FilmUP.com > Forum > Tutto Cinema - I giorni del cielo
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Cinema > Tutto Cinema > I giorni del cielo   
Autore I giorni del cielo
gongolante

Reg.: 06 Feb 2002
Messaggi: 3054
Da: Cesena (FO)
Inviato: 14-07-2003 23:19  
E finalmente mi son visto anche questo famoso film, il mega-flop che ha costretto Terence Malick a stare lontano da Hollywood per una ventina d'anni!
I passaggi salienti del film sono raccontati, tramite voce fuori campo (espediente utilizzato copiosamente da Malick anche nel recente "la sottile linea rossa"), da Linda (Linda Manz) un'adolescente che segue il fratello Bill (Richard Gere) e sua ragazza Abby (Brooke Adams) in cerca di fortuna. Si ritroveranno a fare i braccianti per un padrone sensibile (Sam Shepard) e al quale è stata diagnostato un male incurabile. Il padrone si innamorerà di Abby che consumerà un matrimonio per interesse. Almeno così sembra. E' il 1916.

Per chi ha visto la sottile linea rossa, vi si ritrovano almeno un paio di elementi in comune con questo film: la voce off che scandisce i momenti salienti del film e la natura che assiste impassibile, proseguendo il suo corso incurante delle passione e dei drammi dell'uomo. Che poi, anche se la trama pare essere quella di un melò, le emozioni sono molto soffuse, i personaggi sono quasi freddi, non si fanno mai travolgere eccetto, in qualche inevitabile momento, il padrone.
Casualità e forza superiore (natura) che costringono l'uomo ad arrabbattarsi e sopravvvivere con le sue, insignificanti, passioni e la sua inesorabile precarietà.
Pessimismo e fastidio....
Qualche momento particolarmente riuscito (il padrone che vede Abby e Bill che si salutano da lontano) e qualche immagine che tende a riemergere a fine visione fan si che possa dire che 'sto film non mi è dispiaciuto ma Malick non entrerà mai a far parte della schiera dei miei preferiti.
Voto 7
Ho detto.
_________________
Cinematik - il fantacinema!
In fase di lettura: LE ETICHETTA DELLE CAMICIE di Tiziano Sclavi
Ultimo film: UN BACIO APPASSIONATO di Ken Loach

  Visualizza il profilo di gongolante  Invia un messaggio privato a gongolante  Email gongolante  Vai al sito web di gongolante    Rispondi riportando il messaggio originario
Dubliner


Reg.: 10 Ott 2002
Messaggi: 4489
Da: sanremo (IM)
Inviato: 21-11-2003 19:14  
Secondo film di Terrene Malick, i giorni del cielo è ambientato nelle piantagioni di grano texane in cui lavorano come braccianti Bill (un convincente Richard Gere alle prime esperienze cinematografiche), l’amante Abby (che lui spaccia per sua sorella) e la sua vera sorellina minore. Stanchi della vita senza possibilità di riscatto da poveri e trattati come bestie, trovano nell’amore del padrone (un ottimo Sam Shepard) per Abby una possibilità di cambiare vita. Bill insiste dunque perché l’amante sposi il padrone, malato e al quale resta poco da vivere, ma qualcosa va storto quando Abby si accorge di provare dei sentimenti per il marito.
La natura è l’elemento che più colpisce, un vero e proprio personaggio e attorno al quale si svolgono tutte le vicende e che è come elemento premonitore del destino dei protagonisti.
Gli splendidi tramonti, le immense distese di grano dorato, la sterminata pianura texana nella quale si staglia solitaria la villa del padrone tolgono il fiato e sono tuttuno con i personaggi, quasi li inghiottono in uno splendido gioco di luci e di ombre.
Il senso di colpa, la gelosia, la scoperta del tradimento, si alternano lenti e inesorabili come i mesi e le stagioni nella campagna, e come la natura che compie il suo corso, anche gli eventi precipitano senza lasciare via di scampo. La splendida scena dell’invasione delle cavallette è il preludio al triste e inevitabile finale, che lascia aperto uno spiraglio di speranza per le protagoniste femminili, che chissà, forse potranno davvero riscattarsi prima o poi.
Un film davvero emozionante, senza nessun tipo di moralismo o retorica, dallo sguardo quasi distaccato di chi non ama dare giudizi ma che si limita ad osservare i comportamenti umani.

_________________
Io sono grande. E' il cinema che è diventato piccolo.
I miei dvd

  Visualizza il profilo di Dubliner  Invia un messaggio privato a Dubliner  Vai al sito web di Dubliner    Rispondi riportando il messaggio originario
DottorDio

Reg.: 12 Lug 2004
Messaggi: 7645
Da: Abbadia S.S. (SI)
Inviato: 24-06-2005 00:06  
Prima di tutto sarebbe utile aggiungere a questo thrad quest'altro http://forumfilmup.leonardo.it/forum/viewtopic.php?topic=17886&forum=4 e fonderli insieme

In secondo luogo vorrei saperne un po' di più su questo film, la sottile linea rossa m'è piaciuto moltissimo e vorrei conoscere meglio questo Terrence Malick (ha fatto la rabbia giovane, questo e la sottile linea rossa e basta???).
Qualcuno saprebbe darmi qualche indicazione in più, per favore?
_________________
Geppetto è stato l'unico uomo ad aver fatto un figlio con una sega

Attention: Dieu est dans cette boite comme ailleurs et partout!

  Visualizza il profilo di DottorDio  Invia un messaggio privato a DottorDio    Rispondi riportando il messaggio originario
Petrus

Reg.: 17 Nov 2003
Messaggi: 11216
Da: roma (RM)
Inviato: 24-06-2005 00:11  
si, ha fatto solo questi tre, è in uscita verso natale il suo quarto, Days of heaven mi sembra si chiami
_________________
"Verrà un giorno in cui spade saranno sguainate per dimostrare che le foglie sono verdi in estate"

  Visualizza il profilo di Petrus  Invia un messaggio privato a Petrus  Vai al sito web di Petrus    Rispondi riportando il messaggio originario
alessio984

Reg.: 10 Mar 2004
Messaggi: 6302
Da: Napoli (NA)
Inviato: 24-06-2005 00:21  
quote:
In data 2005-06-24 00:11, Petrus scrive:
si, ha fatto solo questi tre, è in uscita verso natale il suo quarto, Days of heaven mi sembra si chiami


The New World
_________________
Preferiremmo volare sulla luna piuttosto che dire le parole giuste quand'è tempo di dirle

  Visualizza il profilo di alessio984  Invia un messaggio privato a alessio984  Email alessio984    Rispondi riportando il messaggio originario
Petrus

Reg.: 17 Nov 2003
Messaggi: 11216
Da: roma (RM)
Inviato: 24-06-2005 00:35  
quote:
In data 2005-06-24 00:21, alessio984 scrive:
quote:
In data 2005-06-24 00:11, Petrus scrive:
si, ha fatto solo questi tre, è in uscita verso natale il suo quarto, Days of heaven mi sembra si chiami


The New World



bingo!
_________________
"Verrà un giorno in cui spade saranno sguainate per dimostrare che le foglie sono verdi in estate"

  Visualizza il profilo di Petrus  Invia un messaggio privato a Petrus  Vai al sito web di Petrus    Rispondi riportando il messaggio originario
alessio984

Reg.: 10 Mar 2004
Messaggi: 6302
Da: Napoli (NA)
Inviato: 24-06-2005 00:42  
quote:
In data 2005-06-24 00:35, Petrus scrive:
quote:
In data 2005-06-24 00:21, alessio984 scrive:
quote:
In data 2005-06-24 00:11, Petrus scrive:
si, ha fatto solo questi tre, è in uscita verso natale il suo quarto, Days of heaven mi sembra si chiami


The New World



bingo!


da quando non sei più moderatore ti stai un po' lasciando andare! a-a-a-a-Ahhh (imprecazione)
_________________
Preferiremmo volare sulla luna piuttosto che dire le parole giuste quand'è tempo di dirle

  Visualizza il profilo di alessio984  Invia un messaggio privato a alessio984  Email alessio984    Rispondi riportando il messaggio originario
Petrus

Reg.: 17 Nov 2003
Messaggi: 11216
Da: roma (RM)
Inviato: 24-06-2005 00:45  
quote:
In data 2005-06-24 00:42, alessio984 scrive:
quote:
In data 2005-06-24 00:35, Petrus scrive:
quote:
In data 2005-06-24 00:21, alessio984 scrive:
quote:
In data 2005-06-24 00:11, Petrus scrive:
si, ha fatto solo questi tre, è in uscita verso natale il suo quarto, Days of heaven mi sembra si chiami


The New World



bingo!


da quando non sei più moderatore ti stai un po' lasciando andare! a-a-a-a-Ahhh (imprecazione)




eggià
_________________
"Verrà un giorno in cui spade saranno sguainate per dimostrare che le foglie sono verdi in estate"

  Visualizza il profilo di Petrus  Invia un messaggio privato a Petrus  Vai al sito web di Petrus    Rispondi riportando il messaggio originario
DottorDio

Reg.: 12 Lug 2004
Messaggi: 7645
Da: Abbadia S.S. (SI)
Inviato: 24-06-2005 08:50  
quote:
In data 2005-06-24 00:21, alessio984 scrive:
quote:
In data 2005-06-24 00:11, Petrus scrive:
si, ha fatto solo questi tre, è in uscita verso natale il suo quarto, Days of heaven mi sembra si chiami


The New World



Mi sembrava strano che si chiamasse come il suo secondo film, almeno che non fosse un remake
_________________
Geppetto è stato l'unico uomo ad aver fatto un figlio con una sega

Attention: Dieu est dans cette boite comme ailleurs et partout!

  Visualizza il profilo di DottorDio  Invia un messaggio privato a DottorDio    Rispondi riportando il messaggio originario
royearle
ex "meskal"

Reg.: 06 Mag 2005
Messaggi: 6294
Da: napoli (NA)
Inviato: 26-06-2005 02:33  
quote:
In data 2003-11-21 19:14, Dubliner scrive:
Secondo film di Terrene Malick, i giorni del cielo è ambientato nelle piantagioni di grano texane in cui lavorano come braccianti Bill (un convincente Richard Gere alle prime esperienze cinematografiche), l’amante Abby (che lui spaccia per sua sorella) e la sua vera sorellina minore. Stanchi della vita senza possibilità di riscatto da poveri e trattati come bestie, trovano nell’amore del padrone (un ottimo Sam Shepard) per Abby una possibilità di cambiare vita. Bill insiste dunque perché l’amante sposi il padrone, malato e al quale resta poco da vivere, ma qualcosa va storto quando Abby si accorge di provare dei sentimenti per il marito.
La natura è l’elemento che più colpisce, un vero e proprio personaggio e attorno al quale si svolgono tutte le vicende e che è come elemento premonitore del destino dei protagonisti.
Gli splendidi tramonti, le immense distese di grano dorato, la sterminata pianura texana nella quale si staglia solitaria la villa del padrone tolgono il fiato e sono tuttuno con i personaggi, quasi li inghiottono in uno splendido gioco di luci e di ombre.
Il senso di colpa, la gelosia, la scoperta del tradimento, si alternano lenti e inesorabili come i mesi e le stagioni nella campagna, e come la natura che compie il suo corso, anche gli eventi precipitano senza lasciare via di scampo. La splendida scena dell’invasione delle cavallette è il preludio al triste e inevitabile finale, che lascia aperto uno spiraglio di speranza per le protagoniste femminili, che chissà, forse potranno davvero riscattarsi prima o poi.
Un film davvero emozionante, senza nessun tipo di moralismo o retorica, dallo sguardo quasi distaccato di chi non ama dare giudizi ma che si limita ad osservare i comportamenti umani.




Otima recensione, per un capolavoro che va al di là del cinema.
In genere non mi piace sezionare gli apporti nel giudizio sui film, ma qui vale la pena di sottolineare davvero i contributi straordinari della fotografia di Almendros e della musica di Morricone, credo una rielaborazione di un'opera di Saint-Saens a quanto ho capito.

  Visualizza il profilo di royearle  Invia un messaggio privato a royearle     Rispondi riportando il messaggio originario
Hegel77

Reg.: 20 Gen 2008
Messaggi: 298
Da: Roma (RM)
Inviato: 21-07-2008 22:33  
film molto interessante perchè sviluppa in maniera approfondita le tematiche di Malick: il rapporto uomo natura (che però ad un certo punto si rivolta con la invasione delle cavallette), i flussi di coscienza che agitano cuori e campi di grano, certe lunghe pause meditative accompagnate da immagini poetiche (il bicchiere nell'acqua, due corpi su un campo di grano, un bacio furtivo), la fuga solitaria con tutto il mondo (cattivo) alle calcagna.
Rispetto a badlands c'è qualche spiraglio nel finale, soprattutto nei corsi e ricorsi storici e nella possibilità di provare a ricostruire.
In fase di avvicinamento al capolavoro di Malick, La Sottile Linea Rossa.
Grandi musiche di Morricone
_________________
Dare un senso alla vita può condurre a follie,
ma una vita senza senso è la tortura dell’inquietudine e del vano desiderio

  Visualizza il profilo di Hegel77  Invia un messaggio privato a Hegel77    Rispondi riportando il messaggio originario
  
0.126678 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: