FilmUP.com > Forum > Attualità - I miti del passato
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > I miti del passato   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 )
Autore I miti del passato
Lord_Elric
ex "EricDraven"

Reg.: 01 Apr 2004
Messaggi: 2186
Da: piombino (LI)
Inviato: 10-08-2004 00:54  
quote:
In data 2004-08-09 14:48, Julian scrive:
Non c'è solo il Che come mito.Ci sono miti
molto più subdoli eppure talmente pregnanti
per le nostre coscienze che manco ci accorgiamo di averli.Quelli che ad esempio
ci propina la Tv.Dai ragazzi del grande
fratello alle veline ai calciatori a Costantino.Se vuoi essere "figo" devi esser
come lor,putroppo la maggioranza(non del forum) la pensa così.



Condivido in pieno. Secondo me uno deve conoscere se stesso e prendere coscienza della sua individualità. Trarre la forza dalle proprie convinzioni e non dalla compiacenza di una moda che ci renda accetti al gregge.
_________________
"Elric non può avere ciò che più desidera. Ciò che desidera non esiste. Ciò che desidera è morto. Elric ha soltanto angoscia, rimorso, malvagità, odio. E' tutto ciò che merita e tutto ciò che potrà mai desiderare" M.Moorcock-Elric di Melnibonè

  Visualizza il profilo di Lord_Elric  Invia un messaggio privato a Lord_Elric     Rispondi riportando il messaggio originario
Pythoniana

Reg.: 06 Lug 2004
Messaggi: 1257
Da: Gorizia (GO)
Inviato: 10-08-2004 11:44  
quote:
In data 2004-08-09 16:27, Hellboy scrive:
quote:
In data 2004-08-09 12:52, Pythoniana scrive:
"Il Che è sempre un mito."
"E' giusto, i giovani hanno bisogno di t-shirt in cui credere!"

Ellekappa.

(citata da uno che ha cmq in camera la bandiera cubana con il Che)





per "credere" in qualcuno o qualcosa non servono magliette.





Forse ti sfugge che Eleekappa è una disegnatrice umoristico/satirica...
_________________
"Riempi il tuo cranio di vino prima che si riempia di terra, disse Kayam." Nazim Hikmet

  Visualizza il profilo di Pythoniana  Invia un messaggio privato a Pythoniana  Email Pythoniana     Rispondi riportando il messaggio originario
Julian

Reg.: 27 Gen 2003
Messaggi: 6177
Da: Erbusco (BS)
Inviato: 10-08-2004 12:01  
quote:
In data 2004-08-09 22:04, Chenoa scrive:
quote:
In data 2004-08-09 20:16, Julian scrive:
Se Kurt sapesse ciò che han fatto di lui
dopo la sua morte...l'han trasformato
nell'opposto di ciò che voleva essere.
Una rockstar del cazzo!!Un mito da copertina,un modello da imitare..ho letto
molte interviste in cui esplicitamente
da dei coglioni a quelli che lo vedono
come una rockstar da imitare!!



credo che nessuno tra i personaggi considerati "miti" possa aver mai immaginato cosa gli sarebbe successo dopo la loro morte.Purtroppo una vera e propria merceficazione. Penso a Bob Marley e al ruolo che ha avuto nella pubblicità verso le droghe leggere,basti pensare ai gadget a cui viene associata la sua immagine:cylum,cartine e co....e non credo che si pensi spesso al contributo che invece ha portato alla musica.
oppure mi viene in mente James Dean,icona del ribelle per eccellenza,o anche Jim Morrison,idolatrato come un dio,ma in realtà un ragazzo sfortunato e fragile (basta dare un'occhiata ai testi delle sue canzoni e alla poesie che scriveva).
se si guarda invece ai "miti" moderni penso a Lady Diana...ricordo che quando morì nel '97 venne pubblicato il cd Candle in the wind,la canzone cantata al suo funerale da Elton John. fu un boom di vendite. già la sua immagine si sfruttava tantissimo quando era in vita,figuriamoci dopo e il bello e che sono i media stessi a contribuire scavando e spremendo ogni goccia di ciò che viveva nella sua vita privata.



Candle in the wind è una bellissima canzone,
scritta fra l'altro molti anni prima per
Marylin.Elton ha compiuto una grande operazione di marketing ritirandola fuori
per Lady D..però umanamente la cosa fa
abbastanza schifo!!

  Visualizza il profilo di Julian  Invia un messaggio privato a Julian    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 )
  
0.134956 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: