FilmUP.com > Forum > Attualità - giudice deficiente..., Adel smith e il crocifisso
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > giudice deficiente..., Adel smith e il crocifisso   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 Pagina successiva )
Autore giudice deficiente..., Adel smith e il crocifisso
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 27-10-2003 15:37  
Guarda bene le date del tuo primo messaggio e di quello di Shady...
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
MRSSTEELE

Reg.: 08 Nov 2002
Messaggi: 10730
Da: Venezia (VE)
Inviato: 27-10-2003 15:40  
ok fa niente ma dove ho la testa?
_________________
Oggi è il mio ultimo giorno di vita.

  Visualizza il profilo di MRSSTEELE  Invia un messaggio privato a MRSSTEELE    Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 27-10-2003 15:46  
quote:
In data 2003-10-27 15:40, MRSSTEELE scrive:
ok fa niente ma dove ho la testa?




Guarda che Gatsby è un sacrosanto pignolo, mai avrebbe sbagliato, Steele!!!
_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
MRSSTEELE

Reg.: 08 Nov 2002
Messaggi: 10730
Da: Venezia (VE)
Inviato: 27-10-2003 15:48  
infatti m sono ripresa so di avere sbagliato io...
_________________
Oggi è il mio ultimo giorno di vita.

  Visualizza il profilo di MRSSTEELE  Invia un messaggio privato a MRSSTEELE    Rispondi riportando il messaggio originario
gmgregori

Reg.: 31 Dic 2002
Messaggi: 4790
Da: Milano (MI)
Inviato: 27-10-2003 16:25  
quote:
In data 2003-10-27 11:44, xander77 scrive:
In Italia c'è la malsana abitudine di far diventare casi mediatici degli eventi che, pensandoci bene, risultano marginali, e al contempo si fanno passare in secondo piano notizie veramente importanti.
Non è mia intenzione urtare la sensibiltà di qualcuno, però devo dire che la "sentenza del crocifisso" è un fatto che non mi tange più di tanto dal punto di visto etico-morale: io sono credente non praticante (come molti, penso) e rimango tale sia quando mi trovo di fronte ad un a croce sia quando non lo sono. Sarebbe altresì una fede ben curiosa se vacillasse in assenza di un simbolo sacro o se mi sentissi offeso di fronte al simbolo di un'altra religione!
La notizia mi lascia perplesso e un po' preoccupato dal punto di vista politico-sociale: mi preoccupa che siano state accolte le richieste di Adel Smith, noto agitatore e provocatore, che NON rappresenta assolutamente la comunità islamica in Italia, tanto che mi viene da pensare che tale decisione sia un pretesto perfetto per tutti coloro a cui va indigesta la parola "integrazione".
Mi sorprende e mi fa sorridere poi che, in un paese come il nostro, dove l' "essere credenti" è più un buon proposito che una realtà fattuale, venga a montare un'ondata di indignazione capeggiata da persone (politici e non: cacchio, è rispuntato fuori Rognoni, ma ve lo ricordate?) che a malapena sano come è fatta una chiesa e che hanno obiettivi molto aldilà della semplice e nobile difesa dei valori religiosi.
E mischiare politica e religione francamente a me dà la nausea.


hai detto tutto.
_________________
la bruttura del vuoto è tanto profonda fin quando, cadendo, non ti accorgi di poterti ripigliare. I ganci fanno male, portano ferite, ma correre e faticare per poi giorie è un obbiettivo per cui vale la pena soffrire.
_________________

  Visualizza il profilo di gmgregori  Invia un messaggio privato a gmgregori  Email gmgregori    Rispondi riportando il messaggio originario
missGordon

Reg.: 03 Gen 2002
Messaggi: 2327
Da: Roma (RM)
Inviato: 27-10-2003 19:54  
direi che il giudice ha applicato semplicemente il concetto della nostra Costituzione che afferma che l'Italia è un paese laico e che esiste la libertò di culto ed il rispetto per tutte le religioni.

il problema sta nel fatto che questo evento è stato pompato i maniera spropositata dai media che in questo modo non contribuiscono certo a far avvicinare la comunità cristiana cattolica a quella musulmana.

trovo comunque eccesiva la richiesta di Smith ed il ricorso ad una azione legale. certamente si poteva trovare un "accordo privato" fra le parti.
_________________
"...Vivere è offrire se stessi, pensava; ed egli offrì se stesso..." E. Galeano

  Visualizza il profilo di missGordon  Invia un messaggio privato a missGordon  Email missGordon    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 27-10-2003 20:32  
Secondo me il problema sta tutto qui:che è stato quel provocatore(anche un po' cretino) di Adel Smith ,italiano e italiota al 100%,a far scrivere a Mrs Steele dei concetti che non mi sarei mai aspettato di leggere da lei.

Se dietro a questa faccenda dei crocifissi a scuola non si fosse nascosta l'ombra di un italiano travestito da musulmano,la cosa non avrebbe destato nessuno scalpore.

Infatti il nostro è uno Stato laico,non una teocrazia come l'Iran,ad esempio.
I crocifissi non sono un simbolo laico,e una legge che non imponga l'uso di questi nelle scuole non avrebbe alcunchè di scandaloso.

Perchè allora non mettere questo simbolo anche in ogni ufficio di lavoro, sui treni delle Fs,all'Insp e in ogni edificio pubblico?

E' una questione ridicola,come si vede.

Il fatto è che è stata fatta passare questa notizia assieme alla faccia del travestito.

Questo non può che suscitare dubbi e perplessità anche in quelle persone che di solito sono equilibrate.
Ma che vorranno 'sti musulmani da noi?
Ma perchè non se ne stanno a casa loro invece di venire a imporre A NOI cosa dobbiamo mettere nei nostri edifici pubblici?
Queste sono le reazioni che suscita questa polemica,derivante dal fatto non tanto se sia giusto esporre un sibolo religioso in un luogo pubblico e laico, ma dal fatto che dietro alla polemica ci siano dei musulmani.

Questa è la questione di fondo,perchè non credo ci sia molto da discutere sul fatto che l'Italia è un paese laico e che ogni religione deve essere tutelata alla pari delle altre,come si vuole in una DEMOCRAZIA.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
caiomario
ex "Shady87"

Reg.: 04 Lug 2003
Messaggi: 2527
Da: Verona (VR)
Inviato: 27-10-2003 20:36  
ho sentito che il giudice ha 33 anni.....................inamissibile

inoltre ho apprezzato la protesta pacifica che è stata fatta dai genitori mandando a scuola i figli col crocifisso al collo
_________________
E un'altra volta son costretto ad aspettare che mi passi il sole
e' ormai svanito come nelle eclissi perche' gli incubi sono gli stessi
mi dico un altro, un altro giorno ancora questa situazione dura ormai da troppo e non migliora affatto
aspe

  Visualizza il profilo di caiomario  Invia un messaggio privato a caiomario  Vai al sito web di caiomario     Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 28-10-2003 00:33  
3 OSSERVAZIONI

Un giudice deve applicare la legge cercando il più possibile di lasciar la discrezionalità da parte.
Ebbene la nostra legge impone che nelle aule, così come nei tribunali, debba esser presente il crocefisso.Il senso generale della Costituzione, deve esser fonte di giudizi solo in casi particolari, ovvero se non sono state già esplicitate situazioni del genere.
Un giudice non fa la legge, ma la applica.
E lui non l'ha applicata.E vedrete che sarà èresto smentito con un'altra sentenza.

Oltretutto niente vieta che possan essere appese o rappresentate assieme al crocefisso altri oggetti di culto di altre religioni.
Quindi, se l'intento fosse stato quello di creare una situazione paritetica, essa poteva esplicitarsi in questa semplice osservazione, e non in un divieto che certo mai sarà sinonimo di tolleranza.

Smith oltretutto se veramente si preoccupa dei figli, avrebbe dovuto pensare che adesso ha creato molti più problemi a loro( come saranno i loro rapporti con i compagni di classe?)di quanti non ne potesse creare un crocefisso.


_________________
Il prossimo Sabato sera ti rimanderò indietro nel futuro

[ Questo messaggio è stato modificato da: gatsby il 28-10-2003 alle 00:40 ]

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
stilgar

Reg.: 12 Nov 2001
Messaggi: 4999
Da: castelgiorgio (TR)
Inviato: 28-10-2003 00:37  
Io credevo che i crocifissi nelle scuole non ci fossero più.
Detto questo, credo che se il crocifisso non da fastidio a nessuno, non c'è motivo di toglierlo; diversamente se qualcuno si sente a disagio (come è probabile che sia vista la natura dell'argomento in questione), mi pare doveroso toglierlo.
Ciampi ha parlato del crocifisso come simbolo di identità nazionale (tanto per cambiare... ), ma allora perchè non c'è la foto di Garibaldi, Berlinguer o Mussolini?!
E' innegabile che il corcifisso non è una cartina geografica, ha un sugnificato ben preciso e può provocare disagi a qualcuno. Allora quello che non capisco è il perchè di tutto 'sto clamore...si toglie il crocifisso punto e basta.

  Visualizza il profilo di stilgar  Invia un messaggio privato a stilgar  Email stilgar  Vai al sito web di stilgar     Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 28-10-2003 00:57  
La democrazia fondata sull'uguaglianza assoluta è la più assoluta tirannide.

Cesare Cantù

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
MRSSTEELE

Reg.: 08 Nov 2002
Messaggi: 10730
Da: Venezia (VE)
Inviato: 28-10-2003 09:23  
quilty perdonami, ma in questo periodo nn sono in me.....
_________________
Oggi è il mio ultimo giorno di vita.

  Visualizza il profilo di MRSSTEELE  Invia un messaggio privato a MRSSTEELE    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 28-10-2003 10:20  
Tesoro sei più che perdonata
_________________
E' una storia che è successa ieri, ma io so che è domani.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
MRSSTEELE

Reg.: 08 Nov 2002
Messaggi: 10730
Da: Venezia (VE)
Inviato: 28-10-2003 10:55  
sei comprensivo
_________________
Oggi è il mio ultimo giorno di vita.

  Visualizza il profilo di MRSSTEELE  Invia un messaggio privato a MRSSTEELE    Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 28-10-2003 15:06  
Ebbene la nostra legge impone che nelle aule, così come nei tribunali, debba esser presente il crocefisso.


Sei sicuro di questa cosa,Gatsby?Io pensavo che il crocifisso fosse obbligatorio fino al Fascismo.Boh, mi pare proprio ridicola,da quell'insulso di Vespa, ieri sera, i pareri erano discordanti.E' stato detto che la scuola, essendo un luogo pubblico di istruzione come tutti, non comporta necessariamente che il crocifisso stia appeso alle pareti.Qualcuno si è espresso a favore della sentenza, qualcuno contro, ma non mi pare si parlasse di obbligo.
_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 Pagina successiva )
  
0.023584 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: