FilmUP.com > Forum > Attualità - GLI ANNI '80
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > GLI ANNI '80   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 )
Autore GLI ANNI '80
Julian

Reg.: 27 Gen 2003
Messaggi: 6177
Da: Erbusco (BS)
Inviato: 05-08-2004 19:27  
quote:
In data 2004-08-05 19:18, Tenenbaum scrive:
quote:
In data 2004-08-05 19:11, Julian scrive:
quote:
In data 2004-08-05 18:54, alessio984 scrive:
e la causa sono appunto gli anni '80



Condivido quel che dici se intendi che
il filone culturale iniziato negli anni 80'
continua per certi versi anche oggi.



ma neanche per sogno

non esiste più niente degli anni 80

e i figli dell'80 sono quelli che erano addolescenti o più grandi non certo i bambini

e certamente sono molto meglio degli anni 90



Che non esista più niente è una tua opinione.Come ho già scritto io rivedo
la dance di allora nell'R'N'B di oggi,
i Duran-Duran nei blue e nelle boyband
varie.La cultura del disimpegno iniziò
negli anni 80' forse come reazione a quella
degli anni 60' e prosegue oggi anche se
con forme totalmente diverse.

  Visualizza il profilo di Julian  Invia un messaggio privato a Julian    Rispondi riportando il messaggio originario
alessio984

Reg.: 10 Mar 2004
Messaggi: 6302
Da: Napoli (NA)
Inviato: 06-09-2004 18:07  


[ Questo messaggio è stato modificato da: alessio984 il 10-12-2004 alle 17:19 ]

  Visualizza il profilo di alessio984  Invia un messaggio privato a alessio984  Email alessio984    Rispondi riportando il messaggio originario
willoz

Reg.: 08 Mar 2004
Messaggi: 3701
Da: trento (TN)
Inviato: 15-01-2005 01:42  
Leggendo velocemente i post che precedono il mio credo siano state dette cose molto ben argomentate e piuttosto esaustive dell'argomento..
per quanto mi riguarda gli'80 hanno rappresentato un periodo buio dal punto di vista personale quindi non sarei molto obiettivo nel giudizio,e per quanto mi sforzi nel non farmi influenzare da questo,
mi risulta assai difficile fare un bilancio positivo degli anni dei paninari,del ciuffo ingellato,della moda orribile,dei "socialisti" al governo.
Per quanto mi riguarda trovo che il decennio in questione sia l'espressione di uno stile di vita il piu lontano dal mio ideale di musica(a parte qualche non trascurabile eccezione...vedi Marxettopost),politica,cultura sociale,moda e intrattenimento.
Ripeto il mio giudizio è sicuramente falsato e poco obiettivo ma certo è che non rimpiango i tempi del Drive in,delle guerre tra panozzi e metallari,del Like a virgin style,del "Vado a vivere da solo" di Jerry Calà...
proprio questo film forse è il piu grande specchio per capire cosa furono gli'80 dal punto di vista sociologico e del costume in Italia...
perlomeno se qualcuno mi chiedesse cosa ti fa ricordare cos'erano gli anni '80,risponderei la faccia di Jerry Calà quando entra nel suo nuovo appartamento regalatogli dal papi...
e dice quella cazzo di frase che il mio subconscio mi anzitempo intimato di rimuovere...
a mai più rivederci decennio di plastica.

_________________

  Visualizza il profilo di willoz  Invia un messaggio privato a willoz    Rispondi riportando il messaggio originario
alessio984

Reg.: 10 Mar 2004
Messaggi: 6302
Da: Napoli (NA)
Inviato: 16-01-2005 23:05  
vero! Mi ero scordato di citare Jerry Calà come una delle icone degli anni '80
_________________
Preferiremmo volare sulla luna piuttosto che dire le parole giuste quand'è tempo di dirle

  Visualizza il profilo di alessio984  Invia un messaggio privato a alessio984  Email alessio984    Rispondi riportando il messaggio originario
MaratSafin

Reg.: 17 Ott 2004
Messaggi: 831
Da: trafalmadore (CO)
Inviato: 27-01-2005 20:37  
Qualcuno all'università sta cercando di spiegarmi da quattro anni come negli anni ottanta siano crollate tutte le ideologie e sia arrivato a conclusione quello spirito che aveva portato fra i 60 e i 70 al welfare state e che sarebbe poi sfociato nelle grandi privatizzazioni degli anni 90. D'altra parte in quegli anni faceva la sua comparsa la moda di massa e il bisogno di apparire, originando i primi mostri, il Trash, che si sarebbe poi evoluto nel Kitsch e nel più consapevole Camp.

Ma gli anni 80 io queste cose pensarci bene non me le ricordo.

Gli anni 80 sono i Masters e gli Exogini. La raccolta delle figurine di Lupo Alberto, le scuole elementari e le recite e una bambina con le trecce che si chiamava Chiara.

Sono io che salgo su un pulmino giallo tutte le mattine con il mio grembiule, sono le patate lesse e schifose che mi davano a pranzo quando facevo il doposcuola, sono il doposcuola e il sussidiario con le figure dei Romani e tutte le regioni d'Italia con le montagne i fiumi e le coltivazioni principali. Le coltivazioni, io mi ricordo le barbabietole da zucchero.

Ad oggi, non ho ancora visto una barbabietola da zucchero in vita mia. Solo, sono sicuro che da qualche parte le facciano.

Da qualche parte, ci sono anche i miei exogini e la ragazza con le trecce, le patate quelle le avrò cagate, il pulmino un giorno mi dissero che l'autista era morto lasciando moglie e due figli.

Gli anni 80 li costruivo con i lego tutti i pomeriggi per partecipare al concorso che organizzava il mio negozio di giocattoli, un anno costruii una piramide di lego gialli fatta di stanze e cunicoli e trappole per i profanatori che però questi cunicoli non si potevano vedere, perchè una volta finita la piramide, era chiusa. Le stanze e i cunicoli, erano solo miei.

Gli anni 80 sono la morte delle ideologie, l'arrivo del postmodernismo e delle comunicazioni di massa alla loro piena maturità, del consumismo generalizzato, se leggi i libri.

I libri però, non ci sono i Masters e i grembiuli e tutti i cunicoli che non si possono vedere ma che io so che ci sono stati, ma sono solo miei.
_________________
(..)Ha creato un profilo solo per scrivere 3 puttanate...(powered by Stilgar)

  Visualizza il profilo di MaratSafin  Invia un messaggio privato a MaratSafin     Rispondi riportando il messaggio originario
Marienbad

Reg.: 17 Set 2004
Messaggi: 15903
Da: Genova (GE)
Inviato: 27-01-2005 22:12  
"una rotonda sul mare"
_________________
Inland Empire non l'ho visto e non mi piace

  Visualizza il profilo di Marienbad  Invia un messaggio privato a Marienbad     Rispondi riportando il messaggio originario
vietcong

Reg.: 13 Ott 2003
Messaggi: 4111
Da: roma (RM)
Inviato: 21-10-2005 22:00  

riassumendo: non amo nè le posioni nostalgiche ("aahhh, com'era bello il mio 45 giri dei cavalieri del re") nè quelle moralistico-apocalittiche ("che vuoto culturale: i settanta, QUELLI erano gli anni")

e non perchè non riconsca le evidenti bruttezze di quel periodo o perchè rinneghi i miti della mia infanzia; forse non amo proprio le posizioni..
diciamo che preferisco essere freddo, e ammettere che nonostante tutto gli ottanta furono ancora anni molto creativi in inmolti ambiti, e che i novanta hanno perfezionato la deificazione dell'apparenza che il decennio precedente aveva perseguito con mezzi naif, con un estetica quasi infantilmente patinata. La grafica superfica di MTV può essere l'esempio di questo salto di livello.

Tornando alla creatività: se nella musica di largo consumo dominava la spazzatura (vado di fretta, e quindi con l'accetta, cercate di capire), in realtà per il rock alternativo è stata una stagione esaltante, dai Sonic Youth e Pixies a i cccp in Italia. Cose che sono rimaste.
E ancora nel fumetto, erano gli anni di Akira, della Mitica rivista IL Male (in generale delle riviste di fumetto, oggi ormai scomparse), di Pazienza (che come molte cose buone del periodo arriva dal decennio precedente); grande vitalità anche nel cinema e nella letteratura americana. Non riesco quindi a vederli come un momento morto. Per certi versi forse siamo in una fase più conformistica_


_________________
La realtà è necessaria a rendere i sogni più sopportabili

  Visualizza il profilo di vietcong  Invia un messaggio privato a vietcong    Rispondi riportando il messaggio originario
sgamp2003


Reg.: 21 Ago 2004
Messaggi: 11260
Da: Roma (RM)
Inviato: 22-10-2005 23:55  
quote:
In data 2004-06-16 14:59, Tenenbaum scrive:
che pagherei per tornarci e rivedere persone che non ho avuto più la possibilità di frequentare




Anche io pagherei per tornarci anche se ho sofferto moltissimo per motivi personali in quegli anni, ma sono stati davvero indimenticabili per tutto e per tutti.

_________________
tesserò i tuoi capelli come trame di un canto,
conosco le leggi del mondo e te ne farò dono...

  Visualizza il profilo di sgamp2003  Invia un messaggio privato a sgamp2003    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 )
  
0.123264 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: