FilmUP.com > Forum > Attualità - la campania invasa dalla spazzatura
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > la campania invasa dalla spazzatura   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 Pagina successiva )
Autore la campania invasa dalla spazzatura
eltonjohn

Reg.: 15 Dic 2006
Messaggi: 9472
Da: novafeltria (PS)
Inviato: 21-01-2008 19:59  
quote:
In data 2008-01-21 19:55, dan880 scrive:
quote:
In data 2008-01-21 19:32, eltonjohn scrive:
1 non affogare tra i rifiuti
2 avere una giustizia rapida e funzionale
3 meno tasse
4 meno province,comuni,enti locali inutili ecc
5 meno partiti
6 più repressione per chi commette reati
7 meno clandestini e più regolari
8 più meritocrazia e meno lavativi
9 più libertà di azione alle forze dell'ordine
10 punire con pene pesanti chi deturpa e sporca (questo vale molto per i graffitari)
11 più facile accesso al porto d'armi per permettere al cittadino di difendersi
12 ridimensionare la figura dei magistrati
13 licenziare gli inetti e gli incapaci
14 ridimensionare i sindacati
15 smaltire di molto la burocrazia
16 eliminare fisicamente mafiosi, camorristi e terroristi di qualsiasi tipo
17 ridurre di molto il lavoro nero e l'evasione fiscale, punendo questi reati con la massima severità
18 immediata espulsione di ogni politico reo di corruzione anche minima
19 non più di due candidature per i parlamentari e drastica riduzione dei loro stipendi e privilegi



mi trovo d'accordo solo con i punti: 1, 2, 3 (le tasse vanno abbassate solo ai lavoratori dipendenti, che sono sfruttati molto in cambio di stipendi tra i più bassi d'europa, se non i più bassi),6, 7,10, 16, 17 e 18 (mi sa però che il tuo centro-destra fa ancora orecchie da mercante),19.

le obiezioni:

punto 5: il problema non è la quantità dei partiti, ma il tipo di programmi che si portano avanti. è ovvio che un lavoratore sfruttato vuole una politica di vera sinistra, così come anche un disoccupato e un precario. invece la politica è dominata o dal centro-destra o da un partitone di finta sinistra che si accorda con i capitalisti e mira a un sistema presidenziale all'americana.

punti 8, 13, 14, 15: inaccettabili. tipici di una ideologia riformista e capitalista. e anche un pò antidemocratica, per il punto sui sindacati.

punti 9 e 11: sono inziative che porterebbero a un clima anche potenzialmente reazionario, in senso eversivo. la strategia della tensione, che era il programma destabilizzante del terrorismo fascista degli anni '60-'70-'80, aveva come scopo proprio l'instaurazione di un regime di polizia totalitario e repressivo in senso dittatoriale.


Hai detto che quei punti sono inaccettabili!? Tu sei pericoloso!!
_________________
Riminesi a tutti gli effetti...a'l'imi fata!

  Visualizza il profilo di eltonjohn  Invia un messaggio privato a eltonjohn    Rispondi riportando il messaggio originario
eltonjohn

Reg.: 15 Dic 2006
Messaggi: 9472
Da: novafeltria (PS)
Inviato: 21-01-2008 20:02  
quote:
In data 2008-01-21 19:58, Hias84 scrive:
quote:
In data 2008-01-21 19:55, dan880 scrive:
quote:
In data 2008-01-21 19:32, eltonjohn scrive:
1 non affogare tra i rifiuti
2 avere una giustizia rapida e funzionale
3 meno tasse
4 meno province,comuni,enti locali inutili ecc
5 meno partiti
6 più repressione per chi commette reati
7 meno clandestini e più regolari
8 più meritocrazia e meno lavativi
9 più libertà di azione alle forze dell'ordine
10 punire con pene pesanti chi deturpa e sporca (questo vale molto per i graffitari)
11 più facile accesso al porto d'armi per permettere al cittadino di difendersi
12 ridimensionare la figura dei magistrati
13 licenziare gli inetti e gli incapaci
14 ridimensionare i sindacati
15 smaltire di molto la burocrazia
16 eliminare fisicamente mafiosi, camorristi e terroristi di qualsiasi tipo
17 ridurre di molto il lavoro nero e l'evasione fiscale, punendo questi reati con la massima severità
18 immediata espulsione di ogni politico reo di corruzione anche minima
19 non più di due candidature per i parlamentari e drastica riduzione dei loro stipendi e privilegi



mi trovo d'accordo solo con i punti: 1, 2, 3 (le tasse vanno abbassate solo ai lavoratori dipendenti, che sono sfruttati molto in cambio di stipendi tra i più bassi d'europa, se non i più bassi),6, 7,10, 16, 17 e 18 (mi sa però che il tuo centro-destra fa ancora orecchie da mercante),19.

le obiezioni:

punto 5: il problema non è la quantità dei partiti, ma il tipo di programmi che si portano avanti. è ovvio che un lavoratore sfruttato vuole una politica di vera sinistra, così come anche un disoccupato e un precario. invece la politica è dominata o dal centro-destra o da un partitone di finta sinistra che si accorda con i capitalisti e mira a un sistema presidenziale all'americana.

punti 8, 13, 14, 15: inaccettabili. tipici di una ideologia riformista e capitalista. e anche un pò antidemocratica, per il punto sui sindacati.

punti 9 e 11: sono inziative che porterebbero a un clima anche potenzialmente reazionario, in senso eversivo. la strategia della tensione, che era il programma destabilizzante del terrorismo fascista degli anni '60-'70-'80, aveva come scopo proprio l'instaurazione di un regime di polizia totalitario e repressivo in senso dittatoriale.



Ah ah! La lista di elton me l'ero persa! Il punto sull'abolizione dei sindacati, poi, è davvero geniale... una vera perla!



Hias, cerca di sfruttare al meglio quella manciata di neuroni che ti ritrovi.
Io non ho parlato di abolizione ma di ridimensionamento
_________________
Riminesi a tutti gli effetti...a'l'imi fata!

  Visualizza il profilo di eltonjohn  Invia un messaggio privato a eltonjohn    Rispondi riportando il messaggio originario
quentin84

Reg.: 20 Lug 2006
Messaggi: 3011
Da: agliana (PT)
Inviato: 21-01-2008 20:28  
quote:
In data 2008-01-21 19:32, eltonjohn scrive:
quote:
In data 2008-01-21 19:08, quentin84 scrive:
quote:
In data 2008-01-21 18:48, eltonjohn scrive:
La gente vuole l'ORDINE e chi glielo sa garantire


Il problema è proprio che molti sono pronti a sacrificare libertà e giustizia in nome di un fantomatico "ordine" che non si sa bene in cosa consista o forse si sa anche troppo bene...

Scusate per l'off topic e per questo ennesimo esempio del mio "buonismo politically correct"

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 21-01-2008 alle 19:10 ]


L'ordine può voler dire:
1 non affogare tra i rifiuti
2 avere una giustizia rapida e funzionale
3 meno tasse
4 meno province,comuni,enti locali inutili ecc
5 meno partiti
6 più repressione per chi commette reati
7 meno clandestini e più regolari
8 più meritocrazia e meno lavativi
9 più libertà di azione alle forze dell'ordine
10 punire con pene pesanti chi deturpa e sporca (questo vale molto per i graffitari)
11 più facile accesso al porto d'armi per permettere al cittadino di difendersi
12 ridimensionare la figura dei magistrati
13 licenziare gli inetti e gli incapaci
14 ridimensionare i sindacati
15 smaltire di molto la burocrazia
16 eliminare fisicamente mafiosi, camorristi e terroristi di qualsiasi tipo
17 ridurre di molto il lavoro nero e l'evasione fiscale, punendo questi reati con la massima severità



A parte il fatto che se c'è un governo che ha lottato contro l'evasione fiscale è proprio il governo Prodi

A parte il fatto che la pena di morte da te invocata è un'infamia.

A parte il fatto che il "potere" dei sindacati lo vedi solo tu e qualche altro iper-pseudo-liberista.

A parte il fatto che è chiaro che auspichi uno Stato di polizia degno del generalissimo Franco.

C'è una cosa che non mi è chiara: tu chiedi più poteri per la polizia e al tempo stesso accesso più facile alle armi da fuoco per i privati cittadini, praticamente vorresti un Paese dove non solo la polizia può fare quel che vuole (senza nanche il controllo della magistratura che vuoi "ridimensionare"), ma dove in teoria CHIUNQUE può girare con la sua 44magnum nella fondina (ma anche un fucile mitragliatore, magari?)...per "difesa personale", ovviamente!

Praticamente vuoi vivere in un incubo o nel Paradiso di Charlton Heston.

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 21-01-2008 alle 20:37 ]

  Visualizza il profilo di quentin84  Invia un messaggio privato a quentin84    Rispondi riportando il messaggio originario
dan880

Reg.: 02 Ott 2006
Messaggi: 2948
Da: napoli (NA)
Inviato: 21-01-2008 20:36  
sono inaccettabili (termine che non suona a livello "eversivo", come tu vorresti dare a intendere) perchè il Paese si trasformerebbe in un sistema dove i lavoratori vengono continuamente schiacciati dall'invadenza del controllo privato e con metodi aziendalistici sul settore-lavoro. cadrebbero le garanzie sociali, la sicurezza di uno stipendio fisso e la possibilità di vivere con una certezza socio-lavorativa che a nessuno deve essere preclusa per dargli il diritto di vivere degnamente.

i sindacati nascono per difendere le varie categorie lavorative: è una conquista democratica fondamentalissima per i lavoratori. ancor piùimportante e necessaria perchè possono intervenire nelle tematiche a difesa del lavoro direttamente siedendo al tavolo del governo.

anche solo un "ridimensionamento" è impensabile, a dir poco.

  Visualizza il profilo di dan880  Invia un messaggio privato a dan880    Rispondi riportando il messaggio originario
eltonjohn

Reg.: 15 Dic 2006
Messaggi: 9472
Da: novafeltria (PS)
Inviato: 21-01-2008 21:13  
quote:
In data 2008-01-21 20:36, dan880 scrive:
sono inaccettabili (termine che non suona a livello "eversivo", come tu vorresti dare a intendere) perchè il Paese si trasformerebbe in un sistema dove i lavoratori vengono continuamente schiacciati dall'invadenza del controllo privato e con metodi aziendalistici sul settore-lavoro. cadrebbero le garanzie sociali, la sicurezza di uno stipendio fisso e la possibilità di vivere con una certezza socio-lavorativa che a nessuno deve essere preclusa per dargli il diritto di vivere degnamente.

i sindacati nascono per difendere le varie categorie lavorative: è una conquista democratica fondamentalissima per i lavoratori. ancor piùimportante e necessaria perchè possono intervenire nelle tematiche a difesa del lavoro direttamente siedendo al tavolo del governo.

anche solo un "ridimensionamento" è impensabile, a dir poco.


Ma non dire stronzate! In questo modo tu legittimi i lavativi, i parassiti, gli incapaci e i lazzaroni. Le certezze non esistono, esistono le palle e chi le ha deve usarle, chi non le ha deve farsele spuntare. Dove stà scritto che bisogna GARANTIRE tutto? Questa mentalità parassitaria e inefficente ha portato l'Italia dov'è adesso,voi della sinistra estrema porterete paradossalmente il paese la dove non vorreste mai,cioè la dove volano le manganellate
_________________
Riminesi a tutti gli effetti...a'l'imi fata!

  Visualizza il profilo di eltonjohn  Invia un messaggio privato a eltonjohn    Rispondi riportando il messaggio originario
eltonjohn

Reg.: 15 Dic 2006
Messaggi: 9472
Da: novafeltria (PS)
Inviato: 21-01-2008 21:22  
quote:
In data 2008-01-21 20:28, quentin84 scrive:
quote:
In data 2008-01-21 19:32, eltonjohn scrive:
quote:
In data 2008-01-21 19:08, quentin84 scrive:
quote:
In data 2008-01-21 18:48, eltonjohn scrive:
La gente vuole l'ORDINE e chi glielo sa garantire


Il problema è proprio che molti sono pronti a sacrificare libertà e giustizia in nome di un fantomatico "ordine" che non si sa bene in cosa consista o forse si sa anche troppo bene...

Scusate per l'off topic e per questo ennesimo esempio del mio "buonismo politically correct"

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 21-01-2008 alle 19:10 ]


L'ordine può voler dire:
1 non affogare tra i rifiuti
2 avere una giustizia rapida e funzionale
3 meno tasse
4 meno province,comuni,enti locali inutili ecc
5 meno partiti
6 più repressione per chi commette reati
7 meno clandestini e più regolari
8 più meritocrazia e meno lavativi
9 più libertà di azione alle forze dell'ordine
10 punire con pene pesanti chi deturpa e sporca (questo vale molto per i graffitari)
11 più facile accesso al porto d'armi per permettere al cittadino di difendersi
12 ridimensionare la figura dei magistrati
13 licenziare gli inetti e gli incapaci
14 ridimensionare i sindacati
15 smaltire di molto la burocrazia
16 eliminare fisicamente mafiosi, camorristi e terroristi di qualsiasi tipo
17 ridurre di molto il lavoro nero e l'evasione fiscale, punendo questi reati con la massima severità



A parte il fatto che se c'è un governo che ha lottato contro l'evasione fiscale è proprio il governo Prodi

A parte il fatto che la pena di morte da te invocata è un'infamia.

A parte il fatto che il "potere" dei sindacati lo vedi solo tu e qualche altro iper-pseudo-liberista.

A parte il fatto che è chiaro che auspichi uno Stato di polizia degno del generalissimo Franco.

C'è una cosa che non mi è chiara: tu chiedi più poteri per la polizia e al tempo stesso accesso più facile alle armi da fuoco per i privati cittadini, praticamente vorresti un Paese dove non solo la polizia può fare quel che vuole (senza nanche il controllo della magistratura che vuoi "ridimensionare"), ma dove in teoria CHIUNQUE può girare con la sua 44magnum nella fondina (ma anche un fucile mitragliatore, magari?)...per "difesa personale", ovviamente!

Praticamente vuoi vivere in un incubo o nel Paradiso di Charlton Heston.

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 21-01-2008 alle 20:37 ]


Se tu fossi il fidanzato di una ragazza stuprata, il figlio di un tabaccaio ucciso da un balordo, il figlio di quel medico milanese legato imbavagliato e ucciso da due ladri, l'imprenditore del sud taglieggiato da quelli del pizzo, il parente di uno dei tanti uccisi da ubriachi o drogati al volante...mi daresti ragione,cazzo se mi daresti ragione, andresti subito in armeria a comprarti un bazooka
_________________
Riminesi a tutti gli effetti...a'l'imi fata!

  Visualizza il profilo di eltonjohn  Invia un messaggio privato a eltonjohn    Rispondi riportando il messaggio originario
Hamish

Reg.: 21 Mag 2004
Messaggi: 8354
Da: Marigliano (NA)
Inviato: 21-01-2008 21:26  
quote:
In data 2008-01-21 19:32, eltonjohn scrive:
quote:
In data 2008-01-21 19:08, quentin84 scrive:
quote:
In data 2008-01-21 18:48, eltonjohn scrive:
La gente vuole l'ORDINE e chi glielo sa garantire


Il problema è proprio che molti sono pronti a sacrificare libertà e giustizia in nome di un fantomatico "ordine" che non si sa bene in cosa consista o forse si sa anche troppo bene...

Scusate per l'off topic e per questo ennesimo esempio del mio "buonismo politically correct"

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 21-01-2008 alle 19:10 ]



11 più facile accesso al porto d'armi per permettere al cittadino di difendersi
12 ridimensionare la figura dei magistrati
14 ridimensionare i sindacati
16 eliminare fisicamente mafiosi, camorristi e terroristi di qualsiasi tipo



Questi sono particolarmente belli.Non capisco come siano conciliabili l'ordine e la sicurezza con la libertà di girare con armi in tasca.

Ma comunque ognuno ha le sue idee.Fortunatamente certe idee le hanno in pochi...


Comunque mi pare che siamo andati clamorosamente off topic.

  Visualizza il profilo di Hamish  Invia un messaggio privato a Hamish    Rispondi riportando il messaggio originario
quentin84

Reg.: 20 Lug 2006
Messaggi: 3011
Da: agliana (PT)
Inviato: 21-01-2008 21:36  
quote:
In data 2008-01-21 21:22, eltonjohn scrive:

Se tu fossi il fidanzato di una ragazza stuprata, il figlio di un tabaccaio ucciso da un balordo, il figlio di quel medico milanese legato imbavagliato e ucciso da due ladri, l'imprenditore del sud taglieggiato da quelli del pizzo, il parente di uno dei tanti uccisi da ubriachi o drogati al volante...mi daresti ragione,cazzo se mi daresti ragione, andresti subito in armeria a comprarti un bazooka


Quando non sapete cosa rispondere tirate fuori sempre l'argomentazione "emotiva" che si potrebbe facilmente ribaltare dicendo "ma se tuo figlio invece della vittima, fosse il criminale (o anche solo sospettato di un crimine violento) vorresti vederlo morto?"

Comunque la legge non deve basarsi sull'emotività, ma sulla giustizia e io ti dico che una società dove chiunque può girare armato non è una società sana e sopratutto non è una società sicura! Negli USA ci sono armi libere e pena di morte (la situazione, però, cambia da stato a stato), non mi sembra che ci sia una grande diminuzione dei crimini violenti, ma forse tu disponi di informazioni più precise.

E' meglio che le armi da fuoco rimangano in mano ad un controllato numero di persone mentalmente equilibrate, severamente addestrate ad usarle e sopratutto sottoposte a regole stabilite dalla legge fatta da una democratica assemblea.
Ovviamente sarebbe ancora meglio che nessuno avesse armi di nessun tipo, ma temo sia un'utopia.

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 21-01-2008 alle 21:50 ]

  Visualizza il profilo di quentin84  Invia un messaggio privato a quentin84    Rispondi riportando il messaggio originario
quentin84

Reg.: 20 Lug 2006
Messaggi: 3011
Da: agliana (PT)
Inviato: 21-01-2008 21:42  
quote:
In data 2008-01-21 21:13, eltonjohn scrive:
quote:
In data 2008-01-21 20:36, dan880 scrive:
sono inaccettabili (termine che non suona a livello "eversivo", come tu vorresti dare a intendere) perchè il Paese si trasformerebbe in un sistema dove i lavoratori vengono continuamente schiacciati dall'invadenza del controllo privato e con metodi aziendalistici sul settore-lavoro. cadrebbero le garanzie sociali, la sicurezza di uno stipendio fisso e la possibilità di vivere con una certezza socio-lavorativa che a nessuno deve essere preclusa per dargli il diritto di vivere degnamente.

i sindacati nascono per difendere le varie categorie lavorative: è una conquista democratica fondamentalissima per i lavoratori. ancor piùimportante e necessaria perchè possono intervenire nelle tematiche a difesa del lavoro direttamente siedendo al tavolo del governo.

anche solo un "ridimensionamento" è impensabile, a dir poco.


Ma non dire stronzate! In questo modo tu legittimi i lavativi, i parassiti, gli incapaci e i lazzaroni. Le certezze non esistono, esistono le palle e chi le ha deve usarle, chi non le ha deve farsele spuntare.


)In pratica: la legge della giungla.
Sei il fantasma di Ronald Reagan?

  Visualizza il profilo di quentin84  Invia un messaggio privato a quentin84    Rispondi riportando il messaggio originario
eltonjohn

Reg.: 15 Dic 2006
Messaggi: 9472
Da: novafeltria (PS)
Inviato: 21-01-2008 22:09  
quote:
In data 2008-01-21 21:36, quentin84 scrive:
quote:
In data 2008-01-21 21:22, eltonjohn scrive:

Se tu fossi il fidanzato di una ragazza stuprata, il figlio di un tabaccaio ucciso da un balordo, il figlio di quel medico milanese legato imbavagliato e ucciso da due ladri, l'imprenditore del sud taglieggiato da quelli del pizzo, il parente di uno dei tanti uccisi da ubriachi o drogati al volante...mi daresti ragione,cazzo se mi daresti ragione, andresti subito in armeria a comprarti un bazooka


Quando non sapete cosa rispondere tirate fuori sempre l'argomentazione "emotiva" che si potrebbe facilmente ribaltare dicendo "ma se tuo figlio invece della vittima, fosse il criminale (o anche solo sospettato di un crimine violento) vorresti vederlo morto?"

Comunque la legge non deve basarsi sull'emotività, ma sulla giustizia e io ti dico che una società dove chiunque può girare armato non è una società sana e sopratutto non è una società sicura! Negli USA ci sono armi libere e pena di morte (la situazione, però, cambia da stato a stato), non mi sembra che ci sia una grande diminuzione dei crimini violenti, ma forse tu disponi di informazioni più precise.

E' meglio che le armi da fuoco rimangano in mano ad un controllato numero di persone mentalmente equilibrate, severamente addestrate ad usarle e sopratutto sottoposte a regole stabilite dalla legge fatta da una democratica assemblea.
Ovviamente sarebbe ancora meglio che nessuno avesse armi di nessun tipo, ma temo sia un'utopia.

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 21-01-2008 alle 21:50 ]


Chi ha parlato di andare in giro liberamente armato, io? Mi prendi per il culo o fai finta di non ricordarti cos'ho esattamente scritto? E' ovvio che nessuno deve toccare il porto d'armi, ma bisogna essere più elastici nel rilasciarlo, il modello americano è ovviamente assurdo e improponibile ma non va bene neanche l'eccessiva difficoltà e burocrazia che c'è da noi per ottenere il permesso di detenere armi.
E' altrettanto ovvio che persone mentalmente instabili, con precedenti violenti o pregiudicati non devono ottenere il porto d'armi, ma è un DIRITTO sacrosanto di ogni cittadino normale di difendere se stesso, i suoi cari e le sue cose (in un paese come il nostro dove regna l'impunità non ne parliamo poi...)
_________________
Riminesi a tutti gli effetti...a'l'imi fata!

  Visualizza il profilo di eltonjohn  Invia un messaggio privato a eltonjohn    Rispondi riportando il messaggio originario
eltonjohn

Reg.: 15 Dic 2006
Messaggi: 9472
Da: novafeltria (PS)
Inviato: 21-01-2008 22:14  
quote:
In data 2008-01-21 21:26, Hamish scrive:
quote:
In data 2008-01-21 19:32, eltonjohn scrive:
quote:
In data 2008-01-21 19:08, quentin84 scrive:
quote:
In data 2008-01-21 18:48, eltonjohn scrive:
La gente vuole l'ORDINE e chi glielo sa garantire


Il problema è proprio che molti sono pronti a sacrificare libertà e giustizia in nome di un fantomatico "ordine" che non si sa bene in cosa consista o forse si sa anche troppo bene...

Scusate per l'off topic e per questo ennesimo esempio del mio "buonismo politically correct"

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 21-01-2008 alle 19:10 ]



11 più facile accesso al porto d'armi per permettere al cittadino di difendersi
12 ridimensionare la figura dei magistrati
14 ridimensionare i sindacati
16 eliminare fisicamente mafiosi, camorristi e terroristi di qualsiasi tipo



Questi sono particolarmente belli.Non capisco come siano conciliabili l'ordine e la sicurezza con la libertà di girare con armi in tasca.

Ma comunque ognuno ha le sue idee.Fortunatamente certe idee le hanno in pochi...


Comunque mi pare che siamo andati clamorosamente off topic.


Non ti stà bene ad es. il punto 16? Allora continua a tenerti la camorra e il sottosviluppo. Quelli capiscono solo le pallottole se non l'hai ancora capito (strano però)
_________________
Riminesi a tutti gli effetti...a'l'imi fata!

  Visualizza il profilo di eltonjohn  Invia un messaggio privato a eltonjohn    Rispondi riportando il messaggio originario
Hamish

Reg.: 21 Mag 2004
Messaggi: 8354
Da: Marigliano (NA)
Inviato: 22-01-2008 09:30  
Il guaio è che sei abituato a parlare di quello che non conosci.Guarda cosa avviene in altre parti del mondo.Si va alla pena di morte per reati ben meno gravi dell'associazione camorristica eppure questi reati continuano ad essere commessi.Come mai?Per il semplice,oramai stradiscusso e arcidimostrato motivo che la pena di morte non è un deterrente contro i delitti.

Un esempio?Ecco quello che avviene ogni giorno in Cina:

Il codice penale cinese prevede un numero elevato di reati la cui sanzione prevista sia la pena capitale. In totale, secondo alcune ricostruzioni, vi sarebbero circa una settantina di fattispecie criminali così sanzionate; il codice penale del 1997 ha elencato almeno 68 reati capitali (ci sono delle discrepanze, certi dicono che ce ne sono una settantina, altri 80; questa differenza è dovuta alla censura che c'è in Cina su questo argomento) rispetto ai 28 di quello del 1979. Nel 1995 c'era stata comunque una riforma che aveva elevato a circa 74 (anche qui discrepanze, certi dicono fossero 68) i reati che prevedevano la pena di morte, tra cui diffusione della superstizione, contraffazione e speculazione.

Oltre ad una nutrita serie di reati violenti (che comprendono le lesioni personali, il sequestro di persona, lo schiavismo, la rapina e l'omicidio (anche quello colposo), vi si notano fattispecie che riflettono le peculiarità culturali di quel paese; in campo di reati sociali, ad esempio, sono così puniti il gioco d'azzardo e la bigamia.

Numerosi reati economici e tributari sono puniti con la pena di morte; fra questi la frode fiscale, il contrabbando, la falsa fatturazione, i reati contro il patrimonio dello stato (compresi impossessamento di beni archeologici, corruzione, concussione) e lo spaccio di banconote false.

Quanto ai reati a sfondo sessuale, oltre allo stupro soggiacciono alla medesima previsione anche il lenocinio e lo sfruttamento della prostituzione, ma anche la diffusione di materiale pornografico.

Sono nell'elenco anche alcuni reati più marcatamente politici come il separatismo e minaccia alla sicurezza nazionale. Ecco la lista completa di tutti i reati punibili con la morte:


Violenti [modifica]
omicidio doloso (art. 232)
omicidio involontario
violenza
stupro (art. 236)
lesione fisica (art. 234)
aggressione
traffico di esseri umani (art. 240)
rapimento (art. 239, obbligatoria se è con morti)

Economici o finanziari [modifica]
corruzione (art.383)
concussione (art. 383)
appropriazione indebita (art.383)
rivendita di ricevute fiscali (art. 206)
evasione fiscale (art. 205)
contraffazione finanziaria (art. 170)
speculazione
frode (art. 192)
frode finanaziaria o assicurativa (art. 194)
frode con carta di credito (art. 195)
estorsione
ricatto
contrabbando nelle seguenti ipotesi (art.151):
di materiale nucleare, armi, munizioni o esplosivi

di denaro contraffatto

di tesori nazionali

di rare specie o loro prodotti

di metalli preziosi

con evasione da dazi superiore a 500.000 yuan (50.000 euro)

Reati contro lo Stato [modifica]
colledere con stati stranieri per minare lo stato (art. 102)
tentare di separare lo stato (art. 103)
rivolta armata contro lo stato (art. 104)
defezione al nemico (art. 108)
spionaggio (art. 110)
rivelare, acquistare o rubare segreti di stato (art. 111)
provvedere al nemico armi o equipaggiamento militare in tempo di guerra (art. 112)
fare parte di associazioni segrete a fine sovversivo
sovversione

Crimini tentati [modifica]
Nel codice penale non si fa esplicito riferimento ai crimini tentati, ma tutti i reati capitali sono tali anche se tentati (per es. tentato omicidio, tentata rapina, tentato furto, tentata frode)


Reati contro la proprietà [modifica]
rapina (art. 263)
furto di ingenti proprietà (ma il 28 settembre 1998 c'è stata un'esecuzione per furto di 60 yuan [7,20$]) (art. 264)
furto abituale
usare linee telefoniche o mezzi pubblici con l'evidenza che sono rubati
furto di linee di comuicazione per profitto
riproduzione di codici telefonici per profitto
furto con scasso o violazione di domicilio

Altri reati [modifica]
causare distruzione di proprietà pubbliche o private (art. 115)
evasione dal carcere o farci uscire altri (art. 317)
spargere veleno (art. 115)
vendita o fabbricazione di cibo nocivo o falso, di alcol tossico o di false medicine con gravi conseguenze sui consumatori (art. 141)
vendita o fabbricazione di prodotti falsi o nocivi (aggiunto nel 2003)
produzione o esposizione di materiale pornografico
causare esplosioni (art. 115)
possesso, vendita o fabbricazione di armi, munizioni o esplosivi (art. 125)
gioco d'azzardo
bigamia
intralcio all'ordine pubblico
disturbo della vita dei cittadini
usare metodi pericolosi che causino morte o gravi lesioni (art. 115)
incendio doloso (art. 115)
lenocinio, ovvero organizzazione, forzamento, induzione, introduzione, protezione o sfruttamento della prostituzione) (aggiunto da Corte Suprema del Popolo nel luglio 1990, confermato dal codice penale del 1997 con l'articolo 358)
teppismo (presumibilmente reintrodotto)
caccia di specie protette
uscita da quarantena mentre si ha la SARS o diffusione del virus
rivelazione o furto di segreti di Stato via internet (aggiunto in gennao 2001)
pirateria informatica
reati legati alla droga (art. 347)

Minchia verrebbe da dire,allora la Cina dovrebbe essere un paradiso in terra se la pena di morte fosse un deterrente,eppure si stima che ogni anno ci siano almeno 10.000 esecuzioni...

Poi nel tuo modo di (s)ragionare chi è contrario alla pena di morte non vuole risolvere il problema o,peggio,è addirittura favorevole e accondiscendente nei confronti di ciò che avviene.Buon per te che vivi di assoluti.
_________________
IO DIFENDO LA COSTITUZIONE. FIRMATE.

  Visualizza il profilo di Hamish  Invia un messaggio privato a Hamish    Rispondi riportando il messaggio originario
Hamish

Reg.: 21 Mag 2004
Messaggi: 8354
Da: Marigliano (NA)
Inviato: 22-01-2008 09:47  
Tornando on topic,ieri De Gennaro ha annunciato quello che sarà il suo piano.

Ha detto che sarà attuabile in 7-10 giorni senza incidenti di percorso.Ah,povero illuso...

Lui mi sembra una brava persona,competente e con senso dello Stato e del dovere,però questo piano contiene delle mostruosità assurde.
_________________
IO DIFENDO LA COSTITUZIONE. FIRMATE.

  Visualizza il profilo di Hamish  Invia un messaggio privato a Hamish    Rispondi riportando il messaggio originario
Hamish

Reg.: 21 Mag 2004
Messaggi: 8354
Da: Marigliano (NA)
Inviato: 22-01-2008 12:18  
Ovviamente noi qui a Marigliano inizieremo un presidio (in verità è iniziato già ieri) sperando che qualcuno si degni di sentire le nostre ragioni prima di prendere decisioni sulla nostra pelle.

Ieri il Commissario ha comunicato che qui verrano messe 98.000 tonnellate di rifiuti indifferenziati senza nemmeno avvertire o ascoltare il sindaco che lo ha appreso dalla televisione.Certamente non è un bell'inizio.

  Visualizza il profilo di Hamish  Invia un messaggio privato a Hamish    Rispondi riportando il messaggio originario
Valparaiso

Reg.: 21 Lug 2007
Messaggi: 4447
Da: Napoli (es)
Inviato: 22-01-2008 12:45  
Ecco che cosa sono i napoletani...

  Visualizza il profilo di Valparaiso  Invia un messaggio privato a Valparaiso    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 Pagina successiva )
  
0.234262 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: