FilmUP.com > Forum > Attualità - BERLUSCONI E TREMONTI : ECCO COME BUTTANO I SOLDI DEGLI ITALIANI
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > BERLUSCONI E TREMONTI : ECCO COME BUTTANO I SOLDI DEGLI ITALIANI   
Vai alla pagina ( 1 | 2 Pagina successiva )
Autore BERLUSCONI E TREMONTI : ECCO COME BUTTANO I SOLDI DEGLI ITALIANI
londoner

Reg.: 22 Gen 2005
Messaggi: 690
Da: london (es)
Inviato: 14-05-2005 12:37  
In queste ultime settimane gli arrivi di italiani in cerca di lavoro in Gran Bretagna sono aumentati a dismisura, a tal punto che compagnie economiche come la Ryan Air stanno facendo affari d’oro vendendo biglietti a prezzo pieno, vista la scarsa disponibilità di posti vacanti.
Più persone hanno riferito di aver vissuto negli ultimi mesi passati in Italia delle situazioni da denuncia, tant’è che qui a Londra le sedi centrali delle agenzie interinali di cui riferirò in seguito stanno in queste ore discutendo la possibilità di denunciare il governo italiano e ritirare la licenza, oltre a citare in causa per diffamazione e mancato rispetto degli accordi societari internazionali le filiali italiane.
Ma andiamo con ordine e spieghiamo cosa sta succedendo, visto che in Italia queste notizie tendono a essere soffocate dal monopolio dell’informazione berlusconiano.
Diversi italiani (specialmente disoccupati o con una situazione lavorativa precaria) negli ultimi sei mesi hanno ricevuto telefonate da filiali italiane di agenzie interinali internazionali (Temporary, Adecco, Manpower ecc.). Qui una gentile signorina invitava il disoccupato o il precario a frequentare “corsi di specializzazione”, garantendo al termine degli stessi una maggiore possibilità di ingresso nel mondo del lavoro. In breve la telefonata andava più o meno in questi termini :

“se tu farai questo corso al termine dello stesso avrai una agevolazione, non solo perché migliorerai il tuo curriculum, ma anche perché la nostra società, sapendo che tu hai partecipato, proporrà a tutte le aziende la tua candidatura specificando che tu hai sostenuto un corso professionale. In pratica noi formiamo il lavoratore esattamente come l’azienda ci chiede di prepararlo”.

E fin qui sembrerebbe tutto regolare. Ma poi vengono aggiunti particolari che farebbero insospettire chiunque :

- puoi scegliere tutti i corsi che vuoi (internet, inglese commerciale, HTML, JAVA, OFFICE, lotus ecc. )
- i corsi durano due settimane (dal lunedì al venerdì, 8 ore al giorno)
- i corsi sono assolutamente gratuiti

Gratuiti ?

Questa è una parola che in Italia ha sempre fatto rima con truffa, un po’ come quando c’erano italiani convinti che guardare mediaset fosse gratis, e non si rendevano conto che perdevano ore e ore a riempirsi di pubblicità e poi a pagare con gli interessi direttamente al presidente del consiglio tasse aggiuntive qualunque prodotto decidessero di acquistare.

Ma torniamo alla truffa di questi mesi. Questi poveri ragazzi che si sono presentati ai “corsi” delle agenzie interinali hanno raccontato di essere stati accolti molto gentilmente dalle segretarie delle agenzie, ma poi il corso si è rivelato una pura truffa. Inglese spiegato da italiani che anziché tenere lezioni facevano parlare solo gli studenti (tutti su livelli di conoscenza linguistica differenti), corsi informatici senza il computer, corsi di HTML che consistevano sostanzialmente nell’utilizzo (peraltro approssimativo e teorico di Frontpage).

C’è chi è andato a fondo alla questione e ora l’inganno è stato finalmente svelato.

Come noto, in questi ultimi mesi, la situazione economica italiana determinata dal disastro di Berlusconi e Tremonti è sfociata addirittura in piena recessione. Trovare un posto di lavoro in Italia è praticamente impossibile.
Le agenzie interinali stavano dunque pagando direttamente il prezzo della crisi, visto che non riuscivano a trovare lavoro per nessuno e dunque non potevano prendere la commissione (loro unica fonte di entrata legale).
E’ venuto loro in aiuto il governo Berlusconi. Questi ha pensato di dare soldi (denaro degli italiani, soldi provenienti da tasse e imposte!) a tutte le agenzie che organizzassero corsi di inglese, internet, impresa (le famose tre I della campagna elettorale del bugiardo di professione). Le agenzie, dunque, in piena carestia di lavoro hanno ottenuto quattrini e hanno allestito corsi improvvisati, assolutamente inutili per gli studenti (già disoccupati, e dunque bisognosi di lavoro e non di truffe e raggiri pagati con i loro quattrini) solo per racimolare soldi.
Molti italiani raccontano che se si cammina per le vie centrali delle principali città (Milano, Torino, Roma) le agenzie interinali continuano ad esporre questi cartelli che pubblicizzano questi “corsi gratuiti”. Alcuni ragazzi hanno addirittura ricevuto offerte di denaro dalle agenzie per partecipare ai corsi : “se segui tre corsi a tua scelta per 6 settimane ti paghiamo il terzo corso 3 euro all’ora”. Praticamente davano loro un euro all’ora per ogni corso (naturalmente in nero) per invogliare alla frequenza e prendere più soldi possibili dallo stato centrale senza fornire lavoro e quindi senza lavorare.
Berlusconi ha dunque utilizzato i soldi degli italiani per fare arrivare denaro contante alle agenzie che dovrebbero fornire lavoro, senza che queste lo forniscano. Chi paga il prezzo di tutto ciò naturalmente sono i disoccupati (le cui famiglie pagano le tasse, che vengono poi distribuite da Tremonti e Berlusconi alle agenzie interinali, senza che queste abbiano la necessità di trovare lavoro a chi ne è sprovvisto).
E’ logico che società prestigiose a livello internazionale come Adecco e Manpower stiano per denunciare Berlusconi e il governo italiano e stiano pensando di levare la licenza alle loro filiali in Italia. Queste sono cose di una gravità inaudita, che non avvengono in nessun paese ad economia capitalistica avanzata.
Qui in Gran Bretagna per esempio le agenzie interinali sono letteralmente migliaia, ma dalle più piccole alle più grandi nessuna si sognerebbe mai di organizzare corsi, semplicemente perché Blair non darebbe il becco di un quattrino ! Ma scherziamo ? Questi devono trovare il lavoro agli altri, non prendere soldi dal governo ! Il governo inglese invece paga direttamente alcuni corsi (quelli veri, durata di due-tre anni, non settimane) agli studenti chi ne fanno richiesta. Questi corsi possono costare anche migliaia di sterline, dipende dalla materia e dal livello di specializzazione. Ma poi, quando lo studente entra nel mondo del lavoro, dovrà rimborsare il governo fino all’ultimo penny ricevuto (a rate e a interessi zero). Ecco una delle ragioni per cui l’economia inglese va a gonfie vele e quella italiana è alla frutta.
In Italia il grosso dei soldi va a chi non lavora e non ha mai lavorato in vita sua, proprio come il Presidente del consiglio, onorevole Silvio Berlusconi
Speculare sulla pelle dei disoccupati e di precari per ottenere finanziamenti dal governo è un’operazione disgustosa, da denuncia. Ma le colpe più gravi sono senza dubbio di Berlusconi e Tremonti che in questi ultimi anni hanno fatto uscire dalle casse dello stato migliaia di miliardi e li hanno consegnati allegramente a persone che non avrebbero mai dovuto ricevere denaro pubblico, per nessuna ragione.
E’ così che il sistema va in recessione. Quei soldi sono improduttivi, sono un insulto ai principi del capitalismo. Nessuno ha lavorato per ottenerli e sono circolati da tasche di lavoratori (che hanno pagato le tasse allo stato) per finire nelle tasche di chi dovrebbe trovare posti di lavoro ai disoccupati, come unica soluzione per ottenere profitto. Altro che recessione, qui siamo al delirio, alla contraddizione pura. In UK per molto, molto meno si finisce in carcere e non si esce presto per reati di questa gravità. Ma a quanto pare, nonostante la notizia stia iniziando a circolare a livello europeo, molte agenzie interinali italiane stanno continuando a offrire corsi truffa per ottenere finanziamenti dal governo. E tali finanziamenti continuano ad essere elargiti. E’ semplicemente vergognoso.



  Visualizza il profilo di londoner  Invia un messaggio privato a londoner    Rispondi riportando il messaggio originario
Tristam
ex "mattia"

Reg.: 15 Apr 2002
Messaggi: 10671
Da: genova (GE)
Inviato: 14-05-2005 13:14  
A parte, va beh, la questione, che se fosse interamente vera, farebbe alquanto pena, a me interessava di più sapere dove vivi ora...
Dal tuo nick si direbbe Londra... è vero?
_________________
"C'è una sola cosa che prendo sul serio qui, e cioè l'impegno che ho dato a xxxxxxxx e a cercare di farlo nel miglior modo possibile"

  Visualizza il profilo di Tristam  Invia un messaggio privato a Tristam  Vai al sito web di Tristam    Rispondi riportando il messaggio originario
londoner

Reg.: 22 Gen 2005
Messaggi: 690
Da: london (es)
Inviato: 14-05-2005 13:15  
Si`. Anche tu ?

  Visualizza il profilo di londoner  Invia un messaggio privato a londoner    Rispondi riportando il messaggio originario
Tristam
ex "mattia"

Reg.: 15 Apr 2002
Messaggi: 10671
Da: genova (GE)
Inviato: 14-05-2005 13:18  
Ho vissuto per tre anni a Londra fino allo scorso novembre. Che bello! Finalmente un concittadino. Raccontami un pò qualcosa di te e di Londra...
_________________
"C'è una sola cosa che prendo sul serio qui, e cioè l'impegno che ho dato a xxxxxxxx e a cercare di farlo nel miglior modo possibile"

  Visualizza il profilo di Tristam  Invia un messaggio privato a Tristam  Vai al sito web di Tristam    Rispondi riportando il messaggio originario
londoner

Reg.: 22 Gen 2005
Messaggi: 690
Da: london (es)
Inviato: 14-05-2005 13:35  
Vivo a Wembley, ma mi sono girato praticamente tutto l`ovest e il nord ovest londinese. La Londra che adoro e` quella che va dalla zona 3 alla 6.
Sono partito dall`Italia con una laurea in scienze politiche (di cui sono orgoglioso, in quanto quadriennalista) ma ho dovuto fare il lavapiatti e lavori di fatica durante i miei primi mesi (come moltissimi italiani sono arrivato con un inglese scolastico, cioe` inesistente!).
Mi sono comunque divertito, ho conosciuto una marea di gente (tutti immigrati ovviamente). Ho fatto questa vita per qualche mese, poi il mio inglese e` cominciato a migliorare, e sai meglio di me come e` il mercato del lavoro qui. Appena riesci ad interloquire in maniera accettabile al telefono il tuo problema diviene quello di rifiutare i posti di lavoro, non quello di trovare un`occupazione. Ormai sono a Londra da anni, non credo che tornero` mai in Italia, sebbene dal punto di vista estetico (e alimentare!) non ci sia paragone. Ovviamente una volta all`anno torno a salutare la mia famiglia e i miei vecchi amici, ma pensare di tornare a lavorare (cioe` a fare il disoccupato)...beh, no! Dato che sei un mio concittadino sai bene che qui la mentalita` e` completamente differente, certe baggianate che in Italia vengono spacciate per verita` non attecchiscono. Ultimamente stavo pensando di farmi qualche mese in Scozia e in Irlanda, ma sono molto indeciso. Londra e` una realta` a se stante. Trovo difficile staccarmene per giorni, non so se riuscirei a farne a meno per mesi...
E tu dove vivi ? Che zone di Londra hai frequentato ?

P.S. Ma che freddo fa in questi giorni ?

[ Questo messaggio è stato modificato da: londoner il 14-05-2005 alle 13:36 ]

  Visualizza il profilo di londoner  Invia un messaggio privato a londoner    Rispondi riportando il messaggio originario
Tristam
ex "mattia"

Reg.: 15 Apr 2002
Messaggi: 10671
Da: genova (GE)
Inviato: 14-05-2005 14:11  
simile sorta tua. inizi molto difficili, poi una vita più rilassata e avvincente. Londra è una città meravigliosa che tira fuori la necessità di vivere. Ho vissuto ad Holloway raod per 1 anno e mezzo, e poi sono riuscito a trovare una casa magnifica e conveniente in Angel. Ho lavorato per 2 anni e mezzo a Soho, da dove non mi sono praticamente mai allontanato, fino a diventare assistant team leader in Fresh and Wild. Poi ho mollato tutto appena in Italia mi è stato offerto un lavoro che non potevo rifiutare.
La cosa bella di Londra e che nessuno sa è la dignità civile che questa città, ma tutta la nazione, ti offre. Costo della vita bassissimo, molto più basso che a Milano, offerta di lavoro sempre costante e ancora più importante possibilità di accedere ad ogni vantaggio quasi gratuitamente, dal dottore a qualasiasi altro apparato statale, sociale, culturale, sanitario.
Una vera città...


_________________
Una minchia/sapida

[ Questo messaggio è stato modificato da: Tristam il 14-05-2005 alle 14:12 ]

  Visualizza il profilo di Tristam  Invia un messaggio privato a Tristam  Vai al sito web di Tristam    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 14-05-2005 14:35  
tante belle informazioni di cui non avevo mai sentito parlare. mi ricorda molto "la truffa del prosciutto".
Un articoletto sull'Unità o qualche altro riferimento alla sequela di cose clamorose che affermi ce lo hai?

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
londoner

Reg.: 22 Gen 2005
Messaggi: 690
Da: london (es)
Inviato: 14-05-2005 16:56  
quote:
In data 2005-05-14 14:11, Tristam scrive:
Costo della vita bassissimo, molto più basso che a Milano, offerta di lavoro sempre costante e ancora più importante possibilità di accedere ad ogni vantaggio quasi gratuitamente, dal dottore a qualasiasi altro apparato statale, sociale, culturale, sanitario.
Una vera città...




Pensa che qui sul forum c`era un utente che sosteneva che per mangiare fuori a Londra ci volessero almeno 150 euro testa

E` impressionante l`ignoranza che circola a proposito di questa meravigliosa Megalopoli: se uno si informa, gira, conosce i posti spende davvero la meta` che a Milano, con la differenza che guadagna piu` del doppio


Comunque sei il primo da anni che sento ritornato in madrepatria in questo periodo, devi avere trovato proprio un lavoro spettacolare per avere fatto una scelta del genere. Complimenti.
_________________
Ecco l'immagine dell'Italia all'estero:
parte prima
parte seconda

  Visualizza il profilo di londoner  Invia un messaggio privato a londoner    Rispondi riportando il messaggio originario
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 14-05-2005 17:01  
quote:
In data 2005-05-14 16:56, londoner scrive:

Pensa che qui sul forum c`era un utente che sosteneva che per mangiare fuori a Londra ci volessero almeno 150 euro testa

ti sei dimenticato
in un bel ristorante

complimenti
_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
londoner

Reg.: 22 Gen 2005
Messaggi: 690
Da: london (es)
Inviato: 14-05-2005 17:05  
ecco chi era


_________________
Ecco l'immagine dell'Italia all'estero:
parte prima
parte seconda

  Visualizza il profilo di londoner  Invia un messaggio privato a londoner    Rispondi riportando il messaggio originario
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 14-05-2005 17:12  

_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
londoner

Reg.: 22 Gen 2005
Messaggi: 690
Da: london (es)
Inviato: 14-05-2005 17:16  
quote:
In data 2005-04-15 15:38, Tenenbaum scrive:
perchè non ci racconti del fatto che per mangiare bene devi pagare 150 € a testa in England ?




per la precisione la frase era questa
Ti garantisco che raramente ho sentito sciocchezze di tale portata (Berlusconi e Tremonti esclusi, si capisce). Se vai nei ristoranti etnici mangi bene con meno quattrini che in Italia.

_________________
Ecco l'immagine dell'Italia all'estero:
parte prima
parte seconda

  Visualizza il profilo di londoner  Invia un messaggio privato a londoner    Rispondi riportando il messaggio originario
Tristam
ex "mattia"

Reg.: 15 Apr 2002
Messaggi: 10671
Da: genova (GE)
Inviato: 14-05-2005 17:18  
Beh mangiare bene a Londra per me è sempre stata una realtà. Sia a casa che fuori. Non mi è mai mancata l'Italia da questo punto di vista, mentre mi manca moltissimo, ancora adesso, l'Inghilterra per il cibo... sob.
Sia ai supermercati che ai ristoranti la scelta è sempre stata così ampia che non ho mai sentito il bisogno di fare un paragone. Certo in Italia probabilmente, in assoluto, si mangia meglio, cucine + regionali e quindi più specifiche ed elaborate, ma le cucine che convivono a Londra sono così tante che provarle tutte passano anni. E poi mangiare bene e soprattutto tanto costava, quando si esagerava, sulle 20/25 sterline a testa... compreso il vino. Normalmente 10/15 euro e te ne andavi satollo e pienamente soddisfatto. In upper street, dove ho vissuto c'erano, i ristoranti di mezzo mondo...


_________________
Una minchia/sapida

[ Questo messaggio è stato modificato da: Tristam il 14-05-2005 alle 17:21 ]

  Visualizza il profilo di Tristam  Invia un messaggio privato a Tristam  Vai al sito web di Tristam    Rispondi riportando il messaggio originario
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 14-05-2005 17:24  
quote:
In data 2005-05-14 17:16, londoner scrive:
quote:
In data 2005-04-15 15:38, Tenenbaum scrive:
perchè non ci racconti del fatto che per mangiare bene devi pagare 150 € a testa in England ?




per la precisione la frase era questa
Ti garantisco che raramente ho sentito sciocchezze di tale portata (Berlusconi e Tremonti esclusi, si capisce). Se vai nei ristoranti etnici mangi bene con meno quattrini che in Italia.



ribadisco
dipende da dove vai
_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
Hamish

Reg.: 21 Mag 2004
Messaggi: 8354
Da: Marigliano (NA)
Inviato: 14-05-2005 17:53  
Mi avete fatto venir voglia di venire a Londra dopo la laurea...Magari lo faccio sul serio!!Qualche dritta da darmi?
_________________
IO DIFENDO LA COSTITUZIONE. FIRMATE.

  Visualizza il profilo di Hamish  Invia un messaggio privato a Hamish    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( 1 | 2 Pagina successiva )
  
0.133298 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: