FilmUP.com > Forum > Tutto Cinema - Il Dottor Stranamore
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Cinema > Tutto Cinema > Il Dottor Stranamore   
Vai alla pagina ( 1 | 2 Pagina successiva )
Autore Il Dottor Stranamore
RickBlaine

Reg.: 30 Mar 2003
Messaggi: 1868
Da: Collegno (TO)
Inviato: 20-09-2004 18:58  
Mi sembra strano che nessuno abbia ancora parlato di questo capolavoro (forse anche per colpa di Alberto Castagna )...
Si ironizza con genialità - il regista è Stanley Kubrick, non dimentichiamolo - sulla guerra fredda e soprattutto sulle nevrosi degli ufficiali statunitensi che vedevano spie e pericoli comunisti da tutte le parti (quello impersonato da Sterling Hayden ne rappresenta la summa). Geniale è pure la tripla interpretazione di Peter Sellers (che aveva già lavorato con Kubrick in "Lolita"): veste i panni di un bravo ufficiale della RAF, del Presidente degli Stati Uniti e del parapleggico nazista dottor Stranamore. Secondo me la scena in assoluto più divertente è quella della telefonata fra il Presidente degli Stati Uniti e il Primo Ministro Russo che è ubriaco...
Possibile che nessuno nel forum l'abbia visto?
_________________
Best Always, John Landis

  Visualizza il profilo di RickBlaine  Invia un messaggio privato a RickBlaine  Email RickBlaine     Rispondi riportando il messaggio originario
zacrage

Reg.: 15 Feb 2004
Messaggi: 308
Da: iglesias (CA)
Inviato: 20-09-2004 20:21  
La genialità di kubrick espressa da una graffiante e attuale commedia. E' molto interessante come il tema della morte venga accoppiato con quello dell'erotismo, cosa che poi verrà ripresa in full metal jacket.

La prima sequenza iniziale mostra i due aerei nell'atto sessuale della penetrazione, una tecnologia che prova sentimenti e una tecnologia che provoca amore, la bomba che si impara ad amare, la bomba alla quale è attaccato il destino del mondo e della pace. La pace è garantita perchè entrambe le potenze possiedono la nucleare, kubrick non poteva non esserene disgustato.

La base nemica si chiama LAPUTA, ovvero la puttana che penetrata dalla bomba consente di sfogare con la guerra la tensione sessuale accumulata. Lo stesso generale che scatena il bombardamento è ossessionato dalla sterilità causata da una immaginaria infezione dell'acqua da parte dei comunisti.

Non mi viene in mente altro, ci penso e scrivo.
_________________
we are accidents
waiting to append
RADIOHEAD-THERE THERE

  Visualizza il profilo di zacrage  Invia un messaggio privato a zacrage    Rispondi riportando il messaggio originario
maltese

Reg.: 22 Feb 2004
Messaggi: 361
Da: Borgosesia (VC)
Inviato: 21-09-2004 10:51  
Il dottor Stranamore(ovvero come imparai a non preoccuparmi e ad amare la bomba) è veramente grande così come la triplice interpretazione di Peter Sellers e propone uno dei temi più tipici della guerra fredda come la minaccia della bomba nucleare..La scena più bella secondo me rimane quella finale con il capitano americano che scende a cavalcioni sulla bomba ed innesca l'ordigno "fine di mondo"

_________________
MOE-Hei noodles, cos'hai fatto in tutti questi anni?
NOODLES-Sono andato a letto presto

C'ERA UNA VOLTA IN AMERICA

[ Questo messaggio è stato modificato da: maltese il 21-09-2004 alle 10:53 ]

  Visualizza il profilo di maltese  Invia un messaggio privato a maltese    Rispondi riportando il messaggio originario
Foxissimo

Reg.: 21 Lug 2004
Messaggi: 986
Da: Lucca (LU)
Inviato: 21-09-2004 15:04  
Il dottor stranamore è, a mio immodesto e insindacabile parere, il miglior film di Kubrick...
ora devo andare... qualche comunista sta cercando di contaminare i miei fluidi corporei
_________________
morte a videodrome, gloria e vita alla nuova carne

  Visualizza il profilo di Foxissimo  Invia un messaggio privato a Foxissimo  Email Foxissimo     Rispondi riportando il messaggio originario
RickBlaine

Reg.: 30 Mar 2003
Messaggi: 1868
Da: Collegno (TO)
Inviato: 21-09-2004 17:29  
quote:
In data 2004-09-21 15:04, Foxissimo scrive:
Il dottor stranamore è, a mio immodesto e insindacabile parere, il miglior film di Kubrick...
ora devo andare... qualche comunista sta cercando di contaminare i miei fluidi corporei



Mi raccomando: bevi solo acqua piovana e alcol puro!
_________________
Best Always, John Landis

  Visualizza il profilo di RickBlaine  Invia un messaggio privato a RickBlaine  Email RickBlaine     Rispondi riportando il messaggio originario
edywan78

Reg.: 13 Gen 2004
Messaggi: 645
Da: edywan (AO)
Inviato: 21-09-2004 19:08  
DIMITRIIIIIIIIIIIIIIII !!!!!!!!!!!!!!
_________________

  Visualizza il profilo di edywan78  Invia un messaggio privato a edywan78    Rispondi riportando il messaggio originario
freddy666

Reg.: 11 Set 2004
Messaggi: 215
Da: capannori (LU)
Inviato: 21-09-2004 19:15  
GIUSTOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!
_________________
1 , 2 , 3 FREDDY VIENE PER TE!

  Visualizza il profilo di freddy666  Invia un messaggio privato a freddy666    Rispondi riportando il messaggio originario
Hiyuga

Reg.: 05 Ago 2004
Messaggi: 1301
Da: Gossolengo (PC)
Inviato: 21-09-2004 21:21  
Un bel film, che immagino fosse ancora meglio se visto durante la Guerra Fredda, e un Sellers straordinario..

  Visualizza il profilo di Hiyuga  Invia un messaggio privato a Hiyuga     Rispondi riportando il messaggio originario
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 21-09-2004 21:24  
qualcuno scriva qualcosa di interessante su questo capolavoro cinematografico e sulla genialità di Peter Sellers in uno dei rari casi, forse l'unico, in cui Kubrick si è fatto "condizionare" da un attore
_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
RickBlaine

Reg.: 30 Mar 2003
Messaggi: 1868
Da: Collegno (TO)
Inviato: 22-09-2004 12:29  
quote:
In data 2004-09-21 21:24, Tenenbaum scrive:
qualcuno scriva qualcosa di interessante su questo capolavoro cinematografico e sulla genialità di Peter Sellers in uno dei rari casi, forse l'unico, in cui Kubrick si è fatto "condizionare" da un attore




Mi sembra che pure Malcolm McDowell sia riuscito ad entrare in sintonia molto bene con Kubrick...
_________________
Best Always, John Landis

  Visualizza il profilo di RickBlaine  Invia un messaggio privato a RickBlaine  Email RickBlaine     Rispondi riportando il messaggio originario
alessio984

Reg.: 10 Mar 2004
Messaggi: 6302
Da: Napoli (NA)
Inviato: 22-09-2004 13:03  
E' uno dei migliori film di Kubrick, anche se uno dei meno Kubrickiani, nel senso che è meno controllato rispetto agli altri, e lascia molto più spazio alla verve dei protagonisti: otlre al già lodato Peter Sellers, il grandissimo George C. Scott che interpreta il generale guerrafondaio che in tutti i modi cerca di convincere gli altri a bombardare la Russia (anzi l'U.R.S.S.). Infatti la scena più bella secondo me è quando tenta di mettere nella tasca dell'ambasciatore russo quella macchiana fotografica!

Penso sia stato anche uno dei film più sottovalutati del maestro.

E' un film che riesce a fondere in maniera perfetta ironia e catastrofe. Kubrick da quel film in poi spazierà da un genere all'altro, partorendo un capolavoro dopo l'altro.
_________________
Preferiremmo volare sulla luna piuttosto che dire le parole giuste quand'è tempo di dirle

  Visualizza il profilo di alessio984  Invia un messaggio privato a alessio984  Email alessio984    Rispondi riportando il messaggio originario
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 22-09-2004 13:21  
quote:
In data 2004-09-22 12:29, RickBlaine scrive:
quote:
In data 2004-09-21 21:24, Tenenbaum scrive:
qualcuno scriva qualcosa di interessante su questo capolavoro cinematografico e sulla genialità di Peter Sellers in uno dei rari casi, forse l'unico, in cui Kubrick si è fatto "condizionare" da un attore




Mi sembra che pure Malcolm McDowell sia riuscito ad entrare in sintonia molto bene con Kubrick...



non parlo di sintonia

Sellers creava sul momento
Kubrick non poteva fare a meno della sua genialità che lo stupiva ogni giorno (così raccontano le fonti)
_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
Hiyuga

Reg.: 05 Ago 2004
Messaggi: 1301
Da: Gossolengo (PC)
Inviato: 24-09-2004 02:55  
Ho visto un documentario sul film, e mi pare di ricordare qualcosa sui ruoli di Sellers: però non ricordo se ha interpretato 3 ruoli invece di 2 preventivati, o 3 invece di 4..
Qualcuno ha il dvd e può precisare?

  Visualizza il profilo di Hiyuga  Invia un messaggio privato a Hiyuga     Rispondi riportando il messaggio originario
kropchik

Reg.: 08 Apr 2004
Messaggi: 40
Da: milano (MI)
Inviato: 25-09-2004 02:06  
E' UN BEST-SELERS!
_________________
"Invece di parlare suona, e quando dovrebbe suonare parla"
(il musicista extracomunitario che ancora fa errori in italiano...perdonatelo)

  Visualizza il profilo di kropchik  Invia un messaggio privato a kropchik    Rispondi riportando il messaggio originario
seanma

Reg.: 07 Nov 2001
Messaggi: 8105
Da: jjjjjjjj (MI)
Inviato: 21-12-2004 19:48  
Un film cosìn "intellettuale" da essere "sublime".Un film cosi ricercato da risultare incompiuto.Scegliete voi quale delle due definizioni applicare a questo pur ottimo film di Kubrick,che ha il sostanziale difetto di nn riuscire a trovare una convincente organicità di fondo,traendo la sua forza dai momenti singoli,dai personaggi,dalla loro costruzione.Ecco,la cosa più interessante di questo film sono senza dubbio i personaggi.Tutti in maniera diversa sussumibili all'universo tipologico della "macchietta" d'autore ceerto,anche nei casi minori(e spesso più divertenti,si prenda ad esempio il generale Earl Jones che fa telefonare a Mandrake)nonchè naturalmente nei personaggi principali,tutti più o meno rappresentanti ciascuno una propria tipologia di character.Il curioso espediente di far interpretare tre ruoli allo stesso attore riecheggia o sembra voiler riecheggiare l'antichiossimo costume delle "maschere" teatrali classiche,molte di esse giocoforza impersonate dalle stesse persone.Questa piena volontà di stereotipo,se da una parte aiuta la surrealità della composizione finale,dall'altra ammanta il film di una patina parodica che spesso ci dispiace dirlo,risulta cone non controllata,lasciata al caso o persino esagerata.La denuncia antibellica di Kubrick finisce insomma per trasformarsi in un'arma a doppio taglio:ciò che deve far riflettere è reso in maniera talmente esacerbata e sproporzionato che supera i confini del gioco raffinato per varcare quelli di un'imbarazzante pacchianeria.Solo la presenza di un genio,di un prestigiatore dal coniglio facile,potrebbe dare una sterzata ad un film che rischia di perdere il controllo di sè stesso.Questo genio c'è,ma non si chiama Stanley Kubrick.Il suo nome è Peter Sellers.Lo straordinario attore inglese da vità a una prova agghiacciante,superlativa,inparagonabile.Tutte le istanze del film,quandop cadono in mano sua o trovano lui dio mezzo,acquiastano un senso che sembravano non avere.Il dimesso ma intelligente Col.Mandrake stordito da un mondo di folli ancor più storditi,un presidente imbrigliato nella sua stessa Carica e "imprigionato" dalla sua stessa struttura organizzativa,ma soprattutto l'ambiguo,serpentino Dottor Stranamore,una dimostrazione di superiorità imbarazzante persino su se medesimo,un personaggio che in poche scene è capace i inglobare e condensare l'intero spirito delò film.La tensione storica di Kubrick trova in questo persoinaggio piena giustificazione:la follia non sta negli schieramenti,ma negli atteggiamenti...un " residuo” dell’antica follia che riporta tutto alla “giusta”(terribile)dimensione:con il massimo degli stereotipi,si arriva al massimo di profondità.La convinzione(da parte degli spettatori più tristemente smaliziati ma naturalmente anche da parte kubrickiana)di una follia cosmica e inarrestabile incarnata nel più “comico” dei personaggi..la follia di uno stereotipo,di una “vignetta” ci parla della follia di un mondo,di u universo audistruggentesi al di là delle ideologie,il Passato che svela e rvela l’humus tragico del Presente.La parodia da smaccata e banale,si trasforma,grazie alla sublime gestualità corporale della mimesi operata da Sellers,in chiave di lettura assoluta e spiazzante di un prodotto,questo di Kubrick,che vorrebbe assomigliare in toto al suo mattatore unico e indimenticabile,ma che questi domina,spradoneggia e violenta a livelli quasi da monologo,arrivando con l’interpretazione del Dr.Stranamore(caricato di tutte le più evidenti allusioni possibili) a giocare un pericolosa partita :la figura del dittatore dei dittatori ci riporta a una realtà di follia e delirio,che quasi ci era stata offuscata o comunque edulcorata dal piglio ironico del resto del film,ma nello stesso ammicca alllo spettatore con sagacia geniale,commossa e commovente a un'altra imprescindibile figura del Cinema americano d’Autore,in un confronto che a molti sembrerà blasfemo,ma che è proponibile proprio in rispetto all’interpretazione di Sellers,che si pone se stessa come duplice,da una parte fornendosi come oscura luce sulla vicenda del ffilm,e dall’altra esaltandosi,glorificandosi come deformato e deforme clone,in tempi deformi e deformati,di un clone troppo “perfetto” per essere ancora attuale
_________________
sono un bugiardo e un ipocrita

  Visualizza il profilo di seanma  Invia un messaggio privato a seanma  Vai al sito web di seanma    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( 1 | 2 Pagina successiva )
  
0.218773 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: