FilmUP.com > Forum > Attualità - Froci alla riscossa!
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > Froci alla riscossa!   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 )
Autore Froci alla riscossa!
gmgregori

Reg.: 31 Dic 2002
Messaggi: 4790
Da: Milano (MI)
Inviato: 06-11-2003 14:37  
Ionltre Sean, nessuno mette in discussione la possibilità di un'evoluzione dei contesti familiari, anzi, mi trovo spesso ad avere a che fare con situazioni dove le tesi più scientifiche, vengono rielaborate( come dire, non sono proprio sempre valide, anzi) al fine di adattarle, spesso e volentieri, al contesto individuale di una persona. da qui, si effettuano voli pindarici di ogni tipo al fine di trovare soluzioni o dinamiche che l'operatore "deve" cercare di far combaciare con ciò che ha studiato o ciò che pensa di aver imparato, a scapito dell'immediato dato empirico comportamentale della persona che spesso può essere solo causato da fattori ambientali.
Come vedi è molto complesso parlare di queste cose. Rimane, ripeto, che nessuno mette in discussione il continuo evolversi dell'ecologia dello sviluppo del bambino.
Se ti può interessare, Piaget, precinde dal contesto più strettamente dinamico e cotruisce una teoria dello sviluppo basta su concetti, che in teoria non si scontrano con la possibilità di allevare figli in contesti meno abituali. troppo da dire. Informati, se sei interessato. Sulla rete troverai tutto.
_________________
la bruttura del vuoto è tanto profonda fin quando, cadendo, non ti accorgi di poterti ripigliare. I ganci fanno male, portano ferite, ma correre e faticare per poi giorie è un obbiettivo per cui vale la pena soffrire.
_________________

  Visualizza il profilo di gmgregori  Invia un messaggio privato a gmgregori  Email gmgregori    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 06-11-2003 16:27  
Le adozioni che avvengono in alcuni stati Usa(per certi aspetti sono molto più evoluti di certi paesi della vecchia Europa...)non sono cominciate a caso:non si sono presi dei bambini e come fossero cavie è partita la sperimentazione dandoli in pasto a coppie gay e aspettando di verificare i risultati dello sviluppo del bambino.

Ci si è basati su studi ,rapporti come quelli di Adler,e sull'opinione più che favorevole dell'Associazione americana di psicologia.

Da questa presa di posizione ,decretata da esperti in materia,si è passati ad una legge che consentisse l'adozione anche per le coppie omosessuali.

I risultati sono mostrati nell'articolo che ho riportato due pagine addietro.

Se qualcuno può nutrire legittimi dubbi sulla concessione delle adozioni a famiglie non proprio tradizionali,vada a verificare come procede la situazione in quei paesi più evoluti dove tutto questo avviene già da anni.
Abbiamo l'esempio a portata di mano,un'occasione unica per verificare realmente se le nostre posizioni hanno fondamento.
_________________
E' una storia che è successa ieri, ma io so che è domani.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
gmgregori

Reg.: 31 Dic 2002
Messaggi: 4790
Da: Milano (MI)
Inviato: 06-11-2003 16:54  
Guarda Quilty che c'è ben poco da verificare. I campioni statistici non sono ancora rappresentativi della popolazione di riferimento. Le differenze individuali, rendono il problema ancor più comlesso per uno studio ad ampio raggio, ancorpiù la sessualità assunta come determinante unica nella concetto non ha alcun valore.
Chiunque può portare centinaia di dati circa il buon evolversi di bambini allevati da coppie gay, e chiunque può portarmi altrettanti dati che mostrano il contrario, per la mancanza di considerevoli dati empirici di verifica.
_________________
la bruttura del vuoto è tanto profonda fin quando, cadendo, non ti accorgi di poterti ripigliare. I ganci fanno male, portano ferite, ma correre e faticare per poi giorie è un obbiettivo per cui vale la pena soffrire.
_________________

  Visualizza il profilo di gmgregori  Invia un messaggio privato a gmgregori  Email gmgregori    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 06-11-2003 17:19  
quote:
In data 2003-11-06 16:54, gmgregori scrive:

Chiunque può portare centinaia di dati circa il buon evolversi di bambini allevati da coppie gay, e chiunque può portarmi altrettanti dati che mostrano il contrario, per la mancanza di considerevoli dati empirici di verifica.




Io ho portayto dati circa il buon evolversi,se ne hai di contrari portali-dati oggettivi di coppie gay con bambini-altrimenti sono parole al vento.
_________________
E' una storia che è successa ieri, ma io so che è domani.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
gmgregori

Reg.: 31 Dic 2002
Messaggi: 4790
Da: Milano (MI)
Inviato: 06-11-2003 17:27  
Ascolta, se vuoi prendere una tua, unica, idea come una battaglia, prima di considerare le parole degli altri come inutili, soprattutto in un campo che richiede anni di studi e di conoscenze appropriate, cerca di moderarti. leggi oltre i dati, fai degli studi approfonditi. Voglio dire cerca di farti un'idea più consapevole. Qui non stiamo parlando di politica!
_________________
la bruttura del vuoto è tanto profonda fin quando, cadendo, non ti accorgi di poterti ripigliare. I ganci fanno male, portano ferite, ma correre e faticare per poi giorie è un obbiettivo per cui vale la pena soffrire.
_________________

  Visualizza il profilo di gmgregori  Invia un messaggio privato a gmgregori  Email gmgregori    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 06-11-2003 18:04  
Ho solo chiesto dei dati.
Io ho portato il parere dell'associazione degli psicologi americani,ho portato articoli su come vanno le adozioni,Mattia ha portato pezzi del pensiero di Adler.
Se si hanno dati negativi su queste esperienze ,su questi modelli di famiglia in queste REALTA' negli Usa li si porti.
Altrimenti sono parole al vento.
_________________
E' una storia che è successa ieri, ma io so che è domani.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
gmgregori

Reg.: 31 Dic 2002
Messaggi: 4790
Da: Milano (MI)
Inviato: 07-11-2003 13:31  
Ti rispondo. In Italia, nel campo ci sono profonde resistenze da parte di alcuni operatori, che siano psicologi o psichiatri o chicchessia. Proprio perchè nel nostro paese manca una cultura paragmatica il discorso si evolve solo su chiave ideologica. Premettendo che personalmente non avrei niente contro un adozione, ma che sia tra le tante.
Quindi abbiamo il lo psicobiologista, che possiamo paragonarlo al positivista di una volta, l'eclettico ad indirizzo dinamico( ieri ho avuto occasione di discutere la questione con una collega che favorisce l'idea, seppure con cautela) e tante altre correnti più o meno integrate che convergono poco o niente.
Credo ache si debba parlare della questione, circoscrivendola al nostro Paese. Credo che i dati di altri contesti siano utili fino ad un certo punto.

_________________
"Ogni film è un test proiettivo, indipendentemente dalle intenzioni del regista"

[ Questo messaggio è stato modificato da: gmgregori il 07-11-2003 alle 13:46 ]

  Visualizza il profilo di gmgregori  Invia un messaggio privato a gmgregori  Email gmgregori    Rispondi riportando il messaggio originario
gmgregori

Reg.: 31 Dic 2002
Messaggi: 4790
Da: Milano (MI)
Inviato: 07-11-2003 13:42  
Inoltre, te Mattia ecc. potete portare tutti i dati che volete, ma non cercate di appropriarvi ed entrare pure in materie che, ipotizzo conoscete solo dai libri. Mi permetto di farvi notare, e spero che qualcuno abbia gia contestualizzato questo dato, che si parla di una vita umana, che va tutelata secondo dei canoni che vanno al dì là del senso comune. Qui si tratta di individualità, non si tratta DEI GAY. Cerchiamo di non fare confusione o additare con parole come bigotti o fascisti, chi si cura di analizzare e dare giudizi su una persona o due, circa la possibilità di allevare un bimbo. ladciate che, chi di dovere, tramite un lavoro d'equipe, come accade tra noi del settore, vada oltre l'ideolgia, e pensi che due persone, secondo lo stile di vita ed altri parametri, possano allevare un bambino senza pregiudizio o preconcetti o idealismi.
Ripeto, è facile per voi generalizzare.
_________________
la bruttura del vuoto è tanto profonda fin quando, cadendo, non ti accorgi di poterti ripigliare. I ganci fanno male, portano ferite, ma correre e faticare per poi giorie è un obbiettivo per cui vale la pena soffrire.
_________________

  Visualizza il profilo di gmgregori  Invia un messaggio privato a gmgregori  Email gmgregori    Rispondi riportando il messaggio originario
gmgregori

Reg.: 31 Dic 2002
Messaggi: 4790
Da: Milano (MI)
Inviato: 07-11-2003 13:44  
La figlia di una mia cara amica vive praticamente con la madre ed altre persone spesso insieme a lei, omosessuali, che conosco bene e ritengo, che come persone siano ineccepibili e la loro sessulità non abbia alcuna influenza negativa sulla bimba.
ma questo è un caso. Ci capiamo?
_________________
la bruttura del vuoto è tanto profonda fin quando, cadendo, non ti accorgi di poterti ripigliare. I ganci fanno male, portano ferite, ma correre e faticare per poi giorie è un obbiettivo per cui vale la pena soffrire.
_________________

  Visualizza il profilo di gmgregori  Invia un messaggio privato a gmgregori  Email gmgregori    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 09-11-2003 16:46  
Negli Usa è successo appunto questo:hanno lasciato decidere a chi di dovere(associazioni di psicologi) e hanno varato la legge. Le ideologie sono state lasciate fuori. Io non credo che ci sia questa grande differenza di cultura tra l'Italia e un 'Olanda o gli Satti Uniti. Ci sono piccole differenze,da noi occorrerebbe forse qualche anno in più prima di arrivare ad un livello di tolleranza verso queste questioni in modo che possano essere affrontate in maniera serena e obiettiva.

Credo che nel giro di qualche decennio tutti i paesi occidentali riconosceranno il diritto ai gay di sposarsi e avere figli.
L'Europa sta andando in questa direzione,gli Usa pure.
E' un processo di evoluzione culturale che difficilmente potrà essere arrestato.
_________________
E' una storia che è successa ieri, ma io so che è domani.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 09-11-2003 17:49  
Il problema è nelle tue stesse parole.
i figli non si hanno, ma si fanno.
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
gmgregori

Reg.: 31 Dic 2002
Messaggi: 4790
Da: Milano (MI)
Inviato: 09-11-2003 19:50  
quote:
In data 2003-11-09 16:46, Quilty scrive:
Negli Usa è successo appunto questo:hanno lasciato decidere a chi di dovere(associazioni di psicologi) e hanno varato la legge. Le ideologie sono state lasciate fuori. Io non credo che ci sia questa grande differenza di cultura tra l'Italia e un 'Olanda o gli Satti Uniti. Ci sono piccole differenze,da noi occorrerebbe forse qualche anno in più prima di arrivare ad un livello di tolleranza verso queste questioni in modo che possano essere affrontate in maniera serena e obiettiva.

Credo che nel giro di qualche decennio tutti i paesi occidentali riconosceranno il diritto ai gay di sposarsi e avere figli.
L'Europa sta andando in questa direzione,gli Usa pure.
E' un processo di evoluzione culturale che difficilmente potrà essere arrestato.


va bene, Quilty. Qui mi mi va bene ciò che dici. Come dici te difficilmente potra essere arrestato. ma perchè hai dovuto, prima di essere d'accordo con me, scagliarti con le solite parole tipo Fascista ecc? Lo capisci anche te che la questione è più circosritta al nostro Paese. e come dice Gatsby( pendo dalle sue labbra) fare ed allevare sonoi duwe cose divere. Lo sai che il feto risente delle emozioni della madre?
da qui, puoi immaginare il bimbo o la bimba investire la loro fantasia su oggetti o su seni inesistenti?
cerco di moderarmi. Comunque dai un'occhiata alla mia autrice preferita. Melanie Klein, e a Winnicott, due studiosi innovatori, molto, ma molto interessanti.
Poi dopo una lettura, anche non troppo approfondita, portami le tue argomentazioni!
Ciao.
_________________
la bruttura del vuoto è tanto profonda fin quando, cadendo, non ti accorgi di poterti ripigliare. I ganci fanno male, portano ferite, ma correre e faticare per poi giorie è un obbiettivo per cui vale la pena soffrire.
_________________

  Visualizza il profilo di gmgregori  Invia un messaggio privato a gmgregori  Email gmgregori    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 10-11-2003 12:55  
Non mi sembra di averti dato del fascista su questo argomento...probabilmente è stato fatto nella discussione con marcomond -che sosteneva cose piuttosto imbarazzanti.
_________________
E' una storia che è successa ieri, ma io so che è domani.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 10-11-2003 13:07  
quote:
In data 2003-11-09 17:49, gatsby scrive:
Il problema è nelle tue stesse parole.
i figli non si hanno, ma si fanno.





Gli omosessuali non possono fare dei figli.
Questo non è vero.
Due donne omosessuali non possono generare figli?
Se sono sterili,sicuramente.
In caso contrario possono eccome.
Non è difficile rimanere incinta.

Non bisogna inoltre confondere la filiazione dalla procreazione.

Il sociale e il biologico.

Lo Stato si fonda non solamente su un ordine biologico ma anche sociale.
Di fatti acconsente l'adozione dei figli-a chi ne vuole e a chi non può averne.
Così come acconsente al matrimonio tra persone anziane(che non possono più procreare)o tra persone sterili,pur non essendo in grado queste di creare una famiglia allargata ai figli.


Chi invoca l'interesse della società e il nostro ordine simbolico sostiene che la filiazione dovrebbe essere necessariamente eterosessuale; e questa (supposta) necessità giustificherebbe l'esclusione degli omosessuali. In breve, poiché non possono avere figli biologicamente, gli omosessuali(maschi) non dovrebbero averne legalmente.

E' facile vedere la fragilità di quest'argomentazione, biologizzante più che antropologica.

Nessuna società confonde generazione e filiazione, il biologico e il sociale; ce lo ricorda l'antropologa Françoise Héritier.

Non sono necessariamente i procreatori ad allevare un figlio. La legge della natura dunque non fonda una qualche legge della cultura: l'antropologia non si accontenta di mimare la biologia.

Il fatto che la differenza dei sessi sia necessaria alla riproduzione non la istituisce come duplice principio della filiazione. Altrimenti, come comprendere che l'adozione sia aperta ai celibi (si potrebbe parlare di una filiazione a un solo ramo) e che il riconoscimento di una filiazione adottiva non cancelli obbligatoriamente la filiazione biologica (nel qual caso si tratta di una filiazione a più rami)?


[ Questo messaggio è stato modificato da: Quilty il 10-11-2003 alle 13:11 ]

[ Questo messaggio è stato modificato da: Quilty il 10-11-2003 alle 13:12 ]

[ Questo messaggio è stato modificato da: Quilty il 10-11-2003 alle 13:15 ]

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 01-10-2004 18:02  
La Spagna di Zapatero concede pari diritti alle coppie gay

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 )
  
0.232509 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: