FilmUP.com > Forum > Attualità - Ma siamo veramente vittime dei media?
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > Ma siamo veramente vittime dei media?   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 )
Autore Ma siamo veramente vittime dei media?
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 04-11-2003 00:10  
quote:
In data 2003-11-03 23:33, gatsby scrive:
E a tale tesi porto come sostegno i dati riportati sopra sul continuo aumento di bombardamento informativo di cui presto,se non già ora, saremo vittime. E' infatti innagabile, che l'aumento complessivo delle informazioni fa aumentare la pluralità delle informazioni.



Dipende.
Se parli di informazione su internet,di pluralità ce n'è fin che vuoi;però devi andarla a cercare tu,non vieni bombardato.
Se vuoi i dati dell'Unicef te li vai a cercare,non senza fatica. Di certo non te li regalano.
Se si parla di tv e giornali,vai a leggerti i dati (se li trovo li riporterò) su come i gruppi di informazione siano diminuiti nel corso degli anni e le notizie le detengano solo pochi gruppi con interessi megagalattici in tutto il pianeta.
E si cerca di modificare con leggi ad hoc il sistema andando nella direzione contraria al tuo punto di vista.
Tu puoi essere bombardato quanto vuoi. Ma da chi? Ti sfido a mettere in piedi una televisione di rilievo,o a fondare un giornale che vada contro gli interessi delle aziende nel mondo. Stai sicuro che ti fucilano prima ancora di aprir baracca.


quote:
Appendice di questo discorso vi è infine un'altra considerazione a cui nessuno ha finora risposto.
Se l'informazione è un mercato mosso dalla pubblicità, e se il mercato si rende conto che sempre più persone tendono a ribellarsi all'accentramento informaztivo, a sua volta gli stessi pubblicitari avranno interesse a studiare tali gruppi diciamo "sovversivi", per raggiungerli nella maniera più adeguata, e probilmente diventando loro stessi fautori di un pluralismo informativo col quale ingraziarsi anche tali persone. Si ricadrebbe quindi in un circolo vizioso, che avrebbe comunque come pro una maggior differnzazione degli organi comunicativi.



Ma non potranno mai andare contro i propri interessi. Se l'interesse della Nestlè è quello di vendere tutta la gamma dei suoi prodotti(e sono tantissimi)non potrà mai permettere che negli spazi d'informazione dell'azienda che paga profumatamente si dia risalto alle sue controverse politiche nel mondo.
Finchè ci sono interessi non c'è obiettività d'informazione.


  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 04-11-2003 01:29  

Come funziona il mondo dell'informazione,ovvero perchè certe notizie non compariranno mai sui giornali


La rivista "Fortune" ha recentemente pubblicato la lista delle cinquecento aziende più ricche del mondo nell'anno 2001.

Nelle prime posizioni troviamo un gruppo di grande distribuzione, la catena Wall-Mart di supermercati (200 miliardi di dollari), sei gruppi petroliferi: Exxon (191 miliardi di dollari), British Petroleum (174 miliardi), Enron prima del fallimento (138 miliardi), Shell (135 miliardi), Chevron Texaco (99 miliardi) e Total Fina Elf (94 miliardi), cinque automobilistici: General Motors (177 miliardi), Ford Motors (162 miliardi), Daimler-Chrysler (136 miliardi), Toyota, Mitsubishi, poi iniziano le banche e i gruppi finanziari.

Solo le prime quindici aziende, per avere una vaga idea della portata, hanno fatturato in un solo annuo (2001) oltre 3.000.000.000.000.000 di vecchie lire. Avete capito che si sta parlando di cifre da capogiro!

Questi sono i controllori della nostra società...bé, per la verità non sono proprio loro, ma gli onnipresenti gruppi bancari che si nascondono dietro. Gruppi come: Barclays (la banca londinese più potente al mondo), FMR Corp., Axa, Citigroup, Capital Research & Management Inc., Chase Manhattan Bank, JP Morgan & Co., Morgan Stanley, Mellon Financial, Putnam Investments, Wellington Management Co., State Street Corp., Vanguard Group e pochi altri.

Ecco i veri Padroni del mondo! Quelli che, attraverso il denaro, effettivamente gestiscono la vita di centinaia di milioni di persone, noi inclusi.

In questa sede abbiamo preso in considerazione alcuni tra i più diffusi quotidiani nazionali per vedere se gli sponsor principali, più frequenti sono in qualche maniera riconducibili alle categorie sopra elencate: alimentazione, macchine, petrolio e banche. I giornali in questione sono stati "Il Corriere della Sera", "La Stampa", "La Repubblica", "Il messaggero" e "Libero".

Ebbene ciò che è emerso, verificabile nelle tabelle riportate sotto, ha confermato in pieno le previsioni: automobili, supermercati, petrolio, banche, assicurazioni e telefonia infatti sono gli sponsor che appaiono sempre nelle pagine dei quotidiani.

Ricordiamo che senza gli sponsor qualsiasi network di informazione non potrebbe sopravvivere alle pressioni del mercato e ai costi sempre più crescenti del lavoro.
Come può allora un giornale che prende i soldi da un'azienda, la quale a sua volta li prende da un gruppo bancario controllato da un manipolo di signori in giacca e cravatta, dare una informazione veritiera e completa a 360 gradi se una notizia riguarda proprio quella azienda?

Mi spiego meglio: se un giornale pubblica un articolo che mette in evidenza -per fare un piccolo esempio- come la Banca Nazionale del Lavoro nell'anno 2001 si è aggiudicata il 17,13% degli importi autorizzati per transazioni bancarie in armamenti (vedi banche armate), per la modica cifra di oltre 100 milioni di euro, oppure che è implicata nel devastante progetto dell'oleodotto Ocp in Equador, pensate che la BNL farebbe ancora pubblicità su quel giornale? Non penso proprio!

I giornali in definitiva bypassano, tutte o quasi, le notizie che possono in qualche modo infastidire gli sponsor! Questo è il modo in cui gli sponsor influenzano in maniera decisiva la qualità, il contenuto e la veridicità delle informazioni pubblicate!
Per comprendere quindi in maniera completa le informazioni veicolate dai media non bisogna solo leggere e/o ascoltare le notizie, ma fare molta attenzione alla pubblicità che ci ruota attorno, perché è questa che alla fine decide le politiche redazionali e di conseguenza le notizie vere e proprie.

Marcello Pamio


"Il Corriere della Sera"
(tre numeri: 2 ottobre, 2 novembre e 10 dicembre 2002)
Automobili:
- FIAT (pag. 21 dell' 10 dic. 2002)
- FIAT (pag. 21 del 30 nov. 2002)
- CHRYSLER (ultima pag. tutta del 2 nov. 2002)
- RENAULT (ultima pag. tutta dell' 10 dic. 2002)
- RENAULT (pag. 4 tutta del 10 dic. 2002)
- RENAULT (pag. tutta del 2 ott. 2002)
- RENAULT (ultima pag. tutta del 2 ott. 2002)
- RENAULT (ultima pag. tutta del 30 nov. 2002)
- LEXUS (pag. 12 tutta del 2 nov. 2002)
- HYUNDAI (pag. 26 del 2 nov. 2002)
- CYTROEN (pag. 43 del 10 dic. 2002)
- TOYOTA (pag. 10 tutta del 10 dic. 2002)
- LANCIA (pag. 28 del 2 ott 2002)
Telefonia & Televisioni:
- OMNITEL (pag. 17 tutta dell'10 dic. 2002)
- OMNITEL (pag. 17 tutta del 30 nov. 2002)
- TELE + (pag. 17 tutta 2 ott. 2002)
Banche e assicurazioni:
- FONDAZIONE CASSA MARCA (pag. 1 dell'10 dic. 2002)
- BANCA POPOLARE DI MILANO (pag. 29 del 2 ott. 2002)
- CASSA DI RISPARM. DI PARMA & PIACENZA (pag. 33 dell' 10 dic.)
- LLOYD ADRIATICO (pag. 18 e 19 del 2 nov. 2002)
- LINEAR ASSICURAZIONI (pag. 14 del 10 dic. 2002)
- BANKPASS (pag. 21 del 10 dic. 2002)
- PIONEER INVESTMENTS (pag. 27 del 2 nov. 2002)
- PIONEER INVESTMENTS (pag. 33 del 2 ott. 2002)
Multinazionali:
- Mc DONALD'S (pag. 30 del 2 nov. 2002)

Supermercati e Centri Commerciali:
- ESSELUNGA (pag. 4 tutta dell' 10 dic. 2002)
- ESSELUNGA (pag. 4 tutta del 30 nov. 2002)
- UNIEURO (pag. 40 tutta dell' 10 dic. 2002)
- UNIEURO (pag. 40 tutta del 30 nov. 2002)

"La Stampa"
(quattro numeri: 27 ottobre, 30 novembre e 13 e 16 dicembre 2002
Banche e assicurazioni:
- BNL: BANCA NAZIONALE DEL LAVORO (pag. 12 del 30 nov.)
- BNL: BANCA NAZIONALE DEL LAVORO (pag. 6 del 13 dic.)
- PIONEER INVESTMENTS (pag. 22 del 30 nov. 2002)
- PIONEER INVESTMENTS (pag. 23 del 13 dic. 2002)
- BANK PASS (pag. 18 del 13 dic. 2002)
- BANK PASS (pag. 38 del 16 dic. 2002)
- LLOYD ADRIATICO (pag. 26 e 27 del 27 ott. 2002)
- DIALOGO ASSICURAZIONI (pag. 12 del 13 dic. 2002)
- DIALOGO ASSICURAZIONI (pag. 2 del 16 dic. 2002)
- ZURITEL (pag. 43 del 16 dic. 2002)
Telefonia & Televisioni:
- TELE + (pag. 16 tutta del 27 ott. 2002)
- TELE + (pag. 24 tutta del 13 dic. 2002)
- TELE + (pag. 16 del 27 ott. 2002)
- TELE + (pag. 28 tutta del 16 dic. 2002)
- TELECOM ITALIA (ultima pag. tutta del 13 dic. 2002)
- SAMSUNG (pag. 15 tutta del 16 dic. 2002)
Automobili ed energia:
- FIAT (pagg. 4 tutta e ultima pag. tutta del 30 nov. 2002)
- FIAT (pagg. 17 tutta e 19 del 13 dic. 2002)
- PEUGEOT (pag. 30 del 30 nov. 2002)
- CITROEN (pag. 30 del 13 dic. 2002)
- MERCEDES (pag. 17 del 16 dic. 2002)
- ITALGAS (pag. 18 tutta del 16 dic. 2002)
Multinazionali:
- Mc DONALD'S (pag. 21 del 27 ott. 2002)
- SHELL (pag. 16 tutta del 30 nov. 2002)

Supermercati e Centri Commerciali:
- EURONICS (pagg. 20 e 21 tutte del 13 dic. 2002)
- PENNY MARKET (pag. 24 tutta del 27 ott. 2002)

"La Repubblica"
(tre numeri: 4 agosto, 4 ottobre e 29 novembre 2002)
Automobili:
- MERCEDES (pag. 19 del 4 ago. 2002).
- LANCIA (pag. 30 del 4 ago. 2002).
- MINI (pag. 47 del 4 agosto 2002).
- HONDA (pag. ultima del 4 ago. 2002).
- PEUGEOT (pag. 26 tutta del 29 nov. 2002).
- RENAULT (pag. 47 tutta del 4 ott. 2002)
- OPEL MOTORS (pag. 39 del 29 nov. 2002)
- LAND ROVER (pag. 45 del 4 ott. 2002)
Supermercati e Centri Commerciali:
- METRO (pag. 39 del 4 ott. 2002)
Banche e assicurazioni:
- BNL: BANCA NAZIONALE DEL LAVORO (pagg. 25 e 35 del 29 nov.)
- BANCA DI ROMA (pag. 36 del 29 nov. 2002)
- UNIPOL ASSICURAZIONI (pag. 31 del 4 ott. 2002)
- PIONEER INVESTMENTS (pag. 44 del 4 ott. 2002)
- CONTO ARANCIO (pag. 63 del 4 ott. 2002)
Telefonia & Televisoni:
- OMNITEL (pag. 20 tutta del 29 nov. 2002)
- STREAM TV (pag. 54 del 29 nov. 2002)
- FORZA 3 (pag. 30 e 31 tutte del 29 nov. 2002)


"Il Messaggero"
(due numeri: 30 novembre e 1 dicembre 2002)
Supermercati e Centri Commerciali:
- CENTRO GIOTTO (pag. 8 tutta dell'1 dic. 2002)
- EURONICS (pag. 21 e 22 tutte dell'1 dic. 2002)
- BRICO STORE (pag. 27 dell'1 dic. 2002)
- SIGMA (pag. 28 tutta dell'1 dic. 2002)
- KINDES MEGASTORE (pag. 30 dell'1 dic. 2002)
Telefonia & Televisioni:
- TIM (ultima pag. tutta del 30 nov. 2002)

Automobili:
- RENAULT (pagg. 1 e 5 del 30 nov. 2002)
- OPEL MOTORS (pag. 7 del 30 nov. 2002)
- DAEWOO (pag. 24 tutta del 30 nov. 2002)
- HONDA (pag. 29 del 30 nov. 2002)
Banche e assicurazioni:
- BNL: BANCA NAZIONALE DEL LAVORO (pag. 17 del 30 nov.)
- BANCA DELLE MARCHE (pag. 23 del 30 nov.)






  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 04-11-2003 01:36  
Domanda da un milione di dollari:

Come potrà mai un giornale come La Repubblica informare il proprio lettore sulle denunce di Amnesty International riguardo alla modifica della legge sulle armi approvata dalla Cdl da poco,quando lo stesso giornale ha come sponsor la BANCA NAZIONALE DEL LAVORO,che nell'anno 2001 si è aggiudicata il 17,13% degli importi autorizzati per transazioni bancarie in armamenti??

Il risultato finale è un silenzio totale sulla modifica di leggi che rendono più labili i controlli sui traffici di armi nel mondo,naturalmente a vantaggio delle banche.

Nonostante siano temi da prima pagina,fatti denunciati da tutte le associazioni umanitarie del pianeta.

Sui media,silenzio.
Per evidente conflitto d'interessi interno all'azienda.






[ Questo messaggio è stato modificato da: Quilty il 04-11-2003 alle 17:17 ]

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 04-11-2003 12:08  
Unione Europea:L'Italia è un paese a rischio

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 )
  
0.120572 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: