FilmUP.com > Forum > Attualità - e poi si dice che la magistratura non può mai essere politicizzata
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > e poi si dice che la magistratura non può mai essere politicizzata   
Vai alla pagina ( 1 | 2 Pagina successiva )
Autore e poi si dice che la magistratura non può mai essere politicizzata
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 25-10-2003 15:27  
DAl Messaggero

Sabato 25 Ottobre 2003
SOTTO TORCHIO PER ORE
Foto di Galesi alla parete: bloccata un’ insospettabile

E’ la figlia di Luigi Saraceni, ex giudice e deputato. Il suo compagno fugge all’arrivo della Polizia

ROMA - Era forse l’ultima cosa che avrebbero voluto fare: tenere in carcere, anche per una sola notte, la figlia di un ex collega, di un amico, di una persona rispettabile. E’ accaduto ieri sera a Franco Ionta e Pietro Saviotti, i due pm che due notti fa avevano già fatto arrestare sei presunti brigatisti legati al delitto d’Antona. Ieri sera, a tarda ora, hanno disposto anche il fermo di Federica Saraceni, 34 anni, romana, figlia di un ex magistrato conosciutissimo nella città giudiziaria di Piazzale Clodio. Il padre è Luigi Saraceni, uno dei pretori d’assalto degli anni Settanta, poi sostituto procuratore e, ancora, presidente della Sesta Sezione penale del Tribunale di Roma. E poi, ancora, Saraceni è stato avvocato, assumendo difese importanti come quella del leader del Pkk curdo, Ocalan; e infine, a metà degli Anni Settanta, Saraceni fu eletto deputato nello schieramento dei Progressisti per poi transitare poi nel Gruppo Misto della Camera.
La figlia Federica era stata sfiorata dal ciclone giudiziario che due notti fa ha portato in carcere sei presunti Brigatisti rossi; gli inquirenti hanno intercettato lei perché cercavano il suo compagno, che però sembra sia fuggito all’arrivo delle Volanti. In casa sua, in via Spencer a Roma, hanno trovato una foto del brigatista Mario Galesi, incorniciata alla parete. E, soprattutto, secondo gli investigatori, il suo nome sarebbe riconducibile ad una utenza telefonica che sarebbe stata utilizzata per comunicazioni tra brigatisti.
Federica Saraceni era stata portata in Procura nel pomeriggio di ieri, dove era stata sottoposta ad lungo interrogatorio da parte dei pm Franco Ionta e Pietro Saviotti. I quali, con una decisione sofferta, hanno deciso a tarda sera di firmare il provvedimento di fermo contestando alla Saraceni il reato di partecipazione a banda armata, temendo tra l'altro il pericolo di fuga della giovane.
A rendere questo confronto ancora più difficile, dal punto di vista personale, è stata la presenza, nelle vesti di avvocato difensore della Saraceni, di Francesco Misiani, ex sostituto procuratore della Repubblica a Roma; dunque collega fino a poco tempo fa di Ionta e Saviotti, con i quali, tra l’altro, aveva condiviso molti anni di carriera comune.
Per uno strano rincorrersi del destino, anche Luigi Saraceni, più di venti anni fa, dovette difendersi dall’accusa di essere vicino ad ambenti terroristici. A denunciare lui e altri magistrati noti, tra i quali lo stesso Misiani e il defunto Michele Coiro, era stato il senatore del Movimento Sociale Italiano, Michele Marchio. L’inchiesta, affidata per competenza alla Procura di Firenze, si concluse poi con una richiesta di proscioglimento generalizzata. Poi, più di recente, Luigi Saraceni si è dovuto interessare proprio di questa inchiesta sul delitto D’Antona, in vesta di difensore di alcuni esponenti di Iniziativa Comunista indagati per banda armata.
Ma l’impegno politico in magistratura di Luigi Saraceni era cominciato molti anni prima. Alla metà degli anni '60 fu uno dei fondatori della corrente di sinistra di Magistratura Democratica, insieme a Francesco Misiani ed altri. Da allora il sodalizio con lo stesso Misiani è sempre stato molto forte. Fu proprio Saraceni, da avvocato, a difendere Francesco Misiani, detto Ciccio , dalle accuse che gli venivano mosse dalla procura di Milano, per i suoi rapporti con l’ex capo dei Gip romani, Renato Squillante, accuse alle quali Misiani risultò poi completamente estraneo.
Negli anni successivi, Saraceni entrò in politica. Eletto una prima volta in Parlamento nel ’94 in un collegio calabrese, è stato poi rieletto deputato nel ’96 ed è stato componente della commissione Giustizia. Ha firmato insieme al collega di An, Alberto Simeone, la contestata legge ribattezzata “svuotacarceri”, battendosi anche per l'approvazione di un provvedimento di clemenza per i detenuti e caldeggiando il rientro in Italia di Silvia Baraldini.
S.G.

Ecco, io non penso che la mgistratura sia tutta politicizzata, e mi fanno sempre schifare le dichiarazioni di Berlusconi al rigurado, ma quest'articolo, come direbbe Quilty fa nascere qualche sospetto su alcuni...
Una pura casualità?

La mia famiglia conosceva bene il sopracitato Nichele Corio, che già vent'anni fa accusava Saraceni padere di str troppo vicino alle correnti delle Brigate Rosse, e già all'epoca egli diceva che era molto strano che fosse caduto tutto nel nulla.

Che ne pensate?

_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
gmgregori

Reg.: 31 Dic 2002
Messaggi: 4790
Da: Milano (MI)
Inviato: 26-10-2003 08:33  
Ti sei chiesto perchè non ti hanno risposto?
Comunque, penso il tuo post parli da solo.
_________________
la bruttura del vuoto è tanto profonda fin quando, cadendo, non ti accorgi di poterti ripigliare. I ganci fanno male, portano ferite, ma correre e faticare per poi giorie è un obbiettivo per cui vale la pena soffrire.
_________________

  Visualizza il profilo di gmgregori  Invia un messaggio privato a gmgregori  Email gmgregori    Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 26-10-2003 10:06  
Sempre stilettate, eh Gmgregori??? Rispondo io, anche se non son preparata come Gastby, su questa cosa e solo adesso, avendo appena letto il post.Che dire, di fronte ad una evidenza così palese???I magistrati prima di essere tali, sono uomini, come i politici, ed essendo tali possono sbagliare ma da qui a chiamarli malati di mente o fortemente disturbati, ce ne corre.Non volevo nominare Berlusconi, ma non posso prescindere da questo peccato, visto che l'hai nominato tu per primo,Gatsby!Inoltre, essere politicizzati, non significa necessariamente essere tendenziosi verso una corrente o un'altra, durante l' emissione di una sentenza. La giustizia innanzitutto e l'equità di giudizio, penso che molti magistrati questo non l'abbiano dimenticato.
_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
gmgregori

Reg.: 31 Dic 2002
Messaggi: 4790
Da: Milano (MI)
Inviato: 26-10-2003 10:22  
quote:
In data 2003-10-26 10:06, ginestra scrive:
Sempre stilettate, eh Gmgregori??? Rispondo io, anche se non son preparata come Gastby, su questa cosa e solo adesso, avendo appena letto il post.Che dire, di fronte ad una evidenza così palese???I magistrati prima di essere tali, sono uomini, come i politici, ed essendo tali possono sbagliare ma da qui a chiamarli malati di mente o fortemente disturbati, ce ne corre.Non volevo nominare Berlusconi, ma non posso prescindere da questo peccato, visto che l'hai nominato tu per primo,Gatsby!Inoltre, essere politicizzati, non significa necessariamente essere tendenziosi verso una corrente o un'altra, durante l' emissione di una sentenza. La giustizia innanzitutto e l'equità di giudizio, penso che molti magistrati questo non l'abbiano dimenticato.


stamttina sei coerente.
_________________
la bruttura del vuoto è tanto profonda fin quando, cadendo, non ti accorgi di poterti ripigliare. I ganci fanno male, portano ferite, ma correre e faticare per poi giorie è un obbiettivo per cui vale la pena soffrire.
_________________

  Visualizza il profilo di gmgregori  Invia un messaggio privato a gmgregori  Email gmgregori    Rispondi riportando il messaggio originario
liliangish

Reg.: 23 Giu 2002
Messaggi: 10879
Da: Matera (MT)
Inviato: 26-10-2003 12:22  
non discuto la validità del tuo esempio, gatsby, però credo che una rondine non faccia primavera. che ci siano magistrati politicizzati, è un'affermazione che non può essere messa in dubbio.
da qui a dire, come sostiene il premier, che l'intera magistratura è politicizzata e strumentalizzata dalla sinistra, ce ne corre.
si tratta di un sillogismo aristotelico al contrario, che procede dal particolare al generale, e pertanto formalmente errato.
mi sembra chiaro che il difensore di Ocalan avesse idee politiche di sinistra, vorrei sapere di che colore era l'ideologia politica del difensore di Eric Priebke.
_________________
...You could be the next.

  Visualizza il profilo di liliangish  Invia un messaggio privato a liliangish    Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 26-10-2003 12:30  
...e poi, di fronte a certi crimini gravissimi si deve essere per forza imparziali, è la coscienza che si desta, non l'idea politica.
_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
xander77

Reg.: 12 Ott 2002
Messaggi: 2521
Da: re (RE)
Inviato: 26-10-2003 12:57  
Come altri hanno detto, quello che è stato riportato è un caso. Da qui a dichiarare la totale politicizzazione "rossa" della magistratura ce ne passa e mi auguro che nei prossimi giorni ci sia abbastanza prudenza da parte di tutti (politici, giornalisti,ecc...) per evitare certe insinuazioni indebite e pericolose.

  Visualizza il profilo di xander77  Invia un messaggio privato a xander77    Rispondi riportando il messaggio originario
Hellboy

Reg.: 22 Ago 2003
Messaggi: 4287
Da: Rio Bo (es)
Inviato: 26-10-2003 20:25  
tu citi un caso. un singolo caso, anche se ce ne sono altri analoghi.
casi di magistrati "politicizzati".
premesso pero' che i poteri dello Stato sono e devono rimanere 3 (legislativo, esecutivo e giurisdizionale ) quello che e' pericoloso e' porre il potere giudiziario sotto l'egida del Ministero dell'Interno, annullando di fatto la suddetta tripartizione.

i giudici sono soggetti soltanto alla legge...ci hanno insegnato.
alle volte non e' vero, ma non si puo' - per pochi che sbagliano - stravolgere l'ordinamento statale perche' fa comodo al potente di turno.








_________________

  Visualizza il profilo di Hellboy  Invia un messaggio privato a Hellboy    Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 26-10-2003 21:11  
quote:
In data 2003-10-26 20:25, Hellboy scrive:
tu citi un caso. un singolo caso, anche se ce ne sono altri analoghi.
casi di magistrati "politicizzati".
premesso pero' che i poteri dello Stato sono e devono rimanere 3 (legislativo, esecutivo e giurisdizionale ) quello che e' pericoloso e' porre il potere giudiziario sotto l'egida del Ministero dell'Interno, annullando di fatto la suddetta tripartizione.

i giudici sono soggetti soltanto alla legge...ci hanno insegnato.
alle volte non e' vero, ma non si puo' - per pochi che sbagliano - stravolgere l'ordinamento statale perche' fa comodo al potente di turno.












Parole sante!!!!
_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 26-10-2003 23:04  
Guardate che io per primo premettevo che non metterò mai in dubbio la liceità delle decisioni della magistratura.
Però questo che vi riporto è un caso che ho potuto estrapolare da un giornale solo perchè c'è di mezzo una figlia e dei terroristi.
Se però avete modo di confrontarvi con qualche giurista di qualche tribunale importante, lui stesso ammetterà che è normale che molti sindacati di magistrati siano esplicitamente espressione di partiti.
Sia di sinistra che di destra(di cui una volta era la massima espressione)anceh se in maniera molto minore.
Nonostante tutto, l'impunità dei magistrati è riscontrabile non tanto nei giudizi delle loro sentenze, quanto nell'inefficienza di cui sono massimi esponenti e di cui non pagano alcuno scotto.
Si amministrano da se, tramite il CSM, non devono render conto a nessuno, e le indagini su di loro vengono portate avanti da loro stessi colleghi.
Il tutto rende molto più plausibile pensare, che anche se ci dovessero essere casi isolati, come magari questo, in cui magistrati o ex magistrati si trovino in contatto con frange estreme, essi si ritrovino coperti da qualsiasi indagini oggettiva.
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
Hellboy

Reg.: 22 Ago 2003
Messaggi: 4287
Da: Rio Bo (es)
Inviato: 28-10-2003 16:47  
si amministrano da se...dici...e per forza!

diversamente non sarebbe uno dei tre poteri dello Stato italiano.

visto che citi i libri di diritto...qualsiasi testo lo dice.

diversamente si modifichi la costituzione!




_________________

  Visualizza il profilo di Hellboy  Invia un messaggio privato a Hellboy    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 28-10-2003 21:13  
MA secondo te si amministrano bene?
E' normale dover aspettare anni per avere un processo qualsiasi?
Come si può intervenire?

io non voglio toccarne l'autonomia, quanto cercare di capire se si possono creare strumenti efficaci che ne possano migliorare l'efficienza e aumentare la trasparenza.

_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 28-10-2003 21:23  
MA secondo te si amministrano bene?
E' normale dover aspettare anni per avere un processo qualsiasi?
Come si può intervenire?

Non è normale come non è normale che i politici ci facciano aspettare anni per approvare una legge. I tre poteri dello Stato, appunto, chi li controlla???Penso non si possa intervenire, a meno che con un referendum......
_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
pibedeoro

Reg.: 26 Giu 2003
Messaggi: 1866
Da: Carrara (MS)
Inviato: 29-10-2003 10:23  


Finalmente ginestra sono pienamente d'accordo con quello che dici...
Su tutto dal primo all'ultimo post di questo topic (o è il contrario non l'ho ancora capito)...
L'imparzialità dei giudici (anche se come in tutti i casi ci sono le varie eccezioni) è inconfutabile...
E ancvhe sul discorso della lunghezza dei processi sono d'accordo, a volteci vogliono anni,certi casi dove magari viene giudicata la colpevolezza ma poi cadono in prescrizione... questa non è giustizia
_________________
Non può piovere per sempre

  Visualizza il profilo di pibedeoro  Invia un messaggio privato a pibedeoro  Email pibedeoro    Rispondi riportando il messaggio originario
Hellboy

Reg.: 22 Ago 2003
Messaggi: 4287
Da: Rio Bo (es)
Inviato: 29-10-2003 20:13  
quote:
In data 2003-10-28 21:13, gatsby scrive:
MA secondo te si amministrano bene?
E' normale dover aspettare anni per avere un processo qualsiasi?
Come si può intervenire?

io non voglio toccarne l'autonomia, quanto cercare di capire se si possono creare strumenti efficaci che ne possano migliorare l'efficienza e aumentare la trasparenza.






il giudice e' soggetto solo alla legge. ok.
il giudice applica, ma...attenzione interpreta la legge.
la legge puo', per sua natura intrinseca, essere solamente generale ed astratta.
la sentenza e' piu' specifica che mai.
es.: il giudice si trova di fronte al reato XXX per il quale e' prevista una pena da un minimo di 5 ad un massimo di 10 anni.
il giudice-uomo , dopo aver valutato tutte le circostanze attenuanti, aggravanti ecc. decide per una pena di 7 anni.
bene. un altro giudice nella stessa situazione applica una pena di 9 anni.
e' impossibile che ci siano giudizi identici..perche' non esistono tabelle che ti danno matematicamente il risultato.
e il giudice puo'..anzi sbaglia.
e giusto che debba pagare per i suoi errori? per me si.
ma un referendum al riguardo non ha sortito effetti di sorta.
quanto stanzia lo Stato per la magistratura?
ben poco..basta andare a vedere le condizioni di certi tribunali.

tempo fa e' stata fatta una legge che, per alleggerire i lavori dei tribunali, ha assegnato, per valore e competenza, determinati reati alle preture.
di conseguenza anche le procure (i pubblici ministeri) sono stati ridistribuiti per pretura.
bhe...ho avuto modo di constatare che ci sono procure inattive per 10 mesi all'anno.
queste sono le conseguenze di leggi fatte male, non di altro.
il giudice sbaglia, ma il legislatore cosa ha fatto e non fatto per migliorare finora, o almeno non peggiorare, una situazione deficitaria da sempre ?

non e' certo con la separazione delle carriere che si cambiano la lentezza e la eccessiva burocratizzazione di questo sistema.

cosa propongo io?
intanto di eliminare il processo d'appello che, a quanto mi risulta, esiste solo da noi o quasi.

meno garanzie ? e' vero, ma non e' detto che non si possa sbagliare due volte( in primo e secondo grado).
il rischio rimane in ogni caso.
ma quanti giudici potrebbero essere recuperati?





_________________

  Visualizza il profilo di Hellboy  Invia un messaggio privato a Hellboy    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( 1 | 2 Pagina successiva )
  
0.216261 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: