FilmUP.com > Forum > Attualità - SCIENZA E FEDE, PUò ESISTERE UNIONE?
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > SCIENZA E FEDE, PUò ESISTERE UNIONE?   
Vai alla pagina ( 1 | 2 | 3 | 4 | 5 Pagina successiva )
Autore SCIENZA E FEDE, PUò ESISTERE UNIONE?
KARLMARX87


Reg.: 12 Apr 2005
Messaggi: 313
Da: SIENA (SI)
Inviato: 07-05-2005 14:55  
Il protagonista del mio avatar una volta disse: la scienza è zoppa senza la religione, la religione senza la scienza è cieca. personalmente non condivido il pensiero di questo straordinario scienziato ma è indubbio che la scienza debba rispondere a problematiche religiose e soprattutto viceversa. Giovanni paolo II conosciuto ai più come Giovanni Chiuso mentalmente da far paura secondo nella vergognosa enciclica Fides e Ratio scrive che solo attraverso la fede la ragione riceve i fondamenti metafisici che le permettono di elevarsi verso la contemplazione delle verità. ciò significa delineare come chi non "benefici" della fede non possa essere un valido scienziato. potremmo trascorrere ore a parlare di straordinari matematici e fisici che perfettamente atei hanno innalzato l'umanità con le loro opere, uno fra tutti Kurt TGodel, autore del teorema dell'incompletezza. oppure Selberg, Riemann, Hilbert, Radon e via dicendo.significa negare la validità delle loro scoperte e chiudersi in una botte piena di passato senza accettare il flusso del divenire. Agostino scrisse: diffida dai matematici perché nei loro pensieri hanno stretto un patto con il diavolo che li rende deliranti e incomprensibili! in un certo senso la chiesa gravita ancora intorno a simili bestialità. Bestialità che fecero esultare i cardinali all'inizio degli anni trenta quando l'atronomo Hubble scoprì che le galassie si allontanavano dalla terra in ogni direzione. disse, questo è il segno che siamo al centro dell'universo! poi arrivò un qualche matematico o fisico e disse: guardate cari cazzo di preti che se voi aveste anche la minima nozione di relatività capireste che è possibile che noi ci allontaniamo dalle altre galassie e loro da noi!!!! poi le osservazioni sembrano dimostrare questa tesi ma la Chiesa tutt'ora si rifiuta, nella persona di Coyne, "astrofisico"(poco più di astrologo viste le cazzate che spara) di schierarsi con la scienza. può dunque coesistere scienza e religione o una è l'antitesi dell'altra? possono esserci validissimi credenti scienziati(Einstein) ma la razionalità deve venire per fede? noi atei siamo irrazionali? non comprendiamo le cose? su un qualche vocabolario alla voce ateo lessi libero pensatore, gli atei sono questo, pensano un mondo materiale, fisico, alcuni matematico e non si preoccupano di difendere qualcuno(dio). al limite difendono la razionalità e si schierano contro chi vuole imporre la morale per legge(chiesa) perché desiderano una società libera!!
_________________
Povero mondo che non conosci la matematica e i sapori della vera musica per perderti nelle vanità delle parole senza senso impegnate nella retorica del passato.
(Enrico Bombieri, medaglia Field per la matematica)

  Visualizza il profilo di KARLMARX87  Invia un messaggio privato a KARLMARX87  Vai al sito web di KARLMARX87     Rispondi riportando il messaggio originario
Onirigeno

Reg.: 06 Mag 2005
Messaggi: 192
Da: Napoli (NA)
Inviato: 07-05-2005 15:03  
Molto forte ciò che dici.
Purtroppo non ho le tue stesse idee. Io credo che la scienze e la religione possano trovarsi in accordo. Il problema di noi persone comuni è far discernimento tra quello che ci dicono gli scienziati di buono e quello che fanno di male ("esultate... abbiamo inventato l'arma definitiva... la bomba atomica" Italo Svevo scrisse poi una apocalisse che io ritengo bellissima, leggetevi la coscienza di Zeno). Bisogna anche vedere però le varie cavolate che a volte fa la Chiesa, ma in fondo noi non stiamo tra quelle mura. Papa Giovanni Paolo non lo puoi chiamare chiuso mentalmente in quanto tentava di unire le religioni (!!!) e mandava in cntinuazione messaggi di pace contro l'America. Lo chiamo problema perchè non sempre è semplice capire cosa è bene e male.
Di certo non è sparando a zero sul papa e sulla Chiesa che lo faremo.

Nel rispetto delle tue idee,
Eugenio



_________________
E' buffo come i colori del vero mondo divengano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo. (Malcolm McDowell (Alexander DeLarge) in "Arancia meccanica")

[ Questo messaggio è stato modificato da: Onirigeno il 07-05-2005 alle 15:05 ]

  Visualizza il profilo di Onirigeno  Invia un messaggio privato a Onirigeno     Rispondi riportando il messaggio originario
KARLMARX87


Reg.: 12 Apr 2005
Messaggi: 313
Da: SIENA (SI)
Inviato: 07-05-2005 15:32  
io rispondo solo a tono alle offese della chiesa nei confronti delle persone di scienza. giovanni paolo secondo è stato forse il papa meno incline ad avere rapporti con la scienza, per questo è chiuso mentalmente. in campo religioso non mi interessa, stiamo parlando di scienza. il topic è chiaro e sarebbe bene attenersi ad esso. essere forti aiuta in quanto come disse Bertrand Shaw solo esagerando con i toni ti puoi fare ascoltare dA chi è' sordo!il topic parla per fare altri esempi di come si possa conciliare Big Bang e creazionismo, Darwin e Creazionismo! vorrei sentire le vostre opinioni su questo.

ti devo confutare anche se parzialmente anche riguardo alla bomba atomica. Un conto è essere scienziati e parlare e ragionare di scienza un conto è mettere la scienza al servizio della politica. Einstein scrisse a Roosvelt per far iniziare i lavori di Oppenheimer ma poi capì come la scienza aveva oltrepassato il limite piegandosi al volere della politica. la scienza nasce con una finalità etica esclusivamente positiva, poi è la tecnica che a volte la smerda a favore della politica. la scienza nasce come facoltà del pensiero e ricerca costante di soluzioni ai proplemi. la scienza non è bomba atomica. non cadete nel facile discorso che fa anche il governo(sia di destra che di sinistra, ammesso che esista la sinistra) e che lo spinge a dare soldi solo per la tecnologia al servizio dello stato.
_________________
Povero mondo che non conosci la matematica e i sapori della vera musica per perderti nelle vanità delle parole senza senso impegnate nella retorica del passato.
(Enrico Bombieri, medaglia Field per la matematica)

  Visualizza il profilo di KARLMARX87  Invia un messaggio privato a KARLMARX87  Vai al sito web di KARLMARX87     Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 07-05-2005 16:01  
Non credo che Einstein si sia mai pentito del consiglio dato a Roosvelt. Si trattava di anticipare Hitler, il male assoluto.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 07-05-2005 17:45  
Beh, Sant'Agostino era così, ma San Tommaso no, per esempio.Egli era convinto che arrivare a Dio avveniva attraverso un processo razionale.Il fatto è che anche i grandi filosofi o scienziati, prima di essere tali, sono uomini con caratteri ed esperienze diverse,che condizionano comunque le loro attività nel campo in cui operano.
Zichichi, per citarne un altro, è uno scienziato credente.
Per quanto mi riguarda, ammiro tutti e due i tipi di studiosi,l'importante è che arrivino alla meta che si sono prefissati.
_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 07-05-2005 17:48  
Leggete qui, anche se non si è d'accordo, è interessante.

http://www.riflessioni.it/testi/zichichi.htm
_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
caiomario
ex "Shady87"

Reg.: 04 Lug 2003
Messaggi: 2527
Da: Verona (VR)
Inviato: 07-05-2005 19:42  
quote:
In data 2005-05-07 17:45, ginestra scrive:
Beh, Sant'Agostino era così, ma San Tommaso no, per esempio.Egli era convinto che arrivare a Dio avveniva attraverso un processo razionale.Il fatto è che anche i grandi filosofi o scienziati, prima di essere tali, sono uomini con caratteri ed esperienze diverse,che condizionano comunque le loro attività nel campo in cui operano.
Zichichi, per citarne un altro, è uno scienziato credente.
Per quanto mi riguarda, ammiro tutti e due i tipi di studiosi,l'importante è che arrivino alla meta che si sono prefissati.




arrivare alla meta prefissata è sempre la cosa più importante, qualsiasi cosa si pensi.

per il resto guarda karlmarxstalinleninbabeuf87, non mi va di risponderti solo per il nick e certi lol .

  Visualizza il profilo di caiomario  Invia un messaggio privato a caiomario  Vai al sito web di caiomario     Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 07-05-2005 20:34  
Oh Signore, non c'azzecca niente Karl Marx con Stalin, su!!!!
_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
caiomario
ex "Shady87"

Reg.: 04 Lug 2003
Messaggi: 2527
Da: Verona (VR)
Inviato: 07-05-2005 23:36  
boh, era tanto per quotarti. in genere non si ha ragione leccando il culo ai prof?

  Visualizza il profilo di caiomario  Invia un messaggio privato a caiomario  Vai al sito web di caiomario     Rispondi riportando il messaggio originario
Onirigeno

Reg.: 06 Mag 2005
Messaggi: 192
Da: Napoli (NA)
Inviato: 08-05-2005 01:52  
quote:
In data 2005-05-07 20:34, ginestra scrive:
Oh Signore, non c'azzecca niente Karl Marx con Stalin, su!!!!




E' vero.
_________________
[ E' buffo come i colori del vero mondo divengano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo. {Malcolm McDowell (Alexander DeLarge) in "Arancia meccanica"} ]

  Visualizza il profilo di Onirigeno  Invia un messaggio privato a Onirigeno     Rispondi riportando il messaggio originario
KARLMARX87


Reg.: 12 Apr 2005
Messaggi: 313
Da: SIENA (SI)
Inviato: 08-05-2005 12:39  
quote:
In data 2005-05-07 19:42, caiomario scrive:
quote:
In data 2005-05-07 17:45, ginestra scrive:
Beh, Sant'Agostino era così, ma San Tommaso no, per esempio.Egli era convinto che arrivare a Dio avveniva attraverso un processo razionale.Il fatto è che anche i grandi filosofi o scienziati, prima di essere tali, sono uomini con caratteri ed esperienze diverse,che condizionano comunque le loro attività nel campo in cui operano.
Zichichi, per citarne un altro, è uno scienziato credente.
Per quanto mi riguarda, ammiro tutti e due i tipi di studiosi,l'importante è che arrivino alla meta che si sono prefissati.




arrivare alla meta prefissata è sempre la cosa più importante, qualsiasi cosa si pensi.

per il resto guarda karlmarxstalinleninbabeuf87, non mi va di risponderti solo per il nick e certi lol .


sciacquati la bocca prima di parlare, io di lenin e stalin non nevoglio neanche saper niente e l'ho scritto in diversi messaggi! seconda cosa prima dei tuoi interventi era un topic serio, adesso lo è di meno!
_________________
Povero mondo che non conosci la matematica e i sapori della vera musica per perderti nelle vanità delle parole senza senso impegnate nella retorica del passato.
(Enrico Bombieri, medaglia Field per la matematica)

  Visualizza il profilo di KARLMARX87  Invia un messaggio privato a KARLMARX87  Vai al sito web di KARLMARX87     Rispondi riportando il messaggio originario
KARLMARX87


Reg.: 12 Apr 2005
Messaggi: 313
Da: SIENA (SI)
Inviato: 08-05-2005 12:47  
TESTI
da "Perchè io credo in colui che ha fatto il mondo"
di Antonio Zichichi - Ed. il Saggiatore
E' opinione comune che le leggi dell'universo scoperte dalla scienza siano in conflitto con quelle imperscrutabili di Dio. La contrapposizione tra fede e scienza rappresenta uno dei dilemmi più laceranti del nostro tempo; un dramma che conobbe il suo primo controverso atto con Galileo Galilei.
Zichichi, smentisce e ribalta tale contrapposizione: "Non esiste alcuna scoperta scientifica che possa essere usata al fine di mettere in dubbio o di negare l'esistenza di Dio"
Proprio Galilei, scopritore del principio d'inerzia, della relatività e delle prime leggi che reggono il creato, era credente e considerava la scienza uno straordinario strumento per svelare i segreti di quella natura che porta le impronte di Colui che ha fatto il mondo. E credenti erano Maxwell e Planck, due padri della fisica contemporanea, uomini che hanno scoperto nuovi orizzonti sulle leggi dell'universo grazie allo studio di particelle infinitamente piccole; tanto piccole da non poter contenere traccia né di angeli né di santi, e da non poter quindi avallare, apparentemente, alcuna spiegazione razionale dell'esistenza del divino.
Le conquiste della scienza non oscurano le leggi divine, ma le rafforzano, contribuendo a risvegliare lo stupore e l'ammirazione per il meraviglioso spettacolo del cosmo, che va dal cuore di un protone ai confini dell'universo.
Nessuna scoperta scientifica ha messo in dubbio l'esistenza di Dio.
La scienza è fonte di valori che sono in comunione, non in antitesi con l'insegnamento delle Sacre Scritture, con i valori quindi della Verità Rivelata.
Né la Scienza né la Logica permettono di concludere che Dio non esiste.
Nessun ateo può quindi illudersi di essere più logico e scientifico di colui che crede. Chi sceglie l'Ateismo fa quindi un atto di Fede: nel nulla.
Credere in Dio è più logico e scientifico che credere nel nulla.
Si potrebbe obiettare: dal momento in cui risulta impossibile arrivare a Dio tramite scoperta di Logica Matematica o per via di una scoperta scientifica né Logica né scienza possono essere più invocate per arrivare all'atto di Fede. Tutto ciò è esatto. Infatti la fede è un dono di dio. Corroborata però dall'atto di Ragione nel Trascendente.
Si rifletta comunque un po’. La Logica Matematica e la Scienza sono attività intellettuali che operano nell'Immanente.
Se fosse possibile dimostrare l'esistenza di Dio per via di un rigoroso procedimento di Logica matematica, Dio sarebbe l'equivalente di un teorema matematico.
Se fosse possibile dimostrare l'esistenza di Dio per via di una serie di ricerche rigorosamente scientifiche, Dio sarebbe l'equivalente di una grande scoperta scientifica.
Se ciò fosse possibile, l'uomo sarebbe in grado di arrivare al teorema supremo: la dimostrazione matematica dell'esistenza di Dio.
Ovvero la più straordinaria di tutte le scoperte scientifiche: la scoperta di Dio.
Teorema e scoperta oltre le quali non potrebbe esserci nient'altro. Sia la ricerca matematica sia quella scientifica hanno invece una proprietà fondamentale in comune. Ogni scoperta apre nuovi orizzonti. Concetti mai prima immaginati, Colonne e Forze di cui nessuno era riuscito a fantasticare l'esistenza, si presentano agli occhi del ricercatore come tappe di un cammino apparentemente senza fine.
Colui che ha fatto il mondo queste cose le conosce. Solo un Suo pari potrebbe saperne altrettanto.
Noi siamo miseri mortali: fatti sì, a sua immagine e somiglianza. Privi però della Sua potenza intellettuale. Ecco perché io penso che noi non sapremo mai tutta la Matematica né tutta la Scienza. C'è un aspetto della realtà in cui viviamo che mi affascina in modo particolare: il cammino senza soste, l'ascesa continua, nello studio della Logica Matematica e della Scienza. Ciò è possibile grazie all'intelletto che ci ha voluto dare Colui che ha fatto il mondo.
E' un privilegio straordinario essere stati invitati al tavolo della ragione che opera l'Immanente e nel Trascendente. Attorno a quel tavolo noi siamo seduti, desiderosi di apprendere, non di cacciar via Colui che ci ha invitati. Il tavolo della ragione permette però all'uomo di riflettere sul Trascendente e sull'Immanente. Ed ecco dove l'atto di Fede, che è dono di Dio, si coniuga con l'atto di Ragione. Infatti la Ragione è dono di Dio.
Antonio Zichichi

cacca!! ho letto il libro di questo scienziato tutto fumo e poco arrosto e sono rimasto sbalordito. Cerca di vanificare tutto ciò che la scienza ha spiegato di incompatibile con le sacre scritture. non riporta neanche un fatto che dimostri che la scienza è in netta contraddizione con la Chiesa. La posizione secondo la quale se si dimostrasse l'esistenza di dio con la matematica definirebbe dio come un teorema mi sembra priva di valore. cerca di mettere un freno indirettamente alla matematica e poi, se dio fosse solo u teorema che male ci sarebbe?? l'obiettività del matematico o del fisico passa in secondo piano per dar valore alla certezza del personaggio dell'esistenza di Dio. Cacca, solo cacca. mi sembrano discorsi da medioevo quando si diceva che Dio è troppo grande per essere compreso solo perché non si poteva spiegare.
_________________
Povero mondo che non conosci la matematica e i sapori della vera musica per perderti nelle vanità delle parole senza senso impegnate nella retorica del passato.
(Enrico Bombieri, medaglia Field per la matematica)

  Visualizza il profilo di KARLMARX87  Invia un messaggio privato a KARLMARX87  Vai al sito web di KARLMARX87     Rispondi riportando il messaggio originario
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 08-05-2005 12:53  
mai visto una persona esprimersi in maniera così rozza

saresti più fine se ogni tanto usassi la parola cazzo
_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
KARLMARX87


Reg.: 12 Apr 2005
Messaggi: 313
Da: SIENA (SI)
Inviato: 08-05-2005 15:47  
Zichichi il fanfarone scrive: Chi sceglie l'Ateismo fa quindi un atto di Fede: nel nulla.
Credere in Dio è più logico e scientifico che credere nel nulla.
dove sta scritto che chi è ateo crede nel nulla? questa visione panteistica secondo la quale dio è tutto e chi non credo in lui non crede in nulla è molto superficiale e quando lessi il libro di Zichichi, all'epoca emeritamente considerato dal sottoscritto ci rimasi malissimo! ciò cozza con la realtà in quanto un ateo può benissimo credere in valori terreni come il rispetto, la razionalità, l'uguaglianza l'ambientalismo e quant'altro. mi fanno paura queste tesi da mentalità paleozoica soprattutto se pronunciate da uno dei maggiori scienziati italiani( che all'estero considerano solo un ciarlatano, lo dico per la cronaca). rivolgo ancorala domanda cruciale: come si può conciliare Big Bang e creazionismo ed evoluzionismo con con creazionismo?l'uomo è davvero nato sei mila anni fa a immagine e somiglianza di Dio? o Dio è stato creato ad immagine e somiglianza dell'uomo come sostiene Feuerbach?
_________________
Povero mondo che non conosci la matematica e i sapori della vera musica per perderti nelle vanità delle parole senza senso impegnate nella retorica del passato.
(Enrico Bombieri, medaglia Field per la matematica)

  Visualizza il profilo di KARLMARX87  Invia un messaggio privato a KARLMARX87  Vai al sito web di KARLMARX87     Rispondi riportando il messaggio originario
Ascanio

Reg.: 26 Gen 2004
Messaggi: 1277
Da: Arosio (CO)
Inviato: 08-05-2005 20:26  
Shopenahuer una volta scrisse."fede e sapere non vanno d'accordo, stanno nella stessa gabbia come il lupo e l'agnello".
Ho sempre pensato che più l'uomo va avanti con le scoperte scientifiche più trova ridicole alcune dottrine.
Penso che questo sia accaduto con il cristianesimo.
_________________
LEG XIIII GEMINA MARTIA VICTRIX

  Visualizza il profilo di Ascanio  Invia un messaggio privato a Ascanio  Email Ascanio    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( 1 | 2 | 3 | 4 | 5 Pagina successiva )
  
0.232156 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: