FilmUP.com > Forum > Attualità - La Commissione sull'11/9 smentisce Bush
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > La Commissione sull'11/9 smentisce Bush   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 Pagina successiva )
Autore La Commissione sull'11/9 smentisce Bush
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 18-06-2004 17:24  
Scusa ma un aereo fuori rotta va abbattuto subito? Non credo proprio! Probabilmente i comandanti non se la sono sentita di abbattere un aereo civile. E purtoroppo hanno sbagliato!
Inoltre non è detto che si riesca a raggiungerlo l'aereo fuori rotta! Non mi risulta che prima dell'11 settembre i caccia fossero costantemente in volo per abbattere aerei dirottati. Tanto più che di solito un aereo dirottato viene portato in un aeroporto per ricattare il governo.
Ma da qui ad insinuare il complotto ce ne passa!
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 18-06-2004 17:41  
quote:
In data 2004-06-18 17:24, ipergiorg scrive:
Scusa ma un aereo fuori rotta va abbattuto subito? Non credo proprio! Probabilmente i comandanti non se la sono sentita di abbattere un aereo civile. E purtoroppo hanno sbagliato!
Inoltre non è detto che si riesca a raggiungerlo l'aereo fuori rotta! Non mi risulta che prima dell'11 settembre i caccia fossero costantemente in volo per abbattere aerei dirottati. Tanto più che di solito un aereo dirottato viene portato in un aeroporto per ricattare il governo.
Ma da qui ad insinuare il complotto ce ne passa!




Hai già letto le procedure standard del Norad?
Ammazza che velocità,anche se da quello che hai scritto non si direbbe che lo hai fatto.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 18-06-2004 17:46  
eh va beh non cadiamo nel ridicolo

avevano mandato un messaggio :
"attenzione l'11 settembre nel caso in cui ci siano aerei furori rota no problem si devono schiantare su civili abitazioni"

ma quanti aerei sono stati dirottati negli ultimi 20 anni?
_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 19-06-2004 12:37  
Non mi sono spiegato bene.
Se tu ti presenti con del tritolo davanti ad un'ambasciata e ti fai esplodere,non c'è modo per prevenire la cosa.Puoi anche essere al massimo dell'allerta, ma se vuoi farti esplodere da qualche parte ce la farai,poichè i tuoi movimenti sono imprevedibili, a meno che tu non abbia un mirochip impiantato sotto la tua cute che segnala la tua posizione ad un computer che ti controlla,ma qui siamo nell'ambito della fantascienza.

Al contrario, gli aerei sono dotati di un sistema di rilevamento quando sono il volo(come se avessero quel microchip impiantato) e sono assolutamente e costantemente monitorizzati da terra. Se un aereo devia dalla sua rotta e procede verso una direzione non consentita,l'allarme scatta subito, poichè potrebbe trattarsi di un'avaria o di un dirottamento,e viene subito rilevato dai radar a terra e dal personale che controlla i voli a terra (cosa assolutamente obbligatoria al fine di evitare stragi).

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 19-06-2004 13:22  
Vi state soffermando su punti dell'articolo che non c'entrano niente con la smentita a Bush. Egli non ha mai dichiarato che la difesa aera all'epoca ha funzionato. Quella parte dell'articolo serviva solo a confondere e direi che ci siamo confusi.
L'unica cosa che viene contestata a Bush è l'alleanza Iraq-Bin Laden. Ieri un lancio di agenzia smentisce parzialmente la conclusione della commissione. I servizi segreti russi avevano informato gli americani che saddam progettava attentati contro l'america.
Per me la questione si chiude qua.
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 19-06-2004 16:55  
quote:
In data 2004-06-19 12:37, Quilty scrive:
Non mi sono spiegato bene.
Se tu ti presenti con del tritolo davanti ad un'ambasciata e ti fai esplodere,non c'è modo per prevenire la cosa.Puoi anche essere al massimo dell'allerta, ma se vuoi farti esplodere da qualche parte ce la farai,poichè i tuoi movimenti sono imprevedibili, a meno che tu non abbia un mirochip impiantato sotto la tua cute che segnala la tua posizione ad un computer che ti controlla,ma qui siamo nell'ambito della fantascienza.

Al contrario, gli aerei sono dotati di un sistema di rilevamento quando sono il volo(come se avessero quel microchip impiantato) e sono assolutamente e costantemente monitorizzati da terra. Se un aereo devia dalla sua rotta e procede verso una direzione non consentita,l'allarme scatta subito, poichè potrebbe trattarsi di un'avaria o di un dirottamento,e viene subito rilevato dai radar a terra e dal personale che controlla i voli a terra (cosa assolutamente obbligatoria al fine di evitare stragi).



quello che scrivi è giusto tuttavia ribadisco quanti aerei sono stati dirottati negli ultimi 20 anni ?
e poi qualsiasi mossa non avrebbe potuto evitare lo schianto in quanto imprevedibile
_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 19-06-2004 17:01  
Beh quella dei servizi segreti russi è la favola del secolo. Con che diavolo avrebbe dovuto attaccare l'America quel poveraccio di Saddam?
Ormai abbiamo visto che non aveva nulla,non aveva nemmeno l'aviazione,solo qualche missile che ha fatto fatica ad arrivare in Kuwait.
Voglio dire: se io attacco un paese,lo posso anche fare solo addestrando degli aerei kamikaze,ma a che scopo? Solamente per il fine di giustificare poi una reazione statunitense ?
Siamo alle teorie più ridicole possibili.
Se io dichiaro guerra agli Usa faccio come hanno fatto gli usa stessi,invadendo il terrirorio nemico; come faceva Hitler con la polonia ,per esempio. Questi sono attacchi.
se uno deve lanciare dei kamikaze contro dei grattacieli,che diavolo di attacco sarebbe mai questo? un comicissimo tentativo di creare una reazione e giustificare i sauccessivi bombardamenti. Siamo alla follia più totale. un tentativo di auto-distruzione il più comico possibile.
Visto che questa teoria è insostenibile,come quella di un attacco con i mezzi limitatissimi che Saddam aveva (e abbiamo potuto verificarlo in questa ultima guerra) ,queste storie sono solo propaganda.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 19-06-2004 17:01  
ho aperto questo topic comunque con un altro fine

poichè innumenrevoli volte si è parlato di DEMOCRAZIA, LIBERTA', e sempre si è fatto riferimento a vari paesi e spesso ho letto che gli Usa ma anche i paesi europei non sono più democratici o liberi di paesi tipo Iraq ed Afghanistan (NON HO ANCORA CAPITO COME SI POSSA PENSARE CIO')

alla fine che cosa abbiamo
che negli Usa dove a quanto pare non c'è libertà e dove tutto è controllato dal PRESIDENTE e altra banalità dalle MULTINAZIONALI si costituisce una COMMISSIONE che stabilisce (in termini beceri) che il Presidente della nazione è un coglione

e questo in un paese dove ci sono poteri da qualcuno definiti da "REGIME TOTALITARIO"

allora vorrei sapere se in un paese come L'Iraq o l'Afghanistan talebano si sarebbe potuta verificare una simile situazione

vi immaginate una commissione irakena che faceva il punto sulla guerra contro l'Iran a quale risultato sarebbe giunta ?
_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 19-06-2004 17:05  
quote:
In data 2004-06-19 16:55, Tenenbaum scrive:

quello che scrivi è giusto tuttavia ribadisco quanti aerei sono stati dirottati negli ultimi 20 anni ?
e poi qualsiasi mossa non avrebbe potuto evitare lo schianto in quanto imprevedibile


Qualche caso c'è stato , di aerei fuori rotta(non mi chiedere quali che non ricordo)subito affiancati dai caccia militari e fatti atterrare nel più totale controllo della situazione.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 19-06-2004 17:39  
quote:
In data 2004-06-19 17:01, Tenenbaum scrive:
ho aperto questo topic comunque con un altro fine

poichè innumenrevoli volte si è parlato di DEMOCRAZIA, LIBERTA', e sempre si è fatto riferimento a vari paesi e spesso ho letto che gli Usa ma anche i paesi europei non sono più democratici o liberi di paesi tipo Iraq ed Afghanistan (NON HO ANCORA CAPITO COME SI POSSA PENSARE CIO')

alla fine che cosa abbiamo
che negli Usa dove a quanto pare non c'è libertà e dove tutto è controllato dal PRESIDENTE e altra banalità dalle MULTINAZIONALI si costituisce una COMMISSIONE che stabilisce (in termini beceri) che il Presidente della nazione è un coglione

e questo in un paese dove ci sono poteri da qualcuno definiti da "REGIME TOTALITARIO"

allora vorrei sapere se in un paese come L'Iraq o l'Afghanistan talebano si sarebbe potuta verificare una simile situazione

vi immaginate una commissione irakena che faceva il punto sulla guerra contro l'Iran a quale risultato sarebbe giunta ?




Lasciamo perdere il paragone del livello di democrazia Afghanistan -Usa che non sta in piedi (io li ho comparati ma solamente per la questione dell'informazione).
La commissione in sè non significa nulla ,se ha lo scopo di stabilire cose che tutti sapevano già da prima. Dovrebbe piuttosto indagare seriamente sul PERCHE' il sistema di difesa aerea quel giorno fallì, ma credo si guardi bene dal farlo - e finora non l'ha fatto, ha solo detto quello che è evidente a tutti,cioè che si verificarono gravi ritardi e mosse inefficaci nel contrastare l'azione di aerei fuori rotta. Bella scoperta.
Perchè non indaghiamo allora sui colpevoli,sul perchè non partì il sistemna di difesa? Signori belli,qui stiamo parlando del sistema di difesa americano,non di quello del Congo;un sistema di difesa che ha fatto acqua (secondo la versione ufficiale) al punto da permettere che un aereo si schiantasse sul Pentagono! Su queste cose non c'è l'inchiesta? sulle responsabilità di chi ha permesso che un aereo, dopo che altri due si erano schiantati a distanza di un'ora (un'ora!) su bersagli civili, potesse tranquillamente sorvolare Washington e andarsi ad abbattere sul centro della suprema difesa mondiale ,su queste responsabilità l'inchiesta deve ancora partire.Sempre che sia un'inchiesta seria, altrimenti la possiamo tranquillamente catalogare come la solita burletta.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Lord_Elric
ex "EricDraven"

Reg.: 01 Apr 2004
Messaggi: 2186
Da: piombino (LI)
Inviato: 19-06-2004 17:48  
suggerisce che gli USA non sono quel regime totalitario che qualcuno sostiene...
_________________
"Elric non può avere ciò che più desidera. Ciò che desidera non esiste. Ciò che desidera è morto. Elric ha soltanto angoscia, rimorso, malvagità, odio. E' tutto ciò che merita e tutto ciò che potrà mai desiderare" M.Moorcock-Elric di Melnibonè

  Visualizza il profilo di Lord_Elric  Invia un messaggio privato a Lord_Elric     Rispondi riportando il messaggio originario
Gunny82

Reg.: 18 Mag 2004
Messaggi: 223
Da: Reggio Emilia (RE)
Inviato: 19-06-2004 18:04  
la menata irrealistica del Norad è stupenda...Quilty ora è anche esperto di procedure militari.
M.E.R.A.V.I.G.L.I.O.S.O.

Il bello p che tu quilty ragioni tipo così: Allora se nella procedura c'è scritto (chessò) che gli aerei devono levarsi in volo entro 5 minuti...e in realtà ce ne hanno messi non so....20....per te ecco che è subito un complotto.

Peccato che fra realta e fantasia ce ne passa....magari semplicemente dato che avevano spento i trasmettitori che rilevavano la posizione degli aerei passeggeri...semplicemente non lo hanno ritenuto subito un allarme...magari semplicemente un guasto del trasmettitore no?
Chi li autorizzava a pensare immadiatamente ad un attacco terroristico?

Come vedi nelle teorie e nelle ipotesi ci sono molte sfumature...e tu cogli solo quella NON PROVATA del complotto.
_________________
"Io ho tirato più pugni, mangiato più fango e scopato più mignotte di tutti voi frocetti messi assieme" - Clint Eastwood -

  Visualizza il profilo di Gunny82  Invia un messaggio privato a Gunny82    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 20-06-2004 09:15  
quote:
In data 2004-06-19 17:01, Quilty scrive:
Beh quella dei servizi segreti russi è la favola del secolo. Con che diavolo avrebbe dovuto attaccare l'America quel poveraccio di Saddam?
Ormai abbiamo visto che non aveva nulla,non aveva nemmeno l'aviazione,solo qualche missile che ha fatto fatica ad arrivare in Kuwait.
Voglio dire: se io attacco un paese,lo posso anche fare solo addestrando degli aerei kamikaze,ma a che scopo? Solamente per il fine di giustificare poi una reazione statunitense ?
Siamo alle teorie più ridicole possibili.
Se io dichiaro guerra agli Usa faccio come hanno fatto gli usa stessi,invadendo il terrirorio nemico; come faceva Hitler con la polonia ,per esempio. Questi sono attacchi.
se uno deve lanciare dei kamikaze contro dei grattacieli,che diavolo di attacco sarebbe mai questo? un comicissimo tentativo di creare una reazione e giustificare i sauccessivi bombardamenti. Siamo alla follia più totale. un tentativo di auto-distruzione il più comico possibile.
Visto che questa teoria è insostenibile,come quella di un attacco con i mezzi limitatissimi che Saddam aveva (e abbiamo potuto verificarlo in questa ultima guerra) ,queste storie sono solo propaganda.


Ero convinto che per te una notizia contraria alla tua opinione era ovviamente da bollare come una macchinazione dei complottisti. Peccato che la notizai venga da un governo che ha osteggiato l'intervento in Iraq.

_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 20-06-2004 13:46  
Gunny,non è affatto normale che un aereo sparisca dal radar e nessuno si chieda che fine faccia.
C'è un clamoroso esempio al riguardo, e coinvolse il famoso golfista Payne Stewart.

Il 26/10/99, il famoso golfista, Payne Stewart, si imbarcò in Florida su un jet privato diretto in Texas. Subito dopo il decollo, il jet virò bruscamente e prese la rotta verso Nord-Ovest. Tutti i contatti con la torre di controllo si interruppero. Entro pochi minuti da quando il jet andò fuori rotta, i caccia statunitensi lo avevano già intercettato.

Ti riporto la storia QUI

E anche la versione inglese ,dove trascorsero 21 minuti prima che il volo andato fuori rotta fosse intercettato dai caccia (che per informazione viaggiano oltre la velocità del suono).
QUI

L’USAF(U.S. Air Force) ha una serie di regole ben collaudate per affrontare l’attività aerea non programmata. L’attivazione di queste non richiede ordini superiori. E’ una pratica di routine rispondere all’attività aerea imprevista, intercettando gli aerei che danno problemi con aerei da caccia. E’ importante capire che l’intercettazione non implica necessariamente alcuna intenzione di abbattere l’aereo, sebbene crei l’opportunità di tale azione se ritenuta necessaria. Nella grande maggioranza dei casi che richiedono intercettazione, non viene percepita alcuna intenzione ostile da parte dell’aereo intercettato, e non si pensa affatto di abbatterlo. Gli USA hanno una rete di basi dell’aeronautica militare attraverso il paese che hanno lo scopo di fornire una ragionevole possibilità di essere in grado di intercettare, entro breve tempo, qualsiasi velivolo che dovesse richiedere tale azione. Naturalmente non è possibile garantire la copertura assoluta di tutti i possibili scenari ad ogni tempo e luogo, ma il sistema vi arriva molto vicino, come ci si può ragionevolmente aspettare. Vi è la prova incontrovertibile che la mattina dell’11 settembre questo sistema sia stato lasciato a terra, attraverso tutto il paese, e rimesso in moto solamente dopo gli attacchi. Ciascuno degli aerei dirottati doveva, e normalmente sarebbe successo, far scattare le procedure di intercettazione persino prima che fosse evidente che vi erano intenzioni ostili. Dati alla mano sentite un po’ quanto tempo è stato concesso agli aerei di vagare fuori rotta: il secondo aereo scontratosi sul WTC è stato fuori rotta per circa 40minuti, invece il caso dell’aeroplano che colpì il Pentagono è particolarmente spettacolare. Dopo aver saputo che l’aereo aveva un problema, fu nientemeno che in grado di cambiare rotta e dirigersi su Washington, per circa 45 minuti, volare oltre la Casa Bianca e schiantarsi sul Pentagono con nemmeno un tentativo di intercettazione, con due squadroni da caccia stazionati proprio a 10 miglia dal suo possibile bersaglio(versione ufficiale, dopo vi dimostrerò invece ciò che è successo!). A meno che non si pensi a complicità, tale scenario non è possibile con alcuno sforzo di immaginazione, nemmeno nel caso che quel giorno non fosse successo altro. Ulteriormente sensazionale aggiunta a questo scenario è il fatto che l’aereo compì azioni che normalmente avrebbero fatto scattare l’intercettazione di routine, dopo che un aereo si era schiantato contro il WTC. Inoltre, esso continuò a volare, senza nessun tentativo di intercettazione per circa altri 40 minuti dopo che il secondo aereo aveva colpito il WTC. Nell’unico attacco sul suolo USA, con i caccia della difesa aerea in servizio permanente a 10 minuti, con almeno 40 minuti di preavviso, i militari USA permisero che il loro “centro nevralgico” venisse attaccato senza nemmeno tentare una reazione.

Ma ora mi chiedo: perché qualora si tratti di grave errore del sistema di difesa Americano perché non sono stati destituiti i responsabili? E perchè la commissione non indaga su questi gravi fatti ma si limita a dire cose che tutti sanno,cioè che si verificarono gravi e macroscopici malfunzonamenti del sistema di difesa normalmente in vigore?


[ Questo messaggio è stato modificato da: Quilty il 20-06-2004 alle 13:47 ]

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 20-06-2004 13:55  
quote:
In data 2004-06-20 09:15, ipergiorg scrive:

Ero convinto che per te una notizia contraria alla tua opinione era ovviamente da bollare come una macchinazione dei complottisti. Peccato che la notizai venga da un governo che ha osteggiato l'intervento in Iraq.




Le notizie le si analizzano e le si commentano, oppure si deve accettarle passivamente e acriticamente solo perchè provengono da fonti "assolutamente autorevoli",come ad esempio il capo di Stato Russo?
E' una notizia che non ha nessun riscontro con la realtà dei fatti,poichè tutti sanno che Saddam non aveva alcun mezzo a disposizione per attaccate direttamente gli Usa,tantomeno una forza militare in grado di poter fronteggiare l'armata statunitense( e infatti l'esercito di Saddam ha resistito poche settimane).
Se per te è normale che uno staterello con due bombette voglia attaccare una potenza nucleare senza prendere in considerazione il fatto di poter subire la contro offensiva e di essere a sua volta attaccata e distrutta,allora la normalità è un concetto piuttosto relativo.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 Pagina successiva )
  
0.223081 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: