FilmUP.com > Forum > Attualità - ho toccato con mano la subdola ingoranza, la giornata rovinata per rispetto delle persona
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > ho toccato con mano la subdola ingoranza, la giornata rovinata per rispetto delle persona   
Autore ho toccato con mano la subdola ingoranza, la giornata rovinata per rispetto delle persona
gmgregori

Reg.: 31 Dic 2002
Messaggi: 4790
Da: Milano (MI)
Inviato: 19-12-2003 18:01  
Premetto che questo topico non ha niente di politico, anzi è molto attuale ed umano. Ma sono molto, molto incazzato, e non potendomi sfogare con nessuno tranne che con i limiti di velocità, vi racconto cosa mi è successo oggi. Niente di eclatante, tranne per me. e spero anche per voi.
Quello che vi sto per raccontare è una "frase" o un "fraseggio", corrisponedente a decine di topici in questa sezione.

ore 12: nell' ASL dove lavoro si presenta per la seconda volta un egiziano, molto educato. Il signore vive in Italia solo da un anno, laureato in igegneria in terra madre, fino a qualche tempo fa faceva il carpentiere nella metropoli. Accade un incidente stradale con conseguente trauma cranico che compromette le capacità attentive e memoniche dell'utente, il quale viene licenziato dal lavoro. Ovviamente il signor X cade e sprofonda nell'ansia più subdola con conseguente depressione. Allorchè mi si chiede di "somministrare" un test insieme ad una collega per verificare e, se vogliamo, aiutare la persona a dimostrare che l'incidente ha causato danni alla sfera cognitiva.
Prima fase: appuntamento.
La collega, bella alta e altezzosa, inizia con le domande del test (Waiss) senza dare alcuna importanza alle difficoltà linguistiche e di comprensione della persona; ne segue che intervengo traducendo i termini in inglese. La cosa fa arrossire l'automa, o meglio la infastidisce, tanto che lei stessa mi disse "ero nervosa per cose mie". Piano, arrivo al punto.
L'utente, (il paziente) ad un cero punto( per mia richiesta) chiede di interrompere per stanchezza. La collega si irrita, perchè significa rimandare per finire il test.
Scusate, sono molto estemporaneo, quindi questo si riferisce alla prima parte del test, settimana scorsa. Ritorno ad oggi.
Il signor X si presenta al colloquio molto agitato. Di nuovo iniziamo con le domande assurde del test( che di transculturale non ha un benemerito c---o).
Finita la "somministrazione" mi permetto di dire alla collega, con garbo, di essere un po' meno fredda ma soprattutto mi impunto su una cosa.
"Buon Natale", dice lei.
A differenza sua io guardo quest'uomo con forza intensa, gli stringo la mano e lo guardo negli occhi.
"Stia tranquillo, faremo il possibile"
L'uomo esce, e istruisco la collega che "Buon Natale non è rispettoso verso un mussulmano" dico io, usato come cavia per i traumi del lobo frontale.
Risposta: "Embè, è qui da un anno no?"
La dolce collega dice pure " io mi comporto diversamente a seconda di chi ho davanti".
Vi giuro che una persona più umile e ripettosa non l'ho mai vista ambulatorialmente.(L'egiziano)
Mi reco dalla tutor e riferisco dei danni che il trauma ha riportato soprattutto nella sfera non verbale(aritmetica, disegni, riscostruzione di oggetti, ecc..)
Risposta: " Si, è un caso interessante da lobo frontale"
"Ascolta", dico io "c'erano comunque difficoltà dì comprensione del linguaggio, quindi ho dovuto usare l'inglese un paio di volte".
Bene, è un caso interessante.
Cavie umane!
ma ciò che più mi ha fatto incazzare è stato " embè è qui da un anno"
Questo è la sufficienza, trattare con sufficienza, perchè l'umiltà, ancorpiù espressa da un extracomunitario porta all'ingnoranza dell'interlocutore, spesso e volentieri.
Non sono stato chiaro a parole, ma tutto ciò è vomitevole. Quell'uomo tornava a casa pensando che noi pensassimo a lui. Io si.
loro lo devono chiamare.

_________________
la bruttura del vuoto è tanto profonda fin quando, cadendo, non ti accorgi di poterti ripigliare. I ganci fanno male, portano ferite, ma correre e faticare per poi giorie è un obbiettivo per cui vale la pena soffrire.
_________________

  Visualizza il profilo di gmgregori  Invia un messaggio privato a gmgregori  Email gmgregori    Rispondi riportando il messaggio originario
seanma

Reg.: 07 Nov 2001
Messaggi: 8105
Da: jjjjjjjj (MI)
Inviato: 19-12-2003 18:06  
bè ma che importa se quella testa di cazzo ha i neuroni scarichi?Come hai detto,quell'uomo andrà a casa sapendo di aver trovato una persona comprensiva a cui chiedere aiuto.

Questo conta e basta.
_________________
sono un bugiardo e un ipocrita

  Visualizza il profilo di seanma  Invia un messaggio privato a seanma  Vai al sito web di seanma    Rispondi riportando il messaggio originario
Jakkma

Reg.: 07 Mag 2003
Messaggi: 1168
Da: Busto Arsizio (VA)
Inviato: 22-12-2003 10:06  
Gm, l'episodio fa onore a te, non a quella stronza. Tu hai fatto benissimo, lei se ne vada a cagare!!! Dicendo che lei si comporta diversamente, a seconda di chi ha davanti, si è già qualificata da sola come un'ignorante altezzosa e classista.
_________________
La storia è maestra, ma nessuno impara quasi mai niente. -Marco Travaglio-
L'indipendenza è una bella cosa; purtroppo, non ci sono uomini liberi. -Peter Gomez-

  Visualizza il profilo di Jakkma  Invia un messaggio privato a Jakkma    Rispondi riportando il messaggio originario
aralis

Reg.: 18 Ott 2003
Messaggi: 3151
Da: bolzano (BZ)
Inviato: 22-12-2003 13:18  
quote:
In data 2003-12-22 10:06, Jakkma scrive:
Gm, l'episodio fa onore a te, non a quella stronza. Tu hai fatto benissimo, lei se ne vada a cagare!!! Dicendo che lei si comporta diversamente, a seconda di chi ha davanti, si è già qualificata da sola come un'ignorante altezzosa e classista.




Uno di quei classici casi in cui "stronza"
è un aggettivo molto appropriato!
_________________

  Visualizza il profilo di aralis  Invia un messaggio privato a aralis    Rispondi riportando il messaggio originario
Jakkma

Reg.: 07 Mag 2003
Messaggi: 1168
Da: Busto Arsizio (VA)
Inviato: 22-12-2003 16:17  
Grazie Aralis! Di solito, non scrivo certe parole, ma certe persone ti ci tirano per i capelli!
_________________
La storia è maestra, ma nessuno impara quasi mai niente. -Marco Travaglio-
L'indipendenza è una bella cosa; purtroppo, non ci sono uomini liberi. -Peter Gomez-

  Visualizza il profilo di Jakkma  Invia un messaggio privato a Jakkma    Rispondi riportando il messaggio originario
aralis

Reg.: 18 Ott 2003
Messaggi: 3151
Da: bolzano (BZ)
Inviato: 22-12-2003 17:48  
quote:
In data 2003-12-22 16:17, Jakkma scrive:
Grazie Aralis! Di solito, non scrivo certe parole, ma certe persone ti ci tirano per i capelli!



Non le uso spesso neanche io,per abitudine,
ma quando ci vogliono.... nessun'altra parola riesce a dare bene il senso.
_________________

  Visualizza il profilo di aralis  Invia un messaggio privato a aralis    Rispondi riportando il messaggio originario
  
0.129861 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: