FilmUP.com > Forum > Attualità - Solo per pensatori sofisticati
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > Solo per pensatori sofisticati   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 )
Autore Solo per pensatori sofisticati
mariano

Reg.: 01 Nov 2003
Messaggi: 2282
Da: san remo (IM)
Inviato: 02-08-2004 19:23  
quote:
In data 2004-08-01 20:14, Julian scrive:
Mariano io condivido la tua critica dura
nei confronti del centro-destra,ma non
capisco come tu possa sostenere il nostro
centr-sinistra,che non fa nulla di diverso
dal centro-destra.Ricordati che votò per
l'ingresso in guerra in Kosovo,che liberalizzò già nel 97' il mercato del lavoro.Tu spesso hai parlato di Marx..così
(senza offesa)ti riporto una sua affermazione:"Chi crede che un singolo parito o anche una coaliziona abbia un
potere politico tale da modificare le dinamiche della politica internazionale
è affetto da CRETINISMO PARLAMENTARE".
Quello del nostro centro-sinistra.


la rinuncia al migliore dei mondi nn è la rinuncia ad un mondo migliore, che magari un giorno, un giorno lontano e irraggiungibile x noi, potrà e riuscirà a svolgere l'utopia in realtà.
credo che i ds siano sia la conseguenza culturale del Pci, ma pure il revisionismo fisiologico di una sinistra italiana declinata, anzi, sacrificata, al cosiddetto "comunismo".
io nn mi sento comunista e di certo nn riduco la forza emotiva del Pci al solo "comunismo": x me uomini come Gramsci,Togliatti e Berlinguer vanno ben oltre ad ideee settarie e supidamente chiuse di pregiudizialismo politico o ancor peggio, umano.
se vuoi sapere cosa penso dei ds, ti rispondo che nn mi piacciono e nn li idolatro assolutamente.
come ho già detto, io con la sinistra cosiddetta radicale nn ho nulla a che fare e dunque nn trovo di certo i ds un partito di sinistra moderato o paradossalmente di "destra";
ciò che mi preoccupa è il loro obnubilamento morale, quasi avessero bisogno di essere tirati x i capelli x agire e ottenere.
un partito culturalmente di sinistra nn deve farsi metabolizzare dalla società in corso, ma anzi prevenirla e prevederla x migliorarla.
la sensazione che io, ma come mi pare di aver capito voi tutti condividete, è che oggi nn solo i ds ma l'intero centro-sinistra nn riesce a reagire con la dovuta alacrità al parassitismo avvelenato del berlusconismo, ma anzi è finito x esserne intaccato e "mediocrizzato" come tale, e finire di essere interpretato dalla società come un mero succedaneo al fiero conformismo destrofilo.
tutto ciò cmq nn renderebbe comprensibile lo spreco o addirittura l'ignoramento del mio diritto costituzionale di voto.
sono giovane e di buona forma culturale.
cerco di andare oltre a pensieri inutili e infantili come il pessimismo o l'ottimismo.
se mi è reso possibile proverò in futuro ad essere ottimista con la vita e auto-critico e pessimista in politica, che trovo sia l'unico modo di dare un manto nobile ai lavori istituzionali.
spero che anche il mio partito, i democratici di sinistra, un giorno lo capiranno.
_________________
Io accetto il caos, non so se il caos accetta me.

  Visualizza il profilo di mariano  Invia un messaggio privato a mariano    Rispondi riportando il messaggio originario
Julian

Reg.: 27 Gen 2003
Messaggi: 6177
Da: Erbusco (BS)
Inviato: 02-08-2004 20:16  
Io condivido la tua critica ai Ds ma vado
oltre:secondo me in un sistema come il nostro i partiti parlamentari che vogliono
raggiungere il potere devono tutelare,siano
essi di destra o di sinistra,gli interessi
di una certa classe politico-economica,che
è quella delle multinazionali.Senza il loro
appoggio,subordinato ovviamente alla cura
dei loro interessi per quanto possibile in
ogni ambito,nessuna forza politica può
andare da nessuna parte.Questo secondo me
è putroppo un dato di fatto,e la politica
dei Ds lo conferma.Puntare sempre il dito
contro Berlusconi non li salva..anzi li
rende ancora più ridicoli.I nostri Ds
non sono diversi dalla destra se non nella
forma..si perdono in piccolezze e liti
"politichesi" generando continuamente
polemiche e polemicucce.Però quando c'è
da agire sul serio sanno cosa fare,e per
chi farlo.Pensate solo a chi finanzia le
campagne elettorali:nel mio paese le
diverse aziende vinicole che richiedono al sindaco provvedimenti per facilitare la loro attività,qualunque sia il suo colore politico..a livello nazionale sarà diverso?

  Visualizza il profilo di Julian  Invia un messaggio privato a Julian    Rispondi riportando il messaggio originario
Hamish

Reg.: 21 Mag 2004
Messaggi: 8354
Da: Marigliano (NA)
Inviato: 02-08-2004 22:06  
quote:
In data 2004-08-01 19:39, mariano scrive:
quote:
In data 2004-08-01 12:49, ipergiorg scrive:
Quindi se una cosa la chiede Bush è sbagliata ma se la chiede Kerry è giusta? Ma che ragionamento è?



evidentemente sei troppo stupido x capire.
dapprincipio diciamo che la politica irakena nn sarà affatto equidistante tra le due possibilità di presidenzialismo: in caso di vittoria dei repubblicani, comprensibilmente, si conseguirà sulla medesima strada che porta ordinariamente alla morte e alla disperazione quotidiana;
invece se a vincere, come fortemente spero,saranno i democratici questa strada verrà dirottata, o per lo meno si cerchera con uno sforzo collettivo e internazionale di dirottarla.
personalmente nn mi ritengo un pacifista del senza se e senza ma e sicuramente io con i vari centri sociali, no global o sinistra radicale in generale nn ci azzecco nulla.
la guerra c'è anche nn ci sarebbe dovuta mai essere, ma ora è qui e ci riguarda tutti e indistintamente.
se questo sacrificio x il bene civile verrà sincermente compiuto nn capisco xchè dovremmo sottrarci
vigliaccamente con le solite scuse ridicole "noi saimo contro questa guerra".
ehmbè, ora che l'orrore è deflagrato è forse possibile sottrarsene?
certo che no.
ovviamente se la strada da percorere continuerà ad essere quella meschina di bush e del centro-destra italiano allora tanto vale ritirarsi.


Sono d'accordissimo con te:la guerra è stata una grossa stupidaggine.Anzi,ti dirò di più:l'appoggio politico dato a Bush durante la guerra è stato il più grande errore del centro-destra.E' anche vero che ora che la frittata è fatta è solo dannoso per gli iracheni scappare con la coda tra le gambe.Anche io spero vivamente che vinca Kerry perchè di questo bastardo di Bush non se ne può più.Però su una cosa non sono d'accordo,e cioè:tu davvero credi che Kerry passerà tutta la gestione del dopo guerra nelle mani delle nazioni unite?Mi spiego meglio.
Di sicuro con una vittoria dei democratici la politica estera americana sarà più aperta e coinvolgerà di più tanto le istituzioni internazionali,come appunto l'Onu,che l'Europa.Non credo che Kerry si imbarcherà in avventure disastrose come le "guerre preventive" e il sostanziale isolazionismo,tipico dei Repubblicani,dovrebbe attenuarsi se non addirittura cessare del tutto.Ma questo maggior coinvolgimento non vorrà dire una totale presa di poteri da parte di chi questi poteri avrebbe dovuto averli dall'inizio,ossia le nazioni unite.Gli americani non l'hanno mai fatto in 230 anni di storia!!Non dimentichiamoci il tributo di vite umane che gli Stati Uniti hanno dovuto pagare nè l'importanza strategica di quella zona del pianeta.Non credo che si faranno condizionare da francesi e tedeschi che del dopoguerra se ne sono altamente sbattuti.In sostanza,ci sarà una maggior apertura ma il pallino della situazione rimarrà sempre in mano americana,statene certi.Per cui se il mancato appoggio alla missione italiana da parte di Ds & Company è una critica alla politica di Bush posso capirlo ma non giustificarlo,perchè vorrebbe dire fare il male del popolo iracheno per bassi fini politici;se invece davvero credono che con Kerry conteranno di più per quanto riguarda l'Iraq,bè allora sono solo degli illusi e non hanno capito un cazzo.La mia opinione però è differente.Il forse si,forse no che hanno fatto fino ad ora è solo una questione interna al nostro paese o meglio al centro-sinistra.Dovevano,anzi,devono tenersi buoni la sinistra radicale e i movimenti che su questi temi sono stupidamente intransigenti e non vedono più in là del loro naso.Non mi stupirebbe quindi se nelle prossime settimane ci fosse una nuova presa di posizione,l'ennesima...
_________________
IO DIFENDO LA COSTITUZIONE. FIRMATE.

  Visualizza il profilo di Hamish  Invia un messaggio privato a Hamish    Rispondi riportando il messaggio originario
Julian

Reg.: 27 Gen 2003
Messaggi: 6177
Da: Erbusco (BS)
Inviato: 03-08-2004 12:03  
Le polemiche sterili in cui ci si perde
dimostrano che ad averla vinta son sempre
gli stessi,e in + ci illudono di contare
qualcosa.Poveri noi.

  Visualizza il profilo di Julian  Invia un messaggio privato a Julian    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 04-08-2004 13:25  
Scusa Julian ma alle prossime elezioni che fai? Vai al seggio a scrivere "brutti stronzi" su tutti i manifesti elettorali. Hai un partito per il quale spendere il tuo voto?

Sono solo curioso.
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Julian

Reg.: 27 Gen 2003
Messaggi: 6177
Da: Erbusco (BS)
Inviato: 04-08-2004 13:52  
Non faccio demagogia,dicendo "Tutti i politici rubano"..la mia analisi è diversa.
Io voterei per la sinistra + estrema perchè
è più vicina alla mia mentalità,però
credo due cose:
1)ANche se al governo ci fosse Rifondazione
le cose cambierebbero solo in parte..perchè
un partito per stare al governo deve sempre
e cmq,e non lo dico io ma i fatti, schierarsi dalla parte di chi ha il potere
economico.Provate a fare una riforma del
lavoro senza l'appoggio di tutte le industrie + grandi!!E' così e in questo
sistema le cose possono leggermente migliorare ma mai cambiare radicalmente.
2)I personaggi di Rifondazione non mi
piacciono.Sembra quasi che la politica sia
un fatto di costume..sei "sfattone",fumi
le canne,vai ai concerti dei Punkreas e
degli Ska-p?allora sei comunista.Poi se
non sai nulla nè di Marx nè di Lenin o Trotsky ma anche solo di politica in generale non fa nulla..sei comunista lo stesso!Questa cosa mi fa incazzare..questo
modo di esser di sinistra è una moda e basta.Ecco perchè condivido alcune idee
e proposte di Rifondazione,ma non
sarò mai di Rifondazione.

  Visualizza il profilo di Julian  Invia un messaggio privato a Julian    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 04-08-2004 14:03  
Non dico iscriverti al partito. Ma un voto lo darai a Bertinotti o no? (non lo ho capito in fondo)
Tra l'altro a me Bertinotti spaventa un po' per i programmi economici, ma devo ammettere che rispetto la sua coerenza nelle scielte e la sua lealtà. Ad esempio è stato l'unico della sinistra a spendere una parola di apprezzamento per l'aumento delle pensioni minime.
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Foxissimo

Reg.: 21 Lug 2004
Messaggi: 986
Da: Lucca (LU)
Inviato: 04-08-2004 14:41  
quote:
In data 2004-08-04 14:03, ipergiorg scrive:
Non dico iscriverti al partito. Ma un voto lo darai a Bertinotti o no? (non lo ho capito in fondo)
Tra l'altro a me Bertinotti spaventa un po' per i programmi economici, ma devo ammettere che rispetto la sua coerenza nelle scielte e la sua lealtà. Ad esempio è stato l'unico della sinistra a spendere una parola di apprezzamento per l'aumento delle pensioni minime.




Bertinotti è il cancro della sinistra italiana, così come, negli anni 80, lo era del sindacato... ricordiamoci che il compagno fausto si vanta di non avere MAI firmato un contratto!!! che cazzo ci stava a fare?! erano tutti così schifosi?! e la sua capacità di contrattazione pari a zero?! non ci fa una bella figura...

tornando al topic, ritengo che la differenza fra bush e kerry non si noterà in Iraq (impossibile che gli USA cambino politica in una tale situazione) quanto magari in palestina, il vero problema da risolvere, altro che saddam o assad... e magari cambierà anche politica energetica (tanto i petrolieri finanziano tutti bush) cosicchè l'arabia saudita, la "centrale del terrore islamico", smetterà di avere un potere ricattatorio sulla regione ed il mondo intero...

  Visualizza il profilo di Foxissimo  Invia un messaggio privato a Foxissimo  Email Foxissimo     Rispondi riportando il messaggio originario
Julian

Reg.: 27 Gen 2003
Messaggi: 6177
Da: Erbusco (BS)
Inviato: 04-08-2004 19:04  
quote:
In data 2004-08-04 14:03, ipergiorg scrive:
Non dico iscriverti al partito. Ma un voto lo darai a Bertinotti o no? (non lo ho capito in fondo)
Tra l'altro a me Bertinotti spaventa un po' per i programmi economici, ma devo ammettere che rispetto la sua coerenza nelle scielte e la sua lealtà. Ad esempio è stato l'unico della sinistra a spendere una parola di apprezzamento per l'aumento delle pensioni minime.



Potrei darle un voto "utile",però credo
che potrei anche astenermi.

  Visualizza il profilo di Julian  Invia un messaggio privato a Julian    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 )
  
0.121039 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: