FilmUP.com > Forum > Attualità - L'eliminazione dell'Italia è anche il frutto di una cultura non più patriottica
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > L'eliminazione dell'Italia è anche il frutto di una cultura non più patriottica   
Vai alla pagina ( 1 | 2 Pagina successiva )
Autore L'eliminazione dell'Italia è anche il frutto di una cultura non più patriottica
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 23-06-2004 00:11  
Lo so che potrà sembrare una relazione pindarica, ma secondo me questo poco orgoglio nel vestire la casacca azzurra, questa poca voglia di correre e sacrificarsi, la totale libertà data dai dirigenti a giocatori che dovrebberso solo pensar a far fare bella figura agli italiani che rappresentano è anche il frutto del poco patriottismo, rispetto dello Stato e delle istituzioni che un tempo c'era e che la politica antifascista e democristiana ha portato a demonizzare.
So che potrà sembrare un punto di partenza opinabile il mio, e mi rendo conto che a prima vista possa sembrare ricco di banalizzazioni, ma io non vedo più negli occhi di politici, calciatori, e chiunque altro ci rappresenti all'estero quello spirityo di sacrificio e quell'orgoglio che dovrebbe appartenerci.
Ma è tanto brutto sentirsi italiani?
Io ne sono fiero.
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
Torvald

Reg.: 02 Apr 2004
Messaggi: 255
Da: Bonea (BN)
Inviato: 23-06-2004 00:14  
Può anche esserci un fondo di verità in quello che dici.

Tuttavia credo che tu sia troppo teso per quanto successo stasera a Guimaraes; meglio che ci dormi su, così domani si può impostare un discorso meno frutto del momento
_________________
Se vuoi il massimo devi essere pronto a pagare il massimo ...

  Visualizza il profilo di Torvald  Invia un messaggio privato a Torvald    Rispondi riportando il messaggio originario
alessio984

Reg.: 10 Mar 2004
Messaggi: 6302
Da: Napoli (NA)
Inviato: 23-06-2004 00:18  
La mia è una domanda ancor più banale: sei fascista?
Solo curiosità!

  Visualizza il profilo di alessio984  Invia un messaggio privato a alessio984  Email alessio984    Rispondi riportando il messaggio originario
Torvald

Reg.: 02 Apr 2004
Messaggi: 255
Da: Bonea (BN)
Inviato: 23-06-2004 00:19  
quote:
In data 2004-06-23 00:18, alessio984 scrive:
La mia è una domanda ancor più banale: sei fascista?
Solo curiosità!




No, affatto
_________________
Se vuoi il massimo devi essere pronto a pagare il massimo ...

  Visualizza il profilo di Torvald  Invia un messaggio privato a Torvald    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 23-06-2004 00:27  
NO, è ti dirò che effettivamente la domanda è quanto di pià stereotipato possa esserci. E non è un'offesa, quanto una constatazione.
Quello che di positivo aveva il fascismo( molto poco) e che fu portato all'estremizzazione fu poi combattuto con quasi altrettanta veemenza dopo. E così una cosa podsitiva come l'orgoglio nazionale è andato a farsi fottere.
Ma perchè rispetto per le istituzioni, italiano e orgoglio voglion dire fascista?
Eran valori che esistevano anche prima, ma purtroppo non sono esistiti nelle generazioni dopo.

Ti dirò che qualche settimana fa un tizio si era seduto sull'autobus mettendo i piedi sul sedile opposto davanti mentre mangiava le Fonzies sporcando la zona sotto di lui.
Mi rodeva troppo e così l'ho invitato a raccogliere la sua sporcizia.Caspita mica è casa tua!
Lui è rimasto immobile
Gliel'ho ridetto
E lui ha fatto finta di nulla.
Così sono andato a dirlo all'autista che sbuffando, senz muoversi dal sedile ma semplicemnte guradando uno specchietto gli ha gridato che non si può mangiare nè sporcare nell'autobus.
il maleducato allora mi si è avvicinato e mi ha detto:
"Fascista"
ecco se per fascisat intendi uno che non lascia stare i soprusi altrui, che rispetta gli altri, e che pretende lo stesso rispetto per ciò che è comune, allora sono per te un fascista.
Anche se in verità non lo sono.
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 23-06-2004 00:28  
Logico poi che il tizio abbia pulito il tutto, sia sceso dall'autobus, e con fare di sfida abbia lanciato quanto raccolto per strada.
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
Lord_Elric
ex "EricDraven"

Reg.: 01 Apr 2004
Messaggi: 2186
Da: piombino (LI)
Inviato: 23-06-2004 01:02  
effettivamente fascista è una parola che ricorre spesso e quasi sempre fuori luogo, la domanda che ti è stata fatta quasi subito ne è una conferma...
Non capisco perchè la distinzione che viene fatta tra i vari Stalin ecc e i valori della sinistra non possa venire fatta anche per orgoglio nazionale e ordine, che vengono sempre e solo associati al duce...
_________________
"Elric non può avere ciò che più desidera. Ciò che desidera non esiste. Ciò che desidera è morto. Elric ha soltanto angoscia, rimorso, malvagità, odio. E' tutto ciò che merita e tutto ciò che potrà mai desiderare" M.Moorcock-Elric di Melnibonè

  Visualizza il profilo di Lord_Elric  Invia un messaggio privato a Lord_Elric     Rispondi riportando il messaggio originario
alessio984

Reg.: 10 Mar 2004
Messaggi: 6302
Da: Napoli (NA)
Inviato: 23-06-2004 01:22  
Ti ho fatto la domanda perchè tu hai "dato la colpa" alla politica antifascista.

Ma antifascista è tutta la politica del dopoguerra!

  Visualizza il profilo di alessio984  Invia un messaggio privato a alessio984  Email alessio984    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 23-06-2004 09:26  
esatto.
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
Jakkma

Reg.: 07 Mag 2003
Messaggi: 1168
Da: Busto Arsizio (VA)
Inviato: 23-06-2004 10:40  
Io non credo che c'entri la politica. Una cosa è certa: io vedo molto poco amore per la Nazionale, da parte dei giocatori e della gente. Sembra ci sia una certa stanchezza, una disaffezione per la squadra. Forse è anche colpa delle troppe pressioni a cui sono sottoposti i calciatori, i soldi, i giornali, gli sponsor, gli schemi tattici...Ma come si fa, a giocare così? Roba da morire di esaurimento dopo dieci minuti! E poi si lamentano che Vieri strapazzi i giornalisti!!
_________________
La storia è maestra, ma nessuno impara quasi mai niente. -Marco Travaglio-
L'indipendenza è una bella cosa; purtroppo, non ci sono uomini liberi. -Peter Gomez-

  Visualizza il profilo di Jakkma  Invia un messaggio privato a Jakkma    Rispondi riportando il messaggio originario
Saeros

Reg.: 27 Mag 2004
Messaggi: 7565
Da: Napoli (NA)
Inviato: 23-06-2004 11:23  
il patriottismo qui in Italia semplicemente non esiste, e` come una Terra di Mezzo in cui nasciamo nell'attesa di poter andare altrove... e` un luogo che non si sa far amare da chi ci e` nato, non so se per colpa dell'educazione, della storia, del calcio, della politca, o che altro... ma e` un fatto, comunque. tristissimo.
_________________
Mizar:Sae è da interpretare stile rebus..
Un Lugubre Equivoco

  Visualizza il profilo di Saeros  Invia un messaggio privato a Saeros  Vai al sito web di Saeros     Rispondi riportando il messaggio originario
oronzocana

Reg.: 30 Mag 2004
Messaggi: 6056
Da: camerino (MC)
Inviato: 23-06-2004 12:35  
Gatsby...hai perfettamente ragione...anche se sul fatto che il fascismo abbia fatto molto poco di buono non sono d'accordo...nel senso che il discorso è molto più importante ed è riduttivo mettere un "molto poco" fra due parentesi. Non è una critica...ma è solo per puntualizzare.

Riguardo al patriottismo hai perfettamente ragione: oramai non esiste più e in particolare nel calcio.
I giocatori sono troppo coccolati per avere un qualche sintomo di amore per la patria. Sono storditi dal successo e dai soldi. Lo dimostra il fatto che Vieri abbia reagito in modo alquanto sproporzionato ad un presunto attacco all'uomo(che attacco personale è????...una finta lite è un attacco peersonale grave??...ma vaffa!!).
In questo gruppo(l'attuale nazionale) il patriottismo latita già da un pò. Tra Corea e Portogallo hanno dato il peggio tra acqua santa, amuleti, sfoghi e lezioni di morale ai nordici. Noi che abbiamo lo scandalo del calcio scommesse!!!!
L'unico che merita la maglia e Gattuso, l'unico che canta a squarciagola il nostro inno nazionale, che si impegna, che da tutto, che non cerca scuse banali quando la sconfitta si materializza. Il vero patriottico tiene alto il valore della nazione soprattutto nei momenti difficili. La nazione va in primo rispettata perchè se sei qualcuno( come esempio vedi i calciatori) lo devi al tuo paese e a nessun altro.
Con Mussolini il patriottismo era una costrizione per molti, ma non per i cittadini che questo valore ce lo avevano nell'anima.
L'esempio dato da alcuni componenti della compagine azzura in Portogallo è stato veramente da censura. Hanno ridicolizzato il nostro paese, la nostra nazione. Ma tanto domani saranno a crogiolarsi sulla sabbia rovente di Milano Marittima e chi s'è visto s'è visto.

Cmq con Benito l'Italia ha vinto due campionati del mondo('34 e '38)....sarà un caso?
Ai posteri l'ardua sentenza.
_________________
Partecipare ad un'asta, se si ha il Parkinson, può essere una questione molto costosa.
Michael J. Fox
---------
Blog

  Visualizza il profilo di oronzocana  Invia un messaggio privato a oronzocana     Rispondi riportando il messaggio originario
KaiserSoze


Reg.: 02 Ott 2001
Messaggi: 6944
Da: Quartu Sant'Elena (CA)
Inviato: 23-06-2004 12:51  
quote:
In data 2004-06-23 11:23, Saeros scrive:
il patriottismo qui in Italia semplicemente non esiste, e` come una Terra di Mezzo in cui nasciamo nell'attesa di poter andare altrove... e` un luogo che non si sa far amare da chi ci e` nato, non so se per colpa dell'educazione, della storia, del calcio, della politca, o che altro... ma e` un fatto, comunque. tristissimo.




Assolutamente d'accordo e la politica non c'entra. E' un fatto storico, siamo l'ultimo paese ad aver raggiunto l'unità nazionale, unità poi di fatto solo politica visto le differenze socio-economiche tra nord e sud, siamo sempre stati divisi e dominati da altre nazioni e solo a sprazzi abbiamo dimostrato questo pseudo patriottismo.
_________________
Quando la porta della felicità si chiude, un'altra si apre, ma tante volte guardiamo così a lungo a quella chiusa, che non vediamo quella che è stata aperta per noi.

  Visualizza il profilo di KaiserSoze  Invia un messaggio privato a KaiserSoze  Email KaiserSoze     Rispondi riportando il messaggio originario
xander77

Reg.: 12 Ott 2002
Messaggi: 2521
Da: re (RE)
Inviato: 23-06-2004 13:19  
Forse bastava solo giocare un po' meglio le prime due partite.

_________________
"Quando sarò grande non leggerò i giornali e non voterò. Così potrò lagnarmi che il governo non mi rappresenta. Poi quando tutto andrà a scatafascio, potrò dire che il sistema non funziona e giustificare la mia antica mancanza di partecipazione"

  Visualizza il profilo di xander77  Invia un messaggio privato a xander77    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 23-06-2004 13:25  
Il discorso non è sul gioco quanto su perchè la maglia azzurra non dia quegli stimoli che dovrebbe dare.
per me è un fatto culturale.
se pensate che durante qualificazioni e amichevoli tutti dicevan di esser sempre infortunati....

Per me è il frutto di un fatto culturale
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( 1 | 2 Pagina successiva )
  
0.425157 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: