FilmUP.com > Forum > Attualità - Sparatoria a Milano
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > Sparatoria a Milano   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 Pagina successiva )
Autore Sparatoria a Milano
Marxetto

Reg.: 21 Ott 2002
Messaggi: 3954
Da: Milano (MI)
Inviato: 06-05-2003 18:45  
quote:
In data 2003-05-06 18:38, seanma scrive:
comunque oltre a non far ridere,la pretesa battuta di sopra non ha alcun senso,poichè afferma l'opposto di ciò che in realtà è successo...è stata scritta senza pensiero...



Fai tutto tu sean...
_________________

  Visualizza il profilo di Marxetto  Invia un messaggio privato a Marxetto  Vai al sito web di Marxetto     Rispondi riportando il messaggio originario
seanma

Reg.: 07 Nov 2001
Messaggi: 8105
Da: jjjjjjjj (MI)
Inviato: 06-05-2003 19:42  
quote:
In data 2003-05-06 18:45, Marxetto scrive:
quote:
In data 2003-05-06 18:38, seanma scrive:
comunque oltre a non far ridere,la pretesa battuta di sopra non ha alcun senso,poichè afferma l'opposto di ciò che in realtà è successo...è stata scritta senza pensiero...



Fai tutto tu sean...


quilty c'entrava per altri versi...chissa che scriverà leggendo quanto affermiamo tu ed io....
_________________
sono un bugiardo e un ipocrita

  Visualizza il profilo di seanma  Invia un messaggio privato a seanma  Vai al sito web di seanma    Rispondi riportando il messaggio originario
MikesAngel
ex "MissRigth"

Reg.: 09 Gen 2002
Messaggi: 7725
Da: Firenze (FI)
Inviato: 06-05-2003 19:53  
quote:
In data 2003-05-06 17:33, Marxetto scrive:
Rispetto il vostro parere Mikes e Sean,ma rimango dell'idea che in questo caso particolare,la mentalità di un individuo conti molto.E sappiamo quanto sia diffusa la mania delle armi negli Stati Uniti,quanta gente con la scusa di voler proteggere se stesso abbia provocato stragi di innocenti(vedi Columbus High School)...ciò ovviamente non vuol dire che chiunque sia filo-americano o a favore dell'intervento in Iraq sia considerabile un potenziale assassino e/o psicopatico,ma quest'uomo aveva già in passato palesato preoccupanti sintomi di follia omicida.Appena 2 orette fa ho appreso la notizia che si è trattato di un neo-fascista dalle idee e i comportamenti molto ferrei,moltissimi inquilini del palazzo si sono lamentati spesso ed inoltre la polizia era dovuta intervenire + volte per tentare di calmarlo.Non è un'affermazione tendenziosa,assolutamente non fuori luogo,se per "di parte" intendete che rifiuto la mentalità politica e sociale degli Stati Uniti allora vi do pianemente ragione,se pensate che sia contro l'America tutta come civiltà allora non è così!


La mia era una osservazione in quanto non ho visto il Tg e ho apperso la notizia solo qua, a meno che il tipo non abiti in una villetta ( cosa che non sò) la bandiera al balcone poteva pure essre di qualcun'altro. Poi mi confermerete che è la sua , ma di primo acchito mi è venuto in mente che magari l'associazione era fuoriluogo.
_________________
"... ' fanculo a quelli che credono di capire un film, quando invece si fermano solo ad alcuni aspetti tecnici, credendo di essere dei grandi cineasti..."

  Visualizza il profilo di MikesAngel  Invia un messaggio privato a MikesAngel    Rispondi riportando il messaggio originario
Marxetto

Reg.: 21 Ott 2002
Messaggi: 3954
Da: Milano (MI)
Inviato: 06-05-2003 20:00  
No Miss,la bandiera era esposta proprio fuori dal suo balcone,sennò non avrei mai osato fare un "aggancio"...
_________________

  Visualizza il profilo di Marxetto  Invia un messaggio privato a Marxetto  Vai al sito web di Marxetto     Rispondi riportando il messaggio originario
MikesAngel
ex "MissRigth"

Reg.: 09 Gen 2002
Messaggi: 7725
Da: Firenze (FI)
Inviato: 06-05-2003 20:03  
OK ora ho capito
_________________
"... ' fanculo a quelli che credono di capire un film, quando invece si fermano solo ad alcuni aspetti tecnici, credendo di essere dei grandi cineasti..."

  Visualizza il profilo di MikesAngel  Invia un messaggio privato a MikesAngel    Rispondi riportando il messaggio originario
seanma

Reg.: 07 Nov 2001
Messaggi: 8105
Da: jjjjjjjj (MI)
Inviato: 06-05-2003 20:09  
quote:
In data 2003-05-06 20:03, MikesAngel scrive:
OK ora ho capito


Ma non cambia nulla!!!Quello che io contesto è proprio questo "aggancio"...
_________________
sono un bugiardo e un ipocrita

  Visualizza il profilo di seanma  Invia un messaggio privato a seanma  Vai al sito web di seanma    Rispondi riportando il messaggio originario
Marxetto

Reg.: 21 Ott 2002
Messaggi: 3954
Da: Milano (MI)
Inviato: 06-05-2003 20:13  
Sean tu lo contesti,io ti ho detto la mia,non è un peccato avere opinioni discordanti...
_________________

  Visualizza il profilo di Marxetto  Invia un messaggio privato a Marxetto  Vai al sito web di Marxetto     Rispondi riportando il messaggio originario
seanma

Reg.: 07 Nov 2001
Messaggi: 8105
Da: jjjjjjjj (MI)
Inviato: 07-05-2003 14:49  
quote:
In data 2003-05-06 20:13, Marxetto scrive:
Sean tu lo contesti,io ti ho detto la mia,non è un peccato avere opinioni discordanti...


era diretto a miss,non a te....
_________________
sono un bugiardo e un ipocrita

  Visualizza il profilo di seanma  Invia un messaggio privato a seanma  Vai al sito web di seanma    Rispondi riportando il messaggio originario
hitman

Reg.: 22 Ago 2002
Messaggi: 1010
Da: Castiglione delle Stiviere (MN)
Inviato: 08-05-2003 14:01  
quote:
In data 2003-05-06 18:01, Marxetto scrive:
quote:
In data 2003-05-06 17:39, seanma scrive:
e comunque qui non siamo negli USA ma in Italia,dove non mi pare ci sia una tale cultura delle armi.



Cominciamo ad importare anche quella sean,anche di Mac Donald's qualche anno fa ce n'erano pochi,adesso spuntano come i funghi.Il paragone ovviamente è puramente simbolico,ma è per far capire(senza alcun giudizio soggettivo da parte mia,in questo caso)che quel tipo di mentalità,di cultura,di identità,si sta sviluppando molto velocemente anche qui da noi.Questo penso di poter affermare che sia un dato oggettivo...e(qui do la mia)credo molto pericoloso.


_________________
"Da ciascuno secondo le sue capacità...
...a ciascuno secondo i suoi bisogni!"

The Music Forum

[ Questo messaggio è stato modificato da: Marxetto il 06-05-2003 alle 18:08 ]



Io ho 2 armi da fuoco in cassaforte, e non credo sia un peccato possederle, se e sole se, per legittima difesa, per sport o per lavoro.
Invcece di criticare la "cultura delle armi" dovremmo riguardare un po' le normali procedure che un qualunque cittadino deve compiere per arrivare al porto d'armi, rischiose e superficiali.
Troppo spesso infatti, persone giudicate mentalmente sane da una semplice e inutile visita medica, compiono questo genere di atti, contro sé stessi o contro altri.
I controlli dovrebbero essere minuziosi e completi.
I medici dovrebbero essere più competenti e preparati, perchè non rilasciano certificati per gare sportive.

La vera critica che si dovrebbe muovere alla nostra società è il trattamento dei disturbi mentali.
Siamo in un paese dove una persona "strana" (come il "cecchino" milanese) non può essere oggetto di provvedimenti se non dopo una dimostrazione della sua effettiva follia ai danni di altri.
Con una legge che non mette in conto il "prevenire è meglio che curare" è molto probabile arrivare a queste stragi con una frequenza tale.

Le armi da fuoco, in questi casi, aggravano la situazione.
Ma ci sono talmente tanti modi per fare del male...

P.S.
Buona parte della responsabilità è sempre imputabile alle persone che vivono a contatto con il malato.
Perchè un tizio che sporca l'ascensore di sangue umano, che usa violenzi (verbali e fisiche) contro i propri vicini dovrebbe destare una certa attenzione.
Errori di valutazione?

[ Questo messaggio è stato modificato da: hitman il 08-05-2003 alle 14:19 ]

  Visualizza il profilo di hitman  Invia un messaggio privato a hitman  Email hitman  Vai al sito web di hitman    Rispondi riportando il messaggio originario
hitman

Reg.: 22 Ago 2002
Messaggi: 1010
Da: Castiglione delle Stiviere (MN)
Inviato: 08-05-2003 14:09  
quote:
In data 2003-05-06 18:08, Marxetto scrive:
Tutto ciò ovviamente è legato all'istinto malato di farsi giustizia da soli,di proteggere il proprio "territorio",dell'orgoglio patriottico,delle prevenzioni ingiustificate,del rifiuto del potere legislativo come garante della giustizia.Ti(vi)assicuro che non sono affatto anti-americano io...ma è oggettivo che tutto ciò si sviluppi a partire da quel paese e dal suo diktat politico-economico egemone nel mondo.E' un discorso amplissimo,e magari non è nemmeno la sede per farlo,ma ritenevo di aggiungere almeno qualcosa.




A volte un arma da fuoco è l'unico strumento di difesa personale contro crimini che la legge non sempre riesce a prevenire.
Una giustificazione sacrosanta per possederle, dato che la giustizia, ahimé, non è onnipresente.

L'istinto malato di farsi giustizia da soli,di proteggere il proprio "territorio",dell'orgoglio patriottico,delle prevenzioni ingiustificate,del rifiuto del potere legislativo come garante della giustizia... sono solo psicosi e fissazioni legate a malati di mente, esaltati, estremisti e pazzi furiosi.

La gente comune compra un arma per ben altri motivi...

P.S.

Per quanto riguarda la bandiera americana, mi sembra veramente fuoriluogo il tuo aggancio, dato che l'esposizione è legata al conflitto iracheno e non alla società statunitense.
Tutt altro discorso.
_________________
"Non credo in un destino che si abbatte sugli uomini indipendentemente dalle loro azioni; al contrario, credo in un destino che si abbatte sugli uomini se non agiscono."

G.K. Chesterton

[ Questo messaggio è stato modificato da: hitman il 08-05-2003 alle 14:16 ]

  Visualizza il profilo di hitman  Invia un messaggio privato a hitman  Email hitman  Vai al sito web di hitman    Rispondi riportando il messaggio originario
xander77

Reg.: 12 Ott 2002
Messaggi: 2521
Da: re (RE)
Inviato: 08-05-2003 19:30  
quote:
In data 2003-05-08 14:09, hitman scrive:
quote:
In data 2003-05-06 18:08, Marxetto scrive:
Tutto ciò ovviamente è legato all'istinto malato di farsi giustizia da soli,di proteggere il proprio "territorio",dell'orgoglio patriottico,delle prevenzioni ingiustificate,del rifiuto del potere legislativo come garante della giustizia.Ti(vi)assicuro che non sono affatto anti-americano io...ma è oggettivo che tutto ciò si sviluppi a partire da quel paese e dal suo diktat politico-economico egemone nel mondo.E' un discorso amplissimo,e magari non è nemmeno la sede per farlo,ma ritenevo di aggiungere almeno qualcosa.




A volte un arma da fuoco è l'unico strumento di difesa personale contro crimini che la legge non sempre riesce a prevenire.
Una giustificazione sacrosanta per possederle, dato che la giustizia, ahimé, non è onnipresente.

L'istinto malato di farsi giustizia da soli,di proteggere il proprio "territorio",dell'orgoglio patriottico,delle prevenzioni ingiustificate,del rifiuto del potere legislativo come garante della giustizia... sono solo psicosi e fissazioni legate a malati di mente, esaltati, estremisti e pazzi furiosi.

La gente comune compra un arma per ben altri motivi...

P.S.

Per quanto riguarda la bandiera americana, mi sembra veramente fuoriluogo il tuo aggancio, dato che l'esposizione è legata al conflitto iracheno e non alla società statunitense.
Tutt altro discorso.
_________________
"Non credo in un destino che si abbatte sugli uomini indipendentemente dalle loro azioni; al contrario, credo in un destino che si abbatte sugli uomini se non agiscono."

G.K. Chesterton

[ Questo messaggio è stato modificato da: hitman il 08-05-2003 alle 14:16 ]


è giusto quello che hai detto sulla malattia mentale e sui controlli che si dovrebbero fare prima di rilasciare porto d'armi o permessi di detenzione: per legge non sono previste ad esempio visite specialistiche psichiatriche o neurologiche o neurochirurgiche. Una vera assurdità!
Il discorso a questo livello è soprattutto politico.
Se ragioniamo invece dal punto di vista sociale (o psico-sociale) innanzitutto evitiamo acrobatiche interpretazioni che tirano in ballo l'america e presunte "osmosi" di mentalità.
bisogna invece considerare una possibilità non tanto campata in aria: il fatto che a volte la difesa personale è un alibi e una persona acquista un'arma semplicemente perchè gli piacciono le armi. Tutto questo non è ETICAMENTE sbagliato, visto che le armi sono comunque pericolose? Oppure dobbiamo considerarle un bene di consumo come tanti altri?
_________________
"Quando sarò grande non leggerò i giornali e non voterò. Così potrò lagnarmi che il governo non mi rappresenta. Poi quando tutto andrà a scatafascio, potrò dire che il sistema non funziona e giustificare la mia antica mancanza di partecipazione"

  Visualizza il profilo di xander77  Invia un messaggio privato a xander77    Rispondi riportando il messaggio originario
hitman

Reg.: 22 Ago 2002
Messaggi: 1010
Da: Castiglione delle Stiviere (MN)
Inviato: 08-05-2003 21:11  
Di gente strana ne è pieno il mondo.
Ci sono molte persone che comprano armi per il gusto di averle, come segno di forza, di virilità, di rispettabilità.
Malgrado non condivida questo genere di assurdità, non posso dire che si debba privare questi individui del porto d'armi.
La preoccupazione più grossa è che queste manie diventino morbose e che si trasformino in ossessioni e paranoie che possono spingere persone apparentemente sane di mente a compiere gesti gravissimi.
Perchè, malgrado si preferisca etichettare queste persone come pazzi, folli, malati, spesso e volentieri è proprio il vicino di casa mite e gentile a compiere questo genere di atti.

E' necessaria un'analisi più accurata degli individui che richiedono il porto d'armi e maggiori controlli a livello psichiatrico, caso per caso.

Ma alla fine, la responsabilità più grande, è nelle mani del possessore di quest'arma da fuoco.
Perchè, potenzialmente, siamo tutti degli assassini.
Quello che ci trattiene dall esserlo e il nostro autocontrollo, la nostra integrità psichica, che spesso può venire a meno anche nel caso di una persona giudicata sana di mente.

Di certo possedere un "ferro" richiede una maggior attenzione e responsabilità da parte di tutti.

Lo ripeto: si può compiere un omicidio anche servendosi di un cucchiaio, ma quando si impugna una pistola, le probabilità di compiere una strage salgono drasticamente.


  Visualizza il profilo di hitman  Invia un messaggio privato a hitman  Email hitman  Vai al sito web di hitman    Rispondi riportando il messaggio originario
Dodolino

Reg.: 10 Nov 2002
Messaggi: 3036
Da: Arezzo (AR)
Inviato: 09-05-2003 11:29  
...la bandiera americana appesa fuori è sintomatica!

Hei Marxetto! è un pezzo che non ci si sentiva....da quando mettevo le frasi nel quizzettone e immancabilmente dopo 10 minuti al massimo mi davi la risposta!! Se devo essere sincero Avevo messo la bandiera americana anche io fuori della finestra (insieme a quella della pace) e oltre ad avere il porto d'armi da 5 o 6 anni ho anche 2 pistole che uso per il poligono e un ficile per il tiro al piattello.....spero di non sbroccare uno di questi giorni...... stammi bene!!
_________________
Non sono pessimista. Sono un ottimista che ha fatto molte esperienze

  Visualizza il profilo di Dodolino  Invia un messaggio privato a Dodolino  Email Dodolino  Vai al sito web di Dodolino  Stato di ICQ     Rispondi riportando il messaggio originario
Marxetto

Reg.: 21 Ott 2002
Messaggi: 3954
Da: Milano (MI)
Inviato: 09-05-2003 11:44  
quote:
In data 2003-05-09 11:29, Dodolino scrive:
Hei Marxetto! è un pezzo che non ci si sentiva....da quando mettevo le frasi nel quizzettone e immancabilmente dopo 10 minuti al massimo mi davi la risposta!! Se devo essere sincero Avevo messo la bandiera americana anche io fuori della finestra (insieme a quella della pace) e oltre ad avere il porto d'armi da 5 o 6 anni ho anche 2 pistole che uso per il poligono e un ficile per il tiro al piattello.....spero di non sbroccare uno di questi giorni...... stammi bene!!



Ciao Dodo,è un piacere anche per me rivederti... Il tuo avatar rimane sempre il migliore!Spero anch'io per te che un giorno di questi non sbrocchi...
_________________

  Visualizza il profilo di Marxetto  Invia un messaggio privato a Marxetto  Vai al sito web di Marxetto     Rispondi riportando il messaggio originario
Marxetto

Reg.: 21 Ott 2002
Messaggi: 3954
Da: Milano (MI)
Inviato: 09-05-2003 11:46  
Caxxo,ho letto ora che avevi esposto sia quella americana che quella della pace,ma non è un pò una contraddizione in termini questa?
_________________

  Visualizza il profilo di Marxetto  Invia un messaggio privato a Marxetto  Vai al sito web di Marxetto     Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 Pagina successiva )
  
0.230300 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: