FilmUP.com > Forum > Tecniche cinematografiche - Sceneggiatura: Tutelare il proprio diritto d'autore
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Cinema > Tecniche cinematografiche > Sceneggiatura: Tutelare il proprio diritto d'autore   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 )
Autore Sceneggiatura: Tutelare il proprio diritto d'autore
Slater80


Reg.: 09 Gen 2004
Messaggi: 323
Da: Alba Adriatica (TE)
Inviato: 24-01-2009 12:41  
Il diritto d'autore è una puttanata! Ovvero utilizzata male! La SIAE è una cacca che esiste solo in Italia, e serve a rubarti soldi! La siae ammazza l'arte! non la protegge. Fino a quando tutela una sceneggiatura può anche andarmi bene, ma a che costo! 110 euro? e vi sembrano pochi? ma 110 eruo de che! ma cosa!!!! in un tuo cortometaggio non "potresti" mettere neanche la canzone "Happy Birtday" perchè i diritti d'autore se li pappa la SIAE! e l'autrice della canzone è una signora morta sei secoli fa! come direbbe grillo... VAFFANCULOOO!!
e poi questa storia dei diritti musicali! ma ci rendiamo conto che fanno pur di spillarti soldi?
ALlora: se io metto una canzone su un film e ci lucro sopra.. facendomi un sacco di euro senza dare niente all'artista della canzone.. allora è un conto! Ma se io uso una sua canzone per abbellire un mio film senza scopi commerciali.. è un altro conto! se il film è bello fai anche pubblicità all'artista, e se iò film è brutto.. magari lo spettatore dice "il film è una merda ma la musica mi piace" e va a comprare il cd dell'artista! o la scarica! ma comunque si fa pubblicità! La siae ha rotto le palle!!!

Ottimo il sito americano a 20 dollari.

Italia schifosa!

  Visualizza il profilo di Slater80  Invia un messaggio privato a Slater80    Rispondi riportando il messaggio originario
Hector80

Reg.: 23 Gen 2009
Messaggi: 4
Da: Alba Adriatica (TE)
Inviato: 24-01-2009 12:49  
Esiste anche un altro metodo della nonna, che dovrebbe essere valido.

Molti utenti hanno paura di pubblicare i loro cortometraggi su youtube per paura che qualcuno possa rubargli l'idea. Ma pensandoci bene anche la data del video postato può essere una prova in caso di necessità.
Se qualcuno crea un video identico al tuo sicuramente lo pubblicherà dopo di te. Tu puoi dimostrare attraverso la data del tuo caricamento video che l'idea l'hai avuta prima tu.

Oppure.. se spedite il vostro cortometraggio in un concorso nazionale, il vostro corto finisce nell'archivio ufficiale del festival e a volte nell'archivio nazionale dei cortometraggi. Se l'anno seguente vedete un opera copiata alla vostra, potete dimostrare attraverso questi archivi che avete avuto per prima l'idea. Che ve ne pare?

  Visualizza il profilo di Hector80  Invia un messaggio privato a Hector80    Rispondi riportando il messaggio originario
badlands

Reg.: 01 Mag 2002
Messaggi: 14498
Da: urbania (PS)
Inviato: 24-01-2009 13:13  
si,sono entrambi metodi validi,anche se poi il rischio maggiore è una ispirazione,il prendere spunto(difficile che uno sia così spudorato da copiare pari pari).altro metodo,si può mettere in una busta la sceneggiatura e spedirsela,in raccomandata.anche li in futuro la data aiuterebbe a mostrare la priorità di creazione
ciao!

  Visualizza il profilo di badlands  Invia un messaggio privato a badlands    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 )
  
0.110424 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: