FilmUP.com > Forum > Attualità - La Commissione sull'11/9 smentisce Bush
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > La Commissione sull'11/9 smentisce Bush   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 )
Autore La Commissione sull'11/9 smentisce Bush
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 24-06-2004 20:03  
quote:
In data 2004-06-24 19:42, Quilty scrive:
Veramente ne abbiamo già abbondantemente parlato,portando teorie,notizie eccetera sulle amicizie della famiglia Bush con la famiglia Bin laden,sulla società dove sono stati entrambi azionisti fino a due mesi dopo l'11/9,sul fatto che la famiglia Bin laden sia stata scortata fuori dagli usa pochi giorni dopo l'11/9 quando nessuno poteva volare,eccetera eccetera.

Come al solito Gunny raggiunge il massimo sostenendo che non ho prove contro le prove.
Siete voi, quelli che credono sempre a tutte le fantomatiche balle della propaganda di Bush e company(avete creduto a tutto,alle armi di distruzione di massa, ai legami con Al Qaeda,a ogni possibile castroneria, e continuate imperterriti) che non avete uno straccio di notiza riguardo alla collaborazione tra al Qaeda e il governo Afghano dei Talebani;nonostante questo e nonostante l'impossibilità di provarlo, continuate a sostenere delle teorie non supportate dai fatti.
Per me potete continuare benissimo a farlo,per quello che valgono,valgono come quando uan persona parla per sentito dire senza ragionare sui fatti.
Ancora nulla.
il prossimo post scriverò la stessa identica cosa.
Ancora nulla.



sulla questione della famiglia bin laden amica non vedo tutti questi problemi

è una famiglia composta da 500 persone

e come avevo già scritto non vedo perchè se un mio parente ruba e finisce in galera anche io debba essere considerato un ladro

perlatro il fatto stesso che la famiglia sia partita dopo l'11 settembre è la dimostrazione che non c'era niente di organizzato perchè altrimenti sarebbero partiti PRIMA dell'attentato e non dopo

meno male che esiste ancora la logica
_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 24-06-2004 20:23  
Peccato che mentre nessun aereo era autorizzato a volare in quesi giorni, l'unica eccezione a questa regola dovuta a gravissimi e straordinari eventi riguardò alcuni esponenti della famiglia Bin Laden, senza che nessuno di questi fosse almeno interrogato dall'Fbi . Nulla.
Se per una persona tutto questo è normale,non c'è da stupirsi più di nulla.

La famiglia del più grande attentatore della storia degli Usa godette del PRIVILEGIO,sottolineo privilegio, di decollare grazie a Bush quando a nessuno era consentito farlo.
E anche questo è un FATTO.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 26-06-2004 16:48  
quote:
In data 2004-06-24 20:23, Quilty scrive:
Peccato che mentre nessun aereo era autorizzato a volare in quesi giorni, l'unica eccezione a questa regola dovuta a gravissimi e straordinari eventi riguardò alcuni esponenti della famiglia Bin Laden, senza che nessuno di questi fosse almeno interrogato dall'Fbi . Nulla.
Se per una persona tutto questo è normale,non c'è da stupirsi più di nulla.

La famiglia del più grande attentatore della storia degli Usa godette del PRIVILEGIO,sottolineo privilegio, di decollare grazie a Bush quando a nessuno era consentito farlo.
E anche questo è un FATTO.



il fatto che non sia normale oppure che sia stato concesso un privilegio ciò non toglie che la questione del comploto è una pura fandonia proprio perchè c'è un ordine cronologico di FATTI ACCADUTI

e l'ordine cronologico è un FATTO
_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 28-06-2004 20:36  
Non ho capito cosa c'entra l'ordine cronologico con la questione di cui stavamo parlando,se me la puoi spiegare...

_________________
E' una storia che è successa ieri, ma io so che è domani.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 28-06-2004 23:06  
quote:
In data 2004-06-24 20:23, Quilty scrive:
Peccato che mentre nessun aereo era autorizzato a volare in quesi giorni, l'unica eccezione a questa regola dovuta a gravissimi e straordinari eventi riguardò alcuni esponenti della famiglia Bin Laden, senza che nessuno di questi fosse almeno interrogato dall'Fbi . Nulla.
Se per una persona tutto questo è normale,non c'è da stupirsi più di nulla.

La famiglia del più grande attentatore della storia degli Usa godette del PRIVILEGIO,sottolineo privilegio, di decollare grazie a Bush quando a nessuno era consentito farlo.
E anche questo è un FATTO.



allora viste le recenti notizie
così ci leviamo di mezzo questa rottura di palle


Al cinema a New York tra gli spettatori di «Fahrenheit 9/11». Tifo, risate, qualche dubbio per una ricostruzione imprecisa

E qui va detto che la tesi centrale del film, il tentativo di dimostrare che il presidente non aveva combattuto con vigore Al Qaeda perché la famiglia Bush aveva una lunga storia di rapporti d'affari con l'Arabia Saudita e anche con alcuni membri della famiglia di Bin Laden, poggia su una ricostruzione che l'indagine del Congresso americano sull'attacco dell' 11 settembre ha ora dimostrato essere falsa o quantomeno fuorviante. Moore nel film afferma che all'indomani degli attentati, con i cieli americani totalmente chiusi, la Casa Bianca autorizzò il decollo di sei voli privati con i quali 142 cittadini sauditi, tra i quali diversi membri della famiglia di Bin Laden, lasciarono gli Stati Uniti senza subire alcun controllo di polizia.
L'indagine parlamentare ha invece dimostrato che quei voli privati partirono tre o quattro giorni dopo l'attentato, quando i cieli erano ormai stati riaperti al traffico commerciale e che quasi tutti i sauditi furono interrogati dall'Fbi prima di lasciare l'America. Gli avvocati della Miramax - e in parte lo stesso cineasta - hanno ammesso l'errore.
Del resto Moore non pretende di aver confezionato un documentario giornalisticamente oggettivo: « Il mio - spiega alle reti televisive che lo hanno intervistato a ripetizione - è un op- ed , un editoriale nel quale racconto con le immagini il mio punto di vista su questo presidente » .


questo non fa che rafforzare la mia opinione espressa per Bowling ... dopo la terza visione.
_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 )
  
0.116634 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: