FilmUP.com > Forum > Attualità - Enrico Berlinguer e la quistione democratica comunista: L'italia teme la sinistra
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > Enrico Berlinguer e la quistione democratica comunista: L'italia teme la sinistra   
Vai alla pagina ( 1 | 2 Pagina successiva )
Autore Enrico Berlinguer e la quistione democratica comunista: L'italia teme la sinistra
mariano

Reg.: 01 Nov 2003
Messaggi: 2282
Da: san remo (IM)
Inviato: 10-08-2004 23:33  
Ricordare nel 1981 Eugenio Scalfari che fece un ingenua domanda all'allora segretario del Pci Enrico berlinguer, forse attendendosi un'altrettanto scontata risposta.
la domanda era la seguente:"come si sente da comunista ad essere costretto nella gabbia occidentale e capitalista del mondo?"
re Enrico rispose però con quella che può essere intesa una bomba, un dirottamento storico; semplicemente dicendo:"io qui mi sento + sicuro."
facile immaginarsi il marasma di sensazioni,impulsi e temperamenti che quella laconica e algida ma soprattutto istintiva affermazione provocò.
i democristiani reazionari e la cosiddetta destra sociale si gongolavano nel ludibrio dell'interpretazione distorta e diffamante, quasi ad affermare che la sinistra italiana ora si stava sgretolando da sola sotto il peso della coscienza e della logica autocritica.
i socialisti poi allora erano i celeberrimi craxiani.
forse tra voi solo Ginestra, che è la + anziana, si ricorda cosa fossero i "craxiani": quasi alla stregua dei berlusconiani, dico io.
si calavano tra le strade come dei santoni che approdano su una terra sterile ed eretica a strepitare con spregiudicata vanagloria:”fratelli rinnegate la scissione di Livorno il Padre Eterno Benny Craxi vi accoglierà a braccia aperte e vi amerà come dei figli prediletti!!!"
credo che però una menzione d'onore la meriti l'armandone Cossutta, quello che oggi ovunque si muove vuole dietro di se una gigantografia del suo amico Enrico, il Compagno x excelso, insomma...
peccato che allora, in quel lontano ma nn troppo da dimenticare 1981, lui se ne andasse in giro x il Bottegone a sibilare subdolamente "attendete e vedrete come io la crocifiggo a testa in giù il berlinguer"
purtroppo in quella torre di babele, senza capo ne coda, nessuno fece caso a cosa affermò il segretario del Pci sempre nella medesima intervista rilasciata all'amico scalfari: "badate! noi comunisti italiani siamo perfettamente consci a che stato degenerativo e amorale è sprofondata la rivoluzione d'ottobre. siamo anche consapevoli che siamo un comune organico partitico costretto ad operare in una sistema elettivo e democratico a suffraggio popolare, e in base a ciò proponiamo le nostre idee e le nostre convinzioni nn per rovesciare la società che ci ha scelto, ma bensì x migliorarla e aiutare le classi emarginate dalla vita. purtroppo, forse x la nostra denominazione, diciamo così, inconsueta, rappresentiamo la facile pietra dello scandalo x gli italiani: ogni colpa ci viene attribuita, ogni responsabilità è nostra, qualunque danno è concepito da noi, tutto ciò quando ai comunisti italiani, in verità, è sempre stato negato di ricoprire cariche istituzionali e di rappresentanza nazionale."
in effetti l'Italia costituisce tuttora l'unico paese cosiddetto democratico che nn ha mai avuto un governo di sinistra, ne un premierato di conseguenza tale.
Eppure come la dc di allora, ora il centro-destra berlusconiani pare agisca proprio contro questa sinistra illiberale e dittatoriale (da masturbo il berlusca che insiste da 10 anni oramai “l’Italia è stata in mano ai comunisti x 50 anni: salviamola!”).
Del resto l’Italia è un paese prettamente di indole conservatrice e reazionaria.
Nel 19, nell’immediato dopo guerra, il partito socialista era il primo partito italiano.
Tre anni dopo, nel 22 appunto, ecco un certo Benito Mussolini che grazie all’appoggio della + eterogenea destra liberale o conservatrice prende il potere x salvare l’Italia dai rossi e dai “comunisti assassini irti alla rivoluzione violenta”, frase questa che ci perseguiterà per sempre.
La guerra di liberazione contro gli invasori nazisti e i traditori italiani della repubblica sociale, fu combattuta maggiormente da un’alleanza di sinistra, composta in primis dai comunisti, socialisti e azionisti (Partito d’Azione) che costituivano la maggioranza del CLN.
I cattolici che poi presero parte attiva alla guerriglia di resistenza, costituivano l’area Dorotea (di sinistra) della democrazia cristiana..
Ma nel 1946 il partito cattolico ottenne la maggioranza relativa di preferenze, nel 48 quella assoluta.
La Dc ha sempre amato auto-riferirsi come una formazione organica di centro e moderata.
In verità basta guardare l’arco parlamentare x accorgersi che la dc aveva alla sua sinistra un opposizione del 40%, mentre alla destra c’erano solo un insignificante partito liberale
E i soliti nostalgici fascisti (Msi),e osservare poi a che tipo di alleanze ha cercato la Dc durante il periodo del suo regime cinquentennale (salvo quella Dorotea di de Gasperi, Moro e Zaccagnini).
Poi che l’elettorato democristiano abbia tendenze destrofile ce lo indica la diaspora post tangentopoli: forza Italia, Ppi e addirittura An sono state le case d’accoglienze predilette dai neo democristiani..
La sinistra invece nn ha mai vinto, nn gli è mai stato permesso: quando pareva di esserci arrivati ecco che prevaricavano gli altri, quelli buoni quelli della serenità cristiana:
contro la paura comunista antipatriottica, nel nome dell’Italia dileggiata e ferita nel 1922;
contro la sinistra atea e anticristiana x la restaurazione dei valori cattolici nel paese (ma nn erano i fascisti ad aver compromesso la chiesa?) nel 1948;
contro la sinistra statalista, in nome della libertà economica, evidentemente intravista come massima espressione di libertà morale, senza sdegnarsi troppo dell’alleanze post fasciste (Msi) nel 1994.
Rimane da capire come mai questa grande paura, in Italia, solamente in Italia, abbia sempre funzionato agevolmente e ancor oggi riesce ad avere la sua presa epigrammatica sull’elettore medio.
Con una differenza in peggio:
nel 48 la Dc moderna di de gasperi vinse contro una sinistra estrema (Fronte Popolare) capeggiata da Palmiro “il Migliore” Togliatti;
negli anni 70 e 80 c’era un Pci berlingueriano genuino e democratico pronto al compromesso storico con le masse cattoliche;
nel 1994 una sinistra finalmente aperta e raziocinante perde contro una destra estrema, anzi estremissima (sentite parlare l’elettore medio di Forza Italia oppure leggetevi i quotidiani di partito x accorgervene) e si ha inizio “all’Italia modello Berlusconi, truffaldina e ipocrita” (Norberto Bobbio).
La fine dell’utopia democratica.



_________________
Io accetto il caos, non so se il caos accetta me.

  Visualizza il profilo di mariano  Invia un messaggio privato a mariano    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 11-08-2004 09:42  
anche consapevoli che siamo un comune organico partitico costretto ad operare in una sistema elettivo e democratico a suffraggio popolare, .....

Singolare scelta di parole. Siamo costretti a cercare il voto popolare. Ah che spirito democratico!
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Julian

Reg.: 27 Gen 2003
Messaggi: 6177
Da: Erbusco (BS)
Inviato: 11-08-2004 09:48  
Secondo me non si può negare il fatto che
l'Italia è tradizionalmente un paese conservatore,poco incline a qualunque cambiamento.L'importanza della chiesa cattolica in questo è stata fondamentale,
forse determinante..a partire dall'epoca
Romana la Chiesa si è sempre schierata
dalla parte del potere.

  Visualizza il profilo di Julian  Invia un messaggio privato a Julian    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 11-08-2004 10:23  
Scusate ma io ancora non capisco Mariano. Gli italiani avevano paura dei comunisti?
Strano vero? Avevano lo stesso simbolo, prendevano soldi e parteggiavano per l'URSS. Che oltre a essere un regime sanguinario e tritauomini senza alcuna libertà aveva piani d'invasione e missili puntati contro l'italia.
Io mi sorprendo che il 30-40% degli italiani votassero per questi traditori collaborazionisti di un regime sanguinario e dittatoriale. E mi sorprende ancora di più che gente come Cossutta non sia in carcere per "alto tradimento".
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 11-08-2004 11:16  
Gli italiani sono un popolo contraddittorio,che siano conservatori non c'è dubbio,ma negli anni settanta votarono per il divorzio e per l'aborto.Sono cattolici? Io direi, più per forza di cose, avendo il Papa in casa, personalmente io li vedo molto freddini nei confronti della loro religione, reputo molto più attaccati alle loro tradizioni religiose gli spagnoli e gli austriaci, per es,o gli stessi inglesi, data anche la storia passata.Sarei curiosa di sapere se nel profondo tutti sti partiti conservatori, che mettono, come loro vessillo, il rispetto per la Chiesa, siano interessati più all'elettorato cattolico che non ad una seria e profonda coscienza umana e solidale, come predicava Gesù Cristo.Ne hanno fatto uno strumento vergognoso, non c'è dubbio.E poi, chi l'ha detto che il comunista non possa essere cattolico o comunque professante di una qualsiasi religione? Per piacere, scrolliamoci da questi luoghi comuni.Non arrampichiamoci più agli specchi per nascondere la nostra refrattarietà ad accogliere ideologie di stampo diverso da quelle che abbiamo avute per tanti e tanti secoli.
_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 11-08-2004 11:21  
Che il comunista sia ateo e anticlericale mi pare lo dicesse proprio il PCI.
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Sundace

Reg.: 07 Ago 2004
Messaggi: 66
Da: Brescia (BS)
Inviato: 11-08-2004 11:29  
quote:
In data 2004-08-11 11:21, ipergiorg scrive:
Che il comunista sia ateo e anticlericale mi pare lo dicesse proprio il PCI.




In teoria i valori del cristinesimo professati dal Cristo(e attuati dai primi cristiani) non sono così diversi da quelli del comunismo...
certo il tipico "comunista" si professa ateo e anticlericale (la religione è l'oppio dei popoli) ma fraacamente oggigiorno non vedo le due cose (religione e comunismo) così inconciliabili.

  Visualizza il profilo di Sundace  Invia un messaggio privato a Sundace    Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 11-08-2004 11:31  
Senz'altro, ma non è un dictat irreversibile,conosco comunisti atei, è vero, ma conosco anche comunisti che vanno in Chiesa.Occorre distinguere, poi, l'avversione alla Chiesa, come istituzione, e l'avversione a qualsiasi credenza di un mondo ultraterreno.
_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
Julian

Reg.: 27 Gen 2003
Messaggi: 6177
Da: Erbusco (BS)
Inviato: 11-08-2004 12:27  
Beh sul piano dei valori il Cristinesimo
era alle origini una sorta di comunismo
primitivo.Poi si è schierato dalla parte
di chi detiene il potere e da movimento
rivoluzionario(delle coscienze)si è trasformato in movimento reazionario.
Ecco perchè lo definiscono l'oppio dei
popoli.Li porta ad accettare passivamente
la propria condizione,a sperare in un futuro
migliore solo nell'aldilà.Cmq i valori
del critianesimo sono molto più diversi
da quelli della destra che non il comunismo.

  Visualizza il profilo di Julian  Invia un messaggio privato a Julian    Rispondi riportando il messaggio originario
Julian

Reg.: 27 Gen 2003
Messaggi: 6177
Da: Erbusco (BS)
Inviato: 11-08-2004 12:27  
Beh sul piano dei valori il Cristinesimo
era alle origini una sorta di comunismo
primitivo.Poi si è schierato dalla parte
di chi detiene il potere e da movimento
rivoluzionario(delle coscienze)si è trasformato in movimento reazionario.
Ecco perchè lo definiscono l'oppio dei
popoli.Li porta ad accettare passivamente
la propria condizione,a sperare in un futuro
migliore solo nell'aldilà.Cmq i valori
del critianesimo sono molto più diversi
da quelli della destra che non il comunismo.

  Visualizza il profilo di Julian  Invia un messaggio privato a Julian    Rispondi riportando il messaggio originario
mariano

Reg.: 01 Nov 2003
Messaggi: 2282
Da: san remo (IM)
Inviato: 11-08-2004 12:55  
quote:
In data 2004-08-11 11:21, ipergiorg scrive:
Che il comunista sia ateo e anticlericale mi pare lo dicesse proprio il PCI.



io sono un cristiano, nn cattolico.
_________________
Io accetto il caos, non so se il caos accetta me.

  Visualizza il profilo di mariano  Invia un messaggio privato a mariano    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 11-08-2004 12:59  
quote:
In data 2004-08-11 12:55, mariano scrive:
quote:
In data 2004-08-11 11:21, ipergiorg scrive:
Che il comunista sia ateo e anticlericale mi pare lo dicesse proprio il PCI.



io sono un cristiano, nn cattolico.




e allora? Io semplicemente rispondevo a giestra che si chiedeva come mai coloro che non sono di sinistra considerino i comunisti dei non cristiani. La mia risposta è semplice: la dottrina del PCI era l'ateismo quindi la "colpa" di questa considerazione errata è del PCI
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
mariano

Reg.: 01 Nov 2003
Messaggi: 2282
Da: san remo (IM)
Inviato: 11-08-2004 13:00  
quote:
In data 2004-08-11 10:23, ipergiorg scrive:
Scusate ma io ancora non capisco Mariano. Gli italiani avevano paura dei comunisti?
Strano vero? Avevano lo stesso simbolo, prendevano soldi e parteggiavano per l'URSS. Che oltre a essere un regime sanguinario e tritauomini senza alcuna libertà aveva piani d'invasione e missili puntati contro l'italia.
Io mi sorprendo che il 30-40% degli italiani votassero per questi traditori collaborazionisti di un regime sanguinario e dittatoriale. E mi sorprende ancora di più che gente come Cossutta non sia in carcere per "alto tradimento".



parli come una SS del terzo reich.
del resto l'ho detto io che il partito + estremo che c'è in Italia è appunto Forza Italia.
gli elettori subiscono un vero e proprio invasamento ideologico, al limite del lavaggio del cervello, che però di ideologia politica nn ha nulla.
si tratta più che altro di amore viscerale e sconfinato nel messia silvio berlusconi.
ora cmq lo zoccolo duro degli apostoli si sta lentamente sgretolando, e di fanatici ne rimrranno ben poco.
W I comunisti italiani, la gloria dell'italia!
_________________
Io accetto il caos, non so se il caos accetta me.

  Visualizza il profilo di mariano  Invia un messaggio privato a mariano    Rispondi riportando il messaggio originario
mariano

Reg.: 01 Nov 2003
Messaggi: 2282
Da: san remo (IM)
Inviato: 11-08-2004 13:12  
quote:
In data 2004-08-11 11:21, ipergiorg scrive:
Che il comunista sia ateo e anticlericale mi pare lo dicesse proprio il PCI.



pezzo di ignorante cretino.
gramsci saluto gaio la fondazione del primo partito cattolico il Partito popolare italiano di don Sturzo: "le masse cattoliche sono le uniche predisposte oragnicamente e umanamente ad un alleanza politica con i Comunisti".
Togliatti come de gasperi del resto, voleva un alleanza Dc PCI Psi; intervenne poi quel brutto ceffo di Pio XII che lo impedì.
Luigi Longo lascia scritto nel suo memoriale che "un'alleanza Dc Pci è possibile e neccessaria"
Enrico berlinguer insieme alla Dc Dorotea è il Fautore del Compromesso storico tra le masse cattoliche e marxiste.
negli anni 70 e 80 nasce il fenomeno del Cattocomunismo: cattolici si candidano istituzionalmente nelle liste del Partito Comunista, invece che nella Democrazia Cristiana.
oggi esiste un centro-sinistra costituito tra post-comunisti e post-democristiani;
pure bertinotti, che vene dalla corrente ingraiana, quella contro il "compromesso storico", è predisposto umanamente ai movimenti cattolici e gode di certe simpatie tali.
berlinguer era talmente anti-cattolico che si sposò con una cattolica.
oh, ma allora i Comunisti italiani erano gli anticristi?
_________________
Io accetto il caos, non so se il caos accetta me.

  Visualizza il profilo di mariano  Invia un messaggio privato a mariano    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 11-08-2004 13:42  
Mariano finiscila di insultare le persone quando ti mettono davanti alla purissima verità.
Che fine hanno fatto le chiese in URSS? E tutti i comunisti italiani erano li ad applaudire

_________________
Fatti! Non Pugnette!

[ Questo messaggio è stato modificato da: ipergiorg il 11-08-2004 alle 13:51 ]

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( 1 | 2 Pagina successiva )
  
0.218055 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: