FilmUP.com > Forum > Attualità - Gli attentati di Madrid 11-03-2004
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > Gli attentati di Madrid 11-03-2004   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 Pagina successiva )
Autore Gli attentati di Madrid 11-03-2004
stilgar

Reg.: 12 Nov 2001
Messaggi: 4999
Da: castelgiorgio (TR)
Inviato: 12-03-2004 02:11  
ROMA - Un drammatico avvertimento all'Italia. La presunta rivendicazione che riconduce ad Al Qaida le stragi di Madrid contiene minacce all'Italia e si attribuisce anche la responsabilità dell'attacco ai carabinieri a Nassiriya, in Iraq, il 12 novembre scorso.
Il testo è firmato dalla "Brigata di Abu Hafs al-Masri" e in un passaggio, rivolgendosi al primo ministro spagnolo Jose Maria Aznar, gli autori della lettera chiedono: "Aznar, dov'è l' America? Chi vi proteggerà - Gran Bretagna, Giappone, Italia e gli altri - da noi?".

"Quando abbiamo attaccato i militari italiani a Nassiriya - prosegue il testo - e abbiamo mandato a te (Aznar, ndr) e agli agenti dell'America un ultimatum a ritirarvi dall'alleanza anti-islamica, non avete capito il messaggio. Adesso lo abbiamo reso chiaro e speriamo che questa volta capirete". Nella presunta rivendicazione, gli attentati di Madrid vengono indicati come opera di una "squadra della morte" che è riuscita a penetrare "uno dei pilastri dell'alleanza crociata, la Spagna".

_________________

Profundis - L'anima nera della rete

  Visualizza il profilo di stilgar  Invia un messaggio privato a stilgar  Email stilgar  Vai al sito web di stilgar     Rispondi riportando il messaggio originario
Petrus

Reg.: 17 Nov 2003
Messaggi: 11216
Da: roma (RM)
Inviato: 12-03-2004 07:09  

_________________
"Verrà un giorno in cui spade saranno sguainate per dimostrare che le foglie sono verdi in estate"

  Visualizza il profilo di Petrus  Invia un messaggio privato a Petrus  Vai al sito web di Petrus    Rispondi riportando il messaggio originario
clagle01

Reg.: 18 Set 2003
Messaggi: 1566
Da: Lissone (MI)
Inviato: 12-03-2004 08:50  
Al Qaeda riovendica la strage.....minacce all'Italia............
ora hanno rotto veramente i coglioni loro e le loro rivendicazioni,stragi,minacce......adesso basta se sono stati davvero loro......
BASTA!!giocare con le vite di innocenti,2000 morti di lì,190 qui ecc......non ne possiamo più.......e non ne possiamo più di quelli che li difendono;oggi sento un mio amico,facciamo la strada insieme e lui fiero con il pakistano addosso "avranno le loro ragioni".....me ne sono andato anche se avrei voluto mettergli le mani addosso......
Che se lo mettano nel c....il loro corano e tutto il resto....................
scusate ma a vedere quelle immagini mi è venuta una rabbia,tristezza e angoscia che non vi immaginate.Ho pianto!
E inoltre leggo "non avete capito il messaggio che vi abbiamo mandato quando vi abbiamo attaccato a Nassiriya"....che COSA??!!!!!!!!19 morti anche lì.......
_________________
Nulla accade per caso.....

  Visualizza il profilo di clagle01  Invia un messaggio privato a clagle01  Email clagle01  Vai al sito web di clagle01     Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 12-03-2004 09:02  
Anch'io vorrei stendere un pietoso velo su questa vicenda ma aggiungo lo stesso qualcosa, in merito.Gli attentati erano stati minacciati da tempo, alcuni storici e studiosi li avevano previsti e anche l'uomo comune, con un po' di raziocinio, sapeva in cuor suo, che questa è gente senza scrupoli e determinata.Ora, in tutto ciò, la mia osservazione (ma,credo, anche la vostra)è: i terroristi sono infami e vigliacchi, in quanto colpiscono le persone più indifese e soprattutto quelle che non c'entrano.Se avessero colpito chi di dovere,avrei anche potuto accettare un gesto simile, e definirli addirittura coraggiosi.Accade come nella guerra, quelli che pagano un alto prezzo sono gli innocenti e non quelli che l'hanno provocata.L'amarezza e la rabbia di ogni individuo, davanti a certi orrori, non producono nulla, se non aumentare l'odio verso quelli che detengono il potere, in malo modo.Ma se questo odio potesse avere degli effetti, "i padroni del mondo" sarebbero già inceneriti da un pezzo.
Perdonate questo mio sfogo, l'impulso a volte è più forte della ragione.

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
clagle01

Reg.: 18 Set 2003
Messaggi: 1566
Da: Lissone (MI)
Inviato: 12-03-2004 09:02  

Sei in: Home | SpecialeIngrandisci carattere: A | A | A
Roma, 11 mar 2004 - 23:31

Spagna, leader islamico Bakri: rivendicazione al Qaeda è vera


Per Omar Bakri, leader del movimento estremista islamico Muhajirun, considerato vicino a bin Laden, la lettera nella quale al Qaeda rivendica le stragi sui treni a Madrid "è autentica".

"Penso che la lettera sia autentica e che gli attacchi siano opera di al Qaeda o di suoi fiancheggiatori", ha dichiarato Bakri in un'intervista da Londra trasmessa in diretta da Skytg24 nel corso del programma 'Controcorrente'.

"La Spagna è a favore del governo statunitense", ha proseguito il leader integralista. "Non è la prima volta che soldati spagnoli vengono attaccati. Lo scopo di Al Qaida è spaventare gli europei".

Alla domanda se sanguinosi attentati come quelli di oggi a Madrid possano colpire l'Italia, Bakri ha risposto: "Tutta l'Unione europea e sotto la minaccia di Al Qaida".


Questi sono proprio malati di mente.....lo scopo di Alqaeda è spaventare gli europei.....ma siamo davvero impazziti...che si spaventino tra di loro!!!!non hanno nessun rispetto per le vite umane innocenti,bè non c'è da sorprendersi visto che mandano come kamikaze pure i loro figli......
_________________
Nulla accade per caso.....

  Visualizza il profilo di clagle01  Invia un messaggio privato a clagle01  Email clagle01  Vai al sito web di clagle01     Rispondi riportando il messaggio originario
clagle01

Reg.: 18 Set 2003
Messaggi: 1566
Da: Lissone (MI)
Inviato: 12-03-2004 09:06  
quote:
In data 2004-03-12 09:02, ginestra scrive:
Anch'io vorrei stendere un pietoso velo su questa vicenda ma aggiungo lo stesso qualcosa, in merito.Gli attentati erano stati minacciati da tempo, alcuni storici e studiosi li avevano previsti e anche l'uomo comune, con un po' di raziocinio, sapeva in cuor suo, che questa è gente senza scrupoli e determinata.Ora, in tutto ciò, la mia osservazione (ma,credo, anche la vostra)è: i terroristi sono infami e vigliacchi, in quanto colpiscono le persone più indifese e soprattutto quelle che non c'entrano.Se avessero colpito chi di dovere,avrei anche potuto accettare un gesto simile, e definirli addirittura coraggiosi.Accade come nella guerra, quelli che pagano un alto prezzo sono gli innocenti e non quelli che l'hanno provocata.L'amarezza e la rabbia di ogni individuo, davanti a certi orrori, non producono nulla, se non aumentare l'odio verso quelli che detengono il potere, in malo modo.Ma se questo odio potesse avere degli effetti, "i padroni del mondo" sarebbero già inceneriti da un pezzo.
Perdonate questo mio sfogo, l'impulso a volte è più forte della ragione.

ma infatti.....sono d'accordo...fossero tra di loro,invece colpiscono innocenti che non fanno niente di male e tra di loro invece al potere nulla (protetti,menefreghisti ecc....)BASTA!!!!
Non mi viene neanche voglia di scrivere su nessun altro topic talmente sono abbattuto...
_________________
Nulla accade per caso.....

  Visualizza il profilo di clagle01  Invia un messaggio privato a clagle01  Email clagle01  Vai al sito web di clagle01     Rispondi riportando il messaggio originario
caiomario
ex "Shady87"

Reg.: 04 Lug 2003
Messaggi: 2527
Da: Verona (VR)
Inviato: 12-03-2004 22:10  
l'unica cosa che posso fare è esprimere la mi solidarietà a tutti i familiari delle persone coinvolte, e pregare affinchè le vittime riposino in pace...mi viene da vomitare se penso ad una certa battuta di una certa persona di un certo partito che connette questa tragedia con una certa persona......se lo faceva B cascava il mondo, non qui ma sui giornali...

  Visualizza il profilo di caiomario  Invia un messaggio privato a caiomario  Vai al sito web di caiomario     Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 12-03-2004 23:29  
STRAGI MADRID: LEADER BATASUNA IN FRANCIA, NON E' ETA
PARIGI - Per Richard Irazusta, uno dei 13 leader del partito della sinistra indipendentista basca in Francia, Abertzaleen Batasuna (AB), l'ETA non puo' assolutamente avere nulla che fare con le stragi di Madrid. Ne' tantomeno, ''conoscendo anche minimamente'' i separatisti baschi, si puo' pensare a un'alleanza con al Qaida. Per lui, la pista islamica ''e' probabilmente quella vera''. ''Ci sono elementi che lo indicano in modo netto - ha affermato Irazusta all'ANSA per telefono da Bayonne, nel paese basco francese - primo fra tutti il fatto che persone affidabili vicine all'ETA hanno smentito la matrice basca. Sono persone che non lo avrebbero detto se ci fosse stato anche il minimo dubbio''. Irazusta, un moderato che afferma di non condividere le azioni dell'Eta, aggiunge che ''non e' nelle abitudini di questo movimento attaccare in questo modo obiettivi civili, la popolazione. E poi sono convinto che se fossero stati loro lo avrebbero detto. No, non sono stati loro, sono convinto''. Il dirigente basco francese moderato esclude anche nel modo piu' netto che le stragi siano opera di frazioni dell'Eta diventate incontrollabili: ''No, assolutamente - afferma con la massima convinzione - se c'e' una costante nella storia dell'ETA e' il loro modo di controllare la situazione. Non c'e' mai stato alcun rischio di deviazione nel loro movimento. Ci possono essere dei dissidenti, che hanno lasciato l'organizzazione perche' erano favorevoli alla tregua, ma non c'e' mai stato alcun rischio nella storia dell'organizzazione di gruppi deviati con radicalizzazione della lotta armata. Storicamente non e' nel Dna dell'Eta''. Il dirigente di Abertzaleen Batasuna - che ieri ha chiesto all'ETA di tornare alla tregua firmata il 12 settembre 1998 con i suoi successivi 12 mesi senza bombe - sceglie anche le parole piu' decise per negare ogni possibilita' di alleanza, pur episodica, fra l'Eta e al Qaida, come ipotizzato da qualche osservatore: ''totalmente escluso - sostiene Irazusta - io non sono un esperto dell'Eta ma sono un militante nazionalista basco da 25 anni e conosco quell'ambiente, ci e' geograficamente vicino, politicamente a tratti non lontano. Ebbene, per chiunque si sia anche un attimo avvicinato ai nazionalisti baschi questa ipotesi di un avvicinamento fra l'Eta e gli integralisti islamici risulta totalmente esclusa, direi delirante. E anche se io sono profondamente in disaccordo con la strategia dell'Eta - rincara - resto assolutamente convinto che qualsiasi accostamento con gli integralisti islamici e' al 100 per 100 impossibile. Quando li conosci appena un po', quando sai qualcosa della problematica basca, quando hai conosciuto la personalita' dei militanti baschi, puoi spazzare via con certezza assoluta questa ipotesi''. Infine, Irazusta ha anche un'opinione sui motivi per i quali il terrorismo islamico sarebbe riuscito a fare breccia proprio in Spagna con queste stragi: ''La polizia spagnola - sostiene - ha dato una tale priorita' alla lotta contro l'Eta che forse ha dimenticato altre piste. A forza di correre troppo dietro a qualcuno, magari c'e' un altro che ne approfitta. Non parlo di tolleranza, ma forse di disattenzione da parte della polizia. Ed e' certo che l'infiltrazione di elementi musulmani, in questi ultimi anni, non e' stata la prima preoccupazione della polizia spagnola''. (ANSA).



_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 12-03-2004 23:30  
Perchè una e non l'altra....?


di MARCO GUIDI


La Spagna continua a privilegiare la pista dell’Eta come responsabile della strage avvenuta ieri su tre treni a Madrid, ma non trascura la pista islamica, anzi di ora in ora le attribuisce sempre maggior interesse. Soprattutto dopo il documento attribuito ad Al Qaeda in cui non solo si rivendicano gli attentati madrileni ma si lanciano minacce anche agli altri Paesi intervenuti in Iraq e in Afghanistan in particolare Italia e Stati Uniti (ma anche Gran Bretagna e forse anche la Francia, malgrado la sua posizione sull’Iraq).
E’ chiara la differenza tra le due ipotesi: se si trattasse dell’Eta ci troveremmo di fronte a una serie di atti terroristi orrendi e che sicuramente rappresentano un salto di qualità, ma in qualche modo limitati a un Paese solo, la Spagna. Se invece l’attentato dovesse essere attribuito all’organizzazione di Osama bin Laden e Ayman al Zawahiri le cose assumerebbero un diverso aspetto.
Innanzi tutto ciò significa un nuovo passo strategico dell’organizzazione terroristica. Dopo gli assalti all’America e le operazioni in molti Paesi dell’Asia, dalla Turchia a Bali, dall’Iraq all’Afghanistan ora è venuta la volta dell’Europa. E sapendo con notevole certezza che numerose cellule ”in sonno” del terrorismo fondamentalista islamico si celano tra di noi appare abbastanza chiaro che sarà difficilissimo evitare le azioni dei terroristi islamici.
E non c’è solo questo: il comunicato di Al Qaeda rivendica anche l’attentato contro i nostri soldati a Nassiriya e minaccia un altro devastante attentato contro il nemico principale, l’America.
Ora non si può ancora dire se la rivendicazione delle brigate Abu Afs al Masri (uno dei principali collaboratori di bin Laden caduto durante la guerra in Afghanistan) sia credibile. Certamente però verosimile lo è.
D’altra parte è anche vero che da parecchio tempo Al Qaeda qualsiasi cosa sia ormai l’organizzazione fondata da bin Laden è usa rivendicare anche operazioni compiute da altri gruppi, come Abu Sayyaf nelle Filippine o i gruppi salafiti in Nordafrica. Ma è altrettanto vero che non è mai capitato finora che gli integralisti islamici rivendicassero operazioni compiute da altre organizzazioni loro estranee come nel caso dell’Eta (ammesso che non ci si trovi di fronte a un legame perverso e poco credibile tra baschi e islamici).
Insomma paradossalmente ci sarebbe da sperare che siano stati i separatisti baschi gli autori della serie di criminali attentati di ieri. In caso contrario ci troveremo di fronte a una nuova tremenda fase del terrorismo islamico. Una fase di attacco all’Europa, in particolare ai Paesi che si sono allineati con George W. Bush nell’attacco all’Iraq.
D’altra parte una delle cose che gli osservatori hanno sempre rimproverato agli americani e ai loro alleati in Afghanistan è l’ormai storica lentezza e trascuratezza delle operazioni in quel teatro. E’ noto come gli aiuti economici promessi per ricostruire il Paese arrivino con il contagocce e spesso finiscano nelle mani di chi non dovrebbe, è risaputo che i talebani stanno gradualmente ritornando a occupare il territorio afghano. Ed è altrettanto risaputo che Osama, Ayamn, e il mullah Omar percorrono relativamente indisturbati la grande area di confine tra il Pakistan e l’Afghanistan. Si era sparsa la voce di una loro possibile imminente cattura. Voce rivelatasi perlomeno ottimistica. Proprio nei giorni scorsi una piccola notizia di agenzia annunciava il fallimento della caccia ai vertici dei talebani e di Al Qaeda: dai territori tribali pakistani Osama e compagnia erano passati di nuovo in Afghanistan, dove poche migliaia di americani stanno cercando di rastrellare un territorio che sarebbe troppo intricato e vasto per una forza venti volte superiore. Intendiamoci, la cattura di Osama, al Zawahiri e del mullah Omar non significherebbe la fine del terrorismo islamico. Però sarebbe un bella botta soprattutto segnerebbe un probabile stop ai nuovi attacchi, anche al nostro territorio, che si stanno profilando.
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
VALENTINAV

Reg.: 11 Feb 2004
Messaggi: 603
Da: CUVEGLIO (VA)
Inviato: 13-03-2004 14:28  
Vorrei dire tante cose, ma ne dirò due sole:

- da giovedì mi sento SPAGNOLA
- vogliono soffocarci, violentarci, annientarci fisicamente e psicologicamente, ma io credo nella GIUSTIZIA, l'unica che metterà a posto tutti i torti e che avrà l'ultima parola: GIUSTIZIA DIVINA.

"...Un grosso no se adesso vuoi sentirlo
Un NO di petto io sono pronto a dirlo però
E' meglio se lo liberiamo insieme io e te
Almeno un pò
Almeno un pò di vento
Si muoverà
Fra i blocchi di cemento quaggiù e spingerà
Aprendo qualche finestra in più
E qualcuno forse poi si accorgerà
Che dal basso della notte salirà
Un altro no capace di arrivare
Ad ogni piano, ad ogni arsenale che c'è
E A TUTTO CIO' a CUI SI DEVE DIRE DI NO
Sarà la verità a non tacere mai
Quando il rumore che c'è non si capisce cos'è
Vedrai..
Sarà la verità a non scappare mai...."

(Eros Ramazzotti: "Un grosso no")

Per dire TUTTI INSIEME NO A OGNI TIPO DI VIOLENZA.
Il resto alla Storia.

ValentinaV
_________________
"Allora si potrebbe immaginare un umanesimo nuovo
con la speranza di veder morire
questo nostro medioevo"

  Visualizza il profilo di VALENTINAV  Invia un messaggio privato a VALENTINAV    Rispondi riportando il messaggio originario
andros

Reg.: 30 Nov 2003
Messaggi: 1837
Da: Catania (CT)
Inviato: 13-03-2004 18:36  
Anch'io sono molto colpito! Credo che il mio coinvolgimento emotivo in questa vicenda dipenda fondamentalmente dal fatto che la scorsa estate sono stato a Oxford per 3 settimane e ho fatto delle amicizie stupende con cinque ragazzi spagnoli (di cui una di Madrid che ha avuto la grandissima fortuna di non trovarsi al posto sbagliato nel momento sbagliato). Tuttavia, al di là di questo, mi sento impotente...questa è la sensazione che mi pervade dentro. Mi sento incapace di poter cambiare le cose, i discorsi alla fine lasciano il tempo che trovano e gira e rigira, ci ritroviamo sempre più spesso a parlare di queste...porcherie, ma non c'è scopo in quello che facciamo e tanti, anche qui nel forum mi vengono a parlare di Gesù o di dio, ma con quale coraggio? Perché dovete sempre mettere in mezzo 'sto dio? Parlate tanto di giustizia divina, ma dov'é? Dove cazzo è questa giustizia? Ma sì, tanto l'ho già detto, questi discorsi non portano a niente, quindi mi fermo qui.

  Visualizza il profilo di andros  Invia un messaggio privato a andros  Email andros    Rispondi riportando il messaggio originario
moxfurbona

Reg.: 04 Mar 2003
Messaggi: 1194
Da: lucca (LU)
Inviato: 14-03-2004 21:59  
Ora che è quasi certo che sia stata Al Qaeda non so se essere sollevata (perchè non è stato un massacro di spagnoli contro spagnoli e l'Eta non ha tradito i suoi 'ideali') o molto più spaventata (perchè poptrebbe succedere domani alla stazione Termini...).
Perchè 'difendo l'Eta'?
Partendo dal fatto che sono europeista convinta e che quindi i gruppi tipo eta,ira,indipendentisti corsi, sardi etc...dovrei odiarli c'è un fatto di fondo che mi impedisce di condannare i militanti dell'eta.Se a qualcuno interessa davvero vi spiego il perchè.La situazione basca non è paragonabile a quella sarda,padana o di altri gruppi pseudo-indipendentisti per il semplice fatto che il ceppo basco è tutt'ora un enigma per gli antropologi e gli storici di tutto il mondo.La stessa lingua basca non ha equivalente con gli altri dialetti.Avete presente i misteriosi etruschi?La stessa cosa,solo che i baschi sono sopravvissuti nei secoli,senza mai piegarsi al volere della corona e senza mai condividere con altri spagnoli la storia della penisola.I baschi meritano di avere un'autonomia che non sia limitata all'uso della lingua basca nelle scuole.Il punto è che se l'Europa si fonda sull'autodeterminazione dei popoli,diritto che pretendiamo pure di esportare in altri paesi,questo diritto deve essere concesso ai baschi.I paesi baschi,parte spagnola e parte francese,dovrebbero essere un paese a sè nell'UE.Dopo l'11 settebre va di moda dichiararsi 'contro il terrorismo',dimenticandosi che in certi luoghi ed epoche i terroristi sono i 'patrioti'.Le BR ad esempio non avevano contro il 100% della società italiana e neanche il 60%,forse.Eppure è chiaro che praticavano il terrorismo.Nei paesi baschi la gente fa le manifestazioni contro il terrorismo ma votava Batasuna e vota i nazionalisti.La gente è conscia del fatto che il 'successo' dell'eta è il successo del fiero popolo basco.Il fatto per di più che batasuna sia stato sciolto d'autorità da aznar quando migliaia di baschi in perfetta libertà sceglievano di votarlo mi fa tifare ancora di più per chi lotta per l'autonomia di questo piccolo stato nello stato.
Chiamatemi pure terrorista,la mia opinione deriva semplicemente dal fatto che so che se mi chiamassi Aranxa anch'io vorrei l'indipendenza per la mia regione.Come penso che se fossi stata all'università un paio di secoli fa probabilmente anch'io con tanti altri studenti toscani avrei lottato a Curtatone e Montanara per far nascere l'Italia.

  Visualizza il profilo di moxfurbona  Invia un messaggio privato a moxfurbona    Rispondi riportando il messaggio originario
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 15-03-2004 00:04  
quote:
In data 2004-03-14 21:59, moxfurbona scrive:
Ora che è quasi certo che sia stata Al Qaeda non so ................. ha equivalente con gli altri dialetti.Avete presente i misteriosi etruschi?La stessa cosa,solo che i baschi sono sopravvissuti nei secoli,senza mai piegarsi al volere della corona e senza mai condividere con altri spagnoli la storia della penisola.I.............................. avrei lottato a Curtatone e Montanara per far nascere l'Italia.



scusa ma questa cosa del "non hanno condiviso" è una bagianata che sento ogni tanto dire a certi ignoranti indipendentisti sardi .....non esistono popoli che non hanno condiviso la loro storia con altri e questo è un dato di fatto non è un opinione.
_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
sloberi

Reg.: 05 Feb 2003
Messaggi: 15093
Da: San Polo d'Enza (RE)
Inviato: 15-03-2004 01:08  
quote:
In data 2004-03-14 21:59, moxfurbona scrive:

Chiamatemi pure terrorista,la mia opinione deriva semplicemente dal fatto che so che se mi chiamassi Aranxa anch'io vorrei l'indipendenza per la mia regione.



Ok, allora ti chiameremo terrorista...
Mi spiace che tu dica certe cose perchè ti reputo una persona molto intelligente. Ma quello che fa l'Eta non può e non deve essere in nessun modo giustificabile, neppure se il suo obiettivo fosse il più elevato e puro immaginabile.
Il fine non giustifica i mezzi in questo caso. Certamente. Un conto è richiedere l'indipendenza e un conto è perseguirla con una strategia del terrore volta all'omicidio di politici e persone comuni che nulla hanno a che fare con il popolo basco e la sua lotta.
_________________
E' ok per me!

  Visualizza il profilo di sloberi  Invia un messaggio privato a sloberi     Rispondi riportando il messaggio originario
stevie

Reg.: 26 Feb 2004
Messaggi: 2135
Da: viterbo (RM)
Inviato: 15-03-2004 01:21  
quote:
In data 2004-03-15 01:08, sloberi scrive:
quote:
In data 2004-03-14 21:59, moxfurbona scrive:

Chiamatemi pure terrorista,la mia opinione deriva semplicemente dal fatto che so che se mi chiamassi Aranxa anch'io vorrei l'indipendenza per la mia regione.



Ok, allora ti chiameremo terrorista...
Mi spiace che tu dica certe cose perchè ti reputo una persona molto intelligente. Ma quello che fa l'Eta non può e non deve essere in nessun modo giustificabile, neppure se il suo obiettivo fosse il più elevato e puro immaginabile.
Il fine non giustifica i mezzi in questo caso. Certamente. Un conto è richiedere l'indipendenza e un conto è perseguirla con una strategia del terrore volta all'omicidio di politici e persone comuni che nulla hanno a che fare con il popolo basco e la sua lotta.





Come se l'avessi scritto io. oh intanto hanno vinto i socialisti e pare che vogliono portar via i soldati. mister Ghe Pensi Mi si sentirà solo senza il suo amichetto Aznar che ha perso con stile e bbastanza dignità quello che è giusto è giusto.
portiamoli via anche noi prima che ci buttano la nube tossica nel metrò. se no non finisce mai, io voglio la PAAACEEE!



_________________
Save the cheerleader, save the world

  Visualizza il profilo di stevie  Invia un messaggio privato a stevie    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 Pagina successiva )
  
0.217876 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: