni e così via. Questi racconti, anche se non accompagnati da nessuna prova, furono considerati verità incontestabili e qualunque studioso tentasse di controbattervi veniva accusato di razzismo, neonazismo, antisemitismo e condannato ell'emarginazione accademica. Tuttavia alcuni studiosi ebrei (quindi immuni dalle accuse di antisemitismo) accettarono di esaminare con spirito critico le prove e nel 1990, Yehuda Bauer, responsabile degli studi sull'Olocausto presso l'Università di Hebrew a Tel Aviv, ammise che i tedeschi non fecero mai sapone con i cadaveri. Il Jerusalem Post pubblicò l'inchiesta che smontava le testimonianze giurate dei testimoni, degli storici e di molti scrittori.
Questo è solo un esempio di come il revisionismo abbia aiutato la storia a liberarsi di menzogne che offendono l'intelletto umano e che senza la necessaria pretesa di prove tangibili avrebbero continuato a far prevalere l'ignoranza e la falsità nei secoli dei secoli.
Primo levi non esula affatto da tutto questo, il fatto che sia uno scrittore di talento non lo rende più attendibile degli altri testimoni. Quello che invece è attendibile è la realtà tangibile e dimostrabile, le prove tecniche, scientifiche, circostanziali. E sullo sterminio programmato non solo non esistono prove, ma sì è dimostrato che è tecnicamente impossibile sia avvenuto. Dal punto di vista delle prove tangibili le cifre dell'olocausto non sono più credibili del mostro di lochness o dello yeti.

Quindi secondo te non si dovrebbe prestare fede neanche alle testimonianze di una donna stuprata in quanto è stata "traumatizzata".

Trattare un grande intellettuale italiano come Levi, alla stregua di un pazzo visionario dimostra che persona squallida sei, squallida come Faurisson che in quell'intervista linkata da Kermunos, sostiene che Hitler ha "reagito" alla guerra che gli ebrei gli avrebbero dichiarato e che gli zingari non erano stati internati per motivi razziali, ma perchè erano "delinquenti potenziali" (e questa non è una motivazione razziale ?).

Non ho ancora capito se tu e Faurisson negate lo sterminio o soltanto che le vittime siano sei milioni, si tratta di due cose diverse, dovreste mettervi d'accordo col vostro cervello.

In quell'intervista Faurisson arriva a sostenere che Hitler non ha mai ordinato di uccidere nessuno in quanto ebreo ! Sono disgustato.

  Visualizza il profilo di quentin84  Invia un messaggio privato a quentin84    Rispondi riportando il messaggio originario
Futurist

Reg.: 30 Giu 2005
Messaggi: 1290
Da: firenze (FI)
Inviato: 17-12-2006 00:02  
quote:
In data 2006-12-16 22:14, madpierrot scrive:
quote:
In data 2006-12-16 14:52, Futurist scrive:
quote:
In data 2006-12-16 13:20, mescal scrive:
E riguardo a Belzec, Sobibor e Treblinka, i campi destinati esclusivamente allo sterminio e non alla detenzione, qual è la versione dei negazionisti?


Tuttavia dagli archivi tedeschi emerge che i soldati assegnati a Treblinka dalle SS erano 45 (e come si può in 45 gestire centinaia di migliaia di prigionieri?).



A cui vanno aggiunte 150 guardie ucraine formate ad uopo dai tedeschi, più ovviamente i SonderKommando.



Ma per carità. Mettiamoci pure guardie zingare, il discorso non cambia di una virgola.

Andando avanti nella discussione sono state portate alla mia attenzione nuove prove. La demografia delle comunità ebraiche smentisce i numeri dell'olocausto. Infatti secondo una delle tesi predilette dagli storici le comunità ebraiche nei paesi dell'est si sarebbero ridotte catastroficamente dopo l'olocausto a causa del piano di sterminio. Però i dati dicono un'altra cosa. Per esempio nei territori sovietici occupati dalla germania gli ebrei furono stimati in circa tre milioni prima dell'occupazione e i rastrellamenti. Ebbene il 1° luglio 1990, il New York Post pubblica un indagine che stima gli ebrei russi in 5 milioni. Considerando oltre ai morti nei campi i grandi flussi migratori degli anni '60 e la natalità sempre molto bassa, questa cifra risulta impossibile non introducendo nuovi dati.
L'unico modo in cui può essere spiegato questo boom demografico in Russia è attraverso il piano nazista di risoluzione finale del problema ebraico, che prevedeva per l'appunto la deportazione degli ebrei nel luogo più lontano al quale la Germania potesse accedere, la Russia occupata. Quindi moltissimi ebrei conteggiati tra i morti nei campi furono in realtà trasferiti nei ghetti delle città sovietiche e li lasciati in esilio, affinchè il problema ebraico divenisse un problema dei russi.
Tutto ciò potrebbe essere dimostrato anche domani se gli archivi del ministero tedesco degli Affari Esteri che ammontano a 485 tonnellate di carta (e poi dicono che mancano i documenti) confiscati dopo la guerra venissero spulciati dagli storici. Ma gli americani, grandi servitori della verità, preferiscono nascondere tali archivi in casse con su scritto Top-secret, inaccessibili a chiunque.
Ma la verità non è mai interessata agli sterminazionisti ne ai magistrati che portarono avanti i processi contro le SS, unici processi della storia in cui non si esaminava il corpo del reato. Sarebbe infatti stato sufficiente inviare un medico legale a esaminare i tanti morti riesumati dalle fosse comuni per fargli stabilire se erano morti per il gas, fucilati, elettrizzati o per malattie. Sarebbe bastato esaminare una che sia una delle saponette di "puro grasso ebreo" per confermare se erano vere le leggende. Nulla di questo fu mai fatto.

Chi ha poi un minimo di buon senso capisce anche facilmente che i presunti metodi usati dai tedeschi per sterminare gli ebrei non hanno nulla di pratico o efficiente. Ad esempio l'industria tedesca costruiva bombe chimiche armate di gas micidiali, ma invece di usare questa efficace superiorità tecnica sugli ebrei le SS elaboravano inspiegabili deportazioni che si concludevano con l'introduzione in una camera a gas ben poco pratica per i motivi già detti. Eppure sarebbe bastato un bombardiere armato di ordigni chimici, magari camuffato con le insegne dell'armata rossa tanto per mantenere la facciata, per radere al suolo i ghetti e provocare una strage come quella dei Kurdi di Saddam. Le SS avrebbero potuto sterminare gli ebrei nel giro di poche settimane se avessero voluto. Gli americani con le armi chimiche usate su tokio riuscirono a far fuori 300.000 giapponesi in una notte e a ferirli a milioni...

  Visualizza il profilo di Futurist  Invia un messaggio privato a Futurist    Rispondi riportando il messaggio originario
mescal

Reg.: 22 Lug 2006
Messaggi: 4695
Da: napoli (NA)
Inviato: 17-12-2006 00:30  
questa poi... gli autobombardamenti dei tedeschi, pur di far fuori gli ebrei dei ghetti, sono proprio una bella idea...

  Visualizza il profilo di mescal  Invia un messaggio privato a mescal    Rispondi riportando il messaggio originario
Futurist

Reg.: 30 Giu 2005
Messaggi: 1290
Da: firenze (FI)
Inviato: 17-12-2006 00:58  
quote:
In data 2006-12-16 22:35, mescal scrive:
quote:
In data 2006-12-16 22:30, Futurist scrive:
quote:
In data 2006-12-16 21:48, mescal scrive:
Sulla home del sito revisionista dove hai trovato queste belle informazioni campeggia tra le altre la foto del più noto storico negazionista, David Irving.
Leggiti questa sua intervista:
http://www.storiainrete.com/articolo.php?i=7



Dell'abiura di un carcerato non so che farmene, non è diversa da quella strappata a galileo galilei.


Ah, ecco, quindi immagino che i documenti che cita scompariranno misteriosamente, una volta che sarà fuori. Non mi sembra molto serio, considerato che di certo non è sottoposto a tortura.


Ma via, tutta la storia non si regge in piedi. Nel '92 David Irving va a mosca e scopre che si stava sbagliando, ma nel processo di londra del 2000 non ritratta una mazza e si rovina. Poi nel 2006, proprio prima di chiedere una riduzione di pena al giudice, David Irving dice di ritrattare...
E il rapporto Leuchter che era il suo cavallo vincente dove se lo infila?
Inoltre potrebbe almeno dirci cosa c'è scritto in questi beneamati dossier Kurt Aumeier, o un giornalista potrebbe andare a verificarli. Sul web non si trova una sega. Mica posso andare a Londra io per verificare se c'è scritto cose compromettenti, oppure se come pare evidente David Irving lì abbia menzionati giusto perchè alla domanda fattagli doveva pur inventarsi una risposta!

  Visualizza il profilo di Futurist  Invia un messaggio privato a Futurist    Rispondi riportando il messaggio originario
Futurist

Reg.: 30 Giu 2005
Messaggi: 1290
Da: firenze (FI)
Inviato: 17-12-2006 01:16  
quote:
In data 2006-12-17 00:30, mescal scrive:
questa poi... gli autobombardamenti dei tedeschi, pur di far fuori gli ebrei dei ghetti, sono proprio una bella idea...


Già, è un'idea ovvia nonostante la tua ironia fuoriluogo.
Ma io, che sono un genio dello sterminio di massa a differenza delle SS che come dimostrato erano solo incompetenti, ho partorito pocansi un'idea ancora migliore. Invece di scaricare i treni degli ebrei nei campi di concentramento, avrebbero potuto imbarcarli su navi, portarli al largo nel mare del nord, gettare i vagoni chiusi dall'esterno finalmente in mare affidando il segreto dell'olocausto alle gelide profondità degli abissi e agli squali il dispendioso compito di cancellare i cadaveri.
Ma su, sarebbe l'ora di ammettere o che il piano di sterminio non esisteva o che i nazisti erano i più grandi andicappati della storia.

  Visualizza il profilo di Futurist  Invia un messaggio privato a Futurist    Rispondi riportando il messaggio originario
quentin84

Reg.: 20 Lug 2006
Messaggi: 3011
Da: agliana (PT)
Inviato: 17-12-2006 11:11  
Con i metodi suggeriti da Futurist, i nazisti non avrebbero potuto usare gli ebrei come manodopera schiava.

Secondo Faurisson e compagnia cantante che fine facevano i bambini (Primo Levi testimonia che ad Auschwitz non c'erano bambini fino al settembre 1944), i vecchi e tutte le persone inabili al lavoro che sono state deportate ? I nazisti le rimandavano a casa con tante scuse?

  Visualizza il profilo di quentin84  Invia un messaggio privato a quentin84    Rispondi riportando il messaggio originario
Hamish

Reg.: 21 Mag 2004
Messaggi: 8354
Da: Marigliano (NA)
Inviato: 17-12-2006 12:44  
Guarda Futurist,un conto è dire che non è giusto che uno stia in galera per reati di opinione ,e su questo sono d'accordo,un conto è sostenere che l'olocausto di fatto non c'è stato il che è semplicemente ridicolo.

Il tuo "potevano fare così invece di fare così" non prova assolutamente nulla,cosa credi di dimostrare?!
Quella sul presunto esilio degli ebrei poi è bellissima.Revisionismo allo stato puro.

  Visualizza il profilo di Hamish  Invia un messaggio privato a Hamish    Rispondi riportando il messaggio originario
Futurist

Reg.: 30 Giu 2005
Messaggi: 1290
Da: firenze (FI)
Inviato: 17-12-2006 13:08  
quote:
In data 2006-12-17 11:11, quentin84 scrive:
Con i metodi suggeriti da Futurist, i nazisti non avrebbero potuto usare gli ebrei come manodopera schiava.

Secondo Faurisson e compagnia cantante che fine facevano i bambini (Primo Levi testimonia che ad Auschwitz non c'erano bambini fino al settembre 1944), i vecchi e tutte le persone inabili al lavoro che sono state deportate ? I nazisti le rimandavano a casa con tante scuse?


A sì, e perchè dopo il settembre del '44 appaiono i bambini? Si erano rotte le camere a gas?
Se avessi letto accuratamente il documento di Wannsee, vedresti come viene stabilito che gli anziani e gli inabili al lavoro venissero deportati nei campi di smistamento per poi essere trasferiti in campi diversi da quelli approntati per il lavoro pesante. Una spiegazione del perchè le cose cambiarono nel '44 può essere trovata nel crescente sforzo bellico dell'industria tedesca, che mancava sempre più della manodopera germanica inviata a morire al fronte che doveva essere rimpiazzata con ogni ebreo disponibile.
E per quanto riguarda i bambini secondo le cifre degli gli stessi sterminazionisti il 20% dei bambini deportati morirono, cifra che si aggira intorno al milione, i restanti la scamparono. E ma qui si evidenzia subito un dato strano perchè dalle statistiche sulla mortalità dei bambini (prima della guerra solo 1 su dieci raggiungeva la maturità) aggravata a causa dei bombardamenti, della carenza di medicine, delle carestie, dei folli arruolamenti di minori nell'esercito detesco e così via risulta che i bambini tedeschi morti durante la seconda guerra mondiale siano molti di più di quelli ebrei.

Ancora una volta quindi, prendendo per buoni i dati ufficiali che vogliono un milione di bambini ebrei morti su cinque milioni deportati, si deduce che le SS non ci sapevano proprio fare. I nazisti invece di sterminare i bambini ebrei sono riusciti a nasconderli proteggendoli dalle brutture della guerra, molto più di quanto non abbiano fatto con i propri figli.

  Visualizza il profilo di Futurist  Invia un messaggio privato a Futurist    Rispondi riportando il messaggio originario
Kermunos

Reg.: 19 Nov 2004
Messaggi: 2306
Da: Gorizia (GO)
Inviato: 17-12-2006 13:10  
quote:
In data 2006-12-17 13:08, Futurist scrive:
quote:
In data 2006-12-17 11:11, quentin84 scrive:


I nazisti invece di sterminare i bambini ebrei sono riusciti a nasconderli proteggendoli dalle brutture della guerra, molto più di quanto non abbiano fatto con i propri figli.

Eh beh...
_________________
"Fortunatamente io rispetto un regime di droghe piuttosto rigido, per mantenere la mente diciamo... flessibile"

"Questo non é il Vietnam. E' FilmUp, ci sono delle regole"

  Visualizza il profilo di Kermunos  Invia un messaggio privato a Kermunos  Email Kermunos     Rispondi riportando il messaggio originario
Ayrtonit
ex "ayrtonit"

Reg.: 06 Giu 2004
Messaggi: 12883
Da: treviglio (BG)
Inviato: 17-12-2006 13:32  
visto che futurist demolisce cosi, senza batter ciglio, ogni testimonianza dei sopravvissuti, vorrei a questo punto sapere cosa pensa di questa cosa:
secondo lui i nazisti deportarono gli ebrei non per ucciderli, ma per farli lavorare vista la grande necessità di manodopera.
ma allora tutti i proclami razzisti dell ideologia nazista, non sono mai esistiti?
gli esperimenti atroci su cavie umane non sono mai esistiti?
mengele non è mai esistito?

_________________
"In effetti la degenerazione non è mai divertente, bisogna saperla mantenere su livelli tollerabili.
Non è tanto una questione di civiltà, ma di intelligenza."
DEMONSETH

  Visualizza il profilo di Ayrtonit  Invia un messaggio privato a Ayrtonit    Rispondi riportando il messaggio originario
Kermunos

Reg.: 19 Nov 2004
Messaggi: 2306
Da: Gorizia (GO)
Inviato: 17-12-2006 13:34  
[quote]In data 2006-12-17 13:10, Kermunos scrive:
quote:
In data 2006-12-17 13:08, Futurist scrive:
quote:
In data 2006-12-17 11:11, quentin84 scrive:


I nazisti invece di sterminare i bambini ebrei sono riusciti a nasconderli proteggendoli dalle brutture della guerra, molto più di quanto non abbiano fatto con i propri figli.



Ayrtonit, direi che lo spazio di manovra è ragionamento è definitivamente finito.
_________________
"Fortunatamente io rispetto un regime di droghe piuttosto rigido, per mantenere la mente diciamo... flessibile"

"Questo non é il Vietnam. E' FilmUp, ci sono delle regole"

  Visualizza il profilo di Kermunos  Invia un messaggio privato a Kermunos  Email Kermunos     Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 17-12-2006 13:42  
quote:
In data 2006-12-17 13:32, Ayrtonit scrive:

secondo lui i nazisti deportarono gli ebrei non per ucciderli, ma per farli lavorare vista la grande necessità di manodopera.




Perchè allora proprio gli ebrei e non i polacchi o gli stessi tedeschi, visto che si trattava di sola manodopera....

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Ayrtonit
ex "ayrtonit"

Reg.: 06 Giu 2004
Messaggi: 12883
Da: treviglio (BG)
Inviato: 17-12-2006 13:47  
quote:
In data 2006-12-17 13:42, Quilty scrive:
quote:
In data 2006-12-17 13:32, Ayrtonit scrive:

secondo lui i nazisti deportarono gli ebrei non per ucciderli, ma per farli lavorare vista la grande necessità di manodopera.




Perchè allora proprio gli ebrei e non i polacchi o gli stessi tedeschi, visto che si trattava di sola manodopera....


eh, non chiederlo a me, non sono io la negazionista.
che poi un conto è dire: non son morticosi tanti ebrei, un conto è far passare i nazisti come gente normale cha ha fatto semplicemente dei prigionieri di guerra.

kermunos ha ragione, come si fa a scrivere una frase atroce come quella sui bambini scritta da futurist? se era una battuta, non fa ridere!
_________________
"In effetti la degenerazione non è mai divertente, bisogna saperla mantenere su livelli tollerabili.
Non è tanto una questione di civiltà, ma di intelligenza."
DEMONSETH

  Visualizza il profilo di Ayrtonit  Invia un messaggio privato a Ayrtonit    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 Pagina successiva )
  
0.025781 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: