FilmUP.com > Forum > Attualità - Processo per gli indagati caserma Bolzaneto
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > Processo per gli indagati caserma Bolzaneto   
Vai alla pagina ( 1 | 2 Pagina successiva )
Autore Processo per gli indagati caserma Bolzaneto
pietro2004


Reg.: 28 Mag 2004
Messaggi: 1909
Da: Roma (RM)
Inviato: 15-02-2005 18:23  
Nella pressoché totale indifferenza dei mezzi di comunicazione e dei partiti politici è iniziato il processo per gli indagati circa i fatti della caserma Bolzaneto, risalenti al luglio 2001.

Non essendo previsto nel nostro ordinamento uno specifico reato di tortura,
la Procura della Repubblica ha chiesto il rinvio a giudizio per i reati di
abuso d'ufficio, lesioni, percosse, ingiurie, violenza privata, abuso di
autorità contro gli arrestati, minacce, falso, omissione di referto,
favoreggiamento personale.

www.marcopoggi.org
www.piazzacarlogiuliani.org

  Visualizza il profilo di pietro2004  Invia un messaggio privato a pietro2004    Rispondi riportando il messaggio originario
Kermunos

Reg.: 19 Nov 2004
Messaggi: 2306
Da: Gorizia (GO)
Inviato: 16-02-2005 00:26  
Purtroppo nella pressochè totale indifferenza dei media "standard" passano sempre tutti i crimini di stato che non si possono cancellare o totalmente manipolare. Ancora nessuno ha saputo dare risposta e giustificazione per la carica contro lo spezzone del corteo delle suore! Hanno caricato con lacrimogeni e manganelli le suore!
Comunque anche questo processo è il pupazzo-burla per far vedere che lo stato fa sempre quello che va fatto.
Peccato che all'azione dei poliziotti alla Bolzaneto abbiano partecipato almeno il triplo delle divise, senza contare dirigenti e superiori che non hanno preso parte attivamente alla cosa ma hanno solo "dato ordini".

_________________
"Fortunatamente io rispetto un regime di droghe piuttosto rigido, per mantenere la mente diciamo... flessibile"

"Questo non é il Vietnam. E' FilmUp, ci sono delle regole"

  Visualizza il profilo di Kermunos  Invia un messaggio privato a Kermunos  Email Kermunos     Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 27-02-2005 15:09  
mercoledì 2 febbraio 2005 (00h19) :

Tortura: silenzio sul processo di Bolzaneto e in Parlamento

di Amnesty International (sezione italiana)

In occasione dell’udienza preliminare sulle violenze compiute nella caserma di Genova Bolzaneto durante il G8 del 2001, Amnesty International e l’associazione Antigone denunciano ancora una volta la preoccupante lentezza con cui la Camera dei Deputati sta affrontando il tema della tortura rilanciando l’iniziativa per una sollecita introduzione del reato di tortura nel codice penale italiano. “A quasi quattro anni dalla presentazione del primo progetto di legge, siamo ancora una volta in attesa che si pronunci la commissione Giustizia della Camera, per poter poi superare l’esame dell’Aula e del Senato. Il Parlamento e’ inadempiente anche di fronte alle centinaia di migliaia di cittadini che hanno firmato gli appelli rivolti ai presidenti di Camera e Senato e al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi’ ha dichiarato Marco Bertotto, presidente di Amnesty International Italia.

‘Apprezziamo il fatto che i deputati sembra abbiano trovato l’accordo su un nuovo testo sufficientemente conforme alla Convenzione delle Nazioni Unite contro la tortura’ - ha sottolineato Patrizio Gonnella, coordinatore nazionale di Antigone. ‘A maggior ragione, la lentezza dei lavori parlamentari e’ incomprensibile e inaccettabile, soprattutto ora che si avvicina la fine della Legislatura. La mancanza di un reato specifico nel codice penale italiano non solo costituisce una grave inadempienza dell’Italia in tema di diritti umani, come piu’ volte evidenziato dalle Nazioni Unite, ma garantisce l’impunita’ a chi compie atti di tortura nel nostro paese’.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 27-02-2005 15:14  
C'è il rischio infatti che il processo di Bolzaneto arrivi alla prescrizione dei reati per questi criminali (appoggiati da Gianfranco Fini, ricordiamocelo,che ha sempre negato i fatti)poichè in Italia non esiste una legge che preveda la tortura come un reato.

Mentre la "casa delle libertà" è impegnata nelle sue leggi Salva -Previti che depenalizzano molti reati, non c'è la minima intenzione di approvare in tempi altrettanto veloci una legge sulla tortura.

Un'ulteriore vergogna per questi criminali difensori del fascismo di stato.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
greenday2

Reg.: 02 Lug 2004
Messaggi: 1074
Da: reggio emilia (RE)
Inviato: 27-02-2005 17:06  
quote:
In data 2005-02-27 15:14, Quilty scrive:
C'è il rischio infatti che il processo di Bolzaneto arrivi alla prescrizione dei reati per questi criminali (appoggiati da Gianfranco Fini, ricordiamocelo,che ha sempre negato i fatti)poichè in Italia non esiste una legge che preveda la tortura come un reato.

Mentre la "casa delle libertà" è impegnata nelle sue leggi Salva -Previti che depenalizzano molti reati, non c'è la minima intenzione di approvare in tempi altrettanto veloci una legge sulla tortura.

Un'ulteriore vergogna per questi criminali difensori del fascismo di stato.




Ma tu il fascismo te lo sogni pure di notte ?

  Visualizza il profilo di greenday2  Invia un messaggio privato a greenday2    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 27-02-2005 17:36  
la domanda non è pertinente.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
greenday2

Reg.: 02 Lug 2004
Messaggi: 1074
Da: reggio emilia (RE)
Inviato: 27-02-2005 17:59  
quote:
In data 2005-02-27 17:36, Quilty scrive:
la domanda non è pertinente.



Nemmeno quello che hai detto tu...

  Visualizza il profilo di greenday2  Invia un messaggio privato a greenday2    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 27-02-2005 18:55  
Che argomentazione convincente!
Se non c'è altro chiudo, non ho tempo da perdere.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 27-02-2005 19:40  
una sola cosa non capisco

nel sito www.piazzacarlogiuliani.org si sono dimenticati di mettere i fotogrammi di ciò che stava facendo Giuliani prima che il carabiniere sparasse

e si vedrà che è perfettamente attinenete al simbolo della PACE che riempie di colore la parte sinistra del sito
_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 27-02-2005 22:14  
La risposta è molto semplice (anche se qui stiamo parlando delle torture subite da chi venne portato nel lager di Bolzaneto).

La tua argomentazione da per scontato il fatto che nelle pagine dedicate si parli dei gesti esaltanti di un eroe con un estintore in mano.

Quello che chiedevano queste persone era un giusto processo. Punto.
Non l'hanno ottenuto.
Un carabiniere ha ucciso una persone e l'indagine è stata archiviata.
Non la si può processare- e magari assolvere,la difesa avrebbe avuto prove piuttosto solide ,come la legittima difesa.
In Italia questi processi non si devono fare.
Come se vivessimo non in una democrazia, ma sotto Hitler o Stalin.
Se la cosa sta bene,nulla da dire.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 01-03-2005 09:45  
quote:
In data 2005-02-27 22:14, Quilty scrive:
La risposta è molto semplice (anche se qui stiamo parlando delle torture subite da chi venne portato nel lager di Bolzaneto).

La tua argomentazione da per scontato il fatto che nelle pagine dedicate si parli dei gesti esaltanti di un eroe con un estintore in mano.

Quello che chiedevano queste persone era un giusto processo. Punto.
Non l'hanno ottenuto.
Un carabiniere ha ucciso una persone e l'indagine è stata archiviata.
Non la si può processare- e magari assolvere,la difesa avrebbe avuto prove piuttosto solide ,come la legittima difesa.
In Italia questi processi non si devono fare.
Come se vivessimo non in una democrazia, ma sotto Hitler o Stalin.
Se la cosa sta bene,nulla da dire.




giusto il carabiniere doveva farsi spaccare il cranio di modo che voi della sinistra avreste avuto il vostro giusto processo (coi saldi che propongono i giudici oggi poi..)
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 01-03-2005 13:06  
Ma questo è il tuo pensiero o quello che vuoi attribuire agli altri?
Se una persona uccide qualcuno, un processo è doveroso. Se è così evidente la sua innocenza, il processo sarà una passeggiata. In effetti le persone come te si troverebbero benissimo in Cina. Li di processi se ne fanno pochi.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
pietro2004


Reg.: 28 Mag 2004
Messaggi: 1909
Da: Roma (RM)
Inviato: 13-03-2005 10:47  
non capisco perché tirate in ballo Carlo Giuliani. Gli indagati per i fatti della caserma Bolzaneto, se non mi sbaglio, hanno pestato a freddo, hanno distrutto computer con documentazione e fabbricato prove ad arte per fare irruzione.
Questi poliziotti hanno picchiato a sangue i giornalisti che erano là dentro, facendo sentire le suonerie dei cellulari con marcette fasciste.
Hanno decisamente infangato il nome della polizia italiana, e voi per primi dovreste condannarli. E invece no. Faziosetti.
Sono fatti gravi, prove tecniche di regime.

  Visualizza il profilo di pietro2004  Invia un messaggio privato a pietro2004    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 13-03-2005 14:09  
Ti confondi, in realtà l'episodio che citi è quello della scuola Diaz,dove dormivano manifestanti come tutti gli altri. La polizia entrò e li picchiò a sangue.Dissero che quella gente faceva parte dei black bloc ma la giustizia li ha tutti prosciolti.
Per giustificare l'irruzione la polizia fabbricò prove false, che vennero puntualmente smascherate. Le persone innocenti che dormivao lì quella sera furono brutalizzate. Alla fine le foto mostravano la scuola con le pareti inzuppate di sangue.
I poliziotti prendevano gli uomini e le ragazze e gli sbattevano la testa contro al muro.
Il Giornale, di Paolo Berlusconi, titolò a tutta pagina che le macchie erano salsa di pomodoro.

Alla caserma di Bolzaneto i fatti furono molto più gravi,per cui,anche qui come alla Diaz, sono rinviati a giudizio 47 poliziotti.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
pietro2004


Reg.: 28 Mag 2004
Messaggi: 1909
Da: Roma (RM)
Inviato: 16-03-2005 17:04  
già, hai ragione Quilty.

  Visualizza il profilo di pietro2004  Invia un messaggio privato a pietro2004    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( 1 | 2 Pagina successiva )
  
0.129459 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: