FilmUP.com > Forum > Attualità - Libri di testo
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > Libri di testo   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 )
Autore Libri di testo
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 27-09-2004 16:15  
quote:
In data 2004-09-27 13:55, ginestra scrive:
quote:
In data 2004-09-27 13:47, ipergiorg scrive:
ManiacM mi sa che ti sei confuso la destra italiana ha un programma comune da rispettare perchè se lo è dato. La sinistra ha un unico punto in comune l'odio per il Berlusca. E non ha uno straccio di programma. "il programma a tempo debito" parole di Prodi.




Qui si sta parlando di manipolazione della storia, Iper, a prescindere da destra e sinistra.Lasciamo perdere il programma della Destra, alquanto discutibile, visti gli attuali e concreti risultati.




e come al solito... non sono stato io ad introdurre l'argomento. Ginestra sei un po' distratta (ovviamente a senso unico).
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 27-09-2004 16:39  
ho trovato un articolo su libeo-news che aggiunge qualcosa sulla vicenda.

Poco meno di un anno fa la commissione Cultura della Camera approvò una risoluzione, vincolante per il governo, che prevede che il ministero dell'Istruzione controlli che nelle scuole la storia contemporanea sia insegnata secondo criteri «oggettivi rispettosi della verità storica» attraverso l'utilizzo di «testi di assoluto rigore scientifico che tengano conto di tutte le correnti culturali e di pensiero». Primo firmatario: Fabio Garagnani, capogruppo di Forza Italia in commissione Cultura. La polemica scoppiò immediatamente: si parlò di controllo, censura, revisionismo. La sinistra insorse e la destra rispose, per bocca di Guglielmo Rositani (An), che era ora di riportare le cose in prospettiva, che era tutta colpa della Democrazia Cristiana se i comunisti erano riusciti a svolgere, fino a quel momento, un ruolo egemonico nella storiografia degli ultimi 50 anni. I Ds dissero che si prefigurava un ritorno alla cultura di regime e la maggioranza rispose che, per il bene di tutti, ci si era semplicemente limitati a pretendere che venissero utilizzati libri di testo oggettivi e rigorosi e che non c'era di che allarmarsi.

Recentemente, però, un docente dell'Università Bicocca di Milano ha segnalato attraverso una mailing list un brano tratto dal libro di storia della figlia, studentessa di terza media. Il manuale in questione è stato scritto da Federica Bellesini e pubblicato per l'Istituto Geografico De Agostini con il titolo "I nuovi sentieri della Storia. Il Novecento". La parte incriminata, intitolata "La sinistra storica al potere", pagina 34, capitolo 2, paragrafo 1, recita così: «Gli uomini della Destra erano aristocratici e grandi proprietari terrieri. Essi facevano politica al solo scopo di servire lo Stato e non per elevarsi socialmente o arricchirsi. Inoltre amministravano le finanze statali con la stessa attenzione e parsimonia con cui curavano i propri patrimoni. Gli uomini della Sinistra, invece, sono professionisti, imprenditori e avvocati disposti a fare carriera in qualunque modo, talvolta sacrificando persino il bene della nazione ai propri interessi. La grande differenza tra i governi della Destra e quelli della Sinistra consiste soprattutto nella diversità del loro atteggiamento morale e politico».

Interpellati, editore e autrice si sono trincerati dietro un impenetrabile «no comment» e alle telefonate di chi insisteva per avere lumi hanno risposto con una lettera ufficiale, che dice tutto e niente: «Proporre una breve citazione avulsa dal contesto (un passo propedeutico alla lettura e alla comprensione del successivo paragrafo intitolato "Trasformismo e clientelismo") è una pratica che, anche se fatta in buona fede, induce a gravi fraintendimenti» e «L'importante è che nell'economia della trattazione vengano offerti allo studente materiali di studio coerenti con l'obiettivo di costruire giorno dopo giorno, pagina dopo pagina, competenze e conoscenze solide, insieme a un metodo di studio che lo aiuti a leggere, capire, verificare quanto viene proposto».

Lo stesso Fabio Garagnani che un anno fa si batté strenuamente per l'imparzialità dei libri di storia, dopo aver letto il brano incriminato, ha difeso la validità della teoria espressa e diplomaticamente dichiarato: «Mi sembra un'analisi abbastanza corretta, e sottolineo abbastanza, poiché riferita all'Italia umbertina di fine Ottocento. Certo, poi bisognerebbe verificare il resto del testo. E comunque le analisi storiche vanno fatte periodo per periodo, è ovvio che una frase del genere non è applicabile ai nostri giorni». Ma quel che molti contestano alla Bellesini è proprio quel tempo verbale che passa al presente quando si parla della Sinistra, come a dire che certe valutazioni valgono ancora. Naturalmente, poiché non esiste un reticolo perfetto all'interno del quale uno storico si possa e si debba muovere, l'imparzialità assoluta è un'utopia. Ma la Commissione Cultura non dovrebbe seguire la propria vocazione e leggere il manuale della De Agostini per intero per poi esprimere una valutazione completa, «oggettiva e rispettosa»?

-----------------

Dal basso della mia ignoranza è "quel tempo verbale che passa al presente quando si parla della Sinistra, come a dire che certe valutazioni valgono ancora." che rappresenta per voi un problema? O è l'analisi della storia di fine ottocento che vi da fastidio?
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Julian

Reg.: 27 Gen 2003
Messaggi: 6177
Da: Erbusco (BS)
Inviato: 27-09-2004 18:51  
Mai letto niente di più ridicolo,se non per un fatto.Fra i rappresentanti della sinistra
parlamentare mette i professionisti e gli
imprenditori..i veri proletari sono loro!!

  Visualizza il profilo di Julian  Invia un messaggio privato a Julian    Rispondi riportando il messaggio originario
fassbinder

Reg.: 29 Ago 2003
Messaggi: 1335
Da: reggio emilia (RE)
Inviato: 27-09-2004 19:38  
mmm... sembra la mano di Gabriella Carlucci... speriamo che all'estero almeno questa non arrivi
_________________

  Visualizza il profilo di fassbinder  Invia un messaggio privato a fassbinder    Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 27-09-2004 20:22  
Le chiacchiere dei politici e dei letterati non ci interessano, son sempre chiacchiere volte, più o meno, a giustificare o a cambiare le carte in tavola.Vi posso dire, da quando insegno, che i libri sono spessissimo a senso unico, oppure tendono ad evidenziare un episodio e a mettere in ombra un altro.Esempio?Sulla storia americana e sul genocidio dei pellirosse, si dice molto poco o quasi niente, in compenso si mette in risalto la rivoluzione emancipatrice dall'Inghilterra e la guerra di secessione.Ho consultato, a questo punto, proprio per rendermi conto, parecchi testi di scuola media, e, infatti, ho notato che non si menzionava la lotta cogli indiani, l'unico libro che ne ha parlato, in maniera più specifica, è quello della SEI "Storia, idee, fatti, protagonisti a cura di Francone-Longo-Zambonin, almeno quelli che ho letto io,finora.

_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

[ Questo messaggio è stato modificato da: ginestra il 27-09-2004 alle 21:15 ]

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 28-09-2004 09:21  
scusate se mi ripeto

Dal basso della mia ignoranza è "quel tempo verbale che passa al presente quando si parla della Sinistra, come a dire che certe valutazioni valgono ancora." che rappresenta per voi un problema? O è l'analisi della storia di fine ottocento che vi da fastidio?

vorrei una risposta grazie
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
ManiacM

Reg.: 01 Giu 2004
Messaggi: 861
Da: San Vero Milis (OR)
Inviato: 28-09-2004 11:44  
La seconda che hai detto.

E comunque l'uso ripetuto del presente non è di certo un caso.
Solo che non è grave quanto il resto, nel senso che potrebbe essere una sorta di "presente storico" ma, in questo contesto, ho i miei dubbi...

_________________
The crystal ship is being filled
A thousand girls, a thousand thrills
A million ways to spend your time
When we get back, I’ll drop a line

  Visualizza il profilo di ManiacM  Invia un messaggio privato a ManiacM  Vai al sito web di ManiacM    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 28-09-2004 11:52  
Nel contesto di un libro di storia di terza media hai dei dubbi che si usi il presente storico?

Su Indymedia sono più equilibrati di voi.


_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
ManiacM

Reg.: 01 Giu 2004
Messaggi: 861
Da: San Vero Milis (OR)
Inviato: 28-09-2004 12:01  
quote:
In data 2004-09-28 11:52, ipergiorg scrive:
Nel contesto di un libro di storia di terza media hai dei dubbi che si usi il presente storico?

Su Indymedia sono più equilibrati di voi.




Beh.. insomma, dubbi leciti, dato che il presente viene usato solo quando si parla della sinistra...

Ma poi, come ho già detto, non è questo il fatto più grave.

_________________
The crystal ship is being filled
A thousand girls, a thousand thrills
A million ways to spend your time
When we get back, I’ll drop a line

  Visualizza il profilo di ManiacM  Invia un messaggio privato a ManiacM  Vai al sito web di ManiacM    Rispondi riportando il messaggio originario
Foxissimo

Reg.: 21 Lug 2004
Messaggi: 986
Da: Lucca (LU)
Inviato: 28-09-2004 16:05  
Ma nessuno ha notato come la sinistra storica di Crispi e co. assomigli in maniera alquanto singolare alla destra berlusconiana?! almeno per quanto presentato in quel libro di testo...
Cmq il cambiamento di tempo è scandaloso...
_________________
morte a videodrome, gloria e vita alla nuova carne

  Visualizza il profilo di Foxissimo  Invia un messaggio privato a Foxissimo  Email Foxissimo     Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 28-09-2004 16:10  
Laciando stare il presente storico, che è legittimo, ma soprattutto quando la vicenda di cui si parla è piuttosto lunga, allora si usa questo tempo per alleggerire la lettura dei fatti,ma avete letto bene il periodo, o meglio, i periodi? Vi sembra giusto saltare di palo in frasca, adottando prima un tempo passato e poi un presente?
Ma come si può essere scettici nel credere che l'attuale cultura voglia imbavagliare le menti, quando la Riforma Moratti che ci è piovuta come una doccia fredda, ci dà espressi consigli sui sistemi da adottare nella didattica, rifacendoci ai pedagogisti, guarda caso,americani, come Dewey? E pensare che di pedagogisti l'Italia è piena! Pestalozzi, Rosmini,le sorelle Agazzi,la Montessori, Don Bosco,che fa li gettiamo nel dimenticatoio?

_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

[ Questo messaggio è stato modificato da: ginestra il 28-09-2004 alle 16:13 ]

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 )
  
0.117100 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: