FilmUP.com > Forum > Sondaggi - Sondaggio di carattere rigorosamente scientifico...
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > interAction > Sondaggi > Sondaggio di carattere rigorosamente scientifico...   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 )
Sondaggio di carattere rigorosamente scientifico...
senza l'uso della lingua i rapporti umani non sarebbero solidi e duraturi.. 5 55.6%
senza l'uso della lingua i rapporti umani potrebbero durare ma sarebbero aridi, direi asciutti... 2 22.2%
l'uso della lingua è solo un optional: se c'è il rapporto cresce più in fretta, altrimenti ha bisogno di più tempo per maturare.. 2 22.2%
Totale 9 100%

Autore Sondaggio di carattere rigorosamente scientifico...
joeblack

Reg.: 23 Set 2004
Messaggi: 12354
Da: Roma (RM)
Inviato: 11-01-2005 09:26  
Devo dire che sono rimasto alquanto sconcertato dal tono serio e 'filosofico' che ha assunto questo topic dopo gli interventi del Nero e di Ayrtonit, anche perchè, devo ammetterlo, il topic era nato con un altro intento...
A questo punto concluderei anche io con una mia intensa riflessione che, se vogliamo, è un sunto dei suddetti interventi:
"Una parola è troppa e due sono poche"....


_________________
Quand je m'examine, je m'inquiète,
mais quand je me compare,
je me rassure

  Visualizza il profilo di joeblack  Invia un messaggio privato a joeblack    Rispondi riportando il messaggio originario
Ayrtonit
ex "ayrtonit"

Reg.: 06 Giu 2004
Messaggi: 12883
Da: treviglio (BG)
Inviato: 11-01-2005 09:28  
quote:
In data 2005-01-11 08:44, Deeproad scrive:
quote:
In data 2005-01-10 14:12, Ayrtonit scrive:
quote:
In data 2005-01-10 13:34, ilNero scrive:
Usiamo le parole con troppa facilità e mai riescono ad esprimere una sensazione in modo pieno.
Le usiamo come un limite,come l'unico mezzo,o forse il mezzo più usato ed abusato per esprimere qualcosa di astratto che va sentito,non tradotto,attraverso una specie di telepatia.
Personalmente le uso poco in quel senso,ed ogni volta so di aver lasciato qualcosa di incompiuto,qualcosa che era meglio sottointendere,qualcosa che se avessi taciuto sarebbe stato compreso.

Il mio sogno sarebbe quello di vivere un rapporto con una persona senza usarle.
Ascoltandone i gesti,i movimenti,gli sguardi.
Amando quello che non vedo e quello che non sentirò mai.Che mai verrà detto per soddisfare l'egoismo reciproco che ci porta ad cercare conferme.
Dal silenzio delle cose non dette
al silenzio delle cose taciute
alle promesse regalate telepaticamente
risa mute.




condivido il desiderio di cui sopra.
qualcuno diceva che "le parole sono fonte di malintesi"
e non potrei essere più d accordo.
da una parte, è vero senz altro quel che il sondaggio, scientificamente, dice.
l uso del linguaggio, di quel particolare linguaggio che è proprio solo ed esclusivamente dell uomo, ha contribuito, forse più di ogni altra capacità umana, all evoluzione dell homo sapiens.
il linguaggio umano nasce dall interazione di un apparato muscolare, la gola, le corde vocali, la lingua stessa, le labbra, etc..prettamente fisico, e di un modulo cerebrale, o meglio mentale. una specie di software del linguaggio, che noi abbiamo e altri animali, no.
il linguaggio, ha detto bene joe, è davvero un limite.
il limite superiore della nostra evoluzione, ciò a cui va il merito della nostra civilizzazione, ma anche il limite inferiore.
una cosa può esser detta oppure no. questa è la grande categorizzazione sostenibile.
quindi è il linguaggio a stabilire cosa possiamo e cosa no. cosa possiamo capire, e cosa no.
wittgenstein scrisse "se di una cosa non si può parlare, bisogna stare zitti"
esiste quindi tutto un universo di ..di cosa?possiam chiamarle idee? essenze? concetti? di queste cose inespresse, se non nel silenzio. per cui mi sembra che a un livello superficiale (dove superficiale non ha un connotato negativo) il linguaggio, in mezzo a due uomini, sia tutto. eppure volendo, e non sempre si riesce a volerlo, esiste un rapporto silenzioso. che non necessariamente comunica "di più" o meglio delle parole. semplicemente dice "altro".
e sarebbe bello poter esprimersi diversamente dal linguaggio, dalle parole, e comunicare ugualmente, e forse più profondamente. a proposito di questo discorso e desiderio, consiglio a joe, e a tutti, di vedere il film "codice 46 " di michael winterbottom.



minchia, sei riuscita a convincermi a non guardarlo.



beh peggio per te!


_________________
"In effetti la degenerazione non è mai divertente, bisogna saperla mantenere su livelli tollerabili.
Non è tanto una questione di civiltà, ma di intelligenza."
DEMONSETH

  Visualizza il profilo di Ayrtonit  Invia un messaggio privato a Ayrtonit    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 )
  
0.121981 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: