FilmUP.com > Forum > Attualità - Gli USA ci prendono per il culo
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > Gli USA ci prendono per il culo   
Vai alla pagina ( 1 | 2 | 3 Pagina successiva )
Autore Gli USA ci prendono per il culo
Emanuele75

Reg.: 19 Apr 2004
Messaggi: 267
Da: Valeggio sul Mincio (VR)
Inviato: 30-04-2005 16:44  
Dal Corriere della Sera del 30 Aprile 2005:

ROMA - Fastidio, stupore e rabbia. Il documento esplosivo spuntato fuori dal network americano Cbs, che, citando fonti anomine del Pentagono, ha svelato l'esistenza di un satellite militare che avrebbe registrato e catturato le immagini dell'«incidente» in cui è rimasto ucciso Calipari ha lasciato di stucco gli uomini del Sismi e della Farnesina. «Se queste notizie fossero vere - viene sottolineato in ambienti della nostra intelligence- sarebbero state sottratte prove fondamentali alla commissione di inchiesta Italia-Usa». Nell'informazione segreta che il Pentagono ha passato alla Cbs si diceva che l'auto su cui viaggiavano Calipari e la Sgrena correva, «andavano quasi a cento all'ora». Una ricostruzione che spiazza il Sismi.

In ambienti governativi, di intelligence e diplomatici si osserva dunque «con stupore» la «sorprendente coincidenza con la quale notizie giornalistiche provenienti da fonte dichiaratamente anonima del Pentagono, con cronometrica precisione anticipano la dichiarazione congiunta dei due Paesi che di per sè costituisce un grande successo in termini di equilibrio e di linearità politica».

«Ciò che particolarmente ha sorpreso - si apprende negli stessi ambienti - è la scarsa considerazione dell'origine anonima di tali notizie, la sottovalutazione della considerazione che, se fossero vere, significherebbe aver sottratto all'inchiesta condotta congiuntamente da Italia e Stati Uniti delle prove fondamentali. Prove che avrebbero dovuto essere esibite in quella sede e non diffuse in forma anonima a conclusione dei lavori».

«Da ultimo - viene ancora sottolineato - lascia fortemente perplessi la palese intenzione di sviluppare questi discorsi in chiave di attacchi personali a politici e funzionari della Repubblica sui quali, spesso negli ultimi tempi, il Paese ha manifestato ampi consensi e ammirazione».
30 aprile 2005

Non ho mai condiviso l'antiamericanismo a senso unico che spesso aleggia per le pagine del Forum, ma questa volta devo dire che i prodi alleati la stanno facendo fuori dal vasino. Forse qualcuno dovrebbe spiegargli che il mondo fuori dagli Stati Uniti non è popolato da gente con gli anelli al naso e la sveglia al collo.
La dignità di un popolo non è ne' di destra ne' di sinistra spero quindi che Governo e Opposizione riescano a dare una risposta ferma concreta e comune a questa buffonata.

  Visualizza il profilo di Emanuele75  Invia un messaggio privato a Emanuele75    Rispondi riportando il messaggio originario
TesPatton

Reg.: 09 Giu 2004
Messaggi: 7745
Da: Pn (PN)
Inviato: 30-04-2005 21:03  
Emanuele, sono curiosa di vedere lunedì prossimo alle 18.00 quale sarà il comunicato da parte del governo italiano..

  Visualizza il profilo di TesPatton  Invia un messaggio privato a TesPatton    Rispondi riportando il messaggio originario
Saeros

Reg.: 27 Mag 2004
Messaggi: 7565
Da: Napoli (NA)
Inviato: 30-04-2005 21:06  
in effetti, a questo punto sono curiosa anche io
anche se era quasi ovvio fin dall'inizio che gli americani ci prendevano per culo
_________________
Mizar:Sae è da interpretare stile rebus..
Un Lugubre Equivoco

  Visualizza il profilo di Saeros  Invia un messaggio privato a Saeros  Vai al sito web di Saeros     Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 30-04-2005 23:29  
Se ha le palle, ritira le truppe sto coglione!!!Sarebbe anche ora.Gridavano "Servo degli USA" a quel poveraccio di De Gasperi, sarebbe ora di alzare in coro questo grido, nei suoi confronti.
_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 01-05-2005 09:24  
quote:
In data 2005-04-30 23:29, ginestra scrive:
Se ha le palle, ritira le truppe sto coglione!!!Sarebbe anche ora.Gridavano "Servo degli USA" a quel poveraccio di De Gasperi, sarebbe ora di alzare in coro questo grido, nei suoi confronti.




Ritirarsi ora sarebbe un errore madornale. Per tre ragioni:
1) i favorevoli alla missione si incazzerebbero. Voti persi
2)i contrari alla missione direbbero "Era ora" e certo non andranno a votare per il centrodx
3) La missione è stata motivata dalla necessità del popolo iraqeno, non dal fatto che Bush ce lo ha chiesto. Ritirarsi come ripicca per lo svolgimento dell'indagine Calipari significherebbe smentire la motivazione ufficiale della missione o, al minimo, mettere l'antipatia verso gli USA al di sopra della sicurezza degli iraqeni

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
pietro2004


Reg.: 28 Mag 2004
Messaggi: 1909
Da: Roma (RM)
Inviato: 01-05-2005 10:48  
Calderoli: "La Cdl deve riflettere sul ritiro delle truppe in Iraq"

Il ministero delle Riforme ammette: "E' bene che la Casa delle Libertà rifletta sui tempi di ritiro delle nostre truppe in Iraq". L'esternazione di Roberto Calderoli, poche ore dopo la pubblicazione dell'esito dell'indagine americana sulla morte di Calipari. "Se i militari statunitensi hanno davvero rispettato le regole d'ingaggio, visto l'esito di questa vicenda, allora significa che ad essere sbagliate sono proprio le stesse regole d'ingaggio. Comunque sia - continua Calderoli - alla luce delle dissonanze emerse dai risultati raggiunti dalla commissione mista di inchiesta, è opportuno che governo e maggioranza svolgano un'attenta e approfondita riflessione sui tempi di rientro delle nostre truppe impegnate nella missione di pace in territorio iracheno. A casa mia si dice che chi non è buon per il re non è buono neppure per la regina...".

  Visualizza il profilo di pietro2004  Invia un messaggio privato a pietro2004    Rispondi riportando il messaggio originario
sloberi

Reg.: 05 Feb 2003
Messaggi: 15093
Da: San Polo d'Enza (RE)
Inviato: 01-05-2005 11:30  
Pietro, secondo me non ha nessun senso postare un intervento così, senza spiegare il motivo per cui lo si cita e cosa se ne pensa.
La reazione di Calderoli credo l'abbiamo sentita più o meno tutti al telegiornale.
_________________
E' ok per me!

  Visualizza il profilo di sloberi  Invia un messaggio privato a sloberi     Rispondi riportando il messaggio originario
greenday2

Reg.: 02 Lug 2004
Messaggi: 1074
Da: reggio emilia (RE)
Inviato: 01-05-2005 12:27  
Ritirarsi non ha nessun senso! Noi siam li per il popolo iracheno non per gli americani!

L'importante ora e' non abbassare la testa e soprattutto non strumentalizzare sta cosa per fini politici.

  Visualizza il profilo di greenday2  Invia un messaggio privato a greenday2    Rispondi riportando il messaggio originario
eraclito

Reg.: 14 Mar 2005
Messaggi: 4702
Da: Siano (SA)
Inviato: 01-05-2005 13:14  
gli usa ci prendono per il culo????? cme sempre
_________________
Indietro?....Neanche per prendere la rincorsa!!!

  Visualizza il profilo di eraclito  Invia un messaggio privato a eraclito  Email eraclito    Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 01-05-2005 13:17  
Certo, non ritiriamoci, andiamo avanti, come viene viene.La cosa più triste è che molti italiani, compreso qualcuno qua dentro, credono più alle chiacchiere dei giudici e diplomatici americani che non alle parole di una nostra connazionale, ossia la Sgrena.Quanti sguardi al passato dovremmo dare, per rinfrescarci la memoria, l'aereo precipitato a Ustica, per esempio.Svegliatevi!!!!
_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
TesPatton

Reg.: 09 Giu 2004
Messaggi: 7745
Da: Pn (PN)
Inviato: 01-05-2005 13:21  
quote:
In data 2005-05-01 13:14, eraclito scrive:
gli usa ci prendono per il culo????? cme sempre




Non è una novità vero? E chissà cosa pensano gli Iracheni!

  Visualizza il profilo di TesPatton  Invia un messaggio privato a TesPatton    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 01-05-2005 15:11  
Da scompisciarsi.

Internet, saltano gli omissis
nel rapporto Usa su Calipari
Il documento verrà acquisito dala Procura di Roma


Il testo del rapporto sul caso Calipari

ROMA - Saltano i numerosi "omissis" del documento della commissione d'inchiesta americana sul caso Calipari. Cadono con una semplicissima operazione tecnica che si può fare con qualunque computer collegato a internet. Basta scaricare dal sito della Forza Multinazionale in Iraq il testo di 42 pagine (più 3 di indice) pieno di grosse cancellature nere e trasferirlo su un qualsiasi file word (o altro programma di scrittura), come per incanto, tutte le "pecette" nere spariscono e si possono leggere le parti che gli americani hanno "classificato" e che, quindi, non dovevano essere leggibili.

Se ne sono accorti alcuni lettori che, una volta scaricato il Pdf, l'hanno copiato su Word di Office o su programmi anche più semplici. Rileggendo il testo, sono rimasti sbalorditi.

Vengono così "in chiaro" i nomi dei militari americani (quasi tutti di origine spagnola) che hanno sparato e quelli degli ufficiali che li comandavano, nonché quello del terzo uomo (un agente italiano) che era a bordo dell'auto con Sgrena e Calipari. Emergono anche alcuni dettagli dell'organizzazione dell'operazione "sicurezza" intorno a Negroponte e le difficoltà che si verificarono la sera del 4 marzo nella catena di comando americana.

Ed è quasi certo che anche la procura di Roma acquisirà nelle prossime ore il rapporto Usa senza gli omissis.

Insieme con l'auto sulla quale viaggiava il funzionario del Sismi, l'esame del rapporto viene ritenuto dagli investigatori il primo passo per poter poi eventualmente sentire i due componenti italiani della Commissione che non hanno controfirmato la relazione a patto che le loro motivazioni non siano coperte da segreto militare.

I pm Franco Ionta, Erminio Amelio e Pietro Saviotti, che hanno aperto un fascicolo per omicidio volontario e tentato omicidio, dovrebbero infine ascoltare Gianluca Preite, difeso dall'avvocato Carlo Taormina. Preite, un ingegnere che sostiene di aver lavorato per i servizi di sicurezza italiani anche durante la vicenda delle 'due Simone', spiegò nella scorse settimana di aver intercettato telefonate sul web tra l'Iraq e Roma durante l'operazione da cui scaturì la liberazione della giornalista de 'Il Manifesto', Giuliana Sgrena.

(1 maggio 2005)

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 01-05-2005 15:17  
E rispunta anche il terzo uomo dentro la Toyota Corolla. Anche noi italiani abbiamo qualche cosa da tenere segreto a quanto pare.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 01-05-2005 16:38  
Bisogna vedere "quali italiani".
_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
Ipsedixit

Reg.: 10 Gen 2005
Messaggi: 702
Da: Potenza (PZ)
Inviato: 01-05-2005 17:43  
quote:
In data 2005-05-01 15:11, ipergiorg scrive:
Da scompisciarsi.

Internet, saltano gli omissis
nel rapporto Usa su Calipari
Il documento verrà acquisito dala Procura di Roma


Il testo del rapporto sul caso Calipari

ROMA - Saltano i numerosi "omissis" del documento della commissione d'inchiesta americana sul caso Calipari. Cadono con una semplicissima operazione tecnica che si può fare con qualunque computer collegato a internet. Basta scaricare dal sito della Forza Multinazionale in Iraq il testo di 42 pagine (più 3 di indice) pieno di grosse cancellature nere e trasferirlo su un qualsiasi file word (o altro programma di scrittura), come per incanto, tutte le "pecette" nere spariscono e si possono leggere le parti che gli americani hanno "classificato" e che, quindi, non dovevano essere leggibili.

Se ne sono accorti alcuni lettori che, una volta scaricato il Pdf, l'hanno copiato su Word di Office o su programmi anche più semplici. Rileggendo il testo, sono rimasti sbalorditi.

Vengono così "in chiaro" i nomi dei militari americani (quasi tutti di origine spagnola) che hanno sparato e quelli degli ufficiali che li comandavano, nonché quello del terzo uomo (un agente italiano) che era a bordo dell'auto con Sgrena e Calipari. Emergono anche alcuni dettagli dell'organizzazione dell'operazione "sicurezza" intorno a Negroponte e le difficoltà che si verificarono la sera del 4 marzo nella catena di comando americana.

Ed è quasi certo che anche la procura di Roma acquisirà nelle prossime ore il rapporto Usa senza gli omissis.

Insieme con l'auto sulla quale viaggiava il funzionario del Sismi, l'esame del rapporto viene ritenuto dagli investigatori il primo passo per poter poi eventualmente sentire i due componenti italiani della Commissione che non hanno controfirmato la relazione a patto che le loro motivazioni non siano coperte da segreto militare.

I pm Franco Ionta, Erminio Amelio e Pietro Saviotti, che hanno aperto un fascicolo per omicidio volontario e tentato omicidio, dovrebbero infine ascoltare Gianluca Preite, difeso dall'avvocato Carlo Taormina. Preite, un ingegnere che sostiene di aver lavorato per i servizi di sicurezza italiani anche durante la vicenda delle 'due Simone', spiegò nella scorse settimana di aver intercettato telefonate sul web tra l'Iraq e Roma durante l'operazione da cui scaturì la liberazione della giornalista de 'Il Manifesto', Giuliana Sgrena.

(1 maggio 2005)


  Visualizza il profilo di Ipsedixit  Invia un messaggio privato a Ipsedixit  Email Ipsedixit    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( 1 | 2 | 3 Pagina successiva )
  
0.231807 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: