FilmUP.com > Forum > Attualità - Scioperi...
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > Scioperi...   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 Pagina successiva )
Autore Scioperi...
xander77

Reg.: 12 Ott 2002
Messaggi: 2521
Da: re (RE)
Inviato: 17-10-2003 19:09  
quote:
In data 2003-10-17 18:49, clagle01 scrive:
chiedo scusa anche io,cmq il fatto è che forse un tempo anche io credevo tanto agli scioperi ma quando ho visto certe cose......
cmq scusa Xander se posso aver detto qualcosa di offensivo...



Sei un po' troppo giovane per abbandonarti così alla disillusione e comunque l'ultimo post di Fassbinder credo che debba servire a tutti (lavoratori presenti e futuri) come punto di riferimento e come "tampone" contro eventuali delusioni
_________________
"Quando sarò grande non leggerò i giornali e non voterò. Così potrò lagnarmi che il governo non mi rappresenta. Poi quando tutto andrà a scatafascio, potrò dire che il sistema non funziona e giustificare la mia antica mancanza di partecipazione"

  Visualizza il profilo di xander77  Invia un messaggio privato a xander77    Rispondi riportando il messaggio originario
Hellboy

Reg.: 22 Ago 2003
Messaggi: 4287
Da: Rio Bo (es)
Inviato: 17-10-2003 19:14  
non avevo letto l'invito.
chiedo scusa anch'io.
ma io sciopero senza avere in tasca, ne' la vorro' mai, nessuna tessera sindacale.
perche' anch'io ho visto cose turche..ma differenzio le due cose.


_________________

  Visualizza il profilo di Hellboy  Invia un messaggio privato a Hellboy    Rispondi riportando il messaggio originario
Hellboy

Reg.: 22 Ago 2003
Messaggi: 4287
Da: Rio Bo (es)
Inviato: 17-10-2003 19:16  
a proposito...chi diceva che nessuno chiede mai scusa?
nessuno non di destra, ovvio.

_________________

  Visualizza il profilo di Hellboy  Invia un messaggio privato a Hellboy    Rispondi riportando il messaggio originario
Alessandro

Reg.: 12 Nov 2002
Messaggi: 1274
Da: Milano (MI)
Inviato: 17-10-2003 19:26  
quote:
In data 2003-10-17 17:11, fassbinder scrive:
Lo sciopero è un momento di civiltà. Va vissuto e rispettato nella massima serenità. Chi sciopera rivendica un diritto primordiale: quello del miglioramento delle proprie condizioni di vita. Chi si lamenta dello sciopero è incapace di comprendere le altrui ragioni e spesso anche i vantaggi che lo sciopero comporta per la vita di tutti i cittadini. Se oggi abbiamo le ferie pagate è perchè moltitudini di lavoratori hanno scioperato, lottato, perso il posto di lavoro, in alcuni casi hanno addirittura perso la vita. E questi signori lavoravano in condizioni di vita disumane. Tutti i diritti che abbiamo oggi sono stati conquistati dai lavoratori attraverso le rivendicazioni. Faremmo bene a tenerne conto quando ciò che ci è richiesto è un piccolissimo sacrificio.




Senza voler mettere in alcun dubbio il diritto di sciopero, che è sacrosanto e conquistato davvero col sangue:
queste affermazioni partono dall'assunto, da dimostrare di volta in volta, che chi sciopera abbia sempre ragione; e che capisca perfettamente che lo sciopero è l'unico modo per ottenere una cosa che ritiene giusta Ammesso che poi si riveli "giusta", intendo proprio per la qualità della vita dei lavoratori. La decadenza degli ultimi venticinque anni del ruolo dei sindacati in Gran Bretagna è il caso più interessante, in proposito. La difficoltà, nei primi anni '80, in Italia, per far capire ai sindacati e agli scioperanti che la "scala mobile" andava eliminata, è un esempio più vicino.

_________________
Io sono tutti.

  Visualizza il profilo di Alessandro  Invia un messaggio privato a Alessandro  Email Alessandro    Rispondi riportando il messaggio originario
fassbinder

Reg.: 29 Ago 2003
Messaggi: 1335
Da: reggio emilia (RE)
Inviato: 17-10-2003 20:00  
Verissimo quello che dici a proposito del sindacalismo inglese. Però quando guardo un film di Ken Loach (Paul, Mick e gli altri, Riff Raff ecc.) non posso fare a meno che pormi delle domande in merito, specie per ciò che concerne il peggioramento delle condizioni di sicurezza sul lavoro e il perenne status di precariato della classe operaia britannica. Non posso darti torto nemmeno sulla questione della scala mobile, che andava sicuramente superata. Però anche in questo caso, una volta accantonata, le famose promesse di aumento dei salari nel nostro Paese sono state disattese. E’ per questo che da noi i sindacati mantengono una forza così dirompente: l’ italiano sa bene che quando c’è da togliere il governo impiega pochi istanti (basti pensare al taglio delle pensioni di Berlusconi, con tanto di lettera a spese dei contribuenti), ma quando c’è da dare si inizia a far finta di non sentire o di non ricordare (penso alle promesse, nessuna delle quali mantenute, fatte in campagna elettorale dello stesso Berlusconi).
E’ giusta la tua analisi sui metodi alternativi di crescita, di sviluppo, di miglioramento delle condizioni di vita. Ma in Italia, tutto ciò che i lavoratori hanno ottenuto, se lo sono guadagnati strappandolo a suon di rivendicazioni. E nessuno può negare il ruolo importante giocato dai sindacati in tutto ciò. Un governo serio comunque dovrebbe tenere sempre conto delle Istituzioni che rappresentano i lavoratori. Questo governo invece sta conducendo una assurda sfida frontale, che ha già portato alla paralisi del sistema economico, e promette, se possibile
peggioramenti, visti gli scioperi (generalizzati e non) previsti per i prossimi mesi. Queste le prime conseguenze del disastro berlusconiano. Non credo saranno le ultime.

_________________


[ Questo messaggio è stato modificato da: fassbinder il 17-10-2003 alle 20:01 ]

  Visualizza il profilo di fassbinder  Invia un messaggio privato a fassbinder    Rispondi riportando il messaggio originario
Hellboy

Reg.: 22 Ago 2003
Messaggi: 4287
Da: Rio Bo (es)
Inviato: 17-10-2003 20:32  
se i contratti collettivi venissero rinnovati per tempo non ci sarebbe bisogno di sciperi.
invece i rinnovi avvengono sempre dopo 1 o 2 anni, o anche peggio.
e cosa dovrebbero fare i lavoratori...stare a guardare?
l'appiattimento degli stipendi( niente piu' scatti di anzianita'- niente piu' contingenza) lasciano ben pochi margini di trovare in qualche modo un mezzo che dia un po' di ossigeno e di soldi in tasca...mentre l'inflazione aumenta..lo stipendio e' sempre quello.
anche i sindacati aspettano - questo e' verissimo - l'ultimo minuto per muoversi.

diverso discorso e' per gli scioperi "politici".
ma io mi sono sempre riferito a quelli contrattuali.

_________________

  Visualizza il profilo di Hellboy  Invia un messaggio privato a Hellboy    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 18-10-2003 00:22  
Io non sono affatto contrario allo sciopero, però credo che sia diventato un mezzo abusato per sostenere tesi di qualsiais genere.
Vi ricordate lo sciopero generale per la Pace organizzato dai sindacati?
Ecco quello è un caso in cui si abusa della potenza dei sindacati per sostenere tesi politiche e che non hanno nessuna attinenza con le condizioni di lavoro.

Oltretutto mi sembra strano che i sindacalisti non riescano mquasi mai a trovare una via migliore per difendere i diritti dei lavoratori.
Il costo economico generale di uno sciopero è molto alto ed ha ripercussioni su tutto l'apparato statle andando a incidere direttamente sul Pil, e quindi sugli stessi scioperanti essendo loro lo Stato.
Insomma è un diritto innegabile e fondamentale, ma non può esser utilizzato con tanta facilità, sia come ho detto per motivi che per preservarne l'importanza e l'incidenza sulle decisioni contestate.

_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
fassbinder

Reg.: 29 Ago 2003
Messaggi: 1335
Da: reggio emilia (RE)
Inviato: 18-10-2003 00:42  
E' però anche vero che il lavoratore, quando decide di scioperare, rinuncia a del denaro in busta paga, cosa non trascurabile, specie in momenti come questi in cui l'economia è completamente ferma e i prezzi aumentano. Inoltre c'è da riconoscere che in questo particolare frangente il governo Berlusconi ha cercato deliberatamente lo scontro frontale con i lavoratori iscritti al sindacato, rifiutando ogni trattativa. Ora sarà il Paese a pagare le conseguenze delle scriteriate scelte dell' on. Berlusconi.
_________________

  Visualizza il profilo di fassbinder  Invia un messaggio privato a fassbinder    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 18-10-2003 09:02  
Io penso che nolto spesso i maggiori sindacati si comportano più come partiti che come associazioni di tutela.
Su molti temi lo scontro è infatti di tipo politico, come se governo e sindacati fossero antagonisti fra loro.
Non è forse celato il fatto che sulla riforma all'epoca della sinistra sul lavoro interinale non ci fu alcuno sciopero, nonostante fosse un caso lampante di peggiormanteo delle situazioni del lavoratore
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
fassbinder

Reg.: 29 Ago 2003
Messaggi: 1335
Da: reggio emilia (RE)
Inviato: 18-10-2003 12:19  
In quell' occasione non ci furono manifestazioni perchè i sindacati (tutti) poterono sedersi al tavolo delle trattative e strapparono numerose norme positive per il lavoratore (equiparazione retributiva, formazione retribuita, limiti di proroga ristretti, agevolazioni relative all'assunzione a tempo determinato e soprattutto indeterminato). Da quando è al governo il centro-destra invece non è stata fatta alcuna riforma, proprio perchè Berlusconi rifiuta il dialogo con i lavoratori e Tremonti si è dimostrato un incapace quanto il Presidente del Consiglio.

_________________


[ Questo messaggio è stato modificato da: fassbinder il 18-10-2003 alle 12:20 ]

  Visualizza il profilo di fassbinder  Invia un messaggio privato a fassbinder    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 18-10-2003 14:38  
Guarda che i problemi attuali sono il frutto della politica della sinistra e precedenti.
Non ancora di Berlusconi.
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
fassbinder

Reg.: 29 Ago 2003
Messaggi: 1335
Da: reggio emilia (RE)
Inviato: 18-10-2003 15:10  
Io direi che il governo Berlusconi dopo quasi 3 anni di inconcludenza dovrebbe almeno iniziare ad assumersi le proprie responsabilità dinanzi al fallimento in cui ha portato il paese. Giocare allo scaricabarile è lo sport preferito dagli italiani, ma questa volta credo che gli elettori siano proprio stufi di essere presi in giro.
_________________

  Visualizza il profilo di fassbinder  Invia un messaggio privato a fassbinder    Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 18-10-2003 16:04  
quote:
In data 2003-10-17 14:16, fassbinder scrive:
A chi è già esasperato dagli scioperi consiglio di darsi una bella calmata con tutti i danni provocati dal Presidente bugiardo e incapace, on. Silvio Berlusconi, si preannuncia un' autunno ricchissimo di astensioni dal lavoro, anche generalizzate
Buon divertimento

_________________


[ Questo messaggio è stato modificato da: fassbinder il 17-10-2003 alle 14:17 ]



Quoto e io sarò una delle prime a scioperare.Certo non mi vanto di farlo, né vado in giro a spaccare vetrine, ma è l'unico modo di far sentire la mia voce e il mio dissenso.Perciò, quando sento dire che gli scioperanti sono violenti, questa è una delle cose che mi fa diventare una bestia!!!!!!A chi l'ha detto auguro di trovare, se non lo ha già, un datore di lavoro che gli faccia un taralluccio così( ), poi mi darà una voce!!!!!!!!
_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
fassbinder

Reg.: 29 Ago 2003
Messaggi: 1335
Da: reggio emilia (RE)
Inviato: 18-10-2003 16:16  
Ma certo, tutti a scioperare conto il fallimento berlusconiano con la massima serenità.
_________________

  Visualizza il profilo di fassbinder  Invia un messaggio privato a fassbinder    Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 18-10-2003 16:43  
La difficoltà, nei primi anni '80, in Italia, per far capire ai sindacati e agli scioperanti che la "scala mobile" andava eliminata, è un esempio più vicino.


E ti pare giusto che l'inflazione salga di giorno in giorno,il potere di acquisto diminuisca e non esista una regolamentazione che freni il lievitare dei prezzi?????? Bah!
_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 Pagina successiva )
  
0.218537 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: