FilmUP.com > Forum > Attualità - Trovata morta la bambina rapita in Florida...
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > Trovata morta la bambina rapita in Florida...   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 )
Autore Trovata morta la bambina rapita in Florida...
Mchammer

Reg.: 02 Lug 2002
Messaggi: 22
Da: Milano (MI)
Inviato: 07-02-2004 16:33  
povera bambina
però questi processi pubblici in diretta tv fanno vomitare un pochino sembra la de filippi in formato serio. le cose sarebbe meglio trattarle senza la spinta dell'emotività ma con il giusto equilibrio. ecco!

  Visualizza il profilo di Mchammer  Invia un messaggio privato a Mchammer    Rispondi riportando il messaggio originario
aralis

Reg.: 18 Ott 2003
Messaggi: 3151
Da: bolzano (BZ)
Inviato: 07-02-2004 16:37  
quote:
In data 2004-02-07 16:33, Mchammer scrive:
povera bambina
però questi processi pubblici in diretta tv fanno vomitare un pochino sembra la de filippi in formato serio. le cose sarebbe meglio trattarle senza la spinta dell'emotività ma con il giusto equilibrio. ecco!


Parli di noi?
_________________

  Visualizza il profilo di aralis  Invia un messaggio privato a aralis    Rispondi riportando il messaggio originario
archer84

Reg.: 26 Gen 2004
Messaggi: 4249
Da: catania (CT)
Inviato: 07-02-2004 19:35  
a mio parere il perdono è una cosa difficile se non impossibile in casi come questo, ciò non toglie che vendicare (perchè è vendetta non giustizia) con un omicidio un altro omicidio sia assurdo, perchè nessuno uomo può decidere della vita o della morte di un altro... certo non mi posso immedesimare nei genitori della bambina uccisa... spero che la penserei allo stesso modo, daltronde nulla potrebbe restituirla...
ps. da qualche parte nella bibbia c'è scritto: "ogni morte di uomo Mi diminuisce"
non specifica se giusto o ingiusto...

_________________
...(cit.)

  Visualizza il profilo di archer84  Invia un messaggio privato a archer84     Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 07-02-2004 23:39  
Se la violenza fosse stata attuata nei confronti di una donna adulta, forse, dico forse, il discorso potrebbe essere diverso.Secondo me,e non solo secondo me ma secondo la legge, quando si toccano i minorenni è diverso.Lì il reato è ancor più grave,poiché rivolto ad una persona innocente e indifesa.Alla luce di quest'ottica, rispondetemi, a cosa serve il perdono??????A stare in pace con noi stessi? Ma chi ci potrà restituire l'equilibrio e la serenità, dopo aver perduto l'essere più caro che avevi al mondo? Non facciamo demagogia, per favore, a questo punto vada a farsi friggere pure la carità cristiana,nè mi potrei meravigliare se un padre e una madre possano vendicarsi del grave torto subito.Vi ricordate di quell'episodio di cronaca, accaduto anni fa, in Italia, in cui un gruppo di ragazzi stuprò a turno una ragazzina? Il padre li prese e li riempì di botte, il giudice non lo condannò.Con questo non voglio avvalorare la tesi del far west o del linciaggio e nemmeno dichiararmi a favore della pena di morte(sono stata sempre contraria a questa medioevale forma di giustizia), ma credo che non si possa pretendere da coloro che sono stati colpiti, in un modo così tragico e duro, il perdono.Ci si preoccupa di quest'uomo che avrà avuto una vita dissestata sicuramente e che lo avrà portato a compiere simili atti, ma della madre della bambina chi si occuperà ?L'avete vista in tv? Sembra un'allucinata, ora, in momenti abbastanza recenti, in cui non ha focalizzato ancora bene quello che è accaduto. Quando passeranno i giorni comincerà la vera tragedia di questa donna.Vi parlo come madre, chi non ha figli non può capire o forse può immaginare solo pallidamente cosa significhi perdere un figlio, che, per un giusto ordine stabilito dalla natura,dovrebbe seguire, a molta distanza, i genitori nella tomba non precederli.
_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
aralis

Reg.: 18 Ott 2003
Messaggi: 3151
Da: bolzano (BZ)
Inviato: 08-02-2004 17:14  
quote:
In data 2004-02-07 23:39, ginestra scrive:
Se la violenza fosse stata attuata nei confronti di una donna adulta, forse, dico forse, il discorso potrebbe essere diverso.Secondo me,e non solo secondo me ma secondo la legge, quando si toccano i minorenni è diverso.Lì il reato è ancor più grave,poiché rivolto ad una persona innocente e indifesa.Alla luce di quest'ottica, rispondetemi, a cosa serve il perdono??????A stare in pace con noi stessi? Ma chi ci potrà restituire l'equilibrio e la serenità, dopo aver perduto l'essere più caro che avevi al mondo? Non facciamo demagogia, per favore, a questo punto vada a farsi friggere pure la carità cristiana,nè mi potrei meravigliare se un padre e una madre possano vendicarsi del grave torto subito.Vi ricordate di quell'episodio di cronaca, accaduto anni fa, in Italia, in cui un gruppo di ragazzi stuprò a turno una ragazzina? Il padre li prese e li riempì di botte, il giudice non lo condannò.Con questo non voglio avvalorare la tesi del far west o del linciaggio e nemmeno dichiararmi a favore della pena di morte(sono stata sempre contraria a questa medioevale forma di giustizia), ma credo che non si possa pretendere da coloro che sono stati colpiti, in un modo così tragico e duro, il perdono.Ci si preoccupa di quest'uomo che avrà avuto una vita dissestata sicuramente e che lo avrà portato a compiere simili atti, ma della madre della bambina chi si occuperà ?L'avete vista in tv? Sembra un'allucinata, ora, in momenti abbastanza recenti, in cui non ha focalizzato ancora bene quello che è accaduto. Quando passeranno i giorni comincerà la vera tragedia di questa donna.Vi parlo come madre, chi non ha figli non può capire o forse può immaginare solo pallidamente cosa significhi perdere un figlio, che, per un giusto ordine stabilito dalla natura,dovrebbe seguire, a molta distanza, i genitori nella tomba non precederli.


Trovo anch'io che nei confronti di una bambina il reato sia più grave, ma anche nel caso di una donna è grave. Perchè per la maggior parte delle donne è difficile difendersi da un uomo, se ha deciso di farle del male. Io, come ho già scritto, le vedo, ogni tanto, queste poverine, e sono veramente distrutte dentro. In più non hanno quasi mai il coraggio di denunciare questi disgraziati, per ignoranza e paura.

  Visualizza il profilo di aralis  Invia un messaggio privato a aralis    Rispondi riportando il messaggio originario
moxfurbona

Reg.: 04 Mar 2003
Messaggi: 1194
Da: lucca (LU)
Inviato: 09-02-2004 00:28  
Anch'io non so come si possa perdonare...penso che sia più facile per chi personalmente ha subito il torto che per la sua famiglia ,le persone che gli stanno intorno.Ma non so come ci riescano...
Per rispondere a Corben ,fra i precedenti c'era il tentato rapimento ,oltre a reati connessi alla droga.Ho capito il discorso del 'rubare le caramelle' però in certi stati Usa vige la legge del 3 e sei fuori.Ossia qualunque siano i motivi che determinano 2 arresti ,se ti beccano una 3a volta (inclusi credo ,certe infrazioni al codice stradale..) le sconti tutte.
Il mio discorso era riferito soprattutto al sistema giudiziario ,infatti.Non volevo fare la Defilippi ,come ha detto qualcuno ,nè parlare delle conseguenze del fatto.Chiedevo un' opinione su come una giustizia rigida ,per quanto corrotta ,come quella Usa che rispetto a quella europea è dura ,(rispetto alla situazione italiana poi...a me viene da ridere...)possa comunque lasciare liberi dei mostri e friggere ,a volte ,degli innocenti.
Sinceramente ,quanti di voi pensano che nemmeno crimini del genere meritino la condanna a morte? Per chi dice no : pensate davvero che se accadesse a una persona a cui volete bene ,avreste la forza per dire ugualmente 'no'? Io risponderei di no alla prima domanda perchè è una questione di principio ,la pena di morte.Ma so che nella seconda ipotesi la mia convinzione morale vacillerebbe.

  Visualizza il profilo di moxfurbona  Invia un messaggio privato a moxfurbona    Rispondi riportando il messaggio originario
archer84

Reg.: 26 Gen 2004
Messaggi: 4249
Da: catania (CT)
Inviato: 09-02-2004 00:51  
quote:
In data 2004-02-09 00:28, moxfurbona scrive:

Sinceramente ,quanti di voi pensano che nemmeno crimini del genere meritino la condanna a morte? Per chi dice no : pensate davvero che se accadesse a una persona a cui volete bene ,avreste la forza per dire ugualmente 'no'? Io risponderei di no alla prima domanda perchè è una questione di principio ,la pena di morte.Ma so che nella seconda ipotesi la mia convinzione morale vacillerebbe.



anch'io vacillerei ma spero che le mie convinzioni morali per me assolutamente giuste siano più resistenti... come credo di aver detto sopra, nulla può riportare in vita un morto, men che meno la morte di un altro... piuttosto mi assicurerei che l'assassino sia messo in condizione di non nuocere più...
ma ovviamente non ho figli e non mi posso calare nei panni di chi ne ha...
_________________
...(cit.)

  Visualizza il profilo di archer84  Invia un messaggio privato a archer84     Rispondi riportando il messaggio originario
archer84

Reg.: 26 Gen 2004
Messaggi: 4249
Da: catania (CT)
Inviato: 09-02-2004 00:53  
cribbio, ho scritto un topic praticamente identico al precedente...
_________________
...(cit.)

  Visualizza il profilo di archer84  Invia un messaggio privato a archer84     Rispondi riportando il messaggio originario
Horror

Reg.: 18 Nov 2002
Messaggi: 1032
Da: Italia (AG)
Inviato: 09-02-2004 20:45  
Non ho parole per definire quanto è accaduto.
E penso proprio che poche parole non bastino per descrivere l'atroce sofferenza dei genitori di Carlie Brucia e degli amici.
Sono fatti che lasciano con la bocca aperta e basta!
Queste cose non dovrebbero succedere eppure ci sono,esistono,le sentiamo e ne entriamo a far parte anche se da lontano!
Assistiamo di continuo a delitti assurdi,inspiegabili,aberranti,tragici e tutto quello che volete.
Non ci possono essere parole per esprimere un fatto del genere.
Il perdono?
Io non credo nel perdono e non l'ho mai dato e non lo darò mai.
é vero che sono al di fuori del fatto e vedo da esterno questa storia,ma sono una persona che si è fatta ormai un'opinione della vita e della terra in cui viviamo;
E mi sento in contraddizione:da esterno,non darei la pena di morte a Smith perchè sarebbe un altro passo indietro che farebbe l'America,combattere il sangue col sangue...No.
Ma se fosse successo a me ciò,allora avrei lottato per dare a Smith la pena di morte.
L'ottica dunque cambia notevolmente.
_________________
NULLA é DIFFICILE PER CHI AMA

Cicerone

  Visualizza il profilo di Horror  Invia un messaggio privato a Horror    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 )
  
0.125306 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: