FilmUP.com > Forum > Attualità - Sondaggio: secondo Reader's Digest gli italiani sono i piu' amati in Europa
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > Sondaggio: secondo Reader's Digest gli italiani sono i piu' amati in Europa   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 )
Autore Sondaggio: secondo Reader's Digest gli italiani sono i piu' amati in Europa
Chenoa

Reg.: 16 Mag 2004
Messaggi: 11104
Da: Vittorio Veneto (TV)
Inviato: 30-06-2004 11:20  
quote:
In data 2004-06-30 11:09, gatsby scrive:
bah, io conosco sia il francese che lo spagnolo, e trovo il francese più simile.
Poi sono punti di vista....




certo!
una delle tante cose che l'italiano e il francese hanno in comune è la musicalità della lingua...sentir parlare in francese secondo me è una vera gioia per le orecchie e ho notato che anche il portoghese possiede questa caratteristica

  Visualizza il profilo di Chenoa  Invia un messaggio privato a Chenoa    Rispondi riportando il messaggio originario
Torvald

Reg.: 02 Apr 2004
Messaggi: 255
Da: Bonea (BN)
Inviato: 30-06-2004 11:21  
quote:
In data 2004-06-30 11:09, gatsby scrive:
bah, io conosco sia il francese che lo spagnolo, e trovo il francese più simile.
Poi sono punti di vista....





Qui ci aggiungo il mio: oltre a un pò di spagnolo conosco bene il portoghese, ed è molto più simile all'italiano, anche se la pronuncia è un pò spigolosa e lo fa apparire 'distante'
_________________
Se vuoi il massimo devi essere pronto a pagare il massimo ...

  Visualizza il profilo di Torvald  Invia un messaggio privato a Torvald    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 30-06-2004 11:27  
beh nel calcio odio quasi tutte le grandi nazionali. Sono felice se non vincono.

A livello generale non ho alcuna preferenza, in linea generale non mi piacciono molto le culture dell'est europa, a partire dalla zona balcanica(Albania, Serbia,Montenegro), ma sono essenzialmente reazioni a taluni atteggiamenti di alcuni immigrati di queste nazioni.Lo sfruttamento della donna, lo smercio di bambini, etc etc...sono tematiche che non riesco a concepier, ma solo più che altro legate ai singoli individui che alla popolazione in generale.
Fores alcune popolazioni del centro e sud america hanno un modo do vivere che mi affascina di più ,ma dire che li preferisco non sarebbe vero, ognuno è ilfrutto della propria cultura che vissuta in quel contesto apparirà sempre giusta.
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
Hawke84

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 5586
Da: Cavarzere (VE)
Inviato: 30-06-2004 11:29  
..io adoro Parigi e le francesi.. !
sono d'accordo che una lingua come il francese sia molto musicale ed elegante..ma che dire dell'accento spagnolo?
è veramente sexy..non trovate?


_________________
perchè l'italiano è sempre quello che va piano quando vede la macchina della polizia e appena passata corre oltre il limite.

[anthares]

  Visualizza il profilo di Hawke84  Invia un messaggio privato a Hawke84  Vai al sito web di Hawke84    Rispondi riportando il messaggio originario
Chenoa

Reg.: 16 Mag 2004
Messaggi: 11104
Da: Vittorio Veneto (TV)
Inviato: 30-06-2004 11:33  
quote:
In data 2004-06-30 11:27, gatsby scrive:
beh nel calcio odio quasi tutte le grandi nazionali. Sono felice se non vincono.

A livello generale non ho alcuna preferenza, in linea generale non mi piacciono molto le culture dell'est europa, a partire dalla zona balcanica(Albania, Serbia,Montenegro), ma sono essenzialmente reazioni a taluni atteggiamenti di alcuni immigrati di queste nazioni.Lo sfruttamento della donna, lo smercio di bambini, etc etc...sono tematiche che non riesco a concepier, ma solo più che altro legate ai singoli individui che alla popolazione in generale.
Fores alcune popolazioni del centro e sud america hanno un modo do vivere che mi affascina di più ,ma dire che li preferisco non sarebbe vero, ognuno è ilfrutto della propria cultura che vissuta in quel contesto apparirà sempre giusta.



concordo pienamente

  Visualizza il profilo di Chenoa  Invia un messaggio privato a Chenoa    Rispondi riportando il messaggio originario
Hawke84

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 5586
Da: Cavarzere (VE)
Inviato: 30-06-2004 11:53  
Io in generale non riesco a concepire invece la cultura araba, ed è forse l'unico caso in cui ritengo non si possa e si riuscirà mai a parlare di "integrazione culturale".
E non venitemi a dire che esiste un islam buono e uno cattivo!
In sè la cultura araba non ammette alcun tipo di compromesso..e anche se primi passi provenissero dalla parte opposta, sarebbe impensabile una "convivenza" di due stili di vita (a mio parere) diametralmente opposti!
Puo sembrare razzista nei confronti di queste civiltà, in realtà sono solo convinto che le due culture (araba e occidentale-generalizzando-) debbano rimanere ben distinte e separate..ognuna nel loro contesto (senza pretendere di portare democrezia a chi non la vuole) ognuna con i propri errori.

Per il resto sono d'accordo che la cultura "migliore" sia sempre quella relativa al contesto in cui si è cresciuti.
Quindi, consapevole di tanta fortuna, i miei ritmi e le mie abitudini di buon italiano, non le baratterei con nulla.


_________________
perchè l'italiano è sempre quello che va piano quando vede la macchina della polizia e appena passata corre oltre il limite.

[anthares]

  Visualizza il profilo di Hawke84  Invia un messaggio privato a Hawke84  Vai al sito web di Hawke84    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 30-06-2004 12:18  
beh, l'Isalmismo è una religione che non ovunque è diventata anche la fonte unica nella formazione della cultura.
I turchi sono ben diversi dagli iraiani!
e così via...Se ci pensi l'Islam è talmente diffuso che credo pochi ne conoscono la presa la presa in Asia e in altre nazioni geograficamente lontanissime dal medioOriente.
L'Egitto poi per fare un esempio vicnissimo, è un paese che nonostante abbia come in qualsiasi altro luogo, frange estremiste, ci è molto più vicino per cultura di tanti altri occidentali.
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
Julian

Reg.: 27 Gen 2003
Messaggi: 6177
Da: Erbusco (BS)
Inviato: 30-06-2004 12:53  
quote:
In data 2004-06-30 11:53, Hawke84 scrive:
Io in generale non riesco a concepire invece la cultura araba, ed è forse l'unico caso in cui ritengo non si possa e si riuscirà mai a parlare di "integrazione culturale".
E non venitemi a dire che esiste un islam buono e uno cattivo!
In sè la cultura araba non ammette alcun tipo di compromesso..e anche se primi passi provenissero dalla parte opposta, sarebbe impensabile una "convivenza" di due stili di vita (a mio parere) diametralmente opposti!
Puo sembrare razzista nei confronti di queste civiltà, in realtà sono solo convinto che le due culture (araba e occidentale-generalizzando-) debbano rimanere ben distinte e separate..ognuna nel loro contesto (senza pretendere di portare democrezia a chi non la vuole) ognuna con i propri errori.

Per il resto sono d'accordo che la cultura "migliore" sia sempre quella relativa al contesto in cui si è cresciuti.
Quindi, consapevole di tanta fortuna, i miei ritmi e le mie abitudini di buon italiano, non le baratterei con nulla.





Condivido alcuni aspetti del tuo ragionamento,però devi considerare che nel mondo islamico con c'è stata ancora una
rivlozione francese..il patriarcalismo,
lo sfruttamento della donna sono ancora
condivisi e ben accetti..inoltre i quei
paesi è sempre più difficile conciliare
le esigenze di un'economia di mercato mondiale che li coinvolge alla grandissima
(soprattutto x il petrolio)e le antiche
tradizioni culturali medioevali che noi
abbiamo spazzato via.Però nn commettere l'errore che commettono loro..anche io come
te preferisco la nostra cultura ma la ritengo ancora troppo lontana da uguaglianza,parità e vera democrazia.

  Visualizza il profilo di Julian  Invia un messaggio privato a Julian    Rispondi riportando il messaggio originario
Hawke84

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 5586
Da: Cavarzere (VE)
Inviato: 30-06-2004 13:24  
quote:
In data 2004-06-30 12:53, Julian scrive:
quote:
In data 2004-06-30 11:53, Hawke84 scrive:
Io in generale non riesco a concepire invece la cultura araba, ed è forse l'unico caso in cui ritengo non si possa e si riuscirà mai a parlare di "integrazione culturale".
E non venitemi a dire che esiste un islam buono e uno cattivo!
In sè la cultura araba non ammette alcun tipo di compromesso..e anche se primi passi provenissero dalla parte opposta, sarebbe impensabile una "convivenza" di due stili di vita (a mio parere) diametralmente opposti!
Puo sembrare razzista nei confronti di queste civiltà, in realtà sono solo convinto che le due culture (araba e occidentale-generalizzando-) debbano rimanere ben distinte e separate..ognuna nel loro contesto (senza pretendere di portare democrezia a chi non la vuole) ognuna con i propri errori.

Per il resto sono d'accordo che la cultura "migliore" sia sempre quella relativa al contesto in cui si è cresciuti.
Quindi, consapevole di tanta fortuna, i miei ritmi e le mie abitudini di buon italiano, non le baratterei con nulla.





Condivido alcuni aspetti del tuo ragionamento,però devi considerare che nel mondo islamico con c'è stata ancora una
rivlozione francese..il patriarcalismo,
lo sfruttamento della donna sono ancora
condivisi e ben accetti..inoltre i quei
paesi è sempre più difficile conciliare
le esigenze di un'economia di mercato mondiale che li coinvolge alla grandissima
(soprattutto x il petrolio)e le antiche
tradizioni culturali medioevali che noi
abbiamo spazzato via.Però nn commettere l'errore che commettono loro..anche io come
te preferisco la nostra cultura ma la ritengo ancora troppo lontana da uguaglianza,parità e vera democrazia.


Il problema è che la cultura occidentale è nata e cresciuta sotto il cristianesimo..che (lasciando perdere l'operato della chiesa..che allargherebbe ulteriormente la questione)ha sempre prodigato valori e principi ben diversi da quelli invece insiti nel Corano..e su tutti citerei il rispetto e la libertà (sotto ogni forma)..tra l'altro basi bella democrazia.
Ecco perchè non ci può essere "rivoluzione francese" in Islam (ancora generalizzando), ed ecco perchè non ci saranno mai le basi per la democrazia.
Il Corano pretende di partecipare alla vita politica..e così facendo rende impossibile un cambiamento.. almeno in un futuro prossimo.
Noi occidentali(è vero) assistiamo tutti i giorni a violazioni dei nostri stessi principi..ma occorre anche essere ben consapevoli che c'è chi la nostra libertà se la può sognare e, per una volta, NON a causa nostra!
_________________
perchè l'italiano è sempre quello che va piano quando vede la macchina della polizia e appena passata corre oltre il limite.

[anthares]

  Visualizza il profilo di Hawke84  Invia un messaggio privato a Hawke84  Vai al sito web di Hawke84    Rispondi riportando il messaggio originario
Julian

Reg.: 27 Gen 2003
Messaggi: 6177
Da: Erbusco (BS)
Inviato: 30-06-2004 16:06  
quote:
In data 2004-06-30 13:24, Hawke84 scrive:
quote:
In data 2004-06-30 12:53, Julian scrive:
quote:
In data 2004-06-30 11:53, Hawke84 scrive:
Io in generale non riesco a concepire invece la cultura araba, ed è forse l'unico caso in cui ritengo non si possa e si riuscirà mai a parlare di "integrazione culturale".
E non venitemi a dire che esiste un islam buono e uno cattivo!
In sè la cultura araba non ammette alcun tipo di compromesso..e anche se primi passi provenissero dalla parte opposta, sarebbe impensabile una "convivenza" di due stili di vita (a mio parere) diametralmente opposti!
Puo sembrare razzista nei confronti di queste civiltà, in realtà sono solo convinto che le due culture (araba e occidentale-generalizzando-) debbano rimanere ben distinte e separate..ognuna nel loro contesto (senza pretendere di portare democrezia a chi non la vuole) ognuna con i propri errori.

Per il resto sono d'accordo che la cultura "migliore" sia sempre quella relativa al contesto in cui si è cresciuti.
Quindi, consapevole di tanta fortuna, i miei ritmi e le mie abitudini di buon italiano, non le baratterei con nulla.





Condivido alcuni aspetti del tuo ragionamento,però devi considerare che nel mondo islamico con c'è stata ancora una
rivlozione francese..il patriarcalismo,
lo sfruttamento della donna sono ancora
condivisi e ben accetti..inoltre i quei
paesi è sempre più difficile conciliare
le esigenze di un'economia di mercato mondiale che li coinvolge alla grandissima
(soprattutto x il petrolio)e le antiche
tradizioni culturali medioevali che noi
abbiamo spazzato via.Però nn commettere l'errore che commettono loro..anche io come
te preferisco la nostra cultura ma la ritengo ancora troppo lontana da uguaglianza,parità e vera democrazia.


Il problema è che la cultura occidentale è nata e cresciuta sotto il cristianesimo..che (lasciando perdere l'operato della chiesa..che allargherebbe ulteriormente la questione)ha sempre prodigato valori e principi ben diversi da quelli invece insiti nel Corano..e su tutti citerei il rispetto e la libertà (sotto ogni forma)..tra l'altro basi bella democrazia.
Ecco perchè non ci può essere "rivoluzione francese" in Islam (ancora generalizzando), ed ecco perchè non ci saranno mai le basi per la democrazia.
Il Corano pretende di partecipare alla vita politica..e così facendo rende impossibile un cambiamento.. almeno in un futuro prossimo.
Noi occidentali(è vero) assistiamo tutti i giorni a violazioni dei nostri stessi principi..ma occorre anche essere ben consapevoli che c'è chi la nostra libertà se la può sognare e, per una volta, NON a causa nostra!



Il Corano nn trasmette tutti questi valori
negativi..anzi condivide buona parte dei
principi con il Cristianesimo..secondo me
la colpa dell'arretratezza culturale di
alcuni paesi sta nel mancato superamento
di un'economia e di un organizzazione societaria medioevale..i paesi arabi hanno
adattato il Corano alla propria cultura
come noi abbiamo fatto con il Cristianesimo(basti pensare ad alcuni principi del protenstantesimo che sono lontanissimi dalla carità cristiana!!!).Cmq son d'accordo
con te sul fatto che,pur con tutti i suoi
difetti,la nostra cultura rimane molto più
evoluta da molti punti di vista.

  Visualizza il profilo di Julian  Invia un messaggio privato a Julian    Rispondi riportando il messaggio originario
oronzocana

Reg.: 30 Mag 2004
Messaggi: 6056
Da: camerino (MC)
Inviato: 30-06-2004 16:42  
per favore non la buttiamo sulla religione!!!
tornando al discorso precedente...le donne italiane sono le più sexy...come gli uomini: perchè l'italiano è il figo per eccellenza...capello pettinato...abbigliamento di tendenza...scarpa alla moda...insomma c'ha tutto al posto giusto e poi e brillante. Infatti gli stranieri dicono tutti che noi gesticoliamo sempre quando parliamo....il che significa che non rimaniamo mai con le mani in mano...al contrario degli altri europei.
le donne italiane sono le più sexy...è vero ma di conseguenza se tirano troppo. Io personalmente amo le danesi....che secondo me non hanno rivali: belle,semplici e modeste....il top!
...parlo per esperienza vissuta!
_________________
Partecipare ad un'asta, se si ha il Parkinson, può essere una questione molto costosa.
Michael J. Fox
---------
Blog

  Visualizza il profilo di oronzocana  Invia un messaggio privato a oronzocana     Rispondi riportando il messaggio originario
Hawke84

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 5586
Da: Cavarzere (VE)
Inviato: 30-06-2004 17:39  
quote:
In data 2004-06-30 16:06, Julian scrive:
quote:
In data 2004-06-30 13:24, Hawke84 scrive:
quote:
In data 2004-06-30 12:53, Julian scrive:
quote:
In data 2004-06-30 11:53, Hawke84 scrive:
Io in generale non riesco a concepire invece la cultura araba, ed è forse l'unico caso in cui ritengo non si possa e si riuscirà mai a parlare di "integrazione culturale".
E non venitemi a dire che esiste un islam buono e uno cattivo!
In sè la cultura araba non ammette alcun tipo di compromesso..e anche se primi passi provenissero dalla parte opposta, sarebbe impensabile una "convivenza" di due stili di vita (a mio parere) diametralmente opposti!
Puo sembrare razzista nei confronti di queste civiltà, in realtà sono solo convinto che le due culture (araba e occidentale-generalizzando-) debbano rimanere ben distinte e separate..ognuna nel loro contesto (senza pretendere di portare democrezia a chi non la vuole) ognuna con i propri errori.

Per il resto sono d'accordo che la cultura "migliore" sia sempre quella relativa al contesto in cui si è cresciuti.
Quindi, consapevole di tanta fortuna, i miei ritmi e le mie abitudini di buon italiano, non le baratterei con nulla.





Condivido alcuni aspetti del tuo ragionamento,però devi considerare che nel mondo islamico con c'è stata ancora una
rivlozione francese..il patriarcalismo,
lo sfruttamento della donna sono ancora
condivisi e ben accetti..inoltre i quei
paesi è sempre più difficile conciliare
le esigenze di un'economia di mercato mondiale che li coinvolge alla grandissima
(soprattutto x il petrolio)e le antiche
tradizioni culturali medioevali che noi
abbiamo spazzato via.Però nn commettere l'errore che commettono loro..anche io come
te preferisco la nostra cultura ma la ritengo ancora troppo lontana da uguaglianza,parità e vera democrazia.


Il problema è che la cultura occidentale è nata e cresciuta sotto il cristianesimo..che (lasciando perdere l'operato della chiesa..che allargherebbe ulteriormente la questione)ha sempre prodigato valori e principi ben diversi da quelli invece insiti nel Corano..e su tutti citerei il rispetto e la libertà (sotto ogni forma)..tra l'altro basi bella democrazia.
Ecco perchè non ci può essere "rivoluzione francese" in Islam (ancora generalizzando), ed ecco perchè non ci saranno mai le basi per la democrazia.
Il Corano pretende di partecipare alla vita politica..e così facendo rende impossibile un cambiamento.. almeno in un futuro prossimo.
Noi occidentali(è vero) assistiamo tutti i giorni a violazioni dei nostri stessi principi..ma occorre anche essere ben consapevoli che c'è chi la nostra libertà se la può sognare e, per una volta, NON a causa nostra!



Il Corano nn trasmette tutti questi valori
negativi..anzi condivide buona parte dei
principi con il Cristianesimo..secondo me
la colpa dell'arretratezza culturale di
alcuni paesi sta nel mancato superamento
di un'economia e di un organizzazione societaria medioevale..i paesi arabi hanno
adattato il Corano alla propria cultura
come noi abbiamo fatto con il Cristianesimo



il Corano non trasmette valori negativi??
..impone, in modo chiaro, solamente di eliminare (possibilmente fisicamente) qualsiasi "cane bastardo" nemico di Allah (tradotto=chi non è mussulmano)..per citarne una!
E se, come dici, i paesi arabi hanno adattato il Corano alla loro cultura..l'anno fatto sicuramente nuocendo a moltissime persone (le donne per prime, che pagano e hanno pagato il solo fatto di essere definite "inferiori" in quel tomo che tu ritieni condivida principi con il cristianesimo).

Ma non parliamo più di religione va la...
torniamo al topic!

_________________
perchè l'italiano è sempre quello che va piano quando vede la macchina della polizia e appena passata corre oltre il limite.

[anthares]

  Visualizza il profilo di Hawke84  Invia un messaggio privato a Hawke84  Vai al sito web di Hawke84    Rispondi riportando il messaggio originario
Chenoa

Reg.: 16 Mag 2004
Messaggi: 11104
Da: Vittorio Veneto (TV)
Inviato: 30-06-2004 17:42  
quote:
In data 2004-06-30 16:42, oronzocana scrive:
le donne italiane sono le più sexy...è vero ma di conseguenza se tirano troppo.



questa stessa cosa me la disse qualche tempo fa un ragazzo spagnolo,riferendosi però alle sue connazionali...il che significa che ogni ragazzo considererà le straniere sempre con qualcosa "In più" rispetto alle ragazze del proprio paese

  Visualizza il profilo di Chenoa  Invia un messaggio privato a Chenoa    Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 30-06-2004 19:02  
quote:
In data 2004-06-30 17:42, Chenoa scrive:

il che significa che ogni ragazzo considererà le straniere sempre con qualcosa "In più" rispetto alle ragazze del proprio paese


Io no.
_________________
Quando mia madre, prima di andare a letto, mi porta un bicchiere di latte caldo, ho sempre paura che ci sia dentro una lampadina.

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 30-06-2004 19:11  
quote:
In data 2004-06-30 17:42, Chenoa scrive:
quote:
In data 2004-06-30 16:42, oronzocana scrive:
le donne italiane sono le più sexy...è vero ma di conseguenza se tirano troppo.



questa stessa cosa me la disse qualche tempo fa un ragazzo spagnolo,riferendosi però alle sue connazionali...il che significa che ogni ragazzo considererà le straniere sempre con qualcosa "In più" rispetto alle ragazze del proprio paese



per me invece significa che con chi si ha l'occasione di frequentare con più facilità le ragazze giocano un poco troppo.
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 )
  
0.223180 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: