FilmUP.com > Forum > Attualità - Scontro di civiltà o conflitto ricomponibile?
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > Scontro di civiltà o conflitto ricomponibile?   
Vai alla pagina ( 1 | 2 Pagina successiva )
Autore Scontro di civiltà o conflitto ricomponibile?
moxfurbona

Reg.: 04 Mar 2003
Messaggi: 1194
Da: lucca (LU)
Inviato: 28-05-2003 00:18  
Secondo voi la situazione dopo l'11-9-2001 quanto degenererà ancora?Stiamo andando verso lo scontro reale o una sorta di guerra fredda coi paesi arabi oppure la diplomazia vincerà ,magari grazie alla non rielezione di George W. o perchè l'Unione Europea avrà il peso interanzionale che si merita?Insomma ce n'è di spunti sul tema....parlate ,parlate ,parlate ragazzuoli

  Visualizza il profilo di moxfurbona  Invia un messaggio privato a moxfurbona    Rispondi riportando il messaggio originario
Welles

Reg.: 18 Ott 2002
Messaggi: 438
Da: La Valletta (es)
Inviato: 28-05-2003 13:35  
forse in altri modi .
non certamente con la mancata rielezione di Bush perche' verra' rieletto con un plebiscito e non certo con una maggiore importanza dell'UE...almeno per com'e' ora.

_________________
Voglio tutto, lo voglio subito!
Ma anche una poltroncina fra 30 anni mi andrebbe bene lo stesso (Giuliano Ferrara - 1968).

  Visualizza il profilo di Welles  Invia un messaggio privato a Welles    Rispondi riportando il messaggio originario
moxfurbona

Reg.: 04 Mar 2003
Messaggi: 1194
Da: lucca (LU)
Inviato: 29-05-2003 01:20  
Non so se sarà rieletto...conta molto più l'ultimo semestre di governo degli altri 3 anni e mezzo.Staremo a vedere.
Io temo che l'U.E. rappresenti l'unico modo di evitare il peggio ,in questa storia.In parte perchè siamo maggiormente legati a stati come l'Algeria e la Libia ,che sono in un certo senso ' culle ' del terrorimo ,in parte perchè abbiamo tutt'altra cultura politica e sociale rispetto agli States...
Ad ogni modo mi rendo conto che sono ormai quasi completamente sbronza quindi...dite voi!

  Visualizza il profilo di moxfurbona  Invia un messaggio privato a moxfurbona    Rispondi riportando il messaggio originario
hitman

Reg.: 22 Ago 2002
Messaggi: 1010
Da: Castiglione delle Stiviere (MN)
Inviato: 03-06-2003 13:50  
Non affiderei neppure il mio cane all'U.E.
E poi bisogna capire che, come l'Onu, anche l'Unione Europea è un organizzazione inutile per quanto riguarda la politica estero.
Mi sembra ovvio, dato il numero e la varietà di stati che ne fanno parte.

Una tappa fondamentale per il ricomponimento della frattura tra Oriente e Occidente potrebbe essere la riuscita della Road Map (ideata e portata avanti dall'amministrazione Bush) e alla successiva creazione di uno stato palestinese.
Una tappa storica per la nostra storia, ma difficile da raggiungere.

Comunque, ci vorrebbe una nuova ondata rivoluzionaria in medioriente, questa volta orientata verso il rispetto e la collaborazione tra civiltà diverse come le nostre.

Fantascienza? Forse no.
Ricordiamo che sessant'anni il clima tra i paesi islamici e i nostri era tuttosommato amichevole.

  Visualizza il profilo di hitman  Invia un messaggio privato a hitman  Email hitman  Vai al sito web di hitman    Rispondi riportando il messaggio originario
Castoromen

Reg.: 06 Mag 2003
Messaggi: 1078
Da: botswana (es)
Inviato: 03-06-2003 14:49  
l Onu adesso nn ha il minimo peso politico a livello internazionale;superfluo...
_________________
...c'é del metodo nella sua pazzia.....

  Visualizza il profilo di Castoromen  Invia un messaggio privato a Castoromen  Vai al sito web di Castoromen       Rispondi riportando il messaggio originario
moxfurbona

Reg.: 04 Mar 2003
Messaggi: 1194
Da: lucca (LU)
Inviato: 03-06-2003 17:12  
Io invece penso che l'U.E. possa rappresentare ,sul piano della politica internazionale ,il giusto contrappeso agli usa ,prendere il ruolo che una volta era dell'Urss ma ovviamente senza scontri.Noi europei abbiamo più sensibilità verso i 'grandi problemi'.Secondo me quando le istituzioni comunitarie decolleranno la nostra politica estera sarà efficace e priva di fratture interne perchè sulle questioni più importanti credo che i popoli europei siano bene o male d'accordo.Certo ,se non si fa entrare la Turchia e Berlusconi viene imbavagliato è meglio...

  Visualizza il profilo di moxfurbona  Invia un messaggio privato a moxfurbona    Rispondi riportando il messaggio originario
moxfurbona

Reg.: 04 Mar 2003
Messaggi: 1194
Da: lucca (LU)
Inviato: 03-06-2003 17:13  
Dimenticavo...anche secondo me lo Stato palestinese sarebbe una gran cosa per calmare gli animi ma temo che questo Abu Mazel ,a cui Bush ha affidato unilateralmente le trattative sia una specie di fantoccio del Pentagono.Non è per cattiveria ,ma sai com'è...la storia ci insegna...

  Visualizza il profilo di moxfurbona  Invia un messaggio privato a moxfurbona    Rispondi riportando il messaggio originario
xander77

Reg.: 12 Ott 2002
Messaggi: 2521
Da: re (RE)
Inviato: 03-06-2003 18:39  
quote:
In data 2003-06-03 13:50, hitman scrive:
Non affiderei neppure il mio cane all'U.E.
E poi bisogna capire che, come l'Onu, anche l'Unione Europea è un organizzazione inutile per quanto riguarda la politica estero.
Mi sembra ovvio, dato il numero e la varietà di stati che ne fanno parte.

Una tappa fondamentale per il ricomponimento della frattura tra Oriente e Occidente potrebbe essere la riuscita della Road Map (ideata e portata avanti dall'amministrazione Bush) e alla successiva creazione di uno stato palestinese.
Una tappa storica per la nostra storia, ma difficile da raggiungere.

Comunque, ci vorrebbe una nuova ondata rivoluzionaria in medioriente, questa volta orientata verso il rispetto e la collaborazione tra civiltà diverse come le nostre.

Fantascienza? Forse no.
Ricordiamo che sessant'anni il clima tra i paesi islamici e i nostri era tuttosommato amichevole.


forse perchè sessant'anni fa c'era ancora il colonialismo e i pochi paesi mediorentali "indipendenti"erano più probabilmente succursali esotiche dei governi occidentali.

  Visualizza il profilo di xander77  Invia un messaggio privato a xander77    Rispondi riportando il messaggio originario
moxfurbona

Reg.: 04 Mar 2003
Messaggi: 1194
Da: lucca (LU)
Inviato: 04-06-2003 00:21  
BRAVO XANDER!!!
Senza dimenticare il fatto che appena avuta l'indipendenza molti hanno 'dato problemi' ,l'Egitto di Nasser ,l'Iran dove gli Usa hanno dovuto fare un golpe per mettere lo scià (che è rimasto dal 1953 al 1979) ,la lega araba nata già a fine anni ' 40...

  Visualizza il profilo di moxfurbona  Invia un messaggio privato a moxfurbona    Rispondi riportando il messaggio originario
Castoromen

Reg.: 06 Mag 2003
Messaggi: 1078
Da: botswana (es)
Inviato: 04-06-2003 09:57  
a furbona temo che se uno nn ha un peso militare notevole non credo che possa mettersi ad un tavolo con l america e discutere alla pari...e l europa da questo punto di vista é pressoché nullo
_________________
...c'é del metodo nella sua pazzia.....

  Visualizza il profilo di Castoromen  Invia un messaggio privato a Castoromen  Vai al sito web di Castoromen       Rispondi riportando il messaggio originario
hitman

Reg.: 22 Ago 2002
Messaggi: 1010
Da: Castiglione delle Stiviere (MN)
Inviato: 04-06-2003 14:02  
quote:
In data 2003-06-03 17:12, moxfurbona scrive:
Io invece penso che l'U.E. possa rappresentare ,sul piano della politica internazionale ,il giusto contrappeso agli usa ,prendere il ruolo che una volta era dell'Urss ma ovviamente senza scontri.Noi europei abbiamo più sensibilità verso i 'grandi problemi'.Secondo me quando le istituzioni comunitarie decolleranno la nostra politica estera sarà efficace e priva di fratture interne perchè sulle questioni più importanti credo che i popoli europei siano bene o male d'accordo.Certo ,se non si fa entrare la Turchia e Berlusconi viene imbavagliato è meglio...



Ma che discorsi!

Noi europei, grazie alla democrazia, abbiamo opinioni e orientamenti differenti (molte pro-Usa), e perciò non possiamo rappresentare una coalizione unitaria sul piano della politica estera, dato che non possediamo l'unità storico-culturale degli americani.

L'Onu non prenderà mai il ruolo dell'Unione Sovietica (grazie alla quale siamo arrivati a un passo dalla guerra nucleare) per contrastare il potere americano crescente, dato che è stata fondata per riunire tutte le nazioni e le potenze mondiali a un tavolo di discussione, e non per opporsi agli Stati Uniti.

Un cambiamento fantascientifico del genere porterebbe a una nuova guerra fredda, a un clima di terrore e al disgregamento di tutti i rapporti che l'Occidente europeo ha da sempre con l'America.

L'Unione Europea e la Russia, malgrado le opinioni diverse, sono alleate degli Stati Uniti, e per nulla al mondo vorrebbero sciogliere tale alleanza.


Una bella regressione per combattere gli Stati Uniti, per "controbilanciare" la situazione?
E' da queste idee che bisognerebbe astenersi, per favore.

  Visualizza il profilo di hitman  Invia un messaggio privato a hitman  Email hitman  Vai al sito web di hitman    Rispondi riportando il messaggio originario
hitman

Reg.: 22 Ago 2002
Messaggi: 1010
Da: Castiglione delle Stiviere (MN)
Inviato: 04-06-2003 14:12  
quote:
In data 2003-06-03 17:13, moxfurbona scrive:
Dimenticavo...anche secondo me lo Stato palestinese sarebbe una gran cosa per calmare gli animi ma temo che questo Abu Mazel ,a cui Bush ha affidato unilateralmente le trattative sia una specie di fantoccio del Pentagono.Non è per cattiveria ,ma sai com'è...la storia ci insegna...



Sempre meglio di un bugiardo che si è sporcato le mani per decenni con terrorismo e dittature, contribuendo, oltre che a numerosi attentati, dirottamenti, prese di ostaggi..., anche ad alcune delle principali crisi mediorientali e mondiali degli ultimi 40 anni.

Se penso che è stato insignito del premio Nobel per la pace...

Abu Mazel è la prima persona che ha dato inizio concretamente a un vero e proprio processo di collaborazione con Israele per raggiungere una difficile pace, per arrivare alla creazione di uno stato palestinese e, soprattutto, per combattere e soffocare il terrorismo.

Ma dato che questo progetto storico (nel caso riuscisse) ambizioso è nato dagli Stati Uniti (e non dai tanto sensibili stati europei), dato che Israele e da sempre alleato di questa potenza "imperialista", cominciamo pure a complottare.
_________________
"Non credo in un destino che si abbatte sugli uomini indipendentemente dalle loro azioni; al contrario, credo in un destino che si abbatte sugli uomini se non agiscono."

G.K. Chesterton

  Visualizza il profilo di hitman  Invia un messaggio privato a hitman  Email hitman  Vai al sito web di hitman    Rispondi riportando il messaggio originario
xander77

Reg.: 12 Ott 2002
Messaggi: 2521
Da: re (RE)
Inviato: 04-06-2003 19:39  
quote:
In data 2003-06-04 14:12, hitman scrive:
quote:
In data 2003-06-03 17:13, moxfurbona scrive:
Dimenticavo...anche secondo me lo Stato palestinese sarebbe una gran cosa per calmare gli animi ma temo che questo Abu Mazel ,a cui Bush ha affidato unilateralmente le trattative sia una specie di fantoccio del Pentagono.Non è per cattiveria ,ma sai com'è...la storia ci insegna...



Sempre meglio di un bugiardo che si è sporcato le mani per decenni con terrorismo e dittature, contribuendo, oltre che a numerosi attentati, dirottamenti, prese di ostaggi..., anche ad alcune delle principali crisi mediorientali e mondiali degli ultimi 40 anni.

Se penso che è stato insignito del premio Nobel per la pace...

Abu Mazel è la prima persona che ha dato inizio concretamente a un vero e proprio processo di collaborazione con Israele per raggiungere una difficile pace, per arrivare alla creazione di uno stato palestinese e, soprattutto, per combattere e soffocare il terrorismo.

Ma dato che questo progetto storico (nel caso riuscisse) ambizioso è nato dagli Stati Uniti (e non dai tanto sensibili stati europei), dato che Israele e da sempre alleato di questa potenza "imperialista", cominciamo pure a complottare.



si però ad un certo punto della sua vita arafat ha fatto anche un passo importante verso la pace. Senza di lui oggi non ci sarebbe l'autorità nazionale palestinese, senza di lui non si parlerebbe di colloqui di pace.

  Visualizza il profilo di xander77  Invia un messaggio privato a xander77    Rispondi riportando il messaggio originario
Castoromen

Reg.: 06 Mag 2003
Messaggi: 1078
Da: botswana (es)
Inviato: 04-06-2003 21:12  
gli attentati sono da condannare...é da vigliacchi da porci da persone senz anima
e io m inkazzo.
_________________
...c'é del metodo nella sua pazzia.....

  Visualizza il profilo di Castoromen  Invia un messaggio privato a Castoromen  Vai al sito web di Castoromen       Rispondi riportando il messaggio originario
moxfurbona

Reg.: 04 Mar 2003
Messaggi: 1194
Da: lucca (LU)
Inviato: 05-06-2003 01:19  
Senza offesa Hitman ,ma che hai fumato?
Non ho capito perchè ti sei infervorato.Hai fatto alcune osservazioni superficiali e altre provocatorie.
1)Il fatto che 'grazie alla democrazia' abbiamo opinioni diverse non vuol dire che non siamo uniti da circa 1500 anni di storia comune ,noi europei.Anni di guerre e errori che ci hanno portato a maturare fino a formare l'UE.L'UE, nelle cose fondamentali non è quasi mai divisa per 'popolo' ma in modo trasversale, se sai cosa vuol dire.Per la recente guerra pro-Usa e pacifisti erano diffusi ugualmente in tutta l'UE ,per fare un esempio.Gli USA al contrario sembrano uniti a te ,che li conosci in modo superficiale ,di sicuro senza aver mai letto nulla sulla società e la storia del paese.Gli Usa sono lo stato socialmente disomogeneo per eccellenza.Non mi parlare di 'unità storico-culturale'.La classe borghese o establishment come vuoi ,generalmente bianca ,generalmente istruita e benestante è molto unita su un gruppo di valori centrali.Ma gli altri proprio no.E non hanno neanche fiducia in politica e istituzioni.Lo sapevi che negli Usa vota appena il 55% della gente?!
2)Non intendevo certo che l'UE deve dar luogo a una nuova guerra fredda ,che discorsi.Forse mi sono spiegata male...Io parlavo di un'UE che sostituisca l'ex Urss come INTERLOCUTORE.Ho letto un libro di un certo Del Pero ,che ovviamente non sai chi sia.E' uno storico che ha vinto un premio di recente proprio negli Usa.Lui riassune le riflessioni fatte a fine guerra fredda ed è opinione diffusa che la mancanza di un esponente di peso e l'incontrastabilità attuale degli Usa potrebbero rivelarsi quantomeno problematici.L'Onu sempre secondo molti storici ,non appare in grado di contrastare (ribadisco che si parla di DIPLOMAZIA e non di armi atomiche!) o meglio fare da contrappeso alle decisioni del Congresso e dell'US President.Francamente credo che tutti siano d'accordo sul fatto che la guerra in Iraq è iniziata senza il beneplacito Onu e anzi ,scavalcando volontà della maggioranza degli Stati che hanno un seggio permanente al consiglio di sicurezza.Ti ricordo che erano 5 su 3 :Russia,Cina e Francia.L'Onu è stata creata e da sempre in larga parte finanziata dagli Usa.Non per sminuire un'organizzazione in cui credo molto ,ma è un dato di fatto.Io la giudico un po' utopica dato che vi partecipano pressochè TUTTI gli Stati (tu che dicevi che non andiamo d'accordo neanche fra noi europei...) voglio crdere che possa aiutare il dialogo Occidente-paesi arabi.
Chiarito questo avrai capito che non intendevo proprio parlare di nuova guerra fredda ,a che constatavo il fatto che un mondo ad un unico leader non c'è mai stato e non sappiamo a cosa potrà portare in futuro.Il liberismo economico degli Usa ad esempio ,che l'Onu non può o non sà mattere a freno sta rovinando intere nazioni.E' un altro dato di fatto ma ovviamente tu non sai come funzionano le 'alleanze' ,come le chiami tu ,fra Usa e paesi dell'America latina ,di come il Messico è costretto a vender il suo petrolio a molto meno dell'Opec etc...Lasciamo perdere, ho già capito che le mie parole cadono nel vuoto ,con te...sei troppo ignorante ,nel senso che ignori...
3)E' davvero fastidioso come tu abbia detto frasi come BISOGNEREBBE ASTENERSI DA CERTI DISCORSI e COMINCIAMO PURE A COMPLOTTARE (che vuoi? L'ho aperto io 'sto forum e ci metto ciò che voglio ,non ho offeso nessuno nè tantomeno parlato di IMPERIALISMO).Dico,perchè perchè buonDio quando a un filoamericano dici una cosa da pacifista ,da storico o da quel che vuoi ti devi beccare del Marxista,leninista,comunistamangiabambini...siete noiosi ,oltre che ignoranti.In realtà io stimo gli usa per certe cose ma la politica estera di questo paese è sempre stata molto poco pulita.E lo dico per cultura, non per presa di posizione politica.
4)Io mi auguro davvero che Bush trovi la chiave di volta per il medioriente.Carter ,altro nobel per la pace e Clinton hanno fallito in pochi anni anche se parevano aver avuto successo.Come ti ho detto è un dato di fatto che gli Usa fanno giochi sporchi in politica estera e siccome Arafat è stato FONDATORE NEL 1969 (non sapevi neanche questo ,magari...) dell'OLP ossia dell'unica organizzazione che abbia dato voce ai palestinesi si sia fatto da parte così ,di botto.Mi puzza ,tutto quì.Vorrei tanto poter avere più fiducia ma conosco la situazione e la gravità dei problemi mediorientali...i tg mi sembra che la stiano facendo un po' troppo semplice...la Road map è pronta ,tutti contenti ,fine di un conflitto che dura dalla fine degli anni '40.
5)Sai chi altro ha vinto il nobel?Kofi Annan.E sai che è successo da quando l'ha vinto?Proprio nulla...ancora intifada ,ancora repressione di Sharon ,ancora kamikaze.
6)Lo sai cos'è stato il massacro di Sabra e Shatila?
Cercalo su un qualunque libro.A guidarlo fu l'attuale leader del Likud e della Knesset.Chissà se dovrai cercare anche queste due parole...
MI IRRITA TERRIBILMENTE CHI CREDE DI AVERE LE VERITA' IN TASCA E SENZA LA MINIMA UMILTA' NE TRAE LE CONSEGUENZA PIU' SUPERFICIALI E NON SI RENDE CONTO CHE 'IGNORA...' .

  Visualizza il profilo di moxfurbona  Invia un messaggio privato a moxfurbona    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( 1 | 2 Pagina successiva )
  
0.123092 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: